User Tag List

Pagina 1 di 18 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 177
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Nov 2009
    Messaggi
    442
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Cool Il fallimento del neoliberismo

    Il controllo e un sano moralismo, sono le nostre uniche vie di salvezza

    Con Il crollo del muro di Berlino e il crollo dell'URSS tutto l'occidente ha subito un cambiamento epocale che ha spinto i governi dei vari paesi verso una egemonia ideologica Neoliberista.

    Il suo modello come dottrina di pensiero, è molto semplice:

    - Moderazione salariale utile a creare posti di lavoro,

    - Aumentare le tasse sui salari e sulla competitività delle imprese,

    - L'uguaglianza= fonte di inefficienza,

    - Il codice del lavoro è un fattore di rigidità per le imprese,

    - La spesa pubblica, in quanto improduttiva, deve essere minimizzata,
    ecc.

    L'attuazione di tale ideologia non poteva avvenire senza la mobilitazione di gran parte della sinistra, la quale molto spesso condivide tali dogmi. Ciò ha lasciato campo libero al Neoliberismo in tutti gli aspetti della nostra vita

    La metodica applicazione di tali principi ha condotto al declino sociale e la mercificazione di tutte le attività economiche e sociali di pubblico dominio.

    Lo sviluppo di insicurezza, legato alla maggiore flessibilità del lavoro, bassi salari che hanno spinto verso un forte aumento della disuguaglianza sociale.

    La riforme fiscali degli ultimi due decenni, hanno favorito le fasce sociali più ricche e penalizzato quelle con il reddito più basso

    Molti servizi pubblici sono stati smantellati...

    Previdenza sociale, indennità di disoccupazione e le condizioni di adesione al pensionamento sono sempre sotto attacco da parte di entrambe le forze politiche e dei media....

    Inoltre, il tasso di disoccupazione è rimasto ad un livello ancora troppo elevato... in questo modo si è creata una diseguaglianza di rapporti di forza tra datori di lavoro e lavoratori,

    In alcuni paesi, la crisi economica ha portato alla riscoperta delle molte virtù del "modello di economia sociale", in opposizione al palese fallimento del neoliberismo, cioè, del capitalismo più sfrenato. Anche se in Italia questo fallimento viene abilmente nascosto dai media i quali cercano di distrarre le masse con altre discussioni fatte spesso di pura demagogia.

    Attaccare i paradisi fiscali, i bonus finanziari significa combattere i sintomi del capitalismo finanziario,combattere la regressione sociale e l'estensione della mercificazione a tutta la società, combattere le strategie liberiste che tentano di raccogliere tutti i vantaggi delle battaglie politiche fatte dai lavoratori nel corso della storia.
    Ma La crisi non ha affievolito le pretese della dottrina Neoliberista in Italia. Il rifiuto di aumentare le tasse sui più ricchi (per non parlare del mantenimento delle solite scappatoie fiscali...) mostra le loro vere intenzioni..mostra la politica che questi signori hanno sempre perseguito fino ad oggi. i continui attacchi contro le conquiste sociali, così come la politica di riduzione della spesa pubblica sul versante della solidarietà ...
    l'unica via d'uscita consiste nel creare una vera opposizione che riscopra una volta per tutte certi valori morali ed etici che al pari della stabilità sociale spesso sono oggetto di attacchi e speculazioni continue da parti dei media e della politica....e persino in certi forum con i loro "opinion makers" liberisti...
    Hic Sunt Leones.
    Ultima modifica di Hic sunt leones; 03-08-10 alle 01:12

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    repubblicano perciò di Sx
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    dove il dubbio è impossibile la certezza è sempre eguale
    Messaggi
    12,169
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il fallimento del neoliberismo

    credo che il centro-sinistra non possa continuar ad oscillare tra paleomarxismo e neoliberismo. Esistono, da sempre, altri modi di considerare il rapposto capitale-lavoro, Credo che la vetusta formula mazziniana del "capitale e lavoro nelle stesse mani", un cooperativismo che sia veramente tale, rappresentino ancora una soluzione possibile, ed una forte scommessa su un altro mondo possibile.
    "E' decretato che ogni uomo il quale s'accosta alla setta dei moderati debba smarrire a un tratto senso morale e dignità di coscienza?" G. Mazzini

    http://www.novefebbraio.it/

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Nov 2009
    Messaggi
    442
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Cool Rif: Il fallimento del neoliberismo

    errata corrige
    attacchi e speculazioni continue da parte dei media e della politica....e persino in certi ecc.
    perdonate i miei eventuali errori di battitura ma purtroppo ho solo pochi minuti per ricontrollare il tutto per via di un limite di modifica...:0009039: imposto da qualcuno..:4432:
    Ultima modifica di Hic sunt leones; 03-08-10 alle 01:41

