User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,743
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Post E’ cominciata ufficialmente la campagna elettorale per le regionali 2018

    E’ cominciata ufficialmente la campagna elettorale per le regionali 2018 del Lazio


    In Lazio la campagna regionale piu’ incerta del 2018.




    L'approvazione della manovra 2018, del rendiconto 2016 e dell'autorizzazione all'esercizio provvisorio fino al 31 marzo 2018, segna di fatto l'ultimo atto politico della giunta di Nicola Zingaretti. Il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha indetto elezioni regionali per il 4 marzo, in concomitanza con le politiche. E tra le sei Regioni che andranno al voto l'anno prossimo la sfida nel Lazio appare la più incerta. Al momento i candidati in corsa sono tre, il presidente uscente che tenta la riconferma per il centrosinistra, la deputata M5S Roberta Lombardi e il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi. Nei cinque anni del suo mandato Zingaretti ha lavorato prevalentemente su due direttrici: risanamento dei conti sanitari e crescita dei servizi di trasporto regionali. La prima ha condotto all'annuncio del governo che il 31 dicembre del 2018 il Lazio uscirà dal commissariamento della sanità, che dura dal 2008. Dopo un lavoro di efficientamento delle centrali di acquisto, la Regione non produce più disavanzo sanitario, resta però il problema non secondario delle lunghe liste di attesa che spesso costringono i pazienti a rivolgersi alle strutture private. Il lavoro sui trasporti invece ha portato l'acquisto di una trentina di nuovi convogli da destinare alle tratte dei pendolari e al risanamento dei conti del Cotral, l'azienda regionale dei pullman, seguito dal rinnovamento della flotta.
    Per Zingaretti i problemi sono soprattutto di tenuta della maggioranza. Il suo partito, il Pd, nel Lazio da sempre balcanizzato tra le correnti, con segretario regionale e romano piuttosto deboli, appare ancora incapace di superare il trauma della defenestrazione di Ignazio Marino dal Campidoglio. A sinistra invece i partiti che compongono Liberi e Uguali devono ancora scegliere: il governatore ha già in tasca l'accordo con Mdp mentre Sinistra Italiana tentenna, e qualcuno al suo interno riflette anche una eventuale candidatura autonoma di Paolo Cento. E allora Zingaretti nei giorni scorsi ha provato a giocare di anticipo lanciando un appello all'unità della sinistra. Ma la sua candidatura è molto più all'insegna del civismo e dei risultati ottenuti che non delle bandiere del Pd, visto anche il rapporto da sempre altalenante con il segretario Matteo Renzi.
    Visto il traino delle elezioni politiche, di queste incertezze in teoria potrebbe avvantaggiarsi il centrodestra, che ha già governato due volte la Regione negli ultimi decenni, ma manca l'intesa tra i leader di Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega. I candidati per le sei Regioni al voto in teoria dovevano essere scelti in contemporanea ma per ora non c'è intesa. La Lega appare interessata soprattutto alla riconferma di Roberto Maroni in Lombardia e a far correre Massimiliano Fedriga in Friuli Venezia Giulia mentre Silvio Berlusconi per il Lazio vorrebbe un candidato civico. Così i nomi circolati finora, parlamentari (di Forza Italia)come Maurizio Gasparri e Fabio Rampelli, oppure giornalisti come Nicola Porro e Paolo Liguori, o quello del generale Leonardo Gallitelli, non hanno trovato il consenso di tuttidato che in Lazio Forza Italia è molto debole rispetto agli alleati.Resta poi in campo la candidatura di Sergio Pirozzi che preme perché il centrodestra lo appoggi anche se a forza Italia il suo nome non piace. Il sindaco simbolo del terremoto del Centro Italia non fa mistero di guardare a destra con la sua lista civica, dietro di lui si muovono uomini legati a Gianni Alemanno e Francesco Storace, ma rivendica autonomia dai partiti (Pirozzi è soprattutto insofferente vero Forza Italia) ed in ogni caso pare deciso a candidarsi persino da solo con una lista civica anche se Forza Italia costringesse il centrodestra a non appoggiarlo. Chi è già in campagna elettorale da diverse settimane è Roberta Lombardi del M5S, partita dalle province più piccole del Lazio, dove i 5 Stelle finora non hanno mai raccolto troppi consensi. Il programma elettorale è pronto e da dopo la Befana la deputata inizierà a battere il territorio cercando di smontare la narrazione messa in campo da Zingaretti. Il grosso dei consensi per il Movimento dovrebbe arrivare dalle cittadine più popolose dell'hinterland romano, Civitavecchia, Guidonia, Genzano, Marino, guidate da sindaci M5S. E poi da Roma, dove però le peripezie della giunta diVirginia Raggi non sembrano garantire lo stesso bacino di voti capace nel 2016 di portare i pentastellati in Campidoglio. La Raggi si è detta intenzionata ad aiutare la Lombardi dopo i dissapori tra le due ma resta da vedere in quali termini si concretizzerà questo sostegno. Insomma la partita delle regionali è una sfida incerta.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,743
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Post E’ cominciata ufficialmente la campagna elettorale per le regionali 2018


