User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
Like Tree1Likes
  • 1 Post By i-alca

Discussione: Presentazione Emendamenti - Seduta legislativa [XVIII leg.] VIII seduta

  1. #1
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    51,946
    Mentioned
    870 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Presentazione Emendamenti - Seduta legislativa [XVIII leg.] VIII seduta

    Su questo Thread è possibile presentare gli emendamenti alle Mozioni ed ai Disegni di Legge presentati nella Ottava seduta della Camera dei Deputati di POL in corso







    Originariamente Scritto da Modello per emendare

    Emendamento 1/tizio al C.1/15

    All'articolo 2, comma 2, la parola "xxx" è sostituita dalla seguente "bbbb"

    All'articolo 3, comma 4, la frase "xxx zzz yyy" è sostituita dalla seguente "bbbb aaaa"

    All'articolo 4 il comma 6 è soppresso.

    All'articolo 5, è aggiunto il seguente comma 8 "xxx zzz yyy"



    Link Ottava seduta

    https://forum.termometropolitico.it/...l#post16356569
    Ultima modifica di [email protected]; 30-05-17 alle 09:30

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    bronsa querta
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    56,556
    Mentioned
    264 Post(s)
    Tagged
    25 Thread(s)

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VIII seduta - (XVIII Legislatura)

    Nel mentre. Presento alcuni emendamenti.

    Chiedo anche al Presidente Cascista se sia possibile votarli individualmente.

    Em 1 ( Art 1 com 2 abolito)

    2. Costituiscono obbiettivi della Strategia Energetica Nazionale:
    a) la diversificazione delle fonti di energia e delle aree geografiche di approvvigionamento, con speciale riguardo alla sostituzione di almeno il 50% della produzione nazionale di energia elettrica da idrocarburi fossili con la produzione tramite fonti energetiche alternative, possibilmente nel massimo rispetto delle autonomie e dei diritti riconosciuti alle comunità locali circa la progettazione e la realizzazione delle infrastrutture;
    b) il miglioramento della competitività e della sostenibilità ecologica, ambientale, paesaggistica, medica del sistema energetico nazionale e lo sviluppo delle infrastrutture nella prospettiva del mercato unico europeo;
    c) l’incremento degli investimenti in ricerca e sviluppo nel settore energetico con particolar riguardo alle fonti di energia innovative e sostenibili e la partecipazione ad accordi internazionali di cooperazione tecnologica con particolar riguardo all'ambito comunitario;

    em 2 (art 2 com 4/5 abolito)

    em 3 (art 3 com 1)
    1. Tutte le Amministrazioni Pubbliche cooperano lealmente con gli organi Governativi alla realizzazione della Strategia Energetica Nazionale e operano nell'ambito delle loro competenze, compiendo tutti i controlli, le verifiche e gli accertamenti previsti da leggi e regolamenti, affinchè questa venga realizzata nel massimo rispetto dei criteri di legalità, trasparenza, sicurezza e tutela ambientale, paesaggistica e sanitaria.

    em 4 (Art 3 com 2)
    2. Ogni organo preposto a tal scopo interpreta le disposizioni giuridiche rilevanti per ogni procedura o controversia relativa alla realizzazione della Strategia Energetica entro criteri di assoluta imparzialità e terzietà

    em 5 (Art 3 com 3/4)
    3. Il personale non dirigenziale delle Amministrazioni Pubbliche prive di competenza sia indiretta che diretta in materia, si astiene dall’esprimere pareri sull’applicazione della Strategia Enrgetica Nazionale nel corso dell’esercizio delle proprie funzioni, salvo che sia richiesto da disposizioni del personale dirigente o dalla necessaria applicazione di disposizioni di legge.
    4. Il personale dirigente delle Amministrazioni Pubbliche come sopra individuate, se non ha una competenza diretta o indiretta nell’applicazione della Strategia, richiede l’autorizzazione ai competenti funzionari dell’Agenzia per la Sicurezza Nucleare prima di rilasciare o autorizzare il rilascio di commenti pubblici o destinati alla pubblicazione sull’applicazione di essa, salvo che l’atto sia richiesto da dirigenti di rango superiore o dalla necessaria applicazione di disposizioni di legge.

