User Tag List

Pagina 1 di 7 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 67
Like Tree35Likes

Discussione: Elezioni politiche: chi cresce e chi perde voti

  1. #1
    Presente
    Data Registrazione
    09 Jan 2018
    Messaggi
    3,969
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Elezioni politiche: chi cresce e chi perde voti




    Il Centrodestra guadagna oltre 2 milioni di voti rispetto al 2013. Più 409% della Lega, Meloni raddoppia, Berlusconi perde il 38%. Movimento 5 stelle cresce del 123%. Batosta a sinistra dai 10 milioni di voti di Bersani ai sette milioni e mezzo. Un elettore su 4 è fuggito altrove.

    Possiamo provare a fare ogni tipo di valutazione politica sul risultato delle elezioni politiche del 4 marzo, ma il confronto con i numeri delle elezioni del 2013 è un punto di vista imprescindibile per una analisi dettagliata di comparazione dei consensi dei singoli partiti.

    Un aspetto che salta immediatamente all’occhio di ogni attento osservatore è che anche alle elezioni del febbraio del 2013 il primo partito fosse il Movimento Cinque Stelle; nonostante ciò in quell’occasione lo stesso movimento che oggi pretenderebbe di ottenere l’incarico da Mattarella preferì umiliare in una storica diretta lo sconfitto leader del PD Bersani . Cosa sia cambiato è però una valutazione di carattere politico che lascio alla vostra riflessione.

    Tornando invece all’analisi delle tre coalizioni in campo si nota immediatamente come il centrodestra sia passato dai 9.923 milioni di voti ai 12.147 con un incremento di 2.224 milioni ( 2 milioni in più della coalizione di Bersani del 2013).

    Seconda forza per incremento di voti è il Movimento Cinque Stelle che passa dagli 8.691 ai 10.727 milioni di voti con un incremento di sette punti percentuale che in termini assoluti si tramutano in 2 milioni e 36 mila voti in più del 2013.

    La batosta del centro sinistra e del PD di Renzi è clamorosa se andiamo a leggere i voti assoluti. La coalizione di centrosinistra di Bersani conquistava infatti nel 2013 10.049 milioni contro i 7.502 di oggi, con una perdita in termini assoluti 2.547 milioni di elettori, uno su 4. Una perdita del 25% degli elettori non è cosa da poco.

    Se andiamo a vedere in casa dei singoli partiti notiamo i numeri dell’emorragia del Pd che passa da 8.646 a 6.134 perdendo 2.512 milioni di voti. E’ il dato più eclatante di questa tornata elettorale.

    Fortunatamente c’è anche chi cresce.

    Il partito singolo che ha la maggiore crescita in termini assoluti e percentuali è la Lega di Salvini che passa da 1.390 milioni di voti ai 5.691, con un crescita del 409%.

    Anche Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni incassa un ottimo risultato passando dai 666 mila voti al milione e 426 , raddoppiando i voti assoluti e portando in aula 50 parlamentari (prima ne aveva solo 9).

    Lo sconfitto del centrodestra si chiama Silvio Berlusconi che con Forza Italia passa dai 7.332 milioni di voti del 2013 ai 4.590 di domenica 4, perdendo un 38% netto dei suoi elettori.

    Se andiamo invece in casa pentastellati l’incremento netto è del 123%, il terzo incremento in classifica dopo Lega e Fratelli d’Italia.

    A fine analisi c’è da notare che la forza politica che cresce di più nel suo complesso rispetto alle elezioni di 5 anni fa è il centrodestra, anche se a qualcuno fa più comodo dire che il movimento 5 stelle sia il vero vincitore e i numeri dimostrino altre tesi.

    https://www.centro-destra.it/wordpre...mpression=true
    Sparviero likes this.
    "Il comunismo è una psicopatologia che risulta fatale per la civiltà: è da eradicare come la più temibile delle infezioni, in qualunque tempo, forma e maschera si manifesti", Raffaele Vizioli.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    direttamente dall'Inferno
    Data Registrazione
    19 Jan 2007
    Località
    nel girone che preferite
    Messaggi
    18,647
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni politiche: chi cresce e chi perde voti

    il cdx ha recuperato parecchi punti, ma non quanti erano necessari per vincere.

    e con una legge elettorale che non è nè carne nè pesce, l'esito è che il cdx da solo non può governare.

    quindi fatico a definire un successo il voto del 4 marzo, al massimo mi sento di poterle definire le prime vere primarie di coalizione in 24 anni

  3. #3
    Presente
    Data Registrazione
    09 Jan 2018
    Messaggi
    3,969
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni politiche: chi cresce e chi perde voti

    Citazione Originariamente Scritto da Eric Draven Visualizza Messaggio
    il cdx ha recuperato parecchi punti, ma non quanti erano necessari per vincere.

    e con una legge elettorale che non è nè carne nè pesce, l'esito è che il cdx da solo non può governare.

