User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Cosa ne pensate?

  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    08 Jan 2018
    Messaggi
    244
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Cosa ne pensate?

    “FORZA VECCHIA” HA VINTO. HA FATTO IL SOLITO FAVORE ALLE SINISTRE.

    Maurizio Blondet



    Cercare di farli ragionare, è come mettersi a discutere con coloro che credono nella Terra Piatta o che i 12 vaccini della Lorenzin fanno bene ai bambini: “invece di essere annichiliti, sono amplificati e rinforzati. Vincono sempre perché qualunque persona seria che cerca di discutere con loro finisce per avere l’aria ridicola – per aver discusso con degli imbecilli” (Dimitri Orlov).

    Dopo aver letto i commenti sragionanti, irrazionali, deliranti del forzavecchisti al mio commentino, si capisce meglio perché servono ai Poteri forti senza nemmeno saperlo: sono lì per di mostrare che i fatti non hanno alcuna importanza. E per disperdere voti utili nell’inutile e nel delirio. Quindi mi dichiaro vinto: avete ragione voi, tatuati, restate nella vostra allucinazione . Vorrei solo pregare i commentatori di astenersi per sempre dal leggermi – è scoraggiante e umiliante scoprire di aver anche lettori così.







    Diciamolo. E’ stato patetico vedere gli skinhead dalle barbe grige entrare alla 7, intimiditi, e farsi convincere da Floris a rinunciare: “Chi non è invitato non partecipa”, e loro via, i terribili “neofascisti”, coi loro cartelli ripiegati, remissivi. Sapevano – alla loro età – che il giorno dopo i media avrebbero strillato: “Blitz di Forza Nuova”, “Irruzione nera” eccetera. E pure la Digos che li sta identificando e farà passare loro i soliti guai: tribunali, spese legali e tutto.

    Io Roberto Fiore l’ho conosciuto decenni fa. Quando si va per i 60 e si ha la pancetta, bisognerebbe aver capito che “far politica di destra”, sia pure “fascista”, non si riduce all’andar in strada contro i centri sociali. Allo scontro di piazza, che poi è uno scontricino, anzi nemmeno uno scontro perché gli agenti devono mettersi di mezzo (e salvarvi), e serve solo a far strillare i media che sono arrivati i fascisti. La teppaglia stracciona dei centri sociali, bisogna semplicemente disprezzarla; stare a un livello più alto. Se si vuole darsi l’aria di ”neofascisti violenti”, poi bisogna esserlo – e se è ormai appurato che in piazza siete in venti con le barbe grige, non conviene far vedere che non avete la possibilità di usare la violenza. Dovete capire che non dominate i media, e i media, tg e giornali, sono ben felici di dipingervi per i violenti che non riuscite ad essere, e agitare il “pericolo fascista” – insomma dovreste essere accorti che state dando loro il loro alibi morale, gli gettate la cintura di salvataggio: gli fate alzare la bandiera dell’antifascismo invece che inchiodarli ai mali che la “sinistra” ha fatto all’Italia governando nell’interesse del grande capitale transnazionale, di Soros, della Clinton, della Merkel.

    Ai tempi in cui l’ho conosciuto, sembrava che Roberto Fiore capisse queste cose. Quindi, devo desumere che lo fa apposta, a fare il gioco delle “sinistre”. Vediamo: a Macerata, si precipita a dichiarare che pagherà le spese legali per Traini, lo sparacchiatore, che merita solo compassione come evidente disturbato mentale, e forse “teleguidato” assassino solitario. Così facendo, il Fiore ha rivendicato a Forza Nuova lo sparatore disturbato bisognoso di cure, e l’atto di sparare ai negri per strada.

    Oggi, con Ursino, il militante pestato a Palermo.

    E’ recidivo: quando in Ucraina è scoppiata la tragedia, finanziata dalla Nuland, la neocon del Dipartimento di Stato con 5 miliardi di dollari e cecchini georgiani, lui ha preso immediata posizione: con chi? Coi neonazisti ucraini contro la Russia di Putin e a favore dei servi degli americani; ma inalberavano svastiche, e a Fiore basta veder un simbolo “nero”, e ci casca. A 60 anni, ha ancora i riflessi pavloviani.