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Nov 2009
    Messaggi
    442
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Cool Rif: Il fallimento del neoliberismo

    :4432::4432::4432::4432::4432::4432:
    Ultima modifica di Hic sunt leones; 03-08-10 alle 02:15

  5. #5
    Gianicolo, 1849
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    37,615
    Mentioned
    516 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il fallimento del neoliberismo

    Citazione Originariamente Scritto da Hic sunt leones Visualizza Messaggio
    Il controllo e un sano moralismo, sono le nostre uniche vie di salvezza

    Con Il crollo del muro di Berlino e il crollo dell'URSS tutto l'occidente ha subito un cambiamento epocale che ha spinto i governi dei vari paesi verso una egemonia ideologica Neoliberista.
    Leggevo sabato degli applausi a Obama e Marchionne a Detroit.

    Salvati dal tracollo e dalla miseria. Ma a 14 $/ora, mentre ai tempi della socialdemocrazia un operaio dell'industria automobilistica guadagnava 30/35 $/ora, era middle class, mandava i figli al college, si faceva la casetta col giardinetto e la rimessa per la macchina.

    L'impoverimento della middle class produttiva non potrà che trascinare verso il basso l'economia (commercio, immobiliare, servizi, rendite...)
    Lo stesso processo è in atto in Italia, in Spagna, in Grecia, etc etc

    Più fallimentare di così il sistema neoliberista legato alla globalizzazione non potrebbe essere.
    Certo, il peggio non è morto mai, quindi non si sa cosa ci riserva il futuro.
    Però Obama l'industria automobilistica americana l'ha salvata, la nostra se ne va in Serbia.
    A loro le delizie del welfare socialista, a noi le nequizie del monetarismo ortodosso.
    Ultima modifica di Grifo; 03-08-10 alle 03:49
    Io sono al bando da circoli, logge e sagrestie.
    Ma col mio carattere e i miei gusti me ne consolo facilmente.

  6. #6
    Utente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Impero Romano
    Messaggi
    11,966
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il fallimento del neoliberismo

    Citazione Originariamente Scritto da Grifo Visualizza Messaggio
    Leggevo sabato degli applausi a Obama e Marchionne a Detroit.

    Salvati dal tracollo e dalla miseria. Ma a 14 $/ora, mentre ai tempi della socialdemocrazia un operaio dell'industria automobilistica guadagnava 30/35 $/ora, era middle class, mandava i figli al college, si faceva la casetta col giardinetto e la rimessa per la macchina.

    LOL WHAT? Quando mai c'è stata la socialdemocrazia negli States? ostridicolo:

    E comunque 14 dollari l'ora sono circa 2.500 dollari mensili, scusa se è poco per un lavoro manuale senza qualifica. I 30/35 dollari l'ora di non si sa quando te li sei sognati.

    Semmai la storia è così: la General Motors dava retribuzioni alte sovrastimate perché faceva debito, se qualche anno fà prendevano 5-600 dollari in più (e non il doppio come dici) è solo per la cattiva gestione aziendale che c'era, non certo un modello da seguire visto che ha portato GM sull'orlo del fallimento.

    Per il resto l'autore del thread ha puri deliri, il liberalismo in Italia non si è mai visto, tutt'altro siamo in una economia socialdemocratica statalista.
    Ultima modifica di Cesare; 03-08-10 alle 04:00
    .

  7. #7
    Liberal
    Data Registrazione
    13 Jul 2008
    Località
    New York
    Messaggi
    27,019
    Mentioned
    163 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il fallimento del neoliberismo

    Citazione Originariamente Scritto da Lucas86 Visualizza Messaggio
    LOL WHAT? Quando mai c'è stata la socialdemocrazia negli States? ostridicolo:

    E comunque 14 dollari l'ora sono circa 2.500 dollari mensili, scusa se è poco per un lavoro manuale senza qualifica. I 30/35 dollari l'ora di non si sa quando te li sei sognati.

