User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 32
Like Tree6Likes

Discussione: il cristianesimo è compatibile con un nuovo ordine mondiale?

  1. #1
    fronte internazionale
    Data Registrazione
    16 Mar 2011
    Messaggi
    2,159
    Mentioned
    50 Post(s)
    Tagged
    18 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito il cristianesimo è compatibile con un nuovo ordine mondiale?

    Citazione Originariamente Scritto da Haxel Visualizza Messaggio
    I Protocolli dei Savi di Cristo

    il Nuovo Ordine Mondiale Cristiano XD
    prendo lo spunto da questo post scherzoso del cattolico Haxel.
    secondo voi il cristianesimo potrebbe essere compatibile con un nuovo ordine mondiale finalizzato all'estirpazione di fame, miseria, migrazioni di massa?
    lasciate stare le dietrologie cospirazioniste a pensate ad un vostro nuovo ordine mondiale.
    potreste partire da Tommaso Moro.
    Notate che non dico che un cattolico debba pensarla così. vi chiedo se potrebbe pensarla così.
    io credo di sì.
    Questo è il programma del Partito per il nuovo ordine mondiale: https://forum.termometropolitico.it/...-mondiale.html

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: il cristianesimo è compatibile con un nuovo ordine mondiale?

    intendi un ordine del mondo sotto la guida cristiana?

    si potrebbe accettare penso purchè non sia segreta e che quindi abbia l'approvazione della Santa Sede, ma probabile che sia più moralista che politica
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  3. #3
    fronte internazionale
    Data Registrazione
    16 Mar 2011
    Messaggi
    2,159
    Mentioned
    50 Post(s)
    Tagged
    18 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: il cristianesimo è compatibile con un nuovo ordine mondiale?

    Citazione Originariamente Scritto da Haxel Visualizza Messaggio
    intendi un ordine del mondo sotto la guida cristiana?

    si potrebbe accettare penso purchè non sia segreta e che quindi abbia l'approvazione della Santa Sede, ma probabile che sia più moralista che politica
    no, non potrebbe essere a guida cristiana.
    dovrebbe essere laica e compatibile con altre religioni.
    d'altra parte fra i cattolici (gerarchie, fedeli)n non credo vi sia una nostalgia del potere temporale della chiesa, se non in ambienti particolari e minoritari
    furioso2013 likes this.
    Questo è il programma del Partito per il nuovo ordine mondiale: https://forum.termometropolitico.it/...-mondiale.html

  4. #4
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    116,841
    Mentioned
    481 Post(s)
    Tagged
    20 Thread(s)

    Predefinito Re: il cristianesimo è compatibile con un nuovo ordine mondiale?

    L'idea stessa di "Nuovo Ordine Mondiale" è profondamente anticattolica perché pretende di realizzare una (mai verificatasi peraltro) unità del genere umano al di fuori, se non addirittura al di sopra, della Chiesa Cattolica. In merito ricordo le parole che l'allora Papa Pio XI dedicò nell'Enciclica "Ubi Arcano Dei" alla Società delle nazioni:

    Quando dunque governi e popoli seguiranno negli atti loro collettivi, sia all’interno sia nei rapporti internazionali, quei dettami di coscienza che gli insegnamenti, i precetti, gli esempi di Gesù Cristo propongono ed impongono ad ogni uomo, allora soltanto potranno fidarsi gli uni degli altri, ed aver anche fede nella pacifica risoluzione delle difficoltà e controversie che, per differenza di vedute e opposizione d’interessi, possono insorgere. Qualche tentativo si è fatto e si fa in questo senso, ma con ben esigui risultati, massime nelle questioni più importanti, che più dividono ed accendono i popoli. E non vi è istituto umano che possa dare alle nazioni un codice internazionale, rispondente alle condizioni moderne, quale ebbe, nell’età di mezzo, quella vera società delle nazioni che fu la Cristianità: codice troppo spesso violato in pratica, ma che pur rimaneva come un richiamo e come una norma, secondo la quale giudicare gli atti delle nazioni. Ma v’è un istituto divino atto a custodire la santità del diritto delle genti; un istituto che appartiene a tutte le nazioni, che a tutte è superiore, e di più dotato di massima autorità, e venerando per pienezza di magistero, la Chiesa di Cristo: la quale sola appare adatta a tanto ufficio, sia per mandato divino, sia per la sua medesima natura e costituzione, per le tradizioni sue e per il prestigio, che dalla stessa guerra mondiale usciva, non soltanto non diminuito, ma piuttosto di molto aumentato.

