User Tag List

Pagina 1 di 10 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 91
Like Tree7Likes

Discussione: Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando

  1. #1
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    19,379
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando


    Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando
    “Non vedo contrapposizione tra le parole d’ordine delle due manifestazioni di Roma e Milano”. Lo dichiara il Ministro della Giustizia Andrea Orlando all’indomani dei due eventi ‘Insieme’ e ‘Italia 2020’. “Se guardiamo ai contenuti, penso alle parole di Martina che riprendono il filo di quelle di Pisapia” continua. “Credo ci siano le condizioni per ricomporre il centro-sinistra. A patto di mettere da parte e superare i personalismi”. Intervistato da Maria Latella su Skytg24, Orlando riflette sugli scontri nel centro sinistra, l’avanzata della destra alle amministrative e sulla legge elettorale.
    Partito Democratico, Orlando: per ricomporre il centro-sinistra, superare i personalismi

    “Le lacerazioni personali vanno messe da parte per provare a ricostruire una coalizione” afferma il guardasigilli, lanciando un chiaro monito a Matteo Renzi. “Una coalizione che includa anche pezzi di società che in questo momento sono alla finestra o sono disincantati”. “Mettiamo da parte le divisioni personali” ribadisce “altrimenti vince la destra”. Infatti, riferendosi all’esito delle recenti amministrative, “dove il centrosinistra si è diviso, è stato sconfitto. E questa è una buona ragione per costruire una coalizione”.
    Come esponente del Partito Democratico, Andrea Orlando ha partecipato alla riunione dei circoli dem a Milano, organizzata da Renzi. Ma il ministro fa parte di quell’area del Pd aperta agli scissionisti e al nuovo polo che si sta organizzando attorno alla figura dell’ex sindaco di Milano, Giuliano Pisapia.
    A detta di Orlando, l’avanzata della destra può rappresentare quello stimolo ricercato che sconfigga le divisioni interne e sproni all’unità del centro-sinistra. Quel minimo comun denominatore attorno al quale la sinistra tutta può riunirsi e strutturare la propria offerta politica in vista delle politiche 2018. Ed è sempre l’unità del centro-sinistra che può scongiurare un altro pericolo, quello della grande coalizione. Quel governo delle larghe intese demonizzato, senza precedenti, durante tutto il corso dell’attuale legislatura.
    Partito Democratico: alleanza con Berlusconi scenario inquietante e improponibile

    “Uno scenario inquietante e improponibile”. Così il ministro Orlando definisce un’eventuale alleanza post-elettorale tra il Pd e Berlusconi. In caso di assenza di una maggioranza che possa dare fiducia ad un governo “chiederei agli iscritti che ne pensano, attraverso un referendum”.

    Cosa che, sottolinea sempre durante l’intervista, Renzi non ha fatto. Immediata la replica. “L’unico governo con Berlusconi il Pd l’ha fatto con Bersani segretario. E Orlando era nel gruppo dirigente” risponde il coordinatore del Partito Democratico Lorenzo Guerini. Vero, ma manca un particolare. Non di poco conto, se si considera che, almeno a livello istituzionale, il dibattito politico dovrebbe sempre rimanere di alto profilo.
    Partito Democratico: scenari post-elettorali in assenza di maggioranza

    Dopo un’elezione, in assenza di maggioranza, in un sistema parlamentare si aprono tre vie: governo di minoranza; nuove elezioni, grande coalizione. La prima, ovvero il governo di minoranza, in Italia è uno scenario praticamente irrealizzabile. I motivi giuridici sono tre. Primo, tutte e due le Camere devono dare la fiducia al Governo. Secondo, nel voto di fiducia i ‘sì’ devono comunque prevalere sui ‘no’. Terzo, al Senato gli astenuti nel voto si sommano ai ‘no’. Dunque, posti questi vincoli giuridici, in Italia, per riuscire a dar vita ad un governo di minoranza, è necessario un accordo preventivo esplicito con altre forze politiche che accettino, pur non facendo parte del Governo, quanto meno di non far partecipare al voto i propri senatori. Viste le divisioni all’interno del Parlamento italiano, uno scenario impossibile.
    Per quanto riguarda le nuove elezioni, solitamente si cerca sempre un’altra via per evitare il ritorno alle urne nel breve periodo. Il motivo è semplice, anche se spesso passa in secondo piano, prevalendo una visione “complottista” del politico: aggirare il pericolo dell’immobilismo istituzionale.
    Scartate le prime due alternative, rimane solo la grande coalizione. Peraltro, opzione governativa ampiamente utilizzata in Europa e, in generale, nelle democrazie avanzate.
    Partito Democratico, Orlando: centro-sinistra unito e superamento del proporzionalismo