    em 6 (Art 3 com 5 abolito)

    em 7 (Art 3 com 6 abolito)

    em 8 (Art 3 com 7)
    7. Sono devolute alla giurisdizione e procedura esclusiva del giudice amministrativo tutte le controversie, incluse quelle risarcitorie, attinenti alle procedure e ai provvedimenti della pubblica amministrazione concernenti la produzione di energia, o che comunque riguardino le procedure di progettazione, approvazione e realizzazione delle opere, infrastrutture e insediamenti produttivi necessari o utili per la produzione di energia, ivi comprese quelle inerenti l’energia da fonte nucleare.

    em 9 (Art 4 com 1)
    1. I compiti di autorità nazionale per la regolamentazione tecnica ed il controllo ai fini della sicurezza di ogni attività concernente gli impieghi pacifici dell'energia nucleare, sono attribuiti all’Agenzia di Sicurezza Nucleare. Tale agenzia è dotata di autonomia statutaria, d'indirizzo, politica, normativa, regolamentale, amministrativa e contabile assoluta.

    em 10 (Art 4 com 2/3)
    2. L’Agenzia di Sicurezza Nucleare è retta da un Consiglio composto da ventuno esperti di comprovata terzietà politica con almeno venti anni di esperienza nel settore nucleare; è finanziata con tributi propri, imposti agli operatori del settore nucleare;
    3. I componenti del Consiglio sono eletti per dieci anni dal Parlamento in seduta comune a scrutinio segreto e con la maggioranza dei due terzi dei membri tra coloro i quali abbiano i requisiti di cui al titolo III della presente legge. Il personale dell’Agenzia è reclutato esclusivamente per concorso pubblico.

    em 11 (Art 4 com 5 abolito)

    em 12
    La Strategia Energetica nazionale viene sottoposta ad un referendum popolare nazionale da celebrarsi entro e non oltre un mese dall'approvazione del testo di legge. In caso di esito negativo la legge viene considerata come abrogata.

    em 13
    Resta ferma la possibilità per gli enti locali di esprimere il proprio dissenso, anche tramite referendum, alla progettazione, costruzione ed attivazione di centrali elettronucleari sul proprio territorio.

    em 14 (Art 5 com 4)
    4. L'Agenzia deve poter richiedere agli operatori tutte le informazioni ed integrazioni in relazione ad ogni aspetto di carattere tecnico relativo all'indicazione del sito, specificando le modalità ed i termini,comunque non superiori a 30 giorni, per adeguarsi a quanto richiesto. La richiesta interrompe il termine di 120 giorni fino all'acquisizione degli elementi. In caso di esito positivo dell'istruttoria, l'Agenzia registra la richiesta del sito, anche con specifiche prescrizioni, per ciascun sito proposto e procede a verificare il consenso nell'autorità amministrativa territoriale competente.

    em 15 (Art 5 com 5)
    5. Ottenuta la registrazione della richiesta del sito ed il consenso dell'autorità amministrativa territoriale competente, l’operatore può presentare il progetto definitivo di ogni impianto, cui si applicano le disposizioni in materia di accesso agli atti, di cui alla legge 7 agosto 1990 n. 241, e al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195, entro 3 anni, a pena di decadenza.

    em 16 (Art 5 com 6)
    6. In relazione ad ogni aspetto di carattere tecnico del progetto l'Agenzia può richiedere agli operatori tutte le informazioni ed integrazioni ritenute necessarie, indicando le modalità ed i termini, comunque non superiori a 30 giorni, per adeguarsi a quanto richiesto. La richiesta interrompe il termine di cui al comma precedente fino all'acquisizione degli elementi richiesti.

    em 17 (Art 5 com 7)
    7. L’approvazione del progetto definitivo a seguito del consenso dell'autorità amministrativa territoriale competente costituisce l’autorizzazione unica di cui al comma 2.

    em 18 (Art 5 com 8/9/10 aboliti)

    em 19 (Art 6 com 3)
    3. Annualmente, l’Agenzia, valendosi dei migliori dati scientifici disponibili, definisce uno schema di parametri esplicativi, pubblicato sul sito dell’Agenzia affinché il pubblico possa formulare osservazioni e proposte tecniche in forma scritta e non anonima, trasmettendole ad un indirizzo di posta elettronica appositamente indicato. A seguito della valutazione delle osservazioni, l’Agenzia predispone ogni anno un elenco comprendente un massimo di 10 siti, identificati tra quelli maggiormente adeguati le cui autorità amministrative competenti non abbiano espresso preventivamente dissenso e lo rende pubblico sul proprio sito.

