User Tag List

Pagina 1 di 10 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 95
Like Tree44Likes

Discussione: I pensionati in Italia

  1. #1
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    23 Jul 2015
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito I pensionati in Italia

    Il Post

    L’OCSE, l’organizzazione che raggruppa i 35 paesi più industrializzati al mondo, ha pubblicato l’ultimo rapporto “Pension at glance“, uno studio in cui vengono comparati i sistemi pensionistici dei vari stati membri. Il rapporto è basato su dati del 2016 e all’Italia (insieme ad altri 12 paesi) è dedicato uno speciale approfondimento. Con numeri più aggiornati, l’OCSE conferma due cose che già si sapevano grazie ai rapporti precedenti: la prima è che in Italia, almeno per il momento, si continua ad andare in pensione prima rispetto agli altri grandi paesi industrializzati; la seconda è che i pensionati italiani hanno redditi più alti della media del resto della popolazione, una situazione in cui si trovano soltanto pochi altri paesi.

    Più in generale, dal rapporto emerge che negli ultimi 15 anni la spesa per pensioni nei paesi membri ha continuato a crescere, aumentando in media dell’1,5 per del PIL. A causa delle numerose riforme pensionistiche (comprese quelle approvate in Italia) questa crescita ha rallentato in maniera sostanziale. Le riforme hanno contribuito a rendere i sistemi pensionistici più stabili, ma avranno anche l’effetto di abbassare il reddito dei futuri pensionati: la vita media sarà più lunga e quindi, per avere buone pensioni, bisognerà lavorare per più tempo, scrivono i ricercatori dell’OCSE. «C’è ancora bisogno di azioni coraggiose da parte dei governi per coniugare la sfida della sostenibilità finanziaria con quella di fornire pensioni dignitose», ha scritto nella presentazione del rapporto il segretario generale dell’OCSE Angel Gurría.

    Nell’approfondimento del rapporto dedicato all’Italia, il primo dato citato riguarda il reddito disponibile dei pensionati (anche se sarebbe più corretto dire degli anziani). Gli over 66 in Italia hanno in media a disposizione un reddito pari a coloro che lavorano, mentre nel resto dei paesi OCSE il reddito dei più anziani è in media il 12 per cento più basso di quello dei lavoratori. Nella categoria più ristretta di chi ha tra i 66 e i 75 anni, il reddito medio è persino superiore a quello della popolazione in età da lavoro.

    Un altro dato interessante è quello sull’età effettiva di pensione, cioè l’età in cui in media gli italiani escono dal mondo del lavoro e iniziano a percepire la pensione. Secondo gli ultimi dati, le cose non sono cambiate molto rispetto all’ultima rilevazione, che risale al 2014. I maschi italiani, in media, vanno in pensione intorno ai 62 anni. Le donne intorno ai 61. Sono età considerevolmente più basse dell’età “legale” di pensione, fissata al momento a 66 anni e 6 mesi e destinata ad alzarsi a partire dal 2019. È possibile perché la legislazione italiana prevede numerose “eccezioni” alla regola generale della pensione a 66 anni e 6 mesi (qui avevamo spiegato nel dettaglio tutta la vicenda). Come scrive Thomas Manfredi, ricercatore dell’OCSE, questa differenza tra età legale ed effettiva (4,4 anni per gli uomini, 4,2 per le donne) è la più alta di tutto l’OCSE.

    Questa situazione è destinata a terminare nei prossimi decenni. I nati nel 1996, è scritto nel rapporto, andranno in pensione a 71,2 anni. Per questa coorte d’età, soltanto Danimarca e Paesi Bassi prevedono un’età di pensionamento comparabile, e cioè superiore ai 70 anni. Nel resto dei paesi OCSE i nati nel 1996 dovrebbero andare in pensione intorno ai 65 anni. Questo significa, sostiene il rapporto, che «coloro che hanno avuto carriere discontinue o che non hanno lavorato dovranno affrontare un elevato rischio di povertà» una volta raggiunta la pensione (è una situazione destinata ad accadere molto di frequente, visto che, come nota il rapporto, soltanto il 30 per cento degli italiani tra i 20 e i 24 anni al momento ha un lavoro). La sfida per il nostro paese, conclude il rapporto, «è limitare la spesa pensionistica nel breve e medio termine e trovare una soluzione all’inadeguatezza delle pensioni per coloro che in futuro usciranno dal mondo del lavoro».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista junior
    Data Registrazione
    03 Dec 2017
    Messaggi
    16
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I pensionati in Italia

    In pensione a 71 anni (per poi ricalcolarli a 75/80 tra un paio di lustri, s'intende).
    Gli economisti sono proprio buffi.
    amaryllide and Nemo like this.