    Questa breve parentesi solo per sottolineare che il governo delle larghe intese non può, ovviamente, essere l’obiettivo su cui pianificare l’offerta elettorale. Nonostante questo, rappresenta un’opzione legittima in assenza di alternative.
    Infine, secondo Andrea Orlando, per evitare una riedizione del patto del Nazareno, un’altra strada dovrebbe essere praticata in parallelo alla costruzione di un centro-sinistra unito. La modifica delle regole elettorali in senso maggioritario. “Alla direzione di luglio ci faremo sentire. Non ci rassegneremo all’idea del proporzionale e spingeremo per costruire la coalizione. È un passaggio inevitabile se vogliamo ricomporre il popolo”, conclude il ministro.
    SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTERPER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM A QUESTO LINK

    Scritto da: Camilla Ferrandi
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Talebano
    Data Registrazione
    08 Feb 2011
    Messaggi
    7,212
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando

    MdP pare già sia fratturata al suo interno tra Gargamella e Baffino, poi c'è Pisapia, poi c'è SI che vuole andare da sola. Basta, mi dispiace solo che la legge elettorale tedesca non sia passata che altrimenti di questi non avremmo mai più sentito parlare.

    Comunque qualcuno dica a Orlando che le coalizioni nel sistema elettorale attuale non sono contemplate e non ci saranno mai i numeri per un governo tra PD e accozzaglia senza nano. A oggi dovranno mettersi d'accordo praticamente tutti per tenere fuori grullini e legaioli.
    "la Le Pen col 40% avrà incassato una grande vittoria" (Candido)


  3. #3
    Forumista per hobby
    Data Registrazione
    04 Dec 2012
    Messaggi
    16,068
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando

    Citazione Originariamente Scritto da Qassim Visualizza Messaggio
    A oggi dovranno mettersi d'accordo praticamente tutti per tenere fuori grullini e legaioli.
    più che altro dovranno rimediare più voti
    gli infami dell'ignore list sono invitati a starsene alla larga dai miei threads

  4. #4
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    28,201
    Mentioned
    150 Post(s)
    Tagged
    21 Thread(s)

    Predefinito Re: Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando

    Io sono d' accordo sul sentire la base sulle larghe intese. Ma quando ci si troverà davanti a tale situazione, non certo ora.

    Ora è solo un atto di sabotaggio elettorale.
    King Z. likes this.
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2010
    Messaggi
    21,489
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando

    Citazione Originariamente Scritto da Supermario Visualizza Messaggio
    Io sono d' accordo sul sentire la base sulle larghe intese. Ma quando ci si troverà davanti a tale situazione, non certo ora.

    Ora è solo un atto di sabotaggio elettorale.
    Che poi non si capisce come mai Orlando non abbia chiesto la stessa consultazione della base sulla grande intesa con Forza Italia ai tempi del governo Letta; cioè quando lo stesso Orlando ha fatto il ministro insieme ai ministri di Forza Italia.

  6. #6
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    28,201
    Mentioned
    150 Post(s)
    Tagged
    21 Thread(s)

    Predefinito Re: Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando

    Citazione Originariamente Scritto da Dav. c. G. Visualizza Messaggio
    Che poi non si capisce come mai Orlando non abbia chiesto la stessa consultazione della base sulla grande intesa con Forza Italia ai tempi del governo Letta; cioè quando lo stesso Orlando ha fatto il ministro insieme ai ministri di Forza Italia.
    In una situazione di stallo istituzionale, prima dell' ennesimo presidente del consiglio calato dal presidente della repubblica.. ( quindi in una situazione in cui prima vengono vanificati tutti i tentativi di formare un governo di csx o un governo allargato ad alleati compatibili ) io non ci vedo niente di male a lasciare che si provi a fare un programma ( scritto sulla pietra, senza clausule aggiuntive e accordi extra al di fuori dell pattuito ) da poi sottoporre appunto anche all' elettorato dei rispettivi partiti, ne più ne meno come fecero in Germania.
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Feb 2013
    Messaggi
    17,920
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Re: Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando

    Citazione Originariamente Scritto da Supermario Visualizza Messaggio
    Io sono d' accordo sul sentire la base sulle larghe intese. Ma quando ci si troverà davanti a tale situazione, non certo ora.

