User Tag List

Pagina 8 di 9 PrimaPrima ... 789 UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 85
Like Tree57Likes

Discussione: In Corsica vanno forte i nazionalisti

  1. #71
    Moderatore
    Data Registrazione
    01 Oct 2013
    Messaggi
    9,719
    Mentioned
    49 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali in Corsica del 2017

    Citazione Originariamente Scritto da RibelleInEsilio Visualizza Messaggio
    Nel contesto germanico gioca un ruolo chiave il fattore religioso. L'Austria è un paese ancora fortemente cattolico (anche se in continua discesa) ed è ancora impregnata di elementi culturali fortemente identitari d'impronta cattolica.
    Si ma la questione religiosa oggi conta molto meno che 100 anni fa. Fra cristiani poi, non so quanto posa essere rilevante oggi una divisione...

    E no, non troverai austriaco che ti dice "sono tedesco".
    Ma solo per ragioni politiche e imposizione degli Alleati, non per un reale distacco identitario.
    Quando finì la prima guerra mondiale, la stragrande maggioranza dei cittadini della Repubblica d'Austria (cioè la parte rimasta del vecchio impero, nel territorio attuale, abitato quasi totalmente da tedeschi) voleva unirsi alla Germania, ma gli fu impedito dalle clausole di Versailles. E' per questo che poi gli alleati non volevano l'Anschluss, che per quanto imposta, fu accolta entusiasticamente da molta gente.

    Sotto il profilo linguistico beh, tutte le isole britanniche dovrebbero essere uno ststo solo, stessa cosa per Russia, repubbliche baltiche, Bielorussia e Ucraina.
    La differenza è che l'inglese non è la lingua originaria di quei posti, anche se ormai ha preso il sopravvento. Il retaggio celtico è rimasto nonostante l'anglofonia, e almeno nel caso degli irlandesi, la rivendicazione identitaria è fortissima e indubitabile, non gli passa proprio per la testa di considerarsi inglesi (anche se con la merda giovanile europeista odierna, pure questo rischia di non essere più certo). Gli scozzesi già fanno un po' storia a se.

    Non ho capito il riferimento agli stati baltici : quale unica lingua? Parlano 3 lingue diverse, c'è una minoranza russa in tutte e 3 ma non è lingua nazionale.
    Ucraino e bielorusso sono imparentate ma diverse dal russo.
    Sparviero and Nemo like this.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #72
    DELUSO
    Data Registrazione
    19 Oct 2012
    Località
    Shanghai, RPC
    Messaggi
    4,275
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali in Corsica del 2017

    Citazione Originariamente Scritto da Armonica Visualizza Messaggio
    Si ma la questione religiosa oggi conta molto meno che 100 anni fa. Fra cristiani poi, non so quanto posa essere rilevante oggi una divisione...
    Beh, vallo a dire chi ha vissuto i troubles.

    Citazione Originariamente Scritto da Armonica Visualizza Messaggio
    Ma solo per ragioni politiche e imposizione degli Alleati, non per un reale distacco identitario.
    Quando finì la prima guerra mondiale, la stragrande maggioranza dei cittadini della Repubblica d'Austria (cioè la parte rimasta del vecchio impero, nel territorio attuale, abitato quasi totalmente da tedeschi) voleva unirsi alla Germania, ma gli fu impedito dalle clausole di Versailles. E' per questo che poi gli alleati non volevano l'Anschluss, che per quanto imposta, fu accolta entusiasticamente da molta gente.
    Infatti stiamo parlando di un contesto vecchio di un secolo dove al nazionalismo austriaco non era rimasto altro che l'appiglio tedesco per poter sperare in una "riscossa". Inoltre il tutto era anche per assoluta convenienza economica. Certo è vero che buona parte degli austriaci era abbastanza propensa all'unione, tuttavia è assai discutibile prendere come campione d'analisi il referendum di circostanza fatto dai nazionalsocialisti dopo aver imbottigliato il governo austriaco, referendum effettuato senza segreto elettorale davanti alle autorità militari.

