User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
Like Tree9Likes
  • 2 Post By amaryllide
  • 2 Post By ummagumma
  • 1 Post By Grifo
  • 1 Post By Grifo
  • 2 Post By Menelik
  • 1 Post By Grifo

Discussione: La scuola a rovescio: l’alternanza scuola-lavoro

  1. #1
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    24,674
    Mentioned
    369 Post(s)
    Tagged
    27 Thread(s)

    Predefinito La scuola a rovescio: l’alternanza scuola-lavoro

    A cosa serve mandare i giovani a lavorare per centinaia di ore nelle biblioteche come nei McDonald, negli uffici come magazzini? Semplice, serve ad insegnare loro che chi vorrà in futuro un posto di lavoro, dovrà ottenerlo accettando la schiavitù della prestazione gratuita. E non per poco tempo, il minimo di ore che uno studente delle scuole superiori deve realizzare è 200 – i licei – il massimo è 400 – gli istituti professionali. Se questo lavoro venisse retribuito con i voucher, cioè con le più infame delle remunerazioni, ogni studente dovrebbe ricevere dai 1500 ai 3000 euro. Questo è il furto materiale che i giovani subiscono grazie ad una legge dello stato. Ma il danno più grave è quello alla dignità, e questo non è commensurabile.

    Abituare i giovani a lavorare gratis significa addestrarli ad un apprendistato di sfruttamento. Significa dire loro che quando entreranno nel mercato del lavoro, lo dovranno fare con la propria assoluta disponibilità, altro che contratti, leggi, diritti. Significa insegnare ai giovani che i diritti di cittadinanza, la dignità della persona, la libertà, sono valori astratti, che nulla hanno a che vedere con ciò che accade nel lavoro. Dove invece bisogna solo servire.

    Ed è la scuola pubblica, quella che dovrebbe reggersi sui principi della Costituzione fondata sul lavoro, che stravolge i suoi stessi fondamenti e quelli della nostra società, rifondandosi sul lavoro gratuito. La scuola dell’alternanza col lavoro gratis è una macchina della dis-edecazione, è una formazione a rovescio, che insegna l’inevitabilità del male e come adattarsi ad esso. Del resto tutta la riforma beffardamente chiamata “la buona scuola” ha un solo scopo: asservire la pubblica formazione ai peggiori interessi e persino istinti del mercato.

    Crozza è un grande comico, ma la sua interpretazione della tremenda ministra Fedeli e le sue parole sul lavoro gratis non fanno ridere, fanno indignare. Ci vuole una lotta senza quartiere contro tutti i mascalzoni che stanno distruggendo la scuola pubblica, così come hanno demolito i diritti del lavoro.
    La scuola a rovescio: l'alternanza scuola-lavoro | Contropiano
    Spirdu and Astolfo like this.
    "Una vecchia barzelletta sovietica, diceva, cos’è il deviazionismo? È andare dritti quando la linea va a zig zag. Ecco, io sono un deviazionista"

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    sinistra socialista
    Data Registrazione
    16 May 2009
    Messaggi
    1,432
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: La scuola a rovescio: l’alternanza scuola-lavoro

    Che poi nella maggior parte dei casi sarà una pagliacciata...tipo mandare studenti a fare le belle statuine in qualche ufficio, dove non gli insegneranno una sega di lavoro.
    In compenso, avranno perso quelle ore per imparare qualcosa in più a scuola (sempre che sia ormai possibile imparare qualcosa a scuola, francamente ne dubito).
    Vediamo adesso quanti motorini del PD si fionderanno in questo topic a tessere le lodi di questa grande riforma e della minus habens che usurpa il titolo di ministro dell'istruzione
    monorazziale and Astolfo like this.
    "esiste in mezzo al tempo la possibilità di un'isola"

  3. #3
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    24,674
    Mentioned
    369 Post(s)
    Tagged
    27 Thread(s)

    Predefinito Re: La scuola a rovescio: l’alternanza scuola-lavoro

    Citazione Originariamente Scritto da ummagumma Visualizza Messaggio
    Che poi nella maggior parte dei casi sarà una pagliacciata...tipo mandare studenti a fare le belle statuine in qualche ufficio, dove non gli insegneranno una sega di lavoro.
    Ci sono anche i figli di mignotta che li mettono a fare lavori per cui ci vuole esperienza, eh...
    Si ribalta il muletto, grave studente. Infortunio sul lavoro durante lo stage / FOTO - Cronaca
    "Una vecchia barzelletta sovietica, diceva, cos’è il deviazionismo? È andare dritti quando la linea va a zig zag. Ecco, io sono un deviazionista"

  4. #4
    Gianicolo, 1849
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    35,767
    Mentioned
    399 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: La scuola a rovescio: l’alternanza scuola-lavoro