    em 20 (Art 7 com 9/10/11/12)
    9. In caso di violazioni anche minime degli obblighi e delle prescrizioni impartite l’Agenzia deve disporre la sospensione o la revoca con effetto immediatio dell'autorizzazione.
    10. In caso di sospensione dell’autorizzazione, l’Agenzia sequestra per tutto il tempo necessario gli impianti e i ricavi dati dall’esercizio dell’impianto, realizzando gli adeguamenti necessari e rivalendosi successivamente dei costi, sul titolare e su ogni società controllante della società titolare, anche con ricorso alla procedura di riscossione tramite ruolo, secondo quanto disposto con regolamento adottato con Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze.
    11. In caso di revoca dell’autorizzazione, gli impianti relativi sono trasferiti in proprietà all’Agenzia, ai fini dell’adeguamento coattivo e della successiva vendita all’asta degli impianti o del suo smantellamento in cooperazione con i Ministeri competenti alla tutela dell'ambiente e della salute. L'eventuale smantellamento è a carico del titolare espropriato.
    12. In caso sospensione o revoca dell’autorizzazione i contratti tra l’operatore titolare di un impianto, i suoi clienti e i suoi fornitori relativi all’impianto, sono imputati di diritto all’Agenzia per la parte relativa all’impianto autorizzato, fino all'eventuale ripristino dell’autorizzazione al titolare originario o ad altro titolare o alla avvenuta autorizzazione al titolare degli impianti a seguito di asta.

    em 21 (Art 8 com 2/3 riunirli)
    2. L’Agenzia dispone delle riserve uranifere nazionali note (Alpi) e può disporne lo sfruttamento tramite apposite sottoagenzie pubbliche o concederle in concessione a titolo oneroso, fermo restando i poteri e le facoltà di supervisione riservati all'Agenzia. Gli scopritori di riserve uranifere attualmente ignote devono segnalarlo immediatamente all'Agenzia, che ne diventa titolare e ne dispone entro quanto previsto in questo stesso articolo.

    em 22 (Art 8 com 6 abolito)

    em 23 (Art 9 com 1)
    1. L'attività di disattivazione degli impianti, a discrezione del soggetto titolare dell’autorizzazione o per decisione dell'Agenzia, può essere affidata alla Sogin S.p.A. oppure a un operatore privato specializzato, titolare di altra autorizzazione unica, rilasciata per un programma e per progetti di smantellamenti, ai sensi degli artt. 5 e 6 della presente legge in quanto applicabili.

    em 24 (Art 9 com 5 abolito)
    C. De Gaulle: "l'Italia non è un paese povero. E' un povero paese".

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Aug 2011
    Località
    mid-west liguria
    Messaggi
    3,133
    Mentioned
    186 Post(s)
    Tagged
    87 Thread(s)

    Predefinito Rampa di lancio

    Sperando che valga anche per i DDL e non solo per le Mozioni:

    Emendamento 1/i-alca al DDL del Governo Undertaker sul nucleare:

    All'articolo 1, comma 2, il punto e) è soppresso.


    Emendamento 2/i-alca al DDL del Governo Undertaker sul nucleare

    All'articolo 1, comma 2, è aggiunto il punto f) che cosi' recita:
    f) La percentuale di arricchimento è mantenuta inferiore al 5%, ed in ogni caso non è ammessa una percentuale superiore al 20%.
    Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi. - Robert Oppenheimer
    Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. - B.B.
    POL Progressista

  4. #4
    bronsa querta
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    56,556
    Mentioned
    264 Post(s)
    Tagged
    25 Thread(s)

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VIII seduta - (XVIII Legislatura)