    Oggi è cosa ben diversa, oltre al già citato background culturale si sono aggiunte molte caratteristiche di tipo economico, sociale e ultimo ma non per importanza politico che hanno distaccato ulteriormente austriaci e tedeschi. Gli austriaci hanno raggiunto livelli e stili di vita che i tedeschi, bavaresi (appunto) a parte, si sognano e anche moltissime scelte politiche dopoguerra hanno allungato le distanze.

    D'altronde basta fare un paragone con noi: la Svizzera meridionale è Italia etnica e c'è poco da dire ma vallo a dire ai ticinesi che dobbiamo essere uno ststo solo e credo che minimo ti becchi uno sputo in un occhio. E con i ticinesi le differenze sono davvero minime, è Lombardia, sono italiani lombardi a tutti gli effetti anche geograficamente.


    Citazione Originariamente Scritto da Armonica Visualizza Messaggio
    La differenza è che l'inglese non è la lingua originaria di quei posti, anche se ormai ha preso il sopravvento. Il retaggio celtico è rimasto nonostante l'anglofonia, e almeno nel caso degli irlandesi, la rivendicazione identitaria è fortissima e indubitabile, non gli passa proprio per la testa di considerarsi inglesi (anche se con la merda giovanile europeista odierna, pure questo rischia di non essere più certo). Gli scozzesi già fanno un po' storia a se.
    Appunto, cioè confermi quello che sto dicendo. L'irlanda parla inglese, il gaelico irlandese e le isole linguistiche della variante gaeltacht sono ormai assolutamente secondari e sempre più in disuso. L'inglese è lingua franca mondiale, le lingue tradizionali delle isole non hanno la benchè minima forza di fronteggiarlo, tutto è in inglese ed è anacronismo pensare sia possibile il contrario. Ma ecco appunto che entrano in gioco il fattore identitario culturale, il cattolicesimo in Irlanda ha assolutamente giocato un ruolo chiave nelle lotte per l'emancipazione nazionale e ne è stato certamente motore propulsore nel secolo scorso.

    Citazione Originariamente Scritto da Armonica Visualizza Messaggio
    Non ho capito il riferimento agli stati baltici : quale unica lingua? Parlano 3 lingue diverse, c'è una minoranza russa in tutte e 3 ma non è lingua nazionale.
    Ucraino e bielorusso sono imparentate ma diverse dal russo.
    Nelle repubbliche baltiche la stra-maggioranza della popolazione parla correntemente russo e lo usa in contesti di vita pubblica (nonostante non sia prima lingua), in Bielorussia è co-ufficiale, in Ucraina lo è de facto (l'ucraino poi, come il bielorusso, è assolutamente intelleggibile e non troverai nessun russo che ha bisogno di un interprete per andare in Bielorussia), come lo è in Uzbekistan, in Kazakhstan è lingua ufficiale. Se dovessimo soffermarci solo sugli aspetti linguistici, metà degli Stati esistenti scomparirebbe per essere riempita da una metà di Stati nuovi.

    L'Indonesia si ritroverebbe con qualcosa tipo 5-600 stati.

    Ma appunto c'è di più, ecco perchè trovo improbabile trovare austriaci disposti a far diventare Vienna capoluogo di un Lander della Rep. Fed. Tedesca.
    Kavalerists likes this.

  3. #73
    DELUSO
    Data Registrazione
    19 Oct 2012
    Località
    Shanghai, RPC
    Messaggi
    4,275
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali in Corsica del 2017

    Citazione Originariamente Scritto da Rotwang Visualizza Messaggio
    Non è esatto, si è formulato come lingua nazionale razionalizzata prendendo altri termini di altri dialetti italici locali. L'impostazione basica è fiorentina/toscana.
    Non dire cazzate.

    È il dialetto toscano, il vernacolare reso "illustre" a partire dal 1200. I grandissimi poeti lo hanno utilizzato per il suono armonico, la forza espressiva e il resto.

    Le corti italiane hanno detto "cazzo, bello sto dialetto" e l'hanno adottato (prima i documenti erano in provenzale, latino o volgari locali, tra l'altro puoi consultare gli archivi della Serenissima Repubblica di Venezia se hai tempo e voglia per constatarlo).