    quindi fatico a definire un successo il voto del 4 marzo, al massimo mi sento di poterle definire le prime vere primarie di coalizione in 24 anni
    No, non si può definire un successo, visto che l'asticella minima era il 40 % e non è stato raggiunto. Paradossalmente, dati alla mano, è il nano che ha fatto da zavorra alla coalizione, segno anche questo del suo progressivo disfacimento (anche politico). Sicuramente sta mettendo in moto i suoi media per intimidire Salvini (l'editoriale di Sallusti, ad esempio, ha l'apparenza di una minaccia bella e buona) ma senza trippa per gatti (i voti) non ci può fare molto. Ho la tua stessa opinione, che ho letto altrove, sulla necessità di un nuovo soggetto deberlusconizzato in sintonia con la Lega. Credo che molti ci stiano pensando, in Forza Italia. Le loro poltrone adesso sono in mano ai voti di Salvini perfino nel Lazio.
    [email protected] likes this.
    "Il comunismo è una psicopatologia che risulta fatale per la civiltà: è da eradicare come la più temibile delle infezioni, in qualunque tempo, forma e maschera si manifesti", Raffaele Vizioli.

  4. #4
    Nostalgico
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    17,556
    Mentioned
    99 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni politiche: chi cresce e chi perde voti

    Citazione Originariamente Scritto da Aureliano Visualizza Messaggio
    No, non si può definire un successo, visto che l'asticella minima era il 40 % e non è stato raggiunto. Paradossalmente, dati alla mano, è il nano che ha fatto da zavorra alla coalizione, segno anche questo del suo progressivo disfacimento (anche politico). Sicuramente sta mettendo in moto i suoi media per intimidire Salvini (l'editoriale di Sallusti, ad esempio, ha l'apparenza di una minaccia bella e buona) ma senza trippa per gatti (i voti) non ci può fare molto. Ho la tua stessa opinione, che ho letto altrove, sulla necessità di un nuovo soggetto deberlusconizzato in sintonia con la Lega. Credo che molti ci stiano pensando, in Forza Italia. Le loro poltrone adesso sono in mano ai voti di Salvini perfino nel Lazio.
    Aureliano, non è facile mettere Berlusconi in disparte. L'uomo forse non è davvero più in grado di pretendere ed esercitare una leadership, tuttavia è ancora straordinariamente influente in Italia per via dei suoi media. Media che finora hanno supportato la retorica salviniana - vedi Quinta Colonna - perché portava voti, ma che ad un comando del Capo potrebbero subitaneamente invertire la rotta. Ti ricordi gli anatemi di Sgarbi contro Bossi, nella striscia quotidiana che teneva in tv, negli anni seguenti il famoso ribaltone?
    La Lega al nord è forte di suo, ma a livello nazionale molto si è avvalsa da un linguaggio e da temi che Mediaset ha fatto propri per fini elettorali. Il gioco di Berlusconi era quello di pompare Salvini per servirsi di lui, contando che FI sarebbe risultato comunque il primo partito della coalizione. Tuttavia alla fine il "forzaleghismo" ha ribaltato i rapporti di forza, ma stai certo che Berlusconi non si arrenderà facilmente né cederà di buon grado il proprio giocattolo a Salvini. Se la Lega proverà ad accordarsi col M5S il cdx si spezza subito, perché Berlusconi e i Cinque Stelle sono incompatibili. E ovviamente Berlusconi non si farà mai sfilare FI da un Toti. Tutto questo mi porta a pensare ad un accordo tattico necessario tanto a Berlusconi quanto a Salvini. Il quale un po' dovrà cedere, perché una posizione del cdx contrapposta in Europa al PPE è attualmente inimmaginabile.
    “Non amo che le rose che non colsi. Non amo che le cose che potevano essere e non sono state...” (Guido Gozzano)

    "Quello che un uomo ha assorbito durante l'infanzia nel proprio sangue, dall'aria del suo tempo, rimane in lui." (Stefan Zweig)

  5. #5
    direttamente dall'Inferno
    Data Registrazione
    19 Jan 2007
    Località
    nel girone che preferite
    Messaggi
    18,647
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni politiche: chi cresce e chi perde voti

    io ho portato l'esempio di Toti proprio perchè è il primo esperimento vincente di cdx non deberlusconizzato (non avrebbe senso nè sarebbe coerente), ma post berlusconiano.

    della serie, noi non ci vergogniamo di aver votato cdx fin dal 1994 nè di aver anche voluto bene a Silvio, però adesso è il momento di voltare pagina e guardare al futuro dell'Italia
    Flaviogiulio and Sparviero like this.