    Citazione Originariamente Scritto da amaryllide Visualizza Messaggio
    A cosa serve mandare i giovani a lavorare per centinaia di ore nelle biblioteche come nei McDonald, negli uffici come magazzini? Semplice, serve ad insegnare loro che chi vorrà in futuro un posto di lavoro, dovrà ottenerlo accettando la schiavitù della prestazione gratuita. E non per poco tempo, il minimo di ore che uno studente delle scuole superiori deve realizzare è 200 – i licei – il massimo è 400 – gli istituti professionali. Se questo lavoro venisse retribuito con i voucher, cioè con le più infame delle remunerazioni, ogni studente dovrebbe ricevere dai 1500 ai 3000 euro. Questo è il furto materiale che i giovani subiscono grazie ad una legge dello stato. Ma il danno più grave è quello alla dignità, e questo non è commensurabile.
    Ringraziamo la II Repubblica dei Bankster.

    Quando mia moglie (la seconda) perse il lavoro nel 1992 (era giovanissima, 21 anni) rispose a un annuncio Mac Donald (uno dei primi, all'Eur) dove fece sei mesi di gavetta ma dopo un anno era vice direttore di ristorante e organizzava sul turno il lavoro settimanale di 120 persone. Assunta regolarmente, paga, contributi, indeterminato...
    Il "padrone" era un imprenditore franco-siriano, e mentre era nel Mac Donald di Piazza della Repubblica questo li radunò tutti: Ragazzi, cosa possiamo fare per questa gente?
    Erano i barboni che la mattina dopo le nove chiedevano di poter utilizzare i servizi, e non avevano i soldi per pagarsi la colazione.
    Questo tizio aveva una barca di soldi, aveva lo yacth all'argentario, ma non era uno stronzo.

    Così, poichè il locale iniziava l'attività alle 7 ma apriva al pubblico alle 9, dalle 7,30 i barboni di Piazza della Repubblica potevano entrare, lavarsi, e avere la colazione gratis seduti ai tavoli come i cristiani.
    Loro, i dipendenti furono felicissimi di fare questa cosa. E ricordo che una volta l'anno avevano una tradizione: dagli USA venivano i vecchi manager che avevano iniziato come friggi-patate e stavano tutto il giorno in cucina a preparare hamburgher e panini, insegnavano "l'etica del lavoro".
    Quando se ne andata dopo cinque o sei anni gli hanno pagato la liquidazione sull'unghia, Inps in regola e tutto.

    L'Impresa non è malvagia in se, dipende da come la inquadri e obblighi a che segua regole e leggi. Se tu Stato per primo apri ai maneggioni e ai furfanti questi prevalgono e gli imprenditori capaci se ne vanno. Infatti poi il franco-siriano (si chiamava mi pare Babout) si è venduto i quattro ristoranti Mac Donald e se ne è andato chissà dove.
    Sparviero likes this.
    Io sono al bando da circoli, logge e sagrestie.
    Ma col mio carattere e i miei gusti me ne consolo facilmente.

  5. #5
    Gianicolo, 1849
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    35,767
    Mentioned
    399 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: La scuola a rovescio: l’alternanza scuola-lavoro

    Citazione Originariamente Scritto da amaryllide Visualizza Messaggio
    Ci sono anche i figli di mignotta che li mettono a fare lavori per cui ci vuole esperienza, eh...
    Si ribalta il muletto, grave studente. Infortunio sul lavoro durante lo stage / FOTO - Cronaca
    Si, ma quando ero imprenditore io ho fatto 8 contratti di formazione lavoro, tutti passati a tempo indeterminato. Me li sono andati a prendere alle scuole professionali (Scuola di Meccanica dei Salesiani sulla Tiburtina dove ero stato un paio di anni nella loro officina per conto dell'Università)
    Poi se ne andavano perchè ormai diventati bravissimi se li prendeva la Selenia, la Contraves, l'Officina Centrale delle Ferrovie dello Stato... e io ne andavo a prendere un altro.
    Il registro degli incidenti sul lavoro è sempre rimasto "bianco", gli ambienti di lavoro certificati da ditte specializzate autorizzate dal Tribunale di Roma...

    Ma mica siamo tutti uguali.
    Sparviero likes this.
    Io sono al bando da circoli, logge e sagrestie.
    Ma col mio carattere e i miei gusti me ne consolo facilmente.

  6. #6
    Pornocrate
    Data Registrazione
    04 Nov 2016
    Località
    Tuscia Laziale e Veneto Centrale
    Messaggi
    6,534
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: La scuola a rovescio: l’alternanza scuola-lavoro

    Citazione Originariamente Scritto da Grifo Visualizza Messaggio
    Ringraziamo la II Repubblica dei Bankster.

