Scossa nella notte ad Amatrice
Dopo il 2016 torna il terremoto ad Amatrice ma niente danni



Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata avvertita alle 4.13 di questa notte vicino ad Amatrice, in provincia dell’Aquila. L’epicentro è stato a Campotosto. Il dato è stato registrato dal Centro nazionale di geologia e vulcanologia. Il sisma è accaduto a 14 kilometri di profondità. La Protezione civile conferma che al momento non sono stati segnalati danni a persone o cose. Sono state 22 le scosse registrate a seguito del terremoto, fino alle ore 9 del 22 luglio. L’evento, secondo l’Ingv, “si colloca in un’area a pericolosità sismica molto elevata e va considerato come un evento appartenente alla sequenza sismica di Amatrice–Norcia–Visso, legata all’estensione in atto lungo la catena appenninica”.
L’attenzione resta alta. A confermarlo è il direttore del Centro nazionale terremoti. Dal sisma che ha colpito Amatrice lo scorso 24 agosto “nel centro-Italia abbiamo registrato 61 eventi sismici, incluso quello del 22 luglio, con magnitudo tra 4 e 5. Dunque – ha avvertito l’esperto – non si possono escludere altre scosse di magnitudo analoga nell’area”. Questo sisma “rientra nella stessa sequenza iniziata lo scorso agosto, si tratta cioè della stessa faglia e non c’è, dunque, un nuovo fronte che si apre”. olta la gente che è scesa in strada e ha commentato sui social il nuovo evento sismico, il più alto registrato negli ultimi mesi nelle zone già interessate dalla sequenza sismica del 2016. Molta la paura, sopratutto per l’intensità e la durata della scossa. “Siamo abituati a ballare. – ha detto il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi -. Restiamo qui a combattere, nonostante tutto. Questa gente vuole stare nella sua terra a ogni costo”.