    Sondaggi elettorali Winpoll: Zingaretti in pole per la ricandidatura nel Lazio
    Il 4 marzo sarà election day. Oltre che per le Politiche si voterà in Lombardia e nel Lazio. 
    Nel Lazio il nome caldo del centrodestra è quello di Maurizio Gasparri che però sembra non aver molte chance di vittoria. Un sondaggio Winpoll dà il vicepresidente del Senato al 21,5%. Al terzo posto dietro la candidata del Movimento 5 Stelle Roberta Lombardi, seconda con il 29,3%.
    In pole per la vittoria c’è il candidato di centrosinistra Nicola Zingaretti che raccoglierebbe il 37,6% dei voti favorevoli. Il governatore uscente è sostenuto dal Pd e spera anche nell’appoggio di Liberi e Uguali. Ieri Pietro Grasso ha lasciato la porta mezza aperta.  “La scelta se sostenere Nicola Zingaretti alle elezioni regionali per il Lazio sarà oggetto di valutazione. Si tratterà di prendere contatti con la base, che si dovrà esprimere com’è nostro costume, e poi con Zingaretti”.

    Sondaggi elettorali Winpoll: nota metodologica

    Data di esecuzione 29-31 dicembre 2017. Metodo di rilevazione: CAWI su 600 casi rappresentativi della popolazione maggiorenne laziale.
    PAGINA SPECIALE SULLE ELEZIONI POLITICHE A QUESTO LINK

    SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOKTWITTER

    PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

    Scritto da: Andrea Turco
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli riguardanti gli ultimi Sondaggi Politici|

  3. #3
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,743
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow E’ cominciata ufficialmente la campagna elettorale per le regionali 2018


    Elezioni regionali Lazio 2018: candidato Centrodestra, Gasparri avanza. Le ultime
    “Non si chiede. Si viene chiamati per meriti… Al momento nessuno me l’ha chiesto. Le risponderò quando me lo chiederanno”. Questo quanto detto ieri da Maurizio Gasparri a il Fatto Quotidiano, intervistato dopo la seduta della Commissione di Vigilanza Rai, riguardo alla sua possibile candidatura alla presidenza della regione Lazio.
    È infatti il senatore azzurro ad essere il prediletto del centro destra, o meglio di Silvio Berlusconi. “Può essere un ottimo candidato” diceva ieri il cavaliere ai microfoni di Radio Capital. Aggiungendo, però: “Siamo ancora distanti da una decisione definitiva”.
    Elezioni regionali 2018: parla Berlusconi

    Oggi la posizione di Berlusconi cambia, e i toni si fanno più ufficiali. Intervenendo a Radio Anch’io, trasmissione su Radio 1, il leader di Forza Italia afferma: “ritengo, innanzitutto, che Gasparri, con la sua conoscenza delle cose romane e laziali e con la sua esperienza politica, potrebbe essere un ottimo governatore per il Lazio. Occorre però essere sicuri del risultato vincente se Gasparri sarà il nostro rappresentante. Bisogna, quindi, che ci garantiamo che non ci siano, nel centrodestra, delle presenze che possano sottrarre voti e determinare non una vittoria, ma una sconfitta”. E alla domanda del giornalista se si riferisse o meno a Pirozzi, il cavaliere risponde: “si, anche”.
    Elezioni regionali Lazio 2018: Gasparri in pole nel cdx

    Qual è, infatti, il problema principale della candidatura di Maurizio Gasparri alla guida del Lazio?
    È la candidatura “certa” di Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice. Già a novembre scorso, infatti, il primo cittadino si proponeva come leader di una lista civica per presentarsi alle regionali laziali 2018. E ieri, in una diretta facebook, ha confermato: “Io proseguirò la mia battaglia fino alla fine. Ringrazio tutti coloro che mi hanno dato fiducia proponendomi un seggio blindato in Parlamento. Sia a sinistra sia a destra, con un bello stipendione e zero responsabilità. Ma io sto giocando un’altra partita, sto cercando di governare la Regione Lazio mettendoci il mio faccione e prendendomi le mie responsabilità”.
    Se Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia punteranno su Gasparri, e se Pirozzi continuerà, come sembra, la sua campagna elettorale da solo, l’elettorato del centro destra si dividerà. E, come Berlusconi sa bene: “il centro destra perderebbe dei voti certi. E questo si trasformerebbe non in una vittoria, ma in una sconfitta”.
    PAGINA SPECIALE SULLE REGIONALI A QUESTO LINK

    SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

    PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

    Scritto da: Camilla Ferrandi
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|

  4. #4
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,743
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow E’ cominciata ufficialmente la campagna elettorale per le regionali 2018


    Elezioni regionali 2018: alleanza Renzi-Grasso ‘lavoriamo per accordo
    In campagna elettorale tutto è lecito. O meglio, tutto è percepito come lecito. I toni passano da infuocati a distesi, ci si contraddice, ci si attacca, si cercano alleanze. E l’elettorato dimentica, confondendosi tra i meandri di parole dette e non dette, promesse eclatanti e non realizzabili. Ed è in questo contesto che si delineano i tentativi di dialogo tra centrodestra e centrosinistra, che puntano, entrambi, a cavalcare il doppio binario delle tornate elettorali 2018, nazionali e regionali.
    Matteo Renzi, dopo le numerose critiche nei confronti di Pietro Grasso, prova ad aprire una trattativa con il leader di Liberi e Uguali per le elezioni regionalia cominciare dal Lazio
    Elezioni regionali 2018: alleanza Renzi-Grasso