    Semmai la storia è così: la General Motors dava retribuzioni alte sovrastimate perché faceva debito, se qualche anno fà prendevano 5-600 dollari in più (e non il doppio come dici) è solo per la cattiva gestione aziendale che c'era, non certo un modello da seguire visto che ha portato GM sull'orlo del fallimento.

    Per il resto l'autore del thread ha puri deliri, il liberalismo in Italia non si è mai visto, tutt'altro siamo in una economia socialdemocratica statalista.
    :giagia::giagia:
    Quoto alla stragrande, negli ultimi anni il modello italiano, un mix micidiale di statalismo/corporativismo è stato portato all'estremo, altro che liberismo.

    E quando l'inflazione è spinta in alto dalla mancanza di concorrenza,tasse e contributi pensionistici mangiano il 60 % dello stipendio per permettere agli evasori di farsi il SUV e alle clientele poltiche di sistemarsi a vita, per la classe media è notte fonda.

    Poi la politica ti racconta che la colpa è della Cina, dell'Europa e della mondalizzazione..e si arriva a definire gli USA un paese che felice quando era socialista!!ostridicolo:
    “Productivity isn't everything, but, in the long run, it is almost everything. A country’s ability to improve its standard of living over time depends almost entirely on its ability to raise its output per worker.”
    — Paul Krugman

  8. #8
    Ich Bin Ein Südtiroler
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    UE-28
    Messaggi
    66,555
    Mentioned
    304 Post(s)
    Tagged
    55 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    6

    Predefinito Rif: Il fallimento del neoliberismo

    Citazione Originariamente Scritto da Grifo Visualizza Messaggio
    Leggevo sabato degli applausi a Obama e Marchionne a Detroit.

    Salvati dal tracollo e dalla miseria. Ma a 14 $/ora, mentre ai tempi della socialdemocrazia un operaio dell'industria automobilistica guadagnava 30/35 $/ora, era middle class, mandava i figli al college, si faceva la casetta col giardinetto e la rimessa per la macchina.

    L'impoverimento della middle class produttiva non potrà che trascinare verso il basso l'economia (commercio, immobiliare, servizi, rendite...)
    Lo stesso processo è in atto in Italia, in Spagna, in Grecia, etc etc
    Lamentarsi dell'impoverimento degli operai del settore automobilistico è un pò come piangere la perdita del business dei piccioni viaggiatori.. :giagia:
    "Quante persone ci sono in questa strada, un centinaio? Quante sono le persone intelligenti, sette, otto? Bene, io lavoro per le altre novantadue" Phineas Taylor Barnum

    UE, mondo, futuro Michio Kaku:
    https://www.youtube.com/watch?v=7NPC47qMJVg

  9. #9
    Ich Bin Ein Südtiroler
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    UE-28
    Messaggi
    66,555
    Mentioned
    304 Post(s)
    Tagged
    55 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    6

    Predefinito Rif: Il fallimento del neoliberismo

    "Quante persone ci sono in questa strada, un centinaio? Quante sono le persone intelligenti, sette, otto? Bene, io lavoro per le altre novantadue" Phineas Taylor Barnum

    UE, mondo, futuro Michio Kaku:
    https://www.youtube.com/watch?v=7NPC47qMJVg

  10. #10
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,892
    Mentioned
    93 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il fallimento del neoliberismo

    Citazione Originariamente Scritto da Razionalista Visualizza Messaggio
    Raz. se diventato "complottista" o hai finalmente aperto gli occhi?:sofico:
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

 

 
Pagina 1 di 18 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il neoliberismo
    Di Sabotaggio nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19-08-08, 11:43
  2. Neoliberismo o solidarieta' ?
    Di SemparQuel nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 31-03-06, 12:23
  3. Destra e neoliberismo
    Di LeleRm nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 30-08-04, 10:06
  4. Arrestare il neoliberismo
    Di cornelio nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-05-03, 01:47
  5. Alca, neoliberismo, Cuba e il PRC
    Di yurj nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-11-02, 16:31

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226