    Ora è solo un atto di sabotaggio elettorale.
    Pure alla luce del sole, oltretutto.

    Almeno D'Alema era scaltro, questi si fan sgamare subito.

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Feb 2013
    Messaggi
    17,920
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Re: Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando

    Citazione Originariamente Scritto da Qassim Visualizza Messaggio
    MdP pare già sia fratturata al suo interno tra Gargamella e Baffino, poi c'è Pisapia, poi c'è SI che vuole andare da sola. Basta, mi dispiace solo che la legge elettorale tedesca non sia passata che altrimenti di questi non avremmo mai più sentito parlare.

    Comunque qualcuno dica a Orlando che le coalizioni nel sistema elettorale attuale non sono contemplate e non ci saranno mai i numeri per un governo tra PD e accozzaglia senza nano. A oggi dovranno mettersi d'accordo praticamente tutti per tenere fuori grullini e legaioli.
    Da segnalare, a proposito di Pisapia, che ha annunciato che non si candiderà alle prossime elezioni.

    Come dicevo, per me farebbe bene a uscirne completamente. Il suo progetto politico, interessante, non è realizzabile. E fare la foglia di fico di D'Alema e Bersani non mi pare una gran prospettiva.

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Udine
    Messaggi
    1,076
    Mentioned
    23 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando

    Citazione Originariamente Scritto da Supermario Visualizza Messaggio
    In una situazione di stallo istituzionale, prima dell' ennesimo presidente del consiglio calato dal presidente della repubblica.. ( quindi in una situazione in cui prima vengono vanificati tutti i tentativi di formare un governo di csx o un governo allargato ad alleati compatibili ) io non ci vedo niente di male a lasciare che si provi a fare un programma ( scritto sulla pietra, senza clausule aggiuntive e accordi extra al di fuori dell pattuito ) da poi sottoporre appunto anche all' elettorato dei rispettivi partiti, ne più ne meno come fecero in Germania.
    Se il PD fa così, si prepari all'ennesima emorragia di voti: alquanto fuori luogo l'esempio della Germania, dove i partiti tradizionali reggono ancora e la classe media non è stata ancora falcidiata dalle riforme neoliberiste. L'Italia invece è un paese che a malapena di regge in piedi, con vasti fenomeni di impoverimento e sperequazione sociale: se questi fenomeni invece di essere risolti si aggravano, il PD è destinato ad arroccarsi su un elettorato ad alto reddito e conservatore che però non gli permetterà mai di arrivare anche solo lontanamente alla maggioranza. Non è un caso che le prime elezioni dopo la crisi del 2008 hanno visto la schiacciante avanzata del populismo e del 5 stelle.
    Garat likes this.

  10. #10
    SuperMod
    Data Registrazione
    24 Jun 2011
    Messaggi
    15,636
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    263 Post(s)
    Tagged
    47 Thread(s)

    Predefinito Re: Partito Democratico: uniti contro destra e larghe intese, parla Orlando

    Citazione Originariamente Scritto da Desmond Visualizza Messaggio
    Da segnalare, a proposito di Pisapia, che ha annunciato che non si candiderà alle prossime elezioni.

    Come dicevo, per me farebbe bene a uscirne completamente. Il suo progetto politico, interessante, non è realizzabile. E fare la foglia di fico di D'Alema e Bersani non mi pare una gran prospettiva.
    Beh però dobbiamo anche capire che è anche legittimo che si cerchi di dare una rappresentanza a quell'elettorato che è di sinistra, non è velleitario, ma legittimamente non avendo legami particolari col PD da Renzi non si sente rappresentanto.

    Il PD, in questa fase, quella gente non la raggiunge purtroppo. Questo lo spazio lo ha creato....se non ne voto, anche nel non voto ( perché nel csx non si fidano, giustamente, della sinistra radicale e se non votano PD non sanno cosa votare).


 

 
Pagina 1 di 10 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-07-17, 17:45
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-09-16, 14:45
  3. Ufficiale: chi è contro L'Asfaltatore vuole le larghe intese
    Di Iohannes68 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 31-05-16, 23:33
  4. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 28-12-15, 09:25
  5. Riccardo Lombardi, il riformista contro le larghe intese - da il manifesto
    Di SteCompagno nel forum Internazionale Progressista
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-04-13, 14:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225