Sondaggi politici Questlab: ecco perché gli italiani non vanno a votare
Un’indagine di Questlab per la Stampa indaga i motivi che spingono gli italiani a recarsi o meno alle urne. Allo stato dei fatti, secondo la ricerca, quasi il 49% di chi ha già scelto di astenersi ritiene che “votare è inutile, tanto le cose non cambiano”. Nel 2015 solo il 27,5% la pensava così. 3 anni fa era molto più diffusa l’opinione “i politici non s’interessano ai problemi della gente come me” (37,4%); l’argomento, invece, oggi incassa solo il 24,6% di approvazione. D’altra parte, a questa percentuale si potrebbe sommare anche quella di chi pensa “i partiti mi fanno schifo” (oggi al 12,9%, al 15,2% nel 2015).


Sondaggi politici Questlab: ecco perché gli italiani non vanno a votare

L’indagine Questlab approfondisce anche il grado di identificazione degli elettori con le formazioni che rappresentano l’attuale offerta politica. “Mi sento abbastanza vicino a un partito/movimento”; lo afferma il 31% degli elettori (solo il18% nel 2015); il 16% poi dice di identificarsi con un partito o un movimento. D’altro canto, il 30% degli elettori non si identifica con una particolare forza politica ma sceglie “di volta in volta”; addirittura, il 13% ritiene che nessuno sia “vicino alle mie idee”.
Dato interessante. Se nel 2015, prevalevano gli elettori distaccati (52,7%), oggi sono molti di più quelli “interessati” (31%) o che comunque mantengono un atteggiamento “negoziale” (30,7%). Questi ultimi, come era facile aspettarsi, si collocano con nettezza nell’alveo “centrista”; i primi, invece, sono localizzati in prevalenza nell’area di centrosinistra.
Inoltre, Questlab fornisce un identikit abbastanza chiaro dell’elettore intenzionato a votare. Per lo più è già “deciso” su chi votare (70,1%) e, in particolare, è orientato verso il centrosinistra (74,6%); è  lavoratore manuale, studente o pensionato, di sesso maschile, con un livello alto di istruzione.
Nota informativa: 
Sondaggio realizzato tra Questlab srl tra il 9 e il 22 gennaio, pubblicato dalla Stampa il 29 gennaio. Interviste effettuate 1482 con metodologia CAWI, CATI, social media. 
SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Scritto da: Guglielmo Sano
----------------------------------------------------------------
|Clicca qui per leggere l'articolo|
----------------------------------------------------------------
|Clicca qui per leggere gli articoli riguardanti gli ultimi Sondaggi Politici|