User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    19,560
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Di Battista: il rosatellum è un colpo di stato istituzionale

    Loading...
    Alessandro Di Battista il Rosatellum è un colpo di stato istituzionale



    A poco più di due settimane dalla nascita del primogenito, Alessandro Di Battista sceglie “In 1/2 in più’” il programma di Lucia Annunziata su Rai3, per tornare prepotentemente sulla scena politica. L’esponente del Movimento 5 Stelle, in primis, attacca il “Rosatellum bis”. “Visto che noi non facciamo alleanze, hanno fatto una legge elettorale che premia le coalizioni contro il Movimento 5 Stelle. Per me questo è un colpo di stato istituzionale”, dichiara augurandosi che, se dovesse mai arrivare sul suo tavolo, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, “non la firmi”.

    Di Battista definisce il suo ruolo all’interno del Movimento come quello del “battitore libero”, anche perché ora in cima alle sue preoccupazioni c’è il piccolo Andrea. “Una volta mi svegliavo alle 4 per vedere la rassegna stampa, ora per cambiare un pannolino”, spiega sorridendo e spiegando che comunque la rassegna gli procurava un po’ di bile. L’arrivo del figlio, che sarà regolarmente vaccinato, ha sicuramente avuto un peso nella scelta di non candidarsi al ruolo di capo politico del Movimento ora in mano a Luigi Di Maio. “Ma non sono geloso di Luigi – chiarisce subito - ho pensato che Luigi avesse delle possibilità maggiori e che sia meglio che, in questa fase, io faccia altro” sottolineando che comunque quelle che conta sono “le proposte”.

    Di Battista, comunque, non risparmia nessuno. Nelle sue mire finiscono anche la Lega e Matteo Salvini, che “avallando questa legge accetta che il prossimo governo sia Renzi-Berlusconi mentre lui si accontenta di qualche poltrona”, ed Mdp, “hanno votato tutte le indencenze proposte da Renzi”. Duro pure l’affondo contro i sindacati. “Sono responsabili della distruzione dell’Italia come i partiti politici”, argomenta. In particolare l’obiettivo è puntato sulla Cgil. “E’ stracollegata al Pd, i suoi esponenti finiscono sempre in parlamento. Voglio vedere se la Camusso non sarà candidata”. L’unico che si salva è Maurizio Landini della Fiom. “Non ce l’ho con lui ma in molti si sono svenduti al sistema”, esplicita.

    La prima grande battaglia elettorale in ordine temporale per il Movimento però è quella della Sicilia e proprio sull’isola, secondo Di Battista, la vittoria sarà “difficile” perché “ci sono accozzaglie tutte contro il Movimento 5 Stelle. Questo è il dramma”. Da appassionato di politica estera il deputato romano, infine, analizza anche lo scottante tema della Catalogna. “Quando i popoli votano io sto sempre dalla parte di chi vota – il suo pensiero - quando ho visto i poliziotti con il passamontagna ho pensato che in Italia prelevano i mafiosi mentre lì hanno prelevato le urne. Rajoy ha fatto un errore politico incredibile, ora serve un dialogo supportato dalla Ue altrimenti a cosa serve?”.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    26 May 2015
    Messaggi
    10,484
    Mentioned
    136 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Thumbs down Di Battista: il rosatellum è un colpo di stato istituzionale

    Nella storia della repubblica italiana è successo solo in due occasioni: due anni fa quando il governo RenziE impose dei voti di fiducia che partorirono l'Italicum (successivamente bocciato dalla Corte Costituzionale) e nel 1953 con la Legge truffa, ma stiamo parlando degli anni 50 quando la democrazia italiana non era ancora matura (sempre se lo sia mai stata).