    Em 1 L'articolo 1 comma 1 è Soppresso

    em 2 L'art 1 comma 2 è così riscritto:
    2. Costituiscono obbiettivi della Strategia Energetica Nazionale:
    a) la diversificazione delle fonti di energia e delle aree geografiche di approvvigionamento, con speciale riguardo alla sostituzione di almeno il 50% della produzione nazionale di energia elettrica da idrocarburi fossili con la produzione tramite fonti energetiche alternative, possibilmente nel massimo rispetto delle autonomie e dei diritti riconosciuti alle comunità locali circa la progettazione e la realizzazione delle infrastrutture;
    b) il miglioramento della competitività e della sostenibilità ecologica, ambientale, paesaggistica, medica del sistema energetico nazionale e lo sviluppo delle infrastrutture nella prospettiva del mercato unico europeo;
    c) l’incremento degli investimenti in ricerca e sviluppo nel settore energetico con particolar riguardo alle fonti di energia innovative e sostenibili e la partecipazione ad accordi internazionali di cooperazione tecnologica con particolar riguardo all'ambito comunitario;
    d) La Strategia Energetica nazionale viene sottoposta ad un referendum popolare nazionale da celebrarsi entro e non oltre un mese dall'approvazione del testo di legge. In caso di esito negativo la legge viene considerata come abrogata.
    e) Resta ferma la possibilità per gli enti locali territoriali di esprimere il proprio dissenso, anche tramite referendum, alla progettazione, costruzione ed attivazione di centrali elettronucleari sul proprio territorio.

    em 2 I commi 4 e 5 dell'Art. 2 sono Soppressi

    em 3 L'art. 3 comma 1 è così riscritto:
    1. Tutte le Amministrazioni Pubbliche cooperano lealmente con gli organi Governativi alla realizzazione della Strategia Energetica Nazionale e operano nell'ambito delle loro competenze, compiendo tutti i controlli, le verifiche e gli accertamenti previsti da leggi e regolamenti, affinchè questa venga realizzata nel massimo rispetto dei criteri di legalità, trasparenza, sicurezza e tutela ambientale, paesaggistica e sanitaria.

    em 4 L'art. 3 comma 2 è così riscritto:
    2. Ogni organo preposto a tal scopo interpreta le disposizioni giuridiche rilevanti per ogni procedura o controversia relativa alla realizzazione della Strategia Energetica entro criteri di assoluta imparzialità e terzietà

    em 5 L'art. 3 commi 3 e 4 sono così riscritti:
    3. Il personale non dirigenziale delle Amministrazioni Pubbliche prive di competenza sia indiretta che diretta in materia, si astiene dall’esprimere pareri sull’applicazione della Strategia Enrgetica Nazionale nel corso dell’esercizio delle proprie funzioni, salvo che sia richiesto da disposizioni del personale dirigente o dalla necessaria applicazione di disposizioni di legge.
    4. Il personale dirigente delle Amministrazioni Pubbliche come sopra individuate, se non ha una competenza diretta o indiretta nell’applicazione della Strategia, richiede l’autorizzazione ai competenti funzionari dell’Agenzia per la Sicurezza Nucleare prima di rilasciare o autorizzare il rilascio di commenti pubblici o destinati alla pubblicazione sull’applicazione di essa, salvo che l’atto sia richiesto da dirigenti di rango superiore o dalla necessaria applicazione di disposizioni di legge.

    em 6 L'art. 3 comma 5 è Soppresso

    em 7 L'art. 3 comma 6 è Soppresso

    em 8 L'art. 3 comma 7 è ccosì riscritto:
    7. Sono devolute alla giurisdizione e procedura esclusiva del giudice amministrativo tutte le controversie, incluse quelle risarcitorie, attinenti alle procedure e ai provvedimenti della pubblica amministrazione concernenti la produzione di energia, o che comunque riguardino le procedure di progettazione, approvazione e realizzazione delle opere, infrastrutture e insediamenti produttivi necessari o utili per la produzione di energia, ivi comprese quelle inerenti l’energia da fonte nucleare.

    em 9 L'art. 4 comma 1 è così riscritto:
    1. I compiti di autorità nazionale per la regolamentazione tecnica ed il controllo ai fini della sicurezza di ogni attività concernente gli impieghi pacifici dell'energia nucleare, sono attribuiti all’Agenzia di Sicurezza Nucleare. Tale agenzia è dotata di autonomia statutaria, d'indirizzo, politica, normativa, regolamentale, amministrativa e contabile assoluta.