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Dec 2010
    Messaggi
    11,638
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I pensionati in Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Rotwang Visualizza Messaggio
    Il Post

    L’OCSE, l’organizzazione che raggruppa i 35 paesi più industrializzati al mondo, ha pubblicato l’ultimo rapporto “Pension at glance“, uno studio in cui vengono comparati i sistemi pensionistici dei vari stati membri. Il rapporto è basato su dati del 2016 e all’Italia (insieme ad altri 12 paesi) è dedicato uno speciale approfondimento. Con numeri più aggiornati, l’OCSE conferma due cose che già si sapevano grazie ai rapporti precedenti: la prima è che in Italia, almeno per il momento, si continua ad andare in pensione prima rispetto agli altri grandi paesi industrializzati; la seconda è che i pensionati italiani hanno redditi più alti della media del resto della popolazione, una situazione in cui si trovano soltanto pochi altri paesi.

    Più in generale, dal rapporto emerge che negli ultimi 15 anni la spesa per pensioni nei paesi membri ha continuato a crescere, aumentando in media dell’1,5 per del PIL. A causa delle numerose riforme pensionistiche (comprese quelle approvate in Italia) questa crescita ha rallentato in maniera sostanziale. Le riforme hanno contribuito a rendere i sistemi pensionistici più stabili, ma avranno anche l’effetto di abbassare il reddito dei futuri pensionati: la vita media sarà più lunga e quindi, per avere buone pensioni, bisognerà lavorare per più tempo, scrivono i ricercatori dell’OCSE. «C’è ancora bisogno di azioni coraggiose da parte dei governi per coniugare la sfida della sostenibilità finanziaria con quella di fornire pensioni dignitose», ha scritto nella presentazione del rapporto il segretario generale dell’OCSE Angel Gurría.

    Nell’approfondimento del rapporto dedicato all’Italia, il primo dato citato riguarda il reddito disponibile dei pensionati (anche se sarebbe più corretto dire degli anziani). Gli over 66 in Italia hanno in media a disposizione un reddito pari a coloro che lavorano, mentre nel resto dei paesi OCSE il reddito dei più anziani è in media il 12 per cento più basso di quello dei lavoratori. Nella categoria più ristretta di chi ha tra i 66 e i 75 anni, il reddito medio è persino superiore a quello della popolazione in età da lavoro.

    Un altro dato interessante è quello sull’età effettiva di pensione, cioè l’età in cui in media gli italiani escono dal mondo del lavoro e iniziano a percepire la pensione. Secondo gli ultimi dati, le cose non sono cambiate molto rispetto all’ultima rilevazione, che risale al 2014. I maschi italiani, in media, vanno in pensione intorno ai 62 anni. Le donne intorno ai 61. Sono età considerevolmente più basse dell’età “legale” di pensione, fissata al momento a 66 anni e 6 mesi e destinata ad alzarsi a partire dal 2019. È possibile perché la legislazione italiana prevede numerose “eccezioni” alla regola generale della pensione a 66 anni e 6 mesi (qui avevamo spiegato nel dettaglio tutta la vicenda). Come scrive Thomas Manfredi, ricercatore dell’OCSE, questa differenza tra età legale ed effettiva (4,4 anni per gli uomini, 4,2 per le donne) è la più alta di tutto l’OCSE.