    Imporre la fiducia su una legge elettorale (tra l'altro da parte di un presidente del Consiglio che aveva detto che non se ne sarebbe occupato) è un gravissimo atto di arroganza, una vera e propria scelta fascista da parte di un Pd che prima vota una legge contro la propaganda mussoliniana e poi usa metodi antidemocratici e fascisti per fare approvare una legge elettorale che servirà a regalargli più parlamentari, bloccare la principale opposizione del Paese e impedire all’ala sinistra degli ex piddini di entrare nelle camere. FANCULO!!
    Da Forza Italia al Pd, da Berlusconi a Renzi, da Dell'Utri a De Luca, da Bondi alla Picierno, da Emilio Fede a Maurizo Mannoni,......per la serie “Tutto cambia affinché nulla cambi

  3. #3
    Super Troll
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    Località
    scomparsa
    Messaggi
    56,727
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Fiducia elettorale:piddini, forzisti, leghisti sono dei sgolpisti.Gentiloni bugia

    Citazione Originariamente Scritto da tancredi Visualizza Messaggio
    Nella storia della repubblica italiana è successo solo in due occasioni: due anni fa quando il governo RenziE impose dei voti di fiducia che partorirono l'Italicum (successivamente bocciato dalla Corte Costituzionale) e nel 1953 con la Legge truffa, ma stiamo parlando degli anni 50 quando la democrazia italiana non era ancora matura (sempre se lo sia mai stata).

    Imporre la fiducia su una legge elettorale (tra l'altro da parte di un presidente del Consiglio che aveva detto che non se ne sarebbe occupato) è un gravissimo atto di arroganza, una vera e propria scelta fascista da parte di un Pd che prima vota una legge contro la propaganda mussoliniana e poi usa metodi antidemocratici e fascisti per fare approvare una legge elettorale che servirà a regalargli più parlamentari, bloccare la principale opposizione del Paese e impedire all’ala sinistra degli ex piddini di entrare nelle camere. FANCULO!!
    un bugiardo matricolato, che schifo lui e chi lo sostiene!
    [IMG][/IMG]
    #CIAONE

  4. #4
    Super Troll
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    Località
    scomparsa
    Messaggi
    56,727
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Rosatellum e governo renzusconi.

    a questo punto spero che il m5s fallisca e finalmente vi sia questa esplosione

    Massimo Cacciari: "Legge elettorale? Fatta solo per fottere i grillini"

    Si sta giocando col fuoco. I grillini che tanti disprezzano hanno incanalato un potenziale di protesta al limite eversivo. La gente in questo Paese di chiacchiere e capetti risibili non ne può più. Questo è un Paese in cui il 40% dei giovani è disoccupato o vive di elemosine, non c’è strategia sul piano economico e industriale, la gente non ne può più, il Paese è spaccato in due, i differenziali tra Nord e Sud aumentano, siamo messi veramente male e invece di affrontare la questione con serietà, chiamando tutti alla propria responsabilità, si continuano questi spettacoli inauditi.Non si fa una legge elettorale di questo genere per fottere qualcuno alla vigilia delle elezioni. Il problema sta diventando di ordine sociale, siamo sull’orlo di un esplosione di malcontento che non verrà più controllata da nessuno. Neanche dai grillini”.
    #CIAONE

  5. #5
    Super Troll
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    Località
    scomparsa
    Messaggi
    56,727
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Rosatellum e governo renzusconi.

    L'errore nascosto nella legge elettorale - Tiscali Notizie

    L'errore nascosto nella legge elettorale. Ecco perché deve tornare indietro
    Il testo della legge elettorale dovrà quindi essere necessariamente modificato al Senato - conclude D’Attorre - almeno su questo punto”. Sulla stessa lunghezza d’onda il capogruppo Giulio Marcon: “C’è poco da fare: se c’è un errore il testo deve tornare alla Camera con tutto quel che ne consegue”

    http://www.huffingtonpost.it/2017/10...la_a_23242762/

    Nel Rosatellum blindato con la fiducia e approvato in tutta fretta alla Camera c'è un errore che a primo acchito può sembrare veniale ma che rischia di provocare, in caso di mancata correzione al Senato, non pochi dolori agli aspiranti parlamentari della prossima legislatura. Ad accorgersi della svista è stato il deputato di Articolo 1 Alfredo D'Attorre che ha segnalato "l'incongruenza al capoverso 28 dell'articolo 1 tra i commi 6 e 7, in cui si prevedono due modalità tra loro contraddittorie per attribuire i seggi a una lista che abbia esaurito i candidati in un collegio plurinominale".