    em 10 L'art. 4 commi 2 e 3 sono così riscritti:
    2. L’Agenzia di Sicurezza Nucleare è retta da un Consiglio composto da ventuno esperti di comprovata terzietà politica con almeno venti anni di esperienza nel settore nucleare; è finanziata con tributi propri, imposti agli operatori del settore nucleare;
    3. I componenti del Consiglio sono eletti per dieci anni dal Parlamento in seduta comune a scrutinio segreto e con la maggioranza dei due terzi dei membri tra coloro i quali abbiano i requisiti di cui al titolo III della presente legge. Il personale dell’Agenzia è reclutato esclusivamente per concorso pubblico.

    em 11 L'art. 4 comma 5 è abolito

    em 12 L'art. 5 comma 4 è così riscritto:
    4. L'Agenzia deve poter richiedere agli operatori tutte le informazioni ed integrazioni in relazione ad ogni aspetto di carattere tecnico relativo all'indicazione del sito, specificando le modalità ed i termini,comunque non superiori a 30 giorni, per adeguarsi a quanto richiesto. La richiesta interrompe il termine di 120 giorni fino all'acquisizione degli elementi. In caso di esito positivo dell'istruttoria, l'Agenzia registra la richiesta del sito, anche con specifiche prescrizioni, per ciascun sito proposto e procede a verificare il consenso nell'autorità amministrativa territoriale competente.

    em 13 L'art. 5 comma 5 è così riscritto:
    5. Ottenuta la registrazione della richiesta del sito ed il consenso dell'autorità amministrativa territoriale competente, l’operatore può presentare il progetto definitivo di ogni impianto, cui si applicano le disposizioni in materia di accesso agli atti, di cui alla legge 7 agosto 1990 n. 241, e al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195, entro 3 anni, a pena di decadenza.

    em 14 L'art. 5 comma 6 è così riscritto:
    6. In relazione ad ogni aspetto di carattere tecnico del progetto l'Agenzia può richiedere agli operatori tutte le informazioni ed integrazioni ritenute necessarie, indicando le modalità ed i termini, comunque non superiori a 30 giorni, per adeguarsi a quanto richiesto. La richiesta interrompe il termine di cui al comma precedente fino all'acquisizione degli elementi richiesti.

    em 15 L'art. 5 comma 7 è così riscritto:
    7. L’approvazione del progetto definitivo a seguito del consenso dell'autorità amministrativa territoriale competente costituisce l’autorizzazione unica di cui al comma 2.

    em 16 L'Art 5 commi 8,9,10 sono Soppressi

    em 17 L'art. 6 comma 3 è così riscritto:
    3. Annualmente, l’Agenzia, valendosi dei migliori dati scientifici disponibili, definisce uno schema di parametri esplicativi, pubblicato sul sito dell’Agenzia affinché il pubblico possa formulare osservazioni e proposte tecniche in forma scritta e non anonima, trasmettendole ad un indirizzo di posta elettronica appositamente indicato. A seguito della valutazione delle osservazioni, l’Agenzia predispone ogni anno un elenco comprendente un massimo di 10 siti, identificati tra quelli maggiormente adeguati le cui autorità amministrative competenti non abbiano espresso preventivamente dissenso e lo rende pubblico sul proprio sito.

    em 18 L'Art 7 commi 9,10,11,12 sono così riscritti:
    9. In caso di violazioni anche minime degli obblighi e delle prescrizioni impartite l’Agenzia deve disporre la sospensione o la revoca con effetto immediatio dell'autorizzazione.
    10. In caso di sospensione dell’autorizzazione, l’Agenzia sequestra per tutto il tempo necessario gli impianti e i ricavi dati dall’esercizio dell’impianto, realizzando gli adeguamenti necessari e rivalendosi successivamente dei costi, sul titolare e su ogni società controllante della società titolare, anche con ricorso alla procedura di riscossione tramite ruolo, secondo quanto disposto con regolamento adottato con Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze.
    11. In caso di revoca dell’autorizzazione, gli impianti relativi sono trasferiti in proprietà all’Agenzia, ai fini dell’adeguamento coattivo e della successiva vendita all’asta degli impianti o del suo smantellamento in cooperazione con i Ministeri competenti alla tutela dell'ambiente e della salute. L'eventuale smantellamento è a carico del titolare espropriato.
    12. In caso sospensione o revoca dell’autorizzazione i contratti tra l’operatore titolare di un impianto, i suoi clienti e i suoi fornitori relativi all’impianto, sono imputati di diritto all’Agenzia per la parte relativa all’impianto autorizzato, fino all'eventuale ripristino dell’autorizzazione al titolare originario o ad altro titolare o alla avvenuta autorizzazione al titolare degli impianti a seguito di asta.

