User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Antisomarista
    Data Registrazione
    23 Jun 2016
    Messaggi
    10,094
    Mentioned
    135 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Roma: Raggi decide il concordato preventivo per l'Atac


    Virginia Raggi ha annunciato con un roboante post su Facebook la strada scelta per il risanamento di ATAC. Escluso il ricorso ai privati, alla gara per l'assegnazione dei servizi di trasporto pubblico per la quale i Radicali hanno raccolto le firme, esclusa ogni altra forma di intervento. Il contratto di servizio con il comune, in scadenza nel 2019, sarà rinnovato. La "nuova vita" della municipalizzata comincia con una procedura di concordato preventivo in continuità da richiedere al tribunale fallimentare. Ottenuto il via libera, si procederà alla chiamata degli oltre 1.500 creditori.

    Il più importante di questi creditori è lo stesso comune di Roma.

    Degli 1,35 miliardi di debiti ATAC, 477 milioni sono nei confronti dell'amministrazione capitolina, sua azionista, con la quale nel 2016 fu sottoscritto un accordo per il rientro di 429 milioni di debito in 20 anni, dall'01-07-2017 al 30-06-2037, senza applicazione di interessi.

    Altri creditori rilevanti, rilevati dal bilancio 2015, sono:

    Debiti (al 31.12.2015)*
    Debiti verso banche 182.108.929
    Debiti per anticipi e acconti 8.430.329
    Debiti verso fornitori 325.199.687
    Debiti verso controllante (Comune di Roma) 477.217.264
    Debiti tributari 20.608.062
    Debiti verso istituti di previdenza e sicurezza sociale 29.149.897
    Altri debiti 307.326.004
    Totale 1.350.040.172

    * il bilancio 2016 non è stato ancora approvato

    Come si può vedere il debito maggiore è verso l'azionista e verso i fornitori, uno dei quali il 31 agosto ha depositato istanza di fallimento. È probabile che la decisione per una richiesta di concordato preventivo, che sarà approvata il 7 settembre con un consiglio straordinario, sia determinata proprio dalla volontà di sterilizzare l'istanza di fallimento.

    La procedura di concordato preventivo in bianco ha il principale effetto di interrompere, o rendere impossibile per un periodo di tempo, l'azione dei creditori. Questi, comune compreso, non potranno agire per il recupero del loro credito. Un altro effetto è la sospensione dell'accordo del 2016 perché a essere soddisfatti saranno solo i crediti emergenti funzionali alla continuità aziendale. L'azienda, attraverso la procedura e sotto il controllo del tribunale, cercherà un accordo a stralcio per il soddisfacimento parziale dei creditori.

    Detto in altre parole, il primo creditore rinuncia ad una parte del suo credito. Inoltre, essendo il comune socio di maggioranza della partecipata, il suo credito sarà erogato in seguito; ovvero il soddisfacimento del suo credito avverrà dopo quello degli altri creditori per via dello squilibrio eccessivo fra indebitamento e patrimonio netto, che ammontava nel 2015 ad appena 162.254.822 contro un debito, come abbiamo visto, di oltre 1.35 miliardi. In buona sostanza c'è il rischio concreto che alla casse capitoline non arriverà nulla.

    Svalutando, non si sa ancora di quanto, il proprio credito verso ATAC, la giunta Raggi rinuncerà a una parte (o alla totalità) degli introiti assorbendone il debito. Il bilancio di Roma dovrà essere compensato o con aumento delle entrate correnti (fiscalità) o con maggiori trasferimenti da parte dell'amministrazione centrale. Insomma, per lasciare ai cittadini un'azienda amministrata in modo scandalosamente inefficace, gli stessi cittadini, romani e non, dovranno metter mano al loro portafoglio. Da questa elementare legge contabile non si sfugge.

    Bismark disse che la politica è l'arte del possibile e per la Raggi anche le leggi contabili sono emendabili ("ATAC deve rimanere pubblica. Deve rimanere dei cittadini e non finire nelle mani di privati che puntano esclusivamente a fare cassa sulle spalle dei romani e dei dipendenti." Queste le parole di Virginia) ma con pesanti conseguenze per i contribuenti, non solo romani.