    Quando mia moglie (la seconda) perse il lavoro nel 1992 (era giovanissima, 21 anni) rispose a un annuncio Mac Donald (uno dei primi, all'Eur) dove fece sei mesi di gavetta ma dopo un anno era vice direttore di ristorante e organizzava sul turno il lavoro settimanale di 120 persone. Assunta regolarmente, paga, contributi, indeterminato...
    Il "padrone" era un imprenditore franco-siriano, e mentre era nel Mac Donald di Piazza della Repubblica questo li radunò tutti: Ragazzi, cosa possiamo fare per questa gente?
    Erano i barboni che la mattina dopo le nove chiedevano di poter utilizzare i servizi, e non avevano i soldi per pagarsi la colazione.
    Questo tizio aveva una barca di soldi, aveva lo yacth all'argentario, ma non era uno stronzo.

    Così, poichè il locale iniziava l'attività alle 7 ma apriva al pubblico alle 9, dalle 7,30 i barboni di Piazza della Repubblica potevano entrare, lavarsi, e avere la colazione gratis seduti ai tavoli come i cristiani.
    Loro, i dipendenti furono felicissimi di fare questa cosa. E ricordo che una volta l'anno avevano una tradizione: dagli USA venivano i vecchi manager che avevano iniziato come friggi-patate e stavano tutto il giorno in cucina a preparare hamburgher e panini, insegnavano "l'etica del lavoro".
    Quando se ne andata dopo cinque o sei anni gli hanno pagato la liquidazione sull'unghia, Inps in regola e tutto.

    L'Impresa non è malvagia in se, dipende da come la inquadri e obblighi a che segua regole e leggi. Se tu Stato per primo apri ai maneggioni e ai furfanti questi prevalgono e gli imprenditori capaci se ne vanno. Infatti poi il franco-siriano (si chiamava mi pare Babout) si è venduto i quattro ristoranti Mac Donald e se ne è andato chissà dove.
    Se permetti, a proposito dei barboni e di Mc Donald, vorrei portare una testimonianza che forse è utile ad inquadrare meglio la situazione.
    La seconda metà degli anni 2000 (da gennaio 2006 a febbraio 2010) io facevo l'analista chimico in un laboratorio di analisi merceologiche.
    Era un laboratorio di analisi microbiologiche, ma io mi occupavo esclusivamente delle chimiche, ossia acque di ogni tipo e alimentari.
    Facevo molte etichette nutrizionali di quelle che si leggono nelle confezioni di alimenti conservati.
    Io ero dipendente, anche se ufficialmente avevo partita iva per motivi di sfruttamento.....ci siamo capiti.
    Tra i nostri clienti c'era anche il Mc Donald di un grosso centro commerciale.
    Questi richiedevano la batteriologica ogni pochi giorni di campioni alimentari, e i "tamponi", cioè l'analisi microbiologica delle superfici di lavoro, tavoli, banconi e taglieri. Non le facevo io, ma le mie colleghe.
    Ogni volta che la ragazza incaricata dei prelievi andava da Mc Donald, tornava in laboratorio con una sporta piena di panini coi beefburger e altro ben di Dio, per un valore di vari euro, non cinque per dire.
    E noi pranzavamo con la roba di Mc Donald.
    Chiesi, ovviamente, a cosa è dovuta tanta liberalità e munificenza.
    Presto detto: il cibo che gli avanza la sera, l'invenduto, veniva buttato via, non messo in frigo, ma proprio eliminato nell'organico.
    Questo appositamente per evitare sviluppo di batteri della decomposizione.
    Gli alimenti sarebbero stati ancora buoni, conservati a temperatura controllata e poi rimessi in vendita il giorno seguente.
    Ma non lo facevano. Buttavano via tutto la sera.
    Dunque la ragazza andava a fare i prelievi verso il tardo pomeriggio e tornava in sede con una sporta che avrebbero eliminato di lì a poche ore.
    Quelli di Roma hanno trovato un metodo più intelligente: dare l'invenduto ai bisognosi, pranzo per tutti.
    Tanto quella roba la butterebbero via, ma è ancora buona batteriologicamente parlando. Roba sana, i processi di decomposizione non possono aver preso luogo in così breve intervallo di tempo.
    Fanno del bene con materiale da cui loro non possono più trarre profitto.
    Sparviero and Astolfo like this.
    "Se sarete quello che dovete essere, metterete fuoco in tutta l'Italia"
    Santa Caterina da Siena

  7. #7
    Gianicolo, 1849
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    35,767
    Mentioned
    399 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: La scuola a rovescio: l’alternanza scuola-lavoro