    em 19 L'Art 8 commi 2 e 3 sono riuniti e così riscritti:
    2. L’Agenzia dispone delle riserve uranifere nazionali note (Alpi) e può disporne lo sfruttamento tramite apposite sottoagenzie pubbliche o concederle in concessione a titolo oneroso, fermo restando i poteri e le facoltà di supervisione riservati all'Agenzia. Gli scopritori di riserve uranifere attualmente ignote devono segnalarlo immediatamente all'Agenzia, che ne diventa titolare e ne dispone entro quanto previsto in questo stesso articolo.

    em 20 L'Art 8 comma 6 è Soppresso

    em 21 L'Art 9 comma 1 è così riscritto:
    1. L'attività di disattivazione degli impianti, a discrezione del soggetto titolare dell’autorizzazione o per decisione dell'Agenzia, può essere affidata alla Sogin S.p.A. oppure a un operatore privato specializzato, titolare di altra autorizzazione unica, rilasciata per un programma e per progetti di smantellamenti, ai sensi degli artt. 5 e 6 della presente legge in quanto applicabili.

    em 22 L'Art 9 comma 5 è Soppresso
    @[email protected]: va bene, ora?
    C. De Gaulle: "l'Italia non è un paese povero. E' un povero paese".

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Aug 2011
    Località
    mid-west liguria
    Messaggi
    3,133
    Mentioned
    186 Post(s)
    Tagged
    87 Thread(s)

    Predefinito Re: Presentazione Emendamenti - Seduta legislativa [XVIII leg.] VIII seduta

    Emendamento 3/i-alca al DDL del Governo Undertaker sul nucleare

    Dopo l'articolo 1 è aggiunto l'articolo 1bis che cosi' recita:

    Articolo 1bis:
    La Strategia Energetica Nazionale è approvata dal Parlamento della Repubblica Italiana, sentite le indicazioni fornite dal Governo e dopo le obbligatorie audizioni delle personalità fisiche o giuridiche competenti in materia, convocati dai Presidenti della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.
    Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi. - Robert Oppenheimer
    Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. - B.B.
    POL Progressista

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Aug 2011
    Località
    mid-west liguria
    Messaggi
    3,133
    Mentioned
    186 Post(s)
    Tagged
    87 Thread(s)

    Predefinito Re: Presentazione Emendamenti - Seduta legislativa [XVIII leg.] VIII seduta

    Emendamento 4/i-alca al DDL del Governo Undertaker sul nucleare

    L'articolo 2 comma 4 è abolito


    Emendamento 5/i-alca al DDL del Governo Undertaker sul nucleare

    L'articolo 2 comma 5 è abolito
    Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi. - Robert Oppenheimer
    Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. - B.B.
    POL Progressista

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Aug 2011
    Località
    mid-west liguria
    Messaggi
    3,133
    Mentioned
    186 Post(s)
    Tagged
    87 Thread(s)

    Predefinito Re: Presentazione Emendamenti - Seduta legislativa [XVIII leg.] VIII seduta

    Emendamento 6/i-alca al DDL del Governo Undertaker sul nucleare

    L'articolo 3 comma 7 è abolito.



    Emendamento 7/i-alca al DDL del Governo Undertaker sul nucleare

    All' articolo 4 comma 3 la frase che recita "sono eletti per dieci anni dal Parlamento" è sostituita dalla seguente:
    "sono eletti per cinque anni dal Parlamento"


    Emendamento 8/i-alca al DDL del Governo Undertaker sul nucleare

    L'articolo 4 comma 5 è abolito.
    Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi. - Robert Oppenheimer
    Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. - B.B.
    POL Progressista

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Aug 2011
    Località
    mid-west liguria
    Messaggi
    3,133
    Mentioned
    186 Post(s)
    Tagged
    87 Thread(s)

    Predefinito Re: Presentazione Emendamenti - Seduta legislativa [XVIII leg.] VIII seduta

    Emendamento 9/i-alca al DDL del Governo Undertaker sul nucleare

    All' articolo 5 comma 5 la frase che recita "Il progetto definitivo presentato è approvato entro 60 giorni." è sostituita dalla seguente:
    "Il progetto definitivo presentato è approvato entro 150 giorni."