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    47,721
    Mentioned
    999 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Elezioni politiche: chi cresce e chi perde voti

    Citazione Originariamente Scritto da Eric Draven Visualizza Messaggio
    io ho portato l'esempio di Toti proprio perchè è il primo esperimento vincente di cdx non deberlusconizzato (non avrebbe senso nè sarebbe coerente), ma post berlusconiano.

    della serie, noi non ci vergogniamo di aver votato cdx fin dal 1994 nè di aver anche voluto bene a Silvio, però adesso è il momento di voltare pagina e guardare al futuro dell'Italia
    francamente non vedo un futuro di FI senza Berlusconi
    per quanto mi sforzi di immaginare dei futuri scenari lo vedo un partito votato al declino, e a essere assorbito da altre correnti: leghiste, demicristiane, sovraniste...
    Sparviero likes this.
    Scommetti su Dio. Se Lui esiste hai fatto un buon affare; se non esiste non hai perso niente (Pascal)

  7. #7
    direttamente dall'Inferno
    Data Registrazione
    19 Jan 2007
    Località
    nel girone che preferite
    Messaggi
    18,647
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni politiche: chi cresce e chi perde voti

    non è tanto il nome Forza Italia che conta, quanto il concetto che è ragionevole prevedere che possa sopravvivere un centro che guarda alla destra.

    quanto grande non so, ma sarà rilevante e determinante per vincere le elezioni. e capire chi lo guiderà è una bella sfida

  8. #8
    Presente
    Data Registrazione
    09 Jan 2018
    Messaggi
    3,969
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni politiche: chi cresce e chi perde voti

    L'analisi più plausibile per ciò che sta accadendo in questi giorni (che non è un accordo per un esecutivo, ma per le presidenze delle camere, senza le quali non parte una legislatura) è una che è apparsa su più fonti, ovvero che Lega, M5S e FDI si stiano accordando per un governo istituzionale (non politico) con scopo legge elettorale con premio di maggioranza (immagino l'obiettivo sia di sistemare definitivamente il PD e mangiarsi il 13 % di Berlusconi) da farsi in breve tempo per tornare al più presto possibile alle elezioni. Hanno i numeri per farlo e nessuno li può fermare. Così ci ritroveremmo con la cancellazione del PD da un lato e magari proprio quella scissione in FI della parte a trazione leghista di cui si parla.
    "Il comunismo è una psicopatologia che risulta fatale per la civiltà: è da eradicare come la più temibile delle infezioni, in qualunque tempo, forma e maschera si manifesti", Raffaele Vizioli.

  9. #9
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    47,721
    Mentioned
    999 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Elezioni politiche: chi cresce e chi perde voti

    Citazione Originariamente Scritto da Aureliano Visualizza Messaggio
    L'analisi più plausibile per ciò che sta accadendo in questi giorni (che non è un accordo per un esecutivo, ma per le presidenze delle camere, senza le quali non parte una legislatura) è una che è apparsa su più fonti, ovvero che Lega, M5S e FDI si stiano accordando per un governo istituzionale (non politico) con scopo legge elettorale con premio di maggioranza (immagino l'obiettivo sia di sistemare definitivamente il PD e mangiarsi il 13 % di Berlusconi) da farsi in breve tempo per tornare al più presto possibile alle elezioni. Hanno i numeri per farlo e nessuno li può fermare. Così ci ritroveremmo con la cancellazione del PD da un lato e magari proprio quella scissione in FI della parte a trazione leghista di cui si parla.
    Berlusconi sarà furioso, anche perchè le azioni di Mediaset perdono colpi, il suo silenzio è assordante, non sa che pesci pigliare
    Scommetti su Dio. Se Lui esiste hai fatto un buon affare; se non esiste non hai perso niente (Pascal)

  10. #10
    Presente
    Data Registrazione
    09 Jan 2018
    Messaggi
    3,969
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni politiche: chi cresce e chi perde voti

    Citazione Originariamente Scritto da Candido Visualizza Messaggio
    Berlusconi sarà furioso, anche perchè le azioni di Mediaset perdono colpi, il suo silenzio è assordante, non sa che pesci pigliare
    Per ora il vecchio sembra confuso: parla di allearsi col PD, probabilmente è in contatto costante con Renzi e starà facendo "scouting" tra gli eletti grillini. Resta che, se Lega, M5S e FDI decidono di votare qualcosa, non ci sono "responsabili" che possano fermare una maggioranza di 350 deputati (e ne ho tolti una ventina). Se ha ancora buoni consiglieri, dovrebbero indurlo a miti consigli, perché con la legge elettorale possono annullare tanto lui quanto il PD, per non dire che prima possono togliersi lo sfizio di votare una bella legge sul conflitto d'interessi e qualche legge ad personam contro di lui. Certamente può utilizzare le televisioni come artiglieria, ma è un'artiglieria inutile ai fini parlamentari, perché i numeri non ci sono e i numeri hanno la testa dura, come diceva, bontà sua, Marx.
    Flaviogiulio and Sparviero like this.
    "Il comunismo è una psicopatologia che risulta fatale per la civiltà: è da eradicare come la più temibile delle infezioni, in qualunque tempo, forma e maschera si manifesti", Raffaele Vizioli.

 

 
Pagina 1 di 7 12 ... UltimaUltima
Correlati:

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-03-18, 07:58
  2. Se il M5S si allea con la sx perde 3/4 dei voti alle prox elezioni
    Di Dragonball nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 26-02-13, 14:04
  3. [*Ispo*]: Pd perde 1/3 voti dalle politiche
    Di Newborn nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-04-09, 10:59
  4. il BARAJAS cresce , cresce , cresce....
    Di landingFCO nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-01-05, 00:57
  5. Elezioni politiche su Cassiopea. Chi voti?
    Di DrugoLebowsky nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 30-11-04, 20:44

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare
Single Sign On provided by vBSSO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225