User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    46,740
    Mentioned
    132 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Torino declassata, il debito di Fassino pesa sui conti

    Torino declassata, il debito di Fassino&C. pesa sui conti

    Quando Chiara Appendino (M5S) ha battuto Piero Fassino (Pd) ed è diventata sindaco di Torino, tutti dicevano che la città non aveva grossi problemi. Tranne uno: il debito accumulato dal Comune. Quel debito che ieri l’agenzia di rating Fitch ha indicato come una minaccia, tanto da aver rivisto l’outlook, cioè il giudizio di prospettiva, da “stabile” a “negativo”. La stessa scelta fatta ad aprile da un’altra agenzia, Standard & Poor’s a fine marzo.

    Nessuna conseguenza nell’immediato perché, scrive Fitch, finché il Comune di Torino potrà continuare ad avere accesso alle risorse fornite dal governo centrale non c’è alcun vero rischio di insolvenza su un debito arrivato a 3,55 miliardi, cioè il 288 per cento rispetto alle entrate del Comune. Ma l’analisi di Fitch ha un suo peso politico perché riguarda i limiti della azione della Appendino e le responsabilità del passato. Per l’agenzia di rating considera “la sfida più rilevante” per la giunta Cinque stelle quella di “riportare il bilancio a una posizione di cassa positiva attraverso una razionalizzazione dei costi e un miglioramento della raccolta di tasse e tariffe”. A fine 2016, infatti, il Comune di Torino aveva un deficit di 316 milioni di euro. E soltanto il servizio del debito, cioè pagare gli interessi, assorbe il 22 per cento delle entrate.

    Una situazione precaria. Che secondo la Corte dei conti del Piemonte era già precaria nel 2015, l’anno dell’ultimo bilancio tutto a firma Fassino e Pd: “Il risultato di amministrazione 2015- al netto dei vincoli e degli accantonamenti – positivo per euro 370.356.286,28 è meramente contabile”. Nel senso che “origina unicamente” dalla differenza tra 1,2 miliardi di residui attivi e 746,9 milioni di residui passivi, una compensazione tra somme dovute e somme da riscuotere, non soldi veri in cassa.

    Durante il mandato dell’Appendino il debito è cresciuto ancora fino ai 3,55 miliardi di fine 2016, per un nuovo finanziamento da 45 milioni e altri debiti in scadenza da rifinanziare. Ma il grosso del debito è l’eredità della gestione Fassino e di quelle precedenti.

    Nella sua relazione di fine mandato, Fassino vantava però come proprio successo di aver abbattuto l’indebitamento: da 3,284 miliardi del 2011 a 2,929 del 2015. Fitch però cita un altro numero: dice che a fine 2015 il debito era di 3,48 miliardi e poi specifica che “lo stock finale del debito include i 489 milioni di euro di prestiti sussidiati dallo Stato ottenuti dalla Cassa depositi e prestiti nel 2013-2015 per pagare i debiti commerciali”. In effetti se ai 2,929 miliardi indicati da Fassino nella sua relazione ai torinesi sommiamo i 489 milioni dei finanziamenti della Cassa depositi si arriva proprio a 3,4 miliardi. “Il prestito della Cdp era compreso nei 2,9 miliardi”, assicura al Fatto Fassino. Mistero.

    Quello che è certo è la natura di quell’operazione: “L’ho negoziata io come presidente dell’Anci”, rivendica oggi Fassino. I Comuni potevano finanziarsi dalla Cassa depositi a un tasso di favore e usare quei soldi per rimborsare i debiti verso i fornitori della pubblica amministrazione che si erano accumulati per anni. Un’operazione, però, che sostituiva debiti con altri debiti, verso un ente pubblico invece che verso imprese. “Io ho ridotto il debito, da 3,3 miliardi a 2,9, sfido la Appendino a fare lo stesso”, dice Fassino, che ha sempre reagito male alle accuse del M5S di aver nascosto debiti fuori bilancio e abbellito i numeri delle finanze comunali. La Corte dei conti non ha riscontrato queste irregolarità ma parecchie disinvolture, come “il finanziamento di spese correnti – e quindi il raggiungimento dell’equilibrio – mediante applicazione di poste attive (l’avanzo vincolato) che sono meramente contabili (non esiste un fondo cassa che lo renda effettivo) e a loro volta da finanziare”, visto che il Comune era già in deficit e quindi soldi da spendere non ce n’erano.

    Per fortuna, osserva Fitch, che l’economia torinese che deve generare le risorse necessarie a pagare gli interessi su quel debito è solida.

    Torino declassata, il debito di Fassino&C. pesa sui conti - Il Fatto Quotidiano

    e qui dentro c'è un imbecille che si è sempre sbrodolato per fassino e ha aperto centinaia di post sull'Appendino anche quando si soffiava il nasino.

    provate ad indovinare chi è l'imbecille

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Eretico Impenitente
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Purgatorio
    Messaggi
    34,172
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Torino declassata, il debito di Fassino&C. pesa sui conti

    Ma tutti questi debiti dei comuni sono inclusi nel computo del debito pubblico, o sono on top?

  3. #3
    SuperMod
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Torino
    Messaggi
    12,708
    Mentioned
    57 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino declassata, il debito di Fassino&C. pesa sui conti

    Appendino declassata: S&P abbassa a ?negativo? l?outlook del Comune di Torino | Nuovasocietà
    standard&poor invece lo ha fatto mesi fa per la gestione appendino
    Matsudaira Izu no Kami disse al Maestro Mizuno Kenmotsu: "Voi siete un uomo di grande valore, peccato siate così basso".

    Kenmotsu gli rispose: "E' vero. A volte in questo mondo non tutto va come si desidera. Ora, se io vi tagliassi la testa e l'attaccassi sotto i miei piedi, sarei più alto. Ma è qualcosa che non si potrebbe fare".

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Jan 2013
    Messaggi
    29,193
    Mentioned
    218 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Torino declassata, il debito di Fassino&C. pesa sui conti

    In passato Torino ha fatto debiti, e' vero.
    Pero' occorre anche capire di che debiti si tratta, prima di dare un giudizio politico.
    Perche' e' opinione comune che quei soldi abbiano completamente cambiato l'immagine di una citta', sprofondata con la crisi economica.
    Quello che manca ai grillini e' una qualsiasi visione propositiva del futuro. Le altre metropoli, fanno, investono, cambiano e probabilmente ogni tanto sbagliano.
    Ma l'immobilismo del M5S assomiglia al rigor mortis.
    Legenda: NCUC: non c'entra un cazzo, NRAC: non rispondo ai cazzari
    4 Dicembre 2016: Lutto Nazionale

 

 

Discussioni Simili

  1. Torino declassata, il debito di Fassino&C. pesa sui conti
    Di svicolone nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 67
    Ultimo Messaggio: 10-10-17, 10:56
  2. Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 04-12-13, 16:43
  3. DEBITO: L'ITALIA SARA' DECLASSATA ALLA SERIE B?
    Di venetoimpenitente nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 132
    Ultimo Messaggio: 07-02-10, 07:35
  4. Conti pubblici: debito preoccupante
    Di benjamin_linus nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 03-11-09, 15:04
  5. La vergogna dei conti.... DEBITO AL 108,2 del PIL
    Di Ronnie nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05-07-05, 20:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226