    Ubi Arcano Dei Consilio (23 dicembre 1922) | PIO XI

    Pio XII, nel Radiomessaggio natalizio del 1944, chiarì ampiamente la velleità delle dichiarazioni - internazionali e non - sui diritti umani che volessero prescindere dalla Fede cattolica:

    La Chiesa ha la missione di annunziare al mondo, bramoso di migliori e più perfette forme di democrazia, il messaggio più alto e più necessario che possa esservi: la dignità dell'uomo, la vocazione alla figliolanza di Dio. È il potente grido che dalla culla di Betlemme risuona fino agli estremi confini della terra agli orecchi degli uomini, in un tempo in cui questa dignità è più dolorosamente abbassata. Il mistero del Santo Natale proclama questa inviolabile dignità umana con un vigore e con un'autorità inappellabile, che trascende infinitamente quella, cui potrebbero giungere tutte le possibili dichiarazioni dei diritti dell'uomo.

    https://w2.vatican.va/content/pius-x...24_natale.html

    Di per sé ovviamente la (dottrina della) Chiesa non vieta agli Stati e alle nazioni di trovare forme di cooperazione internazionale e nemmeno di realizzare organizzazioni atte a questo scopo. Tuttavia, condanna fortemente qualsiasi sogno mondialista o altermondialista in quanto espressione di un cosmopolitismo meramente filantropico o agnostico o ateo, che non può far altro che allontanare i popoli e gli individui dalla Fede e dalla morale cattolica, indispensabili per la salvezza eterna dell'uomo.
    Haxel and frameeme like this.
    Credere - Pregare - Obbedire - Vincere

    "Maledetto l'uomo che confida nell'uomo" (Ger 17, 5).

  5. #5
    fronte internazionale
    Data Registrazione
    16 Mar 2011
    Messaggi
    2,159
    Mentioned
    50 Post(s)
    Tagged
    18 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: il cristianesimo è compatibile con un nuovo ordine mondiale?

    Citazione Originariamente Scritto da Giò Visualizza Messaggio
    L'idea stessa di "Nuovo Ordine Mondiale" è profondamente anticattolica perché pretende di realizzare una (mai verificatasi peraltro) unità del genere umano al di fuori, se non addirittura al di sopra, della Chiesa Cattolica. In merito ricordo le parole che l'allora Papa Pio XI dedicò nell'Enciclica "Ubi Arcano Dei" alla Società delle nazioni:

    Quando dunque governi e popoli seguiranno negli atti loro collettivi, sia all’interno sia nei rapporti internazionali, quei dettami di coscienza che gli insegnamenti, i precetti, gli esempi di Gesù Cristo propongono ed impongono ad ogni uomo, allora soltanto potranno fidarsi gli uni degli altri, ed aver anche fede nella pacifica risoluzione delle difficoltà e controversie che, per differenza di vedute e opposizione d’interessi, possono insorgere. Qualche tentativo si è fatto e si fa in questo senso, ma con ben esigui risultati, massime nelle questioni più importanti, che più dividono ed accendono i popoli. E non vi è istituto umano che possa dare alle nazioni un codice internazionale, rispondente alle condizioni moderne, quale ebbe, nell’età di mezzo, quella vera società delle nazioni che fu la Cristianità: codice troppo spesso violato in pratica, ma che pur rimaneva come un richiamo e come una norma, secondo la quale giudicare gli atti delle nazioni. Ma v’è un istituto divino atto a custodire la santità del diritto delle genti; un istituto che appartiene a tutte le nazioni, che a tutte è superiore, e di più dotato di massima autorità, e venerando per pienezza di magistero, la Chiesa di Cristo: la quale sola appare adatta a tanto ufficio, sia per mandato divino, sia per la sua medesima natura e costituzione, per le tradizioni sue e per il prestigio, che dalla stessa guerra mondiale usciva, non soltanto non diminuito, ma piuttosto di molto aumentato.

    Ubi Arcano Dei Consilio (23 dicembre 1922) | PIO XI

    Pio XII, nel Radiomessaggio natalizio del 1944, chiarì ampiamente la velleità delle dichiarazioni - internazionali e non - sui diritti umani che volessero prescindere dalla Fede cattolica:

    La Chiesa ha la missione di annunziare al mondo, bramoso di migliori e più perfette forme di democrazia, il messaggio più alto e più necessario che possa esservi: la dignità dell'uomo, la vocazione alla figliolanza di Dio. È il potente grido che dalla culla di Betlemme risuona fino agli estremi confini della terra agli orecchi degli uomini, in un tempo in cui questa dignità è più dolorosamente abbassata. Il mistero del Santo Natale proclama questa inviolabile dignità umana con un vigore e con un'autorità inappellabile, che trascende infinitamente quella, cui potrebbero giungere tutte le possibili dichiarazioni dei diritti dell'uomo.

