User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 28
Like Tree17Likes

Discussione: quale rapporto con il grande capitale "nazionale"

  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    15,114
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito quale rapporto con il grande capitale "nazionale"

    Loading...
    quale deve essere il rapporto della politica (e del cittadino consumatore) con il grande capitale "nazionale" sia quello privato (agnelli, berlsconi, debenedetti, benetton,...) sia quello pubblico (enel, eni, poste,...) nella visione sovranista?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    10,512
    Mentioned
    90 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: quale rapporto con il grande capitale "nazionale"

    Citazione Originariamente Scritto da MaIn Visualizza Messaggio
    quale deve essere il rapporto della politica (e del cittadino consumatore) con il grande capitale "nazionale" sia quello privato (agnelli, berlsconi, debenedetti, benetton,...) sia quello pubblico (enel, eni, poste,...) nella visione sovranista?
    Sovranista e socialista. Non siamo gli elettori di Storace o di Salvini (ma poi, saranno davvero sovranisti?).

    Per noi le grandi imprese andrebbero nazionalizzate e gestite dai lavoratori. Del resto anche la Costituzione Italiana lo prevede nell'art 42

    " (...)La proprietà privata può essere, nei casi preveduti dalla legge, e salvo indennizzo, espropriata per motivi d'interesse generale."
    Ultima modifica di LupoSciolto°; 12-11-17 alle 22:19
    don Peppe, Molly and Lord Attilio like this.
    Né frikkettoni, né destrorsi! PROLETARI!

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    15,114
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: quale rapporto con il grande capitale "nazionale"

    Citazione Originariamente Scritto da LupoSciolto° Visualizza Messaggio
    Sovranista e socialista. Non siamo gli elettori di Storace o di Salvini.

    Per noi le grandi imprese andrebbero nazionalizzate e gestite dai lavoratori. Del resto anche la Costituzione Italiana lo prevede nell'art 42

    " (...)La proprietà privata può essere, nei casi preveduti dalla legge, e salvo indennizzo, espropriata per motivi d'interesse generale."
    allora conseguono alcune domande:


    1) dai lavoratori o dallo Stato?

    2) con Enel, Poste, ENI come la si mette?

    3) quale è il limite oltre il quale la grande impresa va espropriata?

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    10,512
    Mentioned
    90 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: quale rapporto con il grande capitale "nazionale"

    Citazione Originariamente Scritto da MaIn Visualizza Messaggio
    allora conseguono alcune domande:


    1) dai lavoratori o dallo Stato?

    2) con Enel, Poste, ENI come la si mette?

    3) quale è il limite oltre il quale la grande impresa va espropriata?

    1) Prima nazionalizzate (dallo stato) e poi socializzate (dai lavoratori)

    2) Sono beni pubblici? Allora non possono rimanere nelle mani dei privati

    3) Ad occhio direi oltre i 250 dipendenti. Ma possono esistere eccezioni.
    Né frikkettoni, né destrorsi! PROLETARI!

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    10,512
    Mentioned
    90 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: quale rapporto con il grande capitale "nazionale"

    Le piccole e medie imprese, inoltre, dovranno consentire il controllo interno da parte di organi sindacali. In cambio, lo stato abbasserà il carico fiscale effettivamente oneroso. Smantellare dall'oggi al domani la PMI, semplicemente, è un discorso irrealistico. L'obiettivo finale, senza ombra di dubbio, sarà quello di trasformare anche queste attività in cooperative di liberi lavoratori associati. Ma non si possono bruciare le tappe in nome di un operaismo infantile.
    Né frikkettoni, né destrorsi! PROLETARI!

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    15,114
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: quale rapporto con il grande capitale "nazionale"

    Citazione Originariamente Scritto da LupoSciolto° Visualizza Messaggio
    1) Prima nazionalizzate (dallo stato) e poi socializzate (dai lavoratori)

    2) Sono beni pubblici? Allora non possono rimanere nelle mani dei privati

    3) Ad occhio direi oltre i 250 dipendenti. Ma possono esistere eccezioni.

    e le mega coop?
    https://it.wikipedia.org/wiki/Conserve_Italia
    https://it.wikipedia.org/wiki/Coop_Italia
    https://it.wikipedia.org/wiki/Conad

  7. #7
    DELUSO
    Data Registrazione
    19 Oct 2012
    Località
    Shanghai, RPC
    Messaggi
    4,162
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: quale rapporto con il grande capitale "nazionale"

    Tutto ciò che è prettamente di interesse collettivo nazionale dev'essere nazionalizzato, sanità, scuola, grandi industrie.

    Qualcuno muove grandi critiche a noi socialisti dicendo che nazionalizzare non equivale alla soluzione dei problemi e che nel nostro contesto è abbastanza utopico. Ebbene io rispondo che il discorso che portiamo avanti non è buttato per aria e ci sono molteplici aspetti da tenere conto:

    1) Le modalità. Nazionalizzare non significa oggi lo dico e domani lo faccio, significa altresì avviare un processo di trasformazione, graduale e a cessione di quote a fasi.