    La questione è tecnica ma dirimente. Il capoverso 28 dell'articolo 1 del Rosatellum descrive le modalità di assegnazione dei seggi qualora una lista abbia esaurito il numero dei candidati in un collegio plurinominale, quello per intendersi a cui è collegato il listino da 2 a 4 possibili scelte. Un'eventualità nemmeno tanto remota, data l'ampiezza ridotta delle liste (da 2 a 4, appunto) e "l'elevato numero di pluricandidature consentite tra diversi collegi", fa notare D'Attorre.

    Se a una lista spetteranno più seggi di quelli automaticamente assegnati, dovrà andare a pescare altrove i politici che dovranno occuparli, e il capoverso 28 delinea i criteri a scorrimento delle assegnazioni. Ma tra il comma 6 e il comma 7 c'è effettivamente un'incongruenza.

    Comma 6: "Qualora al termine delle operazioni di cui al comma........
    #CIAONE

  6. #6
    Super Troll
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    Località
    scomparsa
    Messaggi
    56,727
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Rosatellum e governo renzusconi.

    https://www.sinistrainrete.info/arti...-politica.html

    Il Rosatellum? Serve ad allontanare i cittadini dalla politica
    di Francesco Erspamer

    Con la nuova legge elettorale, come già con l'Italicum, il Porcellum e il Mattarellum, il liberismo cerca di indebolire la democrazia

    Al liberismo importa solo la deregulation morale, culturale e politica, perché è nel vuoto di valori e di solidarietà che i ricchi possono continuare ad arricchirsi. Il modello di Renzi e già prima di lui di Veltroni e buona parte del Pd (ancor più che di Berlusconi o di Forza Italia), sono gli Stati Uniti.

    “Il Rosatellum non conviene a nessuno e non ci saranno maggioranze neanche con gli inciuci”, intitola il Fatto quotidiano riprendendo con linguaggio scandalistico una più sobria inchiesta del Corriere della sera secondo la quale con la nuova legge i risultati elettorali non porterebbero a significative variazioni o a una maggiore governabilità. È proprio un giornale liberista, il Fatto, e come tale del tutto incapace non solo di criticare ma anche di comprendere le strategie e i propositi del liberismo. Al liberismo non importa nulla della governabilità e tanto meno dell’efficienza, che infatti vengono istantaneamente sacrificate quando in qualsiasi modo possano nuocere ai ricchi, alle loro multinazionali e alla casta di servi sciocchi e privilegiati che li circondano. Al liberismo importa solo la deregulation morale, culturale e politica, perché è nel vuoto di valori e di solidarietà che i ricchi possono continuare ad arricchirsi a spese del resto del paese e le multinazionali a sostituirsi alle istituzioni pubbliche; al Rosatellum, come in precedenza all’Italicum, al Porcellum e al Mattarellum, non chiede altro che di indebolire la democrazia e di far sì che i cittadini si abbandonino al qualunquismo e all’individualismo, perdendo fiducia nello Stato e consentendone la privatizzazione in cambio di qualche feticcio tecnologico e di un consumismo compulsivo.

    Per questo e solo per questo fu abolito il sistema proporzionale: perché consentiva alla gente di aggregarsi liberamente in partiti, anche piccoli ma rappresentati in Parlamento, “per concorrere a determinare la politica nazionale” (articolo 49 della Costituzione ) e in questo modo incoraggiava la partecipazione. Il modello di Renzi e già prima di lui di Veltroni e buona parte del Pd (ancor più che di Berlusconi o di Forza Italia), sono gli Stati Uniti: nei quali ormai alla politica presta attenzione, e davvero un minimo di attenzione, un terzo scarso della popolazione, e la percentuale continua a calare. Con il risultato che il governo ormai lo controllano le lobby e i miliardari, con Trump direttamente.
    #CIAONE

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 10-10-17, 14:28
  2. Colpo di Stato
    Di aspide71 nel forum Repubblicani
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 04-11-07, 20:06
  3. ANNUNCIO IMPORTANTE: stanotte c'è stato finalmente il colpo di stato
    Di Capitan Harlock nel forum Destra Radicale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 22-08-04, 21:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225