    Già nell'art. 119 della Costituzione, così come modificata dalla riforma del titolo V del 2001, lo Stato destina risorse aggiuntive (a quelle derivanti dall'autonomia fiscale e impositiva) ed effettua interventi speciali in favore delle Città metropolitane. Nel bilancio 2016 di Roma Capitale figurano trasferimenti per 1.080.273.398. Il sito openpolis calcolò nel 2014 un indice di dipendenza del bilancio dai trasferimenti statali



    Dopo i picchi degli anni della giunta Alemanno, con stock di debito che sale fino a 22 miliardi negli anni della crisi economica e poi ridiscende intorno a 15 e su cui forse converrebbe scrivere qualcosa per ristabilire una verità storica, senza omettere le responsabilità anche di quella amministrazione nel disastro dei conti pubblici romani, il contributo dello stato sulle casse del comune si è attestato sul 14%; circa il doppio in media di quanto influisce su quello delle altre città metropolitane. Con la richiesta di concordato è pressoché inevitabile la conseguente richiesta di ulteriori contributi statali. L'ultimo decreto Salva-Roma, il terzo, risale al 2016 per opera del governo Renzi.

    Dobbiamo attenderci un quarto.
    La "nuova vita" di Atac a carico dei cittadini, non solo romani | noiseFromAmeriKa

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Baby Pensionato
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Purgatorio
    Messaggi
    41,471
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    80 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: La "nuova vita" di Atac a carico dei cittadini, non solo romani

    Debiti verso istituti di previdenza e sicurezza sociale 29.149.897


    Allucinante : questi manco pagano inps e Inail.

  3. #3
    Libertarian
    Data Registrazione
    13 Apr 2009
    Località
    Non oltre il 30° N
    Messaggi
    29,059
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: La "nuova vita" di Atac a carico dei cittadini, non solo romani

    Citazione Originariamente Scritto da L'anticristo Visualizza Messaggio
    Debiti verso istituti di previdenza e sicurezza sociale 29.149.897


    Allucinante : questi manco pagano inps e Inail.
    E che gli frega di pagarli? Che cambia? Pagheranno i cittadini quei mancati contributi. Neanche nel terzo mondo succede questo schifo.
    I vincenti hanno sempre una soluzione ad ogni problema, i no(n)euro hanno sempre una scusa.

  4. #4
    Antisomarista
    Data Registrazione
    23 Jun 2016
    Messaggi
    10,094
    Mentioned
    135 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Re: La "nuova vita" di Atac a carico dei cittadini, non solo romani

    Certo che se questa è la politica grulla, c'è da stare freschi per il paese.

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    23 May 2009
    Messaggi
    25,993
    Mentioned
    79 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: La "nuova vita" di Atac a carico dei cittadini, non solo romani

    Tecnicamente i contributi dei dipendenti pubblici li pagano alla fine comunque i contribuenti privati...
    Al di la di questa precisazione, quel carrozzone e' davvero osceno.

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    12 Apr 2014
    Località
    Dublino
    Messaggi
    2,038
    Mentioned
    16 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: La "nuova vita" di Atac a carico dei cittadini, non solo romani

    Citazione Originariamente Scritto da L'anticristo Visualizza Messaggio
    Debiti verso istituti di previdenza e sicurezza sociale 29.149.897


    Allucinante : questi manco pagano inps e Inail.
    Avere questi debiti in bilancio e' normale, bisogna vedere quanti sono gia' scaduti e quanti no
    「寧我負人,毋人負我!」

    "Noi non abbiamo in mente una Italia come la loro, che sa solo proibire e odiare, noi abbiamo in mente un'altra Italia, onesta, orgogliosa, tenace, giusta, serena, prospera, un'Italia che sa anche e soprattutto amare."

 

 

Discussioni Simili

  1. Raggi cerca di scavalcare il referendum dei Radicali su ATAC
    Di Rotwang nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 09-09-17, 10:50
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-09-17, 21:15
  3. Roma. grande rivoluzione in ATAC.....
    Di chichibio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13-01-17, 10:58
  4. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 21-06-16, 11:25
  5. Milano vs Roma (atm vs atac)
    Di ziomaio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-10-15, 23:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226