    2) Oltre ad essere un discorso di giustizia sociale è un discorso etico. Ci troviamo davanti a singoli che perseguono interessi familiari davanti alla collettività, talvolta determinando scelte strategiche che solo e soltanto ad uno stato dovrebbero spettare. Non mi voglio nemmeno soffermare sugli Agnelli.

    3) Nazionalizzare non significa collettivizzazione forzata di stampo sovietico-maoista. Il modello economico socialista, dico socialista ma potrei chiamarlo sovranista, nazionale, autonomo, è appunto un modello che mira all'assoluta e completa sovranità ed emancipazione nazionale, nessuno vuole distruggere l'imprenditoria, anzi, noi però non ci facciamo prendere in giro e sappiamo benissimo segnare una linea di demarcazione tra quella che è imprenditoria e quella che diventa mafia legalizzata con sfruttamento, monopoli, salari-pizzo e infiltrazioni criminali di ogni genere.

    Questo è in soldoni il discorso.
    Kavalerists and LupoSciolto° like this.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    10,512
    Mentioned
    90 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: quale rapporto con il grande capitale "nazionale"

    Citazione Originariamente Scritto da RibelleInEsilio Visualizza Messaggio
    Tutto ciò che è prettamente di interesse collettivo nazionale dev'essere nazionalizzato, sanità, scuola, grandi industrie.

    Qualcuno muove grandi critiche a noi socialisti dicendo che nazionalizzare non equivale alla soluzione dei problemi e che nel nostro contesto è abbastanza utopico. Ebbene io rispondo che il discorso che portiamo avanti non è buttato per aria e ci sono molteplici aspetti da tenere conto:

    1) Le modalità. Nazionalizzare non significa oggi lo dico e domani lo faccio, significa altresì avviare un processo di trasformazione, graduale e a cessione di quote a fasi.

    2) Oltre ad essere un discorso di giustizia sociale è un discorso etico. Ci troviamo davanti a singoli che perseguono interessi familiari davanti alla collettività, talvolta determinando scelte strategiche che solo e soltanto ad uno stato dovrebbero spettare. Non mi voglio nemmeno soffermare sugli Agnelli.

    3) Nazionalizzare non significa collettivizzazione forzata di stampo sovietico-maoista. Il modello economico socialista, dico socialista ma potrei chiamarlo sovranista, nazionale, autonomo, è appunto un modello che mira all'assoluta e completa sovranità ed emancipazione nazionale, nessuno vuole distruggere l'imprenditoria, anzi, noi però non ci facciamo prendere in giro e sappiamo benissimo segnare una linea di demarcazione tra quella che è imprenditoria e quella che diventa mafia legalizzata con sfruttamento, monopoli, salari-pizzo e infiltrazioni criminali di ogni genere.

    Questo è in soldoni il discorso.
    Perfetto. E con questo tuo intervento hai espresso chiaramente anche il nostro pensiero.
    Né frikkettoni, né destrorsi! PROLETARI!

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    15,114
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: quale rapporto con il grande capitale "nazionale"

    Citazione Originariamente Scritto da RibelleInEsilio Visualizza Messaggio


    3) Nazionalizzare non significa collettivizzazione forzata di stampo sovietico-maoista. Il modello economico socialista, dico socialista ma potrei chiamarlo sovranista, nazionale, autonomo, è appunto un modello che mira all'assoluta e completa sovranità ed emancipazione nazionale, nessuno vuole distruggere l'imprenditoria, anzi, noi però non ci facciamo prendere in giro e sappiamo benissimo segnare una linea di demarcazione tra quella che è imprenditoria e quella che diventa mafia legalizzata con sfruttamento, monopoli, salari-pizzo e infiltrazioni criminali di ogni genere.

    Questo è in soldoni il discorso.

    secondo me, invece è da specificare questo punto.

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    15,114
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: quale rapporto con il grande capitale "nazionale"

    Citazione Originariamente Scritto da LupoSciolto° Visualizza Messaggio
    Perfetto. E con questo tuo intervento hai espresso chiaramente anche il nostro pensiero.
    faccio però presente che in italia il settore energetico vede le più grandi aziende pubbliche (eni, enel),
    il settore bancaria ha un colosso come le Poste e tante bcc locali (poi se la gente preferisce l' Intasa San Paolo o altra grande banca privata è libera concorrenza o problema dell'ingordigia/pigrizia delle persone se volete),
    due dei maggiori attori della grande distribuzioni sono coop (quindi nazionali e inalienabili agli streanieri e socializzate ): coop e conad,
    anche un'azienda ad alta tecnologia come la ST è attualmente un accordo tra Stato francese e quello italiano.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. "Una forza grande come il FUTURO" - Ass.Nazionale Iscritti RDS
    Di Gdem88 nel forum Parlamento Virtuale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 21-01-13, 01:47
  2. Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 17-02-11, 02:28
  3. Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 01-06-07, 20:43
  4. Quale giorno dovrebbe essere di "unità nazionale"?
    Di DrugoLebowsky nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 315
    Ultimo Messaggio: 26-04-06, 18:44
  5. Quale giorno dovrebbe essere di "unità nazionale" per voialtri?
    Di DrugoLebowsky nel forum Destra Radicale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 31-05-05, 10:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225