    A Macerata, ha ottenuto come risultato che della ragazza fatta a pezzi dagli stregoni non si parla più, e si parla solo del “pericolo fascista” rappresentato da quei quattro skin tatuati e grigi; occasione ideale per poi dare il via agli accoltellamenti reciproci, “fascisti” e “antifascisti”, per strada. Ad una certa età, bisognerebbe aver capito che il livello “di strada” non è quello utile e decisivo, che “sgominare” i centri sociali non serve – anche perché non si ha la forza di sgominarli, si dimostra solo che i più forti, “in piazza”, sono loro. Tutta la tragicommedia italiota che serve da alibi ai servi dei poteri che hanno scelto Gentiloni come primo ministro e la continuazione della politica “europeista” di Emma Bonino. In questa elezione, solo la Lega di Salvini ha un programma di opposizione razionale a tutto questo; e voi state provando a toglier qualche voto a Salvini. Forza Nuova, e anche Casa Pound, e ciò vale anche per il Popolo della Famiglia, non raggiungeranno mai il 3 per cento che l’odiosa legge elettorale; in questa fase cruciale, queste sigle non fanno che disperdere voti.

    Sono liste di disturbo.


    https://www.maurizioblondet.it/forza-vecchia/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    08 Jan 2018
    Messaggi
    244
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa ne pensate?

    BERLUSCONI HA UNA QUINTA GAMBA CHE SI CHIAMA CASAPOUND


    CasaPound lancia una "ultima chiamata per fare la vera destra" a Salvini. Ma non si accorge che sta aiutando Berlusconi a impedire che la destra si affermi veramente


    CasaPound ha lanciato una “ultima chiamata a Salvini per fare la vera destra”, attraverso un’intervista rilasciata a Libero dal suo vicepresidente Simone Di Stefano.

    Il partito della tartaruga nell’ultimo periodo sta godendo di ottima visibilità mediatica data un po’ dalla sua svolta pop (culminata nell’arruolamento della showgirl Nina Moric) un po’ da dei buoni risultati elettorali locali che – seppur molto confinati geograficamente – hanno ottenuto molto eco anche perchè sintomatici del vento di destra che sta soffiando in Italia.

    CasaPound oggi, sondaggi alla mano, non ha chance di entrare in Parlamento. La soglia di sbarramento prevista dalla legge elettorale è del 3% e le rilevazioni degli istituti non contemplano questa lista neppure all’1%, traguardo peraltro mai raggiunto dalle formazioni della cosiddetta “destra radicale”. Ciò non vuol dire che CasaPound non abbia speranze di toccare/superare questa cifra, poichè il vento favorevole unito alla mancanza di competitor d’area unito alla capacità di marketing di CPI potrebbero sorprendere i sondaggisti. Ma senza il raggiungimento del 3%, tutto ciò sarebbe assolutamente infruttuoso.

    Chi spera che CPI ottenga un risultato più alto possibile (pur sotto il 3%) è Berlusconi. Il cui obiettivo principe per le elezioni del 2018 è arginare in tutti i modi la crescita elettorale di Salvini e perciò ha prima portato la Meloni a distanziarsi dalla Lega e a competere con essa e, poi, ha costruito la “quarta gamba” centrista. Tutto con l’obiettivo di erodere seggi a Salvini e crearsi un cuscino di parlamentari di centrodestra esterni a Forza Italia del quale servirsi nel caso (di vittoria) in cui Salvini dovesse trovarsi in condizione di forza rispetto a FI nell’indicazione del Premier.

    CasaPound potrebbe suo malgrado rivelarsi un ulteriore aiuto a Silvio. Perchè se non raggiunge (come verosimile) il 3%, qualunque risultato essa ottenga sarà un numero di voti gettato al vento, neutralizzato e soprattutto tolto a Salvini. Il quale è oggi l’unico vero ostacolo sulla strada di Berlusconi verso la costituzione di un’alleanza di governo con il Pd.

