Ansa POL 01/06/2017 PIR CITY -
Il Primo partito a presentare ufficialmente la sua lista elettorale per le elzioni di POL è il PCF che ricandida per un secondo mandato Ronnie alla Presidenza ed alla Vicepresidenza Giò








Il Primo partito a presentare ufficialmente la sua lista elettorale per le elzioni di POL del 17 Giugno 2017 è il Partito Cristiano delle Famiglie nella cui lista sono candidati per metà i militanti del PCF (a cominciare dal nuovo coordinatore Flaviogiulio) e per metà candidati indipendenti tra cui (ma non solo) gli alleati di Rinnovamento Nazionale.
Dopo un vivace e lungo confronto politico interno al ottavo congresso del Partito Cristiano della Famiglia ( in cui è stato "messo a punto" il programma con cui presentarsi agli elettori il cui punto focale sono le riforme per rendere piu semplice il parlamento virtuale da una parte e dal altra la Proposta di ristrutturazione totale e permanente del fisco e del welfare italiano in funzione di due obiettivi principali: riduzione del debito pubblico e rilancio della natalità )decide di ricandidare per un secondo mandato l'attuale presidente di POl Ronnie (noto liberale "rothbardiano") insieme al esponente della destra cattolica Giò che correrà per la Vicepresidenza

Citazione Originariamente Scritto da [email protected] Visualizza Messaggio
Lista elettorale del Partito Cristiano delle Famiglie - RN per la Camera dei Deputati di POL

Sigla ufficiale PCF


ELENCO CANDIDATI alla Camera:

1)Haxel (30.936 post) candidato del PCF
2)Maria Vittoria (14.011 post) candidata del PCF
3)FlavioGiulio (3285 post)candidato del PCF
4)Giò (111.208 post) candidato indipendente
5)Baboden (9.446 post)Candidato indipendente
6)Occidentale (58,761 post)Candidato di Rinnovamento Nazionale
7)Undertaker (44.372 post)Candidato di Rinnovamento Nazionale



link del thread in cui i candidati accettano la candidatura

https://forum.termometropolitico.it/...l#post16359170






programma elettorale del PCF 2017




Programma di riforme delle regole del parlamento Virtuale

1) presidenzialismo prevedere per ruolo del Presidente di POL la partecipazione nelle riunioni della Camera. Ciò aumenterebbe la partecipazione, e semplificherebbe anche un po' le cose.

2) Presidenza e rinvio delle leggi
con l'ingresso del Presidente direttamente in Aula non tramite messaggio, e il potere di (eventuale) rinvio o approvazione esercitato in aula al termine della votazione , si risparmierebbero periodi di attesa nei rinvii.

3)- Correzione dei testi legislativi
con il diritto per ogni deputato e per il presidente di pol di correggere errori di italiano semplicemente ri-postando il testo corretto, e presunzione che non abbiano "barato" nel ripostare, anziché dare tale funzione solo al presentatore e al Presidente della Camera.

4) - Corte Costituzionale
ricorsi inviati a un solo giudice monocratico a rotazione anziché alla Corte, salvo che altri giudici chiedano loro di intervenire, ma sarebbe loro onere farlo.


Programma di tematiche di politica reale


Proposta di ristrutturazione totale e permanente del fisco e del welfare italiano in funzione di due obiettivi principali: riduzione del debito pubblico e rilancio della natalità
Proposta sul assegno di sostegno familiare distinta dal bonus Bebè da rielaborare in base alle possibili coperture finanziarie
questione orfani e asili
modifiche di miglioramento alla riforma sul federalismo fiscale
riforma dello sport
8xmille
riforma finanziaria
normativa per permettere a madri e padri di potersi occupare dei propri neonati e bambini fino a 5 anni di età, secondo il modello francese
normativa per la lotta all'eutanasia e aborto, sia in senso economico che morale
campagna di sensibilizzazione contro il divorzio, droga e prostituzione
sul lavoro lotta al precariato e attuazione dello stipendio minimo
piano di partecipazione genitoriale alle attività di studio educazionale del proprio figlio

Candidato Presidente Ronnie (37870 post)
Candidato Vicepresidente Giò
(11.208 post)


Liste elettorali alleate che sostengono i candidati presidenti e vicepresidenti sopracitati

1) Partito Cristiano delle Famiglie - RN
2) Progetto Liberale
Citazione Originariamente Scritto da Ronnie Visualizza Messaggio



LO SPIRITO DI UN'ALLEANZA

Carissimi Alleati,
intervengo in questa vostra assise, prima di tutto rivolgendo gli auguri al vostro coordinatore Flaviogiulio, grato del vostro invito e della vostra fiducia, e non privo di una certa commozione, perché sento volgere al termine un percorso, ed un mandato, al quale per molti anni ho tenuto e che finalmente ho raggiunto. Senza che vi sia alcuna certezza del futuro.

Se ho potuto salire all'incarico che oggi ricopro, e difendere le idee liberali liberiste e libertarie con l'orgoglio che debbo loro, è stato per molte ragioni, ma tra di esse anche e soprattutto per il vostro determinato appoggio come movimento cristiano di POL: un partito forte, folto di esponenti pieni di dignità, di valori, e di buona volontà nel sostenerli. Di ciò vi sono ancora grato.