    https://w2.vatican.va/content/pius-x...24_natale.html

    Di per sé ovviamente la (dottrina della) Chiesa non vieta agli Stati e alle nazioni di trovare forme di cooperazione internazionale e nemmeno di realizzare organizzazioni atte a questo scopo. Tuttavia, condanna fortemente qualsiasi sogno mondialista o altermondialista in quanto espressione di un cosmopolitismo meramente filantropico o agnostico o ateo, che non può far altro che allontanare i popoli e gli individui dalla Fede e dalla morale cattolica, indispensabili per la salvezza eterna dell'uomo.
    citi tutti documenti vecchi, precedenti al concilio vaticano secondo, dove alcune cose sono cambiate.
    è possibile che tu veda il cattolicesimo da una prospettiva un po' alterata dalla mistica fascista e quindi dal tradizionalismo (forse con qualche eco veteropagano). sarebbe interessante conoscere anche il parere di qualche cattolico meno tradizionalista e più contemporaneo.
    Questo è il programma del Partito per il nuovo ordine mondiale: https://forum.termometropolitico.it/...-mondiale.html

  6. #6
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    116,841
    Mentioned
    481 Post(s)
    Tagged
    20 Thread(s)

    Predefinito Re: il cristianesimo è compatibile con un nuovo ordine mondiale?

    Citazione Originariamente Scritto da frameeme Visualizza Messaggio
    citi tutti documenti vecchi, precedenti al concilio vaticano secondo, dove alcune cose sono cambiate.
    è possibile che tu veda il cattolicesimo da una prospettiva un po' alterata dalla mistica fascista e quindi dal tradizionalismo (forse con qualche eco veteropagano). sarebbe interessante conoscere anche il parere di qualche cattolico meno tradizionalista e più contemporaneo.
    Con tutto il rispetto, ma sto esponendo la dottrina cattolica così com'è. E' chiaro che se il cattolicesimo te lo aggiusti come vuoi sentendo i don Gallo di turno troverai qualcosa che è molto simile a quello che pensi, ma non è veramente ed integralmente cattolico.
    Haxel likes this.
    Credere - Pregare - Obbedire - Vincere

    "Maledetto l'uomo che confida nell'uomo" (Ger 17, 5).

  7. #7
    fronte internazionale
    Data Registrazione
    16 Mar 2011
    Messaggi
    2,159
    Mentioned
    50 Post(s)
    Tagged
    18 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: il cristianesimo è compatibile con un nuovo ordine mondiale?

    Citazione Originariamente Scritto da Giò Visualizza Messaggio
    Con tutto il rispetto, ma sto esponendo la dottrina cattolica così com'è. E' chiaro che se il cattolicesimo te lo aggiusti come vuoi sentendo i don Gallo di turno troverai qualcosa che è molto simile a quello che pensi, ma non è veramente ed integralmente cattolico.
    sempre con tutto il rispetto, il problema è il "così com'è". mi sembrerebbe davvero strano nel 2017 che la chiesa prendesse posizione contro una libera associazione di stati fatta per diminuire le disuguaglianze e soprattutto estirpare la povertà più estrema. mi si permetta di dubitare delle tue conclusioni, tutte basate su documenti preconciliari.
    Questo è il programma del Partito per il nuovo ordine mondiale: https://forum.termometropolitico.it/...-mondiale.html

  8. #8
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    116,841
    Mentioned
    481 Post(s)
    Tagged
    20 Thread(s)

    Predefinito Re: il cristianesimo è compatibile con un nuovo ordine mondiale?

    Citazione Originariamente Scritto da frameeme Visualizza Messaggio
    sempre con tutto il rispetto, il problema è il "così com'è". mi sembrerebbe davvero strano nel 2017 che la chiesa prendesse posizione contro una libera associazione di stati fatta per diminuire le disuguaglianze e soprattutto estirpare la povertà più estrema. mi si permetta di dubitare delle tue conclusioni, tutte basate su documenti preconciliari.
    Non credo che tu mi abbia letto con attenzione:

