User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
Like Tree2Likes
  • 2 Post By Lord Attilio

Discussione: Movimento Democratici e Progressisti: bocciata l’unità del centrosinistra

  1. #1
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,743
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Movimento Democratici e Progressisti: bocciata l’unità del centrosinistra


    Movimento Democratici e Progressisti: bocciata l’unità del centrosinistra
    Si è conclusa ieri Fondamenta, la kermesse milanese di tre giornate di Articolo 1 – Mdp. “L’appuntamento di Milano è una tappa importante della costruzione del nostro progetto, che nelle settimane immediatamente successive dovrà vivere e arricchirsi a livello territoriale” si legge sul sito del nuovo movimento creato dai fuoriusciti del Partito Democratico. Intenzionati a creare un partito alternativo al Pd, al fine di intercettare l’elettorato di centro-sinistra e sinistra deluso dal renzismo, “ripartendo dalle fondamenta per superare la crisi e costruire futuro”.
    Movimento Democratici e Progressisti: nuova proposta elettorale

    “Intendiamo animare questo percorso in forma aperta – si continua a leggere sul post – coinvolgendo fin da Milano gli interlocutori politici e sociali con i quali vogliamo costruire la proposta di cambiamento da presentare agli italiani alle prossime elezioni”.
    Molti gli argomenti sul banco delle tre giornate allo Spazio MegaWatt Court di Milano. Tra i principali: futuro del centro-sinistra; rapporto con il Partito Democratico; sfida elettorale ai movimenti populisti; elezioni e riforma elettorale; lavoro e voucher.
    Molti anche gli ospiti. Oltre ai big Articolo 1, come Bersani e D’Alema, presenti anche le parti sociali con la leader CGIL Susanna Camusso, e Emma Bonino.
    Movimento Democratici e Progressisti: l’intervento di Pisapia

    Tra gli ospiti più attesi, l’ex sindaco del capoluogo lombardo, Giuliano Pisapia. Ed è proprio l’intervento del leader di Campo Progressista, ad accendere il dibattito mediatico maggiore. “Dopo le amministrative diamoci, al più presto, un appuntamento nazionale fondativo di un nuovo centrosinistra” esorta l’ex primo cittadino milanese. “Siamo di fronte ad un’enorme sfida. Ma se siamo credibili, forti e uniti per ragionare sul futuro, allora riusciremo a creare quel soggetto che tanti aspettano. Non più le tende ma le case. Una nuova casa per tutti”.

    Durante l’intervento, l’appello all’unità del centro-sinistra è un climax ascendente. “Lo dico e lo ripeto: c’è stato un piccolo passo avanti Prodi dice ‘meglio un osso che niente’, io che il bicchiere è mezzo pieno. Non accettiamo furberie: il centrosinistra è un programma condiviso, un cammino condiviso, un leader condiviso”. Si nota, qui, un tono critico nei confronti del modus operandi del Pd renziano.
    Pisapia ripercorre anche “le cose buone” fatte dal governo dem, come le unioni civili, la legge contro il caporalato, l’accoglienza ai migranti. Mete, sottolinea, raggiunte grazie all’unitarietà del centro-sinistra. Ribadisce, infatti: “E’ un errore dividersi sempre sulle parole e sulle persone. Ma ancora più grande è dividersi sulle speranze e sui progetti. C’è bisogno di un immenso sforzo collettivo per lavorare con chi ci sta vicino; ma, guardando lontano, dobbiamo superare le lacerazioni e fare di tutto per trovare la sintesi su un programma. Non sono un sognatore, ma non mi rassegno e non voglio lasciare il paese alle destre e al populismo. E qui credo sia iniziato un cammino comune che può portare lontano”.
    Movimento Democratici e Progressisti: la chiusura di Speranza

    Nonostante la pioggia di applausi a Giuliano Pisapia, da Mdp sembra arrivare un segnale di chiusura: “In un paese normale ci sarebbe il centrosinistra, ma la realtà è che il centrosinistra si è rotto non su questione personali ma per scelte politiche sbagliate” commenta Roberto Speranza, deputato tra i fondatori di Articolo 1. Che continua: “Capisco il tentativo di riunire nelle parole di Giuliano. Ma serve chiarezza limpida. Serve un’alternativa. Qui non si tratta di addolcire il renzismo ma di superarlo”.
    Movimento Democratici e Progressisti: Pisapia apre a Renzi