    Poi dal 1600-700 abbiamo cominciato a sparlottarlo, questo fiorentino. Poi abbiamo lavato i panni in Arno. Poi ci siamo trovati sul Carso, terroni e polentoni, ad asciugarci a vicenda le ferite e abbiamo fatto conoscenza e via discorrendo.

    Ah, se non era per Dante oggi saremmo qui a scriverci in palermitano, dato che era la seconda più gradita opzione, ma immagino tu non abbia idea della storia e della bellezza dell'italiano e della sua anima più viva, i dialetti, dai quali esso deriva e dei quali è composto.

    Perchè se così non fosse non scriveresti certe puttanate.

  4. #74
    Moderatore
    Data Registrazione
    01 Oct 2013
    Messaggi
    9,719
    Mentioned
    49 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali in Corsica del 2017

    Citazione Originariamente Scritto da RibelleInEsilio Visualizza Messaggio
    Beh, vallo a dire chi ha vissuto i troubles.
    Nei Troubles si mischiavano varie ragioni, quella religiosa era solo una e forse neanche la più forte. In primis, irlandesi e inglesi sono due popoli diversi, come etnia, retaggio, lingua (almeno in origine). Già questo basta e avanza a giustificare il conflitto.

    Del resto l'IRA era un movimento repubblicano, socialista e nazionalista, non mi pare si fosse data una qualche precisa identità cattolica, anche se ovviamente la maggior parte degli irlandesi è/era cattolica.
    Gli austriaci hanno raggiunto livelli e stili di vita che i tedeschi, bavaresi (appunto) a parte, si sognano e anche moltissime scelte politiche dopoguerra hanno allungato le distanze.
    D'altronde basta fare un paragone con noi: la Svizzera meridionale è Italia etnica e c'è poco da dire ma vallo a dire ai ticinesi che dobbiamo essere uno ststo solo e credo che minimo ti becchi uno sputo in un occhio. E con i ticinesi le differenze sono davvero minime, è Lombardia, sono italiani lombardi a tutti gli effetti anche geograficamente.
    Trovo abbastanza triste il riconoscere l'esistenza di un patriottismo economico.

    Non è così che si può definire una nazione, siamo seri : il Ticino è Italia, così come Austria e Germania sono sostanzialmente un'unica cosa. Che poi non siano unite per tante ragioni è chiaro, ma da un punto di vista dell'identità effettiva quello sono.
    Nelle repubbliche baltiche la stra-maggioranza della popolazione parla correntemente russo e lo usa in contesti di vita pubblica (nonostante non sia prima lingua), in Bielorussia è co-ufficiale, in Ucraina lo è de facto (l'ucraino poi, come il bielorusso, è assolutamente intelleggibile e non troverai nessun russo che ha bisogno di un interprete per andare in Bielorussia), come lo è in Uzbekistan, in Kazakhstan è lingua ufficiale. Se dovessimo soffermarci solo sugli aspetti linguistici, metà degli Stati esistenti scomparirebbe per essere riempita da una metà di Stati nuovi.
    Il russo negli stati baltici c'è per imposizione, sono etnicamente del tutto diversi e nessuno potrebbe davvero pensare di metterli insieme.

    Ucraina e Bielorussia sono chiaramente più vicine, ma comunque distinte, in particolare la prima, e lo si vede anche oggi.
    Nemo likes this.

  5. #75
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    23 Jul 2015
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali in Corsica del 2017

    Citazione Originariamente Scritto da RibelleInEsilio Visualizza Messaggio

    Ah, se non era per Dante
    Appunto, moron, la Divina Commedia venne scritta unendo volgari italiani diversi col fiorentino e nel corso del tempo divenne una delle basi fondanti dell'italiano scritto, parlato e studiato dalle élite letterarie e intellettuali della Penisola nel corso dei secoli successivi, studia!