    Citazione Originariamente Scritto da Giò Visualizza Messaggio
    Di per sé ovviamente la (dottrina della) Chiesa non vieta agli Stati e alle nazioni di trovare forme di cooperazione internazionale e nemmeno di realizzare organizzazioni atte a questo scopo. Tuttavia, condanna fortemente qualsiasi sogno mondialista o altermondialista in quanto espressione di un cosmopolitismo meramente filantropico o agnostico o ateo, che non può far altro che allontanare i popoli e gli individui dalla Fede e dalla morale cattolica, indispensabili per la salvezza eterna dell'uomo.
    Ad esempio, nel secondo dopoguerra, Pio XII non auspicava un mero scioglimento dell'ONU, ma una sua profonda trasformazione:

    La cristiana volontà di pace è facilmente riconoscibile. Ossequiente al divino precetto della pace, essa non fa mai, di una questione di prestigio o di onore nazionale, un caso di guerra od anche soltanto una minaccia di guerra. Essa si guarda bene dal perseguire con la forza delle armi la rivendicazione di diritti, che, quantunque legittimi, non compensano il rischio di suscitare un incendio con tutte le sue tremende conseguenze spirituali e materiali. Qui parimente si manifesta la responsabilità dei popoli nei problemi capitali della educazione della gioventù, della formazione dell’opinione pubblica, che i metodi e i mezzi moderni rendono oggi così impressionabile e mutevole, in tutti i campi della vita nazionale. Ora questa azione deve esercitarsi assiduamente al fine di avvalorare la solidarietà di tutti gli Stati per la difesa della pace. Ogni violatore del diritto deve essere messo, come perturbatore della pace, in una infamante solitudine al bando della società civile. Possa l’organizzazione delle «Nazioni Unite» divenire la piena e pura espressione di questa solidarietà internazionale di pace, cancellando dalle sue istituzioni e dai suoi statuti ogni vestigio della sua origine, che era stata necessariamente una solidarietà di guerra!

    https://w2.vatican.va/content/pius-x..._un-tempo.html

    Ovviamente, Papa Pacelli non venne ascoltato e tutt'oggi l'ONU si basa sulla preminenza delle potenze uscite vincitrici dalla seconda guerra mondiale...

    I documenti preconciliari sono molto più autorevoli dei pronunciamenti successivi perché conformi alla Tradizione Cattolica e, in termini di principio, a secoli di insegnamento ecclesiastico-pontificio. Se si vuole conoscere ciò che dice la dottrina cattolica, è molto più dirimente citare un atto del Magistero della Chiesa precedente il Concilio Vaticano II anziché uno successivo. Se la tua invece era semplicemente una curiosità "politica", cioè sulla linea attuale di chi occupa il soglio di Pietro, penso che ti basti leggere i giornali.
    Haxel likes this.
    Credere - Pregare - Obbedire - Vincere

    "Maledetto l'uomo che confida nell'uomo" (Ger 17, 5).

  9. #9
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: il cristianesimo è compatibile con un nuovo ordine mondiale?

    Citazione Originariamente Scritto da frameeme Visualizza Messaggio
    no, non potrebbe essere a guida cristiana.
    dovrebbe essere laica e compatibile con altre religioni.
    d'altra parte fra i cattolici (gerarchie, fedeli)n non credo vi sia una nostalgia del potere temporale della chiesa, se non in ambienti particolari e minoritari
    qualunque cosa che possa allontanare da Cristo e dalla sua Parola è incompatibile con il cristianesimo
    detto ciò, non mi riferivo a una guida politica, ma morale, diciamo etica, il cristianesimo può vivere senza che sia unito al potere politico
    se invece vogliamo parlare di una cooperazione tra Stati per questioni politiche, nulla vieta la sua esistenza, dopotutto la Santa Sede fa parte dell'ONU( anche se come osservatore)
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  10. #10
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: il cristianesimo è compatibile con un nuovo ordine mondiale?

    Citazione Originariamente Scritto da frameeme Visualizza Messaggio
    citi tutti documenti vecchi, precedenti al concilio vaticano secondo, dove alcune cose sono cambiate.
    è possibile che tu veda il cattolicesimo da una prospettiva un po' alterata dalla mistica fascista e quindi dal tradizionalismo (forse con qualche eco veteropagano). sarebbe interessante conoscere anche il parere di qualche cattolico meno tradizionalista e più contemporaneo.
    il punto è che anche quei documenti possono valere per un cattolico meno tradizionalista come me
    Giò likes this.
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il nuovo ordine mondiale
    Di Strapaesano nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 08-11-09, 22:32
  2. Nuovo Ordine Mondiale
    Di Dark Knight nel forum Lega
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 27-07-09, 04:21
  3. Nuovo Ordine Mondiale
    Di Commissario Basettoni nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 18-01-08, 13:31
  4. Nuovo Ordine Mondiale
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-04-03, 13:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226