Il mio impegno per l'Alleanza non è mancato. Sono stato testimone di alcune vostre battaglie. Ad esempio, proprio da ultimo, pochi giorni fa, ho potuto firmare come Presidente di POL una vostra mozione sul tema scottante delle gravidanze in affitto come metodo per eludere la disciplina del matrimonio e dei figli quale unione naturale tra un uomo che diviene padre ed una donna che diviene madre. E come leader di PL ho toccato con mano anche il vostro sostegno per le battaglie in tema di spesa pubblica, organizzazione dello stato, e libertà dell'economia.

Ma voglio tornare sulla famiglia, che è un tema chiave per spiegare la cifra di questo nostro rapporto.

Io nel solco di quanto riteneva Ronald Reagan, ho condiviso con voi che una nascita debba avvenire senza alchimie, interposizioni e scorciatoie che antepongano i desideri di individui adulti, ai diritti naturali dell'estrema minoranza rappresentata da un individuo infante, che dovrebbe avere un padre, una madre, una famiglia, e precisamente la sua famiglia. Ma non ho mai avuto problemi a militare, pur da convinto antiabortista, in un movimento con una vasta componente libertaria che invece molto spesso riconosce tali istanze come legittime, convincendo i miei amici e sostenitori dell'importanza di anteporre ciò che ci può unire, rispetto a ciò che può dividere.

Ed è in quella ratio confortata fide, di cui è stata immagine viva l'insegnamento di Benedetto XVI, che si trova il terreno comune, tra un libertario giusnaturalista ed un cattolico, fedele agli insegnamenti della Chiesa. E' lì, in quel terreno, che in America del nord ha germogliato il più forte movimento conservatore al mondo, quel Grand Old Party che nel '900 ha preservato la nazione più potente al campo dei giusti, anziché farla soccombere di fronte all'impero del male..

Fragile è dunque l'equilibrio su cui si regge l'Alleanza. E per questo fortissimo ha da essere l'impegno per difenderla.

In proposito, proprio perché so di non essere un Presidente invisibile e perché capisco che la costante pressione liberale abbia inevitabilmente indebolito alcune istanze cristiano-sociali da voi rappresentate, avevo già per questo messo in chiaro, ai tempi della scorsa corsa elettorale, la mia disponibilità a sostenere altri in questo nuovo turno elettorale, ed in particolare un esponente del PCF, accettando un ruolo parlamentare e propositivo per PL. E tale disponibilità io oggi la ribadisco.

Un'Alleanza è tale per vincere.

Sarò su questo tema assolutamente franco: la candidatura scelta non deve essere mai un diritto dell'uscente, ma sempre un proposito di vittoria comune. Deve dunque essa garantire da un lato la più vasta alleanza di centrodestra, e dall'altro il massimo del consenso all'esponente individuale, scegliendo colui sul quale minori antipatie e veti possano coagularsi, e che sia riconoscibile da tutti come non troppo distante dalle proprie posizioni. Di natura, io non sarei così, perché nei miei valori io sono estremista.

Ma a maggior ragione per questo mi onora quanto da alcuni vostri esponenti leggo, laddove mi propongono di correre per un secondo mandato alla Presidenza di POL, confermandomi di aver raggiunto l'equilibrio che cercavo, nell'impegno di gestire posizioni non sempre sintetizzabili in poco tempo, e che comunque meritano che ciò non venga fatto in fretta. Ciò significa che almeno nell'ultimo anno io ho saputo reggermi in equilibrio. Ed ho potuto evitare, dal lato liberale, polemiche che mi imponessero irrigidimenti.

Con questo obbiettivo, correre di nuovo anche in vostra rappresentanza mi onorerebbe moltissimo.

Resta però fondamentale il criterio della possibilità di una vittoria: non è scontato che io ce la faccia ancora. Non è deciso che su questo sito debba prevalere la Tradizione di valori di Libertà, nel senso di Agostino e di Tommaso, che fino ad oggi abbiamo rappresentato. E' accaduto molte volte che la sinistra, i repubblicani, i laici democratici vincessero, e ponessero a rischio tutto ciò in cui crediamo.

Allora posto che Progetto Liberale si era impegnata al sostegno a uno di voi; se voi nuovamente proponete me, allora la questione è solo se insieme riteniamo che si possa vincere con me o che ciò sia maggiormente possibile con qualcun altro. E, se c'è un nome - e lo dico concretamente, pensando per esempio a quanto sarebbe ottimo il nome [email protected], per quanto egli lo escluda - io costui lo prego davvero perché si faccia avanti e perché qui se ne discuta, perché anch'io lavoro in questa vigna del Signore, come ognuno, e non ambisco ad altri onori, avendone ricevuti, per grazia, già moltissimi e forse più di quanti attendessi e mi meritassi.

Do quindi la mia disponibilità prima di tutto a sostenere uno di voi, e solo se così non fosse - avvertendo che non mi aspetto di vincere, ma che per tradizione ed esperienza spero sia possibile - a correre nuovamente, per l'Alleanza.

Ronnie
Presidente di POL e di Progetto Liberale

Dato in Pol, aD 2017, il 23 maggio, al Congresso del PCF








https://forum.termometropolitico.it/...l#post16359175