    Citazione Originariamente Scritto da Menelik Visualizza Messaggio
    Se permetti, a proposito dei barboni e di Mc Donald, vorrei portare una testimonianza che forse è utile ad inquadrare meglio la situazione.
    La seconda metà degli anni 2000 (da gennaio 2006 a febbraio 2010) io facevo l'analista chimico in un laboratorio di analisi merceologiche.
    Era un laboratorio di analisi microbiologiche, ma io mi occupavo esclusivamente delle chimiche, ossia acque di ogni tipo e alimentari.
    Facevo molte etichette nutrizionali di quelle che si leggono nelle confezioni di alimenti conservati.
    Io ero dipendente, anche se ufficialmente avevo partita iva per motivi di sfruttamento.....ci siamo capiti.
    Tra i nostri clienti c'era anche il Mc Donald di un grosso centro commerciale.
    Questi richiedevano la batteriologica ogni pochi giorni di campioni alimentari, e i "tamponi", cioè l'analisi microbiologica delle superfici di lavoro, tavoli, banconi e taglieri. Non le facevo io, ma le mie colleghe.
    Ogni volta che la ragazza incaricata dei prelievi andava da Mc Donald, tornava in laboratorio con una sporta piena di panini coi beefburger e altro ben di Dio, per un valore di vari euro, non cinque per dire.
    E noi pranzavamo con la roba di Mc Donald.
    Chiesi, ovviamente, a cosa è dovuta tanta liberalità e munificenza.
    Presto detto: il cibo che gli avanza la sera, l'invenduto, veniva buttato via, non messo in frigo, ma proprio eliminato nell'organico.
    Questo appositamente per evitare sviluppo di batteri della decomposizione.
    Gli alimenti sarebbero stati ancora buoni, conservati a temperatura controllata e poi rimessi in vendita il giorno seguente.
    Ma non lo facevano. Buttavano via tutto la sera.
    Dunque la ragazza andava a fare i prelievi verso il tardo pomeriggio e tornava in sede con una sporta che avrebbero eliminato di lì a poche ore.
    Quelli di Roma hanno trovato un metodo più intelligente: dare l'invenduto ai bisognosi, pranzo per tutti.
    Tanto quella roba la butterebbero via, ma è ancora buona batteriologicamente parlando. Roba sana, i processi di decomposizione non possono aver preso luogo in così breve intervallo di tempo.
    Fanno del bene con materiale da cui loro non possono più trarre profitto.
    Confermo, spero si faccia ancora ma le regole erano (tabellate, ci facevano i corsi) che lo "Swing Manager" che coordinava via via la produzione doveva cercare di regolarla in modo da minimizzare quello che andava a disposizione dei banchisti e "non poteva diventare freddo", dopo x minuti andava appunto messo da parte per verificare a fine turno che fosse nell'aliquota ammissibile degli scarti.
    Ricordo benissimo che la carne (gli hamburger surgelati) venivano dalla Cremonini (tutta carne italiana, certificata) e facevano il corso per imparare a gestire la consegna: l'autista doveva consegnare la strisciata con le temperature di trasporto, a quel punto si poteva scaricare e portare direttamente nel congelatore. Per i gelati quello della ASL andava a fare il prelievo tutti i giorni...

    Ma era una cosa maniacale, stavano sempre a fare i corsi di aggiornamento. Pensa che tutti i ristoranti chiudevano alle 23, e fino alla 1 si smontava e si ripuliva tutto (ma proprio coi cacciaviti, gli OR puliti e disinfettati uno a uno, stessa cosa i piani di cottura di teflon...) e si doveva lasciare tutto predisposto per la mattina dopo. Quando il turno della mattina montava alle 7 poi fino alle 9 rimontavano tutto da zero.

    Io mi leggevo i manuali e la prendevo in giro...
    - ci sono disordini e sommosse di piazza: Lo Swing Manager apre il Ristorante
    - ci sono temporali, tempeste e alluvioni: Lo Swing Manager apre il Ristorante
    - scoppiano le Guerre Atomiche...

    Era, per giovani e giovanissimi, una perfetta scuola di organizzazione aziendale.
    Sparviero likes this.
    Io sono al bando da circoli, logge e sagrestie.
    Ma col mio carattere e i miei gusti me ne consolo facilmente.

 

 

Discussioni Simili

  1. Alternanza scuola-Pd a Genova
    Di svicolone nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 58
    Ultimo Messaggio: 30-08-17, 10:49
  2. Alternanza scuola-Pd a Genova: studenti ai fornelli alla festa Dem
    Di svicolone nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 27-08-17, 19:07
  3. Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 11-08-17, 23:04
  4. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 30-11-15, 19:06
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-11-15, 16:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226