    Questa situazione è destinata a terminare nei prossimi decenni. I nati nel 1996, è scritto nel rapporto, andranno in pensione a 71,2 anni. Per questa coorte d’età, soltanto Danimarca e Paesi Bassi prevedono un’età di pensionamento comparabile, e cioè superiore ai 70 anni. Nel resto dei paesi OCSE i nati nel 1996 dovrebbero andare in pensione intorno ai 65 anni. Questo significa, sostiene il rapporto, che «coloro che hanno avuto carriere discontinue o che non hanno lavorato dovranno affrontare un elevato rischio di povertà» una volta raggiunta la pensione (è una situazione destinata ad accadere molto di frequente, visto che, come nota il rapporto, soltanto il 30 per cento degli italiani tra i 20 e i 24 anni al momento ha un lavoro). La sfida per il nostro paese, conclude il rapporto, «è limitare la spesa pensionistica nel breve e medio termine e trovare una soluzione all’inadeguatezza delle pensioni per coloro che in futuro usciranno dal mondo del lavoro».
    Minkia che geni questi dell'OCSE ... fanno le medie ... immagino che ignorino completamente chi fosse Trilussa (e dato che in gran parte sono anglosassoni temo che le cose che ignorino siano mooooolte di più) da noi abbiamo i bancari a cui vengon dati 7 anni di contributi ... e questo fa ovviamente il paio a quelli a cui NON vengon dati 7 giorni, abbiamo il piano donna che ha permesso fino a quest'anno un prepensionamento a 57 anni (ma d'ora in poi non ci sarà più) con una pensione decurtata di parecchio.
    Al posto di fare queste medie del pollo magari se analizzassero il valore medio delle pensioni italiane e verso quelle estere e magari se gridassero indignatissimi verso le pensioni (e i vitalizi) d'oro ...no? troppo difficile o troppo politicamente SCORRETTO?
    Mi raffrontano la solita Danimarca (dove a questo punto incomincio a credere che ci sia veramente del ...marcio) dove se perdi il lavoro lo ritrovi in 15 gg anche a 65 anni ... forse lo dovrebbero comparare con la CARITAS e non con lo stato itaGliano (dato che è l'unica struttura che ti da un aiuto)

    PS Comunque sinceramente a questo punto fossi un giornalista una domanda gliela farei ... SIGNORI OCSE .... MA VOI A CHE ETA' ANDRETE IN PENSIONE (e quanti soldi prenderete?)
    blobb likes this.

  4. #4
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    15 May 2011
    Messaggi
    4,964
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: I pensionati in Italia

    Non sarebbe il caso di analizzare anche a che età si è incominciato a lavorare?...non possiamo permetterci una lotta tra generazioni di "privilegiati"?...e quella di sfigati!!!...i pensionati e le relative pensioni sono tassate!!!...la mia al 36/38%, mi dispiace dirlo qui dentro, ma una parte della colpa è anche la vostra, quella di voi giovani in particolare, non lottate più come abbiamo fatto noi, negli anni 60/70/80 e oltre, abbiano scioperato in massa,abbiamo tenuto ferme le nostre rivendicazioni, l'evasione contributiva dovrebbe essere un reato punibile con la galera,siete disposti a rivendicarla e metterla come un reato?...e allora lottate..lottate!
    Nemo, anton and Max72 like this.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Jan 2013
    Messaggi
    15,913
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: I pensionati in Italia

    io sarei preoccupato a chi è vicino alla pensione e al massimo a chi dovrebbe andarci fra una 10na d'anni.
    i cambiamenti che si avverranno a breve nel mondo lavoro (vedi robotica), trasporto (vedi mezzi che non hanno bisogno di conducente) ecc rendono impossibile fare predizioni oltre i 10 anni.
    Nemo likes this.
    "Quello che io vedo nella natura, il suo ordine, la sua semplicità, la sua eleganza, mi avvicina all’idea di una mente ordinatrice dietro. La natura è bellissima." Dr Fabiola Gianotti

  6. #6
    Eretico Impenitente
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Purgatorio
    Messaggi
    23,135
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I pensionati in Italia

    Citazione Originariamente Scritto da caio Visualizza Messaggio
    Non sarebbe il caso di analizzare anche a che età si è incominciato a lavorare?...non possiamo permetterci una lotta tra generazioni di "privilegiati"?...e quella di sfigati!!!...i pensionati e le relative pensioni sono tassate!!!...la mia al 36/38%, mi dispiace dirlo qui dentro, ma una parte della colpa è anche la vostra, quella di voi giovani in particolare, non lottate più come abbiamo fatto noi, negli anni 60/70/80 e oltre, abbiano scioperato in massa,abbiamo tenuto ferme le nostre rivendicazioni, l'evasione contributiva dovrebbe essere un reato punibile con la galera,siete disposti a rivendicarla e metterla come un reato?...e allora lottate..lottate!
    La principale conquista di quei tempi furono le baby pensioni, non penso che siano riproponibili.
    Anche perché i risultati sono sotto gli occhi di tutti : presto o tardi il conto arriva.