    La vera alternativa destra a Berlusconi oggi si chiama dunque Matteo Salvini. Che, da quando è diventato leader della Lega, è riuscito a fare in 4 anni ciò che la destra “storica” non è riuscita a fare in 20: rompere il monopolio berlusconiano della metà non di sinistra del paese. Restando – a differenza di quanto fatto da AN – indipendente da lui ed evitando – a differenza di quanto fatto dai movimenti minori – di emarginarsi rendendo inutile il suo consenso elettorale. E, soprattutto, promuovendo l’aggregazione invece che la divisione degli ambienti identitari. Cioè facendo quel che dovrebbe fare una vera destra.

    Proprio grazie a Salvini, CasaPound ha iniziato a essere considerata come forza politica. E’ stato lui, quando nessun altro si sarebbe azzardato, a legittimare il movimento romano invitandolo alle grandi manifestazioni di Milano e di Roma. Azione che ha permesso a CPI di iniziare un percorso di sdoganamento (tanto che ora, rispetto alle altre realtà della destra radicale, gode di un trattamento mediatico generoso).

    Se CPI vuol davvero che nasca una vera destra, deve sostenere il progetto di Salvini. L’unico concretamente in grado di dar vita nei prossimi anni a un’alternativa governativa basata su valori e istanze identitarie. Una svolta tanto attesa e tanto importante per la destra e per l’Italia che merita di essere anteposta ai desiderata (legittimi ma egoistici ) di visibilità personale e che dunque merita un passo di lato in termini di (limitata) ambizione elettorale di un singolo movimento per favorire l’ambizione di un progetto molto più ampio e incisivo.

    Cosa che non stanno capendo né la Meloni né Di Stefano, entrambi forse vittime di quell’antica sindrome cosiddetta da “ducismo” della destra italiana che per preservare il mantenimento di singoli potentati ha impedito a un’area politica e valoriale fortemente presente nel Paese di riunirsi sotto un unico vessillo. Un peccato di narcisismo che però è costato e potrebbe costare anche oggi molto in termini politici.

    Dunque l’ultima chiamata invocata da Di Stefano è da rovesciare: in questo momento storico, se la destra vuol sperare di avere un ruolo nelle decisioni politiche del futuro non è certo Salvini (sostenuto dal 15% di italiani) a dover sposare il percorso di Fratelli d’Italia (sostenuto dal 4%? 5%?) o di CasaPound (sostenuto dallo 0,5%? 1%? 2%?) ma CPI e Fratelli d’Italia ad aderire al progetto di Salvini. Così si supererebbe la percentuale di FI, si neutralizzerebbe la “quarta gamba”, si otterrebbe finalmente un reale potere contrattuale su Berlusconi e si potrebbe dar vita a un grande e forte movimento identitario.

    Vincenzo Sofo


    https://iltalebano.com/2017/12/20/be...ama-casapound/

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,832
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa ne pensate?

    Ciao, sei lo stesso Wehrwolf dei vecchi tempi? In ogni caso benvenuto e scusa se ti rispondo in ritardo.
    Avresti dovuto chiedere per la precisione "Cosa ne pensi" in quanto il forum corrente è morto da un po di tempo, ci sto scrivendo solo io, giusto per aggiornare la discussione sulle catastrofi naturali. Con gli anni, dal punto di vista politico mi sono inaridito ed ho acquisito un atteggiamento di distacco vero il mondo esterno.
    Il forum presenta un vasto numero di materiale documentario di alto valore ed è giusto che resti tecnicamente attivo, proprio per agevolare la conoscenza.

    Adesso vengo al tema: allora, sulla anti-sistemicità di Matteo Salvini e della sua Lega ci credo poco, ma stessa cosa dico per Casapound, Forza Nuova; si, buona parte della base è sincera, ma la dirigenza persegue interessi ed obiettivi che non coincidono, anzi, contrastano, con quelli del militante e simpatizzante medio, quindi nulla di strano che si facciano utilizzare dai partiti istituzionali nelle loro beghe, per togliere voti al rivale dell' altro, nulla di strano.
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

 

 

Discussioni Simili

  1. Che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei...
    Di Alessandra nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 02-06-20, 10:24
  2. Cosa ne pensate di questo test ? A voi cosa vi esce ?
    Di Traiano nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 23-11-12, 02:27
  3. Pensate schiavi ...pensate ...pensate!!!
    Di Dogma nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-05-12, 14:58
  4. Risposte: 37
    Ultimo Messaggio: 23-08-07, 21:48
  5. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 29-11-03, 23:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226