    “Con Grasso ci stanno parlando tutti” racconta Renzi a Radio Capital. “Stiamo lavorando per un accordo. Noi nel Lazio abbiamo una candidatura di qualità, e cioè il governatore uscente Nicola Zingaretti. Il problema è se Grasso sarà in grado di portare il suo movimento a votare per Zingaretti” conclude l’ex premier.
    Un vero e proprio appello, che arriva anche dal capogruppo Pd alla Camera, Ettore Rosato: “I nostri nemici non sono mai a sinistra. Noi abbiamo senso di responsabilità verso i nostri elettori” rivela a Repubblica. “E’ necessario lavorare per un’intesa alle prossime Regionali tra Pd e Liberi e Uguali. Perché la priorità è tenere assieme chi intende sfidare Berlusconi, Salvini e Grillo. Nonostante la frattura consumata nel centrosinistra in vista delle elezioni politiche”. E continua, speranzoso: “Un patto locale è ancora possibile. Il mio appello è rivolto all’intero centrosinistra. Restiamo uniti”.
    Elezioni regionali 2018: Pd apre a LeU in Lombardia e nel Lazio

    Secondo Rosato, quello che è oltre modo da evitare è “che il governo di Lazio e Lombardia vada al centrodestra per ragioni di antipatia. O, peggio ancora, per rancori. Lo dico sinceramente, tutto questo sarebbe inaccettabile”.
    Sui due candidati in corsa, Rosato osserva: “Parliamo di due amministratore,  Nicola Zingaretti, con cui la sinistra ha sempre governato. Senza mai sollevare obiezioni, almeno fino a poche settimane fa”.
    All’ipotesi che l’election day complichi le alleanze, il capogruppo dem risponde: “Penso che l’elettorato abbia la capacità di distinguere i due piani. E comunque spetta a noi dirigenti riuscire a lavorare su piani distinti”.
    Il nodo delle possibili alleanze e convergenze di Pd e LeU su nomi unificati per le regionali 2018 saranno sciolti nei prossimi giorni.

    PAGINA SPECIALE SULLE REGIONALI A QUESTO LINK

    SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

    PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

    Scritto da: Camilla Ferrandi
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|

  5. #5
    Anti-occidentale
    Data Registrazione
    31 Dec 2010
    Località
    محور المقاومة
    Messaggi
    5,518
    Mentioned
    55 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito E’ cominciata ufficialmente la campagna elettorale per le regionali 2018

    ROMA - "Proviamo a trovare un'intesa in Lazio e Lombardia". Per sostenere Nicola Zingaretti e aprire un confronto sul programma anche con Giorgio Gori. È la linea tracciata dai leader di Liberi e uguali, Pier Luigi Bersani e il governatore toscano Enrico Rossi, sul tema delle alleanze fra sinistra e Pd alle prossime regionali, raccogliendo l'appello dei padri nobili del Pd - da Prodi a Veltroni - pubblicato oggi da Repubblica.

    Con Zingaretti, ammette Bersani conversando con i cronisti in Transatlantico, la strada di un accordo è meno complicata di quella con Gori. Comunque, avverte, "non ha senso fare ammucchiate contro la destra, operazioni di ceto politico. Serve una proposta chiara di sinistra di governo, alternativa alla destra. Altrimenti i cittadini non ce li portiamo a votare. Vediamo che succede nelle prossime ore".

    Regionali, Bersani e Rossi: "In Lazio e Lombardia proviamo a trovare intesa" - Repubblica.it
    Gloria eterna alla Barriera di Protezione Antifascista!

  6. #6
    socialdemocratico di m
    Data Registrazione
    21 Aug 2013
    Località
    tra la Ghisolfa e il West
    Messaggi
    42,367
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    253 Post(s)
    Tagged
    25 Thread(s)

    Predefinito Re: Ufficiale l'inciucio LeU-Pd

    ma che cazzo di inciucio. ma facciamola finita.
    The poundin' of the drums, the pride and disgrace,
    You can bury your dead, but don't leave a trace,
    Hate your next door neighbor, but don't forget to say grace,.

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Feb 2013
    Messaggi
    20,609
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Re: Ufficiale l'inciucio LeU-Pd

    Questi soggetti politici amministrano insieme da anni una quindicina di Regioni e migliaia di Comuni, l'inciucio è nella vostra testa.

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Jan 2018
    Messaggi
    1,738
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Ufficiale l'inciucio LeU-Pd

    Bisogna vedere quanto l'elettorato di riferimento li seguirà in questa scelta.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-06-17, 20:24
  2. Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 01-06-15, 14:02
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-09-14, 21:04
  4. E' cominciata la campagna elettorale?
    Di TiziusMCMLXVI nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-11-10, 16:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226