  6. #76
    Forumista storico
    Data Registrazione
    20 Oct 2011
    Messaggi
    31,301
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali in Corsica del 2017

    Citazione Originariamente Scritto da Rotwang Visualizza Messaggio
    Appunto, moron, la Divina Commedia venne scritta unendo volgari italiani diversi col fiorentino e nel corso del tempo divenne una delle basi fondanti dell'italiano scritto, parlato e studiato dalle élite letterarie e intellettuali della Penisola nel corso dei secoli successivi, studia!
    Ti confondi col progetto fallito del De Vulgari Eloquentia. La Divina Commedia fu scritta in Fiorentino.
    Spaghetti e pistole

  7. #77
    Forumista
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    879
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali in Corsica del 2017

    Citazione Originariamente Scritto da Armonica Visualizza Messaggio
    C'è un solo modo per salvare il dialetto corso, ed è ovviamente il rivolgersi alla sua madrepatria naturale, l'Italia, che avrebbe gioco facile nel preservarlo.

    Questi idioti di corsi però sono imbevuti di propaganda antifascista e di francesità imposta a forza, trattati come colonizzati miserabili che vengono comprati da Parigi con l'offerta di posti pubblici. Pensano di potersi difendere da soli, quattro gatti su un isola contro 65 milioni di francesi.

    Ridicoli e masochisti, si meritano l'estinzione, finiranno per farsi cancellare dalla loro stessa ostinazione.
    Mi è capitato di parlare con dei corsi che sapevano il corso; uno sapeva anche l'italiano standard e molto bene; tutti ovviamente come prima lingua avevano il francese; età sopra i 45, quindi non parliamo dei giovanissimi che sono praticamente tutti francesizzati ormai. L'impressione netta che ne ho ricavato è stata quella di una dilacerazione; sempre con riferimento a corsi che in famiglia sono cresciuti parlando corso e non solo francese, sanno benissimo di non essere francesi, si rendono perfettamente conto che la loro identità linguistica sta morendo definitivamente e capiscono benissimo a istinto (e non solo) che il loro è un dialetto italiano; lo sanno bene; ma fanno fatica ad ammetterlo, per ben tre ragioni: la prima è che hanno assorbito in parte il tipico sciovinismo francese e la tipica altezzosità francese verso gli italiani; la seconda è che durante il fascismo e soprattutto durante la seconda guerra mondiale la propaganda francese fu quella di dire: lingua corsa = italia = fascismo; con conseguente repressione post seconda guerra mondiale, nella seconda metà degli anni '40 in particolare. E questa idea , che non avevano ovviamente fino agli anni '20 , gli è rimasta superficialmente in testa e fa il suo danno; la terza è una certa ostinazione e staticità mista ad orgoglio tutto insulare che li caratterizza forse per temperamento, genericamente parlando; una miscela che gli ha impedito e gli impedisce di aprirsi veramente all'Italia. Ma come dici tu, questa sarà la loro fine, linguisticamente parlando è chiaro. Il francese finirià per imporsi del tutto, salvo residui poco significativi dal punto di vista dell'utilizzo reale della lingua.

  8. #78
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    23 Jul 2015
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali in Corsica del 2017

    Citazione Originariamente Scritto da Sentenza Visualizza Messaggio
    Ti confondi col progetto fallito del De Vulgari Eloquentia. La Divina Commedia fu scritta in Fiorentino.
    No.

  9. #79
    Forumista storico
    Data Registrazione
    20 Oct 2011
    Messaggi
    31,301
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali in Corsica del 2017

    Citazione Originariamente Scritto da Rotwang Visualizza Messaggio
    No.
    Sì, la Divina Commedia è stata scritta in volgare fiorentino.
    Spaghetti e pistole

  10. #80
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    23 Jul 2015
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali in Corsica del 2017

    Citazione Originariamente Scritto da Sentenza Visualizza Messaggio
    Sì, la Divina Commedia è stata scritta in volgare fiorentino.
    Anche.

 

 
Pagina 8 di 9 PrimaPrima ... 789 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-12-15, 20:15
  2. Corsica, storica vittoria dei nazionalisti alla regionali
    Di carter nel forum Politica Europea
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 15-12-15, 08:45
  3. Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 12-03-10, 13:26
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23-01-10, 18:29
  5. Siete nazionalisti o anti nazionalisti
    Di Daniele1974 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 13-12-08, 01:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225