    “Superare il renzismo? Superare è sempre qualcosa di positivo” ribatte Giuliano Pisapia. “E’ diverso, però, dal mettere paletti, che non devono essere paletti personali né da una parte né dall’altra. Devono essere soprattutto paletti politici e programmatici”. Ai giornalisti che gli chiedono se nella nuova casa possa entrare anche Renzi: “Sarà lui a deciderlo: la casa è aperta, unitaria e progressista. E all’interno del centro-sinistra ci devono essere il centro e la sinistra. Chiunque vuole partecipare è solo gradito e sarà per noi prezioso”.
    Movimento Democratici e Progressisti: centrosinistra nella seconda repubblica

    Il Professor Tommaso Montanari su Huffington Post scrive: “Dalle giornate milanesi di Articolo 1 – MdP arriva qualche novità per la sinistra? Risposta: no”. A suo avviso, nei temi trattati, nelle soluzioni immaginate, nelle modalità d’azione e processi decisionali proposti, non vi è alcuna novità rispetto alla tradizione, per dirla in breve, “ulivista” del centrosinistra della Seconda Repubblica.
    Dal 1994 ad oggi il centro-sinistra ha ricercato spasmodicamente una via per vincere le elezioni, come tutte le altre forze politiche in campo. E lo ha fatto cercando di adeguarsi alle modifiche delle regole elettorali che negli anni si sono venute a configurare (Mattarellum, Porcellum). Detto ciò, non è mai riuscito veramente nell’intento.

    Le leggi elettorali che si sono susseguite dalle elezioni del 1994 a quelle del 2013 aiutavano le grandi formazioni. Nel 1996, infatti nasceva l’Ulivo. Questo ha permesso la conquista del governo da parte di Prodi. Ma, è risaputo, si trattava di una vittoria mutilata, che necessitava dell’appoggio esterno di Rifondazione Comunista. Inoltre, nel ’96, la vittoria del centro-sinistra veniva facilitata dalla divisione del centro-destra. La Lega Nord, infatti, si presentava da sola, conquistando più del 10% dei voti nella parte proporzionale.
    Altra vittoria del centrosinistra nel 2006, elezioni di inaugurazione del Porcellum. Una vittoria tutt’altro che netta. Al Senato erano solo due i seggi che separavano la coalizione di centro-sinistra da quella di centrodestra. A questo si aggiungeva una frammentazione alle stelle. Per beneficiare del premio di maggioranza alla coalizione, la formazione guidata da Prodi era formata da 13 differenti liste. Quella di centro-destra, capeggiata da Berlusconi, da 12. Il che alimentava le difficoltà di conduzione dell’esecutivo.
    Alle elezioni del 2008 il centro-sinistra si riunisce nel Partito Democratico e il centro-destra nel Popolo della Libertà. Per il resto, è storia recentissima.


    Scritto da: Camilla Ferrandi
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Il Re del Nord
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,354
    Mentioned
    340 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Re: Movimento Democratici e Progressisti: bocciata l’unità del centrosinistra

    Mamma mia, questa gente qua vorrebbe sostituire quel delinquente di Renzi con quel delinquente di Prodi: capisco che Pisapia facendo il sindaco di Milano abbia cominciato ad annusare il potere e quindi voglia sedersi sullo scranno di ministro facendo lo zerbino del Pd, insieme alla sua compagna di giochi Boldrini, ma non si pensi che gli elettori siano così cretini da votarli solo perché dicono di essere "di sinistra" e "progressisti". Che votandoli l'unico progresso che si otterrebbe è nella loro carriera di servi sciocchi e nei loro conti in banca.
    Kavalerists and Molly like this.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-05-17, 23:05
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-03-17, 13:15
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-03-17, 09:15
  4. Articolo 1 - Movimento Democratici e Progressisti
    Di Rotwang nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 25-02-17, 16:40
  5. Il PSE apre ai Democratici Progressisti
    Di nibbler nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 114
    Ultimo Messaggio: 15-12-06, 19:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226