    Emendamento 10/i-alca al DDL del Governo Undertaker sul nucleare

    L' articolo 7 comma 3 è così modificato:

    "È posta in capo al titolare dell'autorizzazione unica, sotto la supervisione dell'Agenzia, la valutazione nonché il costante miglioramento della sicurezza nucleare dell'impianto in modo sistematico e verificabile, garantendo l'esistenza e l'attuazione di sistemi di gestione che attribuiscano la dovuta priorità alla sicurezza nucleare, di misure per la prevenzione di incidenti e per la mitigazione delle relative conseguenze, di idonee barriere fisiche e procedure amministrative di protezione dalle radiazioni ionizzanti, nonché prevedendo e mantenendo risorse finanziarie e umane per adempiere ai suddetti obblighi.
    E' compito dell'Agenzia il controllo e la verifica periodica dei sistemi di sicurezza. Sono posti a carico del titolare dell'autorizzazione gli oneri finanziari relativi a detti controlli e verifiche"
    Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi. - Robert Oppenheimer
    Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. - B.B.
    POL Progressista

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Aug 2011
    Località
    mid-west liguria
    Messaggi
    3,133
    Mentioned
    186 Post(s)
    Tagged
    87 Thread(s)

    Predefinito Re: Presentazione Emendamenti - Seduta legislativa [XVIII leg.] VIII seduta

    Emendamento 11/i-alca al DDL del Governo Undertaker sul nucleare

    L'articolo 8 comma 6 è abolito.
    Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi. - Robert Oppenheimer
    Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. - B.B.
    POL Progressista

  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Aug 2011
    Località
    mid-west liguria
    Messaggi
    3,133
    Mentioned
    186 Post(s)
    Tagged
    87 Thread(s)

    Predefinito Re: Presentazione Emendamenti - Seduta legislativa [XVIII leg.] VIII seduta

    Emendamento 1/i-alca alla mozione [email protected] sulla tassazione impianti di telecamere urbane

    la mozione [email protected] è così modificata:

    "Considerato che negli ultimi tempi sono state elevate diverse contestazioni da parte delle Direzioni Territoriali del MiSE di "aver rilevato presso le Amministrazioni comunali ripetute problematiche conseguenti la carenza dei necessari dati informativi relativi agli obblighi di legge previsti per l'installazione ed esercizio di reti e servizi di comunicazione elettronica";

    Considerato che a tali contestazionisono sone seguite formali contestazioni del mancato pagamento dei diritti amministrativi per tali reti di trasmissione dati;

    Visto l'articolo 104 del dlgs 259/03 che vieta l'installazione od esercizio di reti locali radiolan o hiperlan al di fuori del proprio fondo senza autorizzazione da parte del ministero,
    Considerato che questa norma trae fondamento dal fatto che le frequenze radio sono beni preziosi a disponibilità limitata;

    Considerato che il suddetto decreto legislativo vieta ad un ente locale di realizzare una rete di trasmissione dati aperta al pubblico, se non tramite una azienda appositamente creata o delegata;

    Ritenuto che tali norme contrastino con le necessità degli enti locali di garantire, anche tramite strumenti elettronici, quali le telecamere di sorveglianza ad uso pubblico, la sicurezza dei cittadini che risiedono o transitano nell'ambito del territorio di competenza,

    LA CAMERA DEI DEPUTATI DELLA COMUNITA’ DI POL

    INVITA

    Il parlamento italiano a:
    - abolire l'obbligo del versamento di tale canone per i municipi che, tramite società appositamente delegate, installino telecamere ai fini della sicurezza della popolazione, utilizzando, ove non altrimenti possibile, reti wireless di tipo radiolan od hyperlan,
    - delegare agli ispettorati territoriali del MiSE, in accordo con i municipi coinvolti, l'accertamento che tali reti vengano impiegate esclusivamente per la trasmissione di segnali video o di allarmi provenienti da sensori dedicati alla sicurezza della popolazione, ed accessibili solamente dagli uffici municipali preposti alla sicurezza ed alla Pubblica Sicurezza."
    [email protected] likes this.
    Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi. - Robert Oppenheimer
    Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. - B.B.
    POL Progressista

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 04-05-17, 18:06
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 02-03-17, 20:43
  3. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 16-12-16, 12:39
  4. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 20-10-16, 11:36
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-03-16, 15:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226