  7. #7
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    15 May 2011
    Messaggi
    4,964
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: I pensionati in Italia

    Citazione Originariamente Scritto da L'anticristo Visualizza Messaggio
    La principale conquista di quei tempi furono le baby pensioni, non penso che siano riproponibili.
    Anche perché i risultati sono sotto gli occhi di tutti : presto o tardi il conto arriva.


    NON era certamente il mio caso,se c'è stato un certo disinteresse nei riguardi dei sindacati è fuori di dubbio, e anche vero però che il "pallino" che noi in quegli anni avevamo in mano, non esiste più,i sindacati nel bene e nel male se ne sono accorti...e i padroni sono tornati in possesso del "pallino", il conto non arriverà mai se non si fanno valere i propri diritti....giovani operai...SVEGLIATEVI!!!!!!.

  8. #8
    卐 Odiatore Seriale 卐
    Data Registrazione
    12 Dec 2015
    Località
    Arciconfraternita di Santo Manganello
    Messaggi
    9,486
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: I pensionati in Italia

    ahaha pensione a 71 anni

    e poi se la prendono con chi lavora in nero
    Quando si parla di diritti umani,
    a me poi prudono le mani.

  9. #9
    Eretico Impenitente
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Purgatorio
    Messaggi
    23,135
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I pensionati in Italia

    Citazione Originariamente Scritto da caio Visualizza Messaggio
    NON era certamente il mio caso,se c'è stato un certo disinteresse nei riguardi dei sindacati è fuori di dubbio, e anche vero però che il "pallino" che noi in quegli anni avevamo in mano, non esiste più,i sindacati nel bene e nel male se ne sono accorti...e i padroni sono tornati in possesso del "pallino", il conto non arriverà mai se non si fanno valere i propri diritti....giovani operai...SVEGLIATEVI!!!!!!.
    Io parlavo in generale, non del tuo caso ovviamente.

    Essendo il sistema a ripartizione, chi va in pensione a 70 anni lo fa per mantenere chi andò in pensione a 30/40/50 anni (e relativi interessi).
    Heß and capitan harlock like this.

  10. #10
    Ass. Cult. Nuova Gestapo
    Data Registrazione
    10 Sep 2009
    Località
    Mestre
    Messaggi
    8,951
    Mentioned
    32 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: I pensionati in Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Ludis 2.1 Visualizza Messaggio
    In pensione a 71 anni (per poi ricalcolarli a 75/80 tra un paio di lustri, s'intende).
    Gli economisti sono proprio buffi.
    Se intendi le persone economista certo, ma non bisogna confondere le persone con la figura. A decidere queste cose che critichi, sono le persone economista, non la figura. Per spiegarmi meglio, se un laureato in matematica ti dice che 1+1=3, tu squalifichi i matematici? No, squalifichi quella persona. Idem per l'economia.
    Se volete parlare del mondo del lavoro, prima iscrivetevi ad un gruppo di annunci, seguitelo per un mese, e poi potrete permettervi di parlare

 

 
Pagina 1 di 10 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. I pensionati più ricchi d'Italia
    Di 22gradi nel forum Cronaca
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-04-16, 18:26
  2. Italia, l'Inps ridà gli arretrati ai pensionati d'oro
    Di Metabo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-11-13, 10:43
  3. i baby pensionati del Nord Italia
    Di MaIn nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-08-13, 23:18
  4. Quanti Pensionati ci sono in Italia?
    Di Marcello1986 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-04-13, 16:18
  5. Ciao Italia! Pensionati ai Caraibi contro la crisi
    Di adry571 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 17-03-12, 03:07

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225