User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29
Like Tree24Likes

Discussione: L'Italia vuole a tutti i costi gli sbarchi degli immigrati

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 Mar 2011
    Messaggi
    1,831
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito L'Italia vuole a tutti i costi gli sbarchi degli immigrati


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 Mar 2011
    Messaggi
    1,831
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'Italia vuole a tutti i costi gli sbarchi degli immigrati

    Il caso dei migranti illegali accolti in Sicilia dopo che la nave dell’Ong Open Arms era sfuggita a una motovedetta libica che voleva riportare indietro i clandestini, mette in luce alcuni aspetti che “condannano” l’Italia a restare il paradiso dell’immigrazione illegale.
    Venerdì la nave Proactuva Open Arms ha soccorso due gommoni con a bordo oltre 200 immigrati illegali salpati dalla Libia in difficoltà, in acque internazionali (73 miglia dalle coste libiche) ma all’interno della zona operativa per la ricerca e soccorso della Guardia Costiera di Tripoli. Secondo la versione della Ong iberica un pattugliatore libico ha intimato all'equipaggio di consegnare le persone soccorse. Al rifiuto di Proactiva, i militari hanno sfoderato le armi minacciando di aprire il fuoco. La Ong spagnola ha però mantenuto a bordo i 218 salvati allontanandosi. La Guardia Costiera libica fornisce però un'altra versione. "Smentiamo qualsiasi minaccia nei confronti dell'equipaggio dell'organizzazione straniera, malgrado il loro comportamento provocatorio" – ha detto un portavoce - “e il mancato rispetto della bandiera dello Stato libico nelle acque libiche". La motovedetta era "pronta all'operazione di salvataggio più di un'ora e mezza prima di questa nave" della Ong, ma "la presenza di due canotti dell'organizzazione nella zona dell'obiettivo ha rovinato l'inizio dell'operazione di recupero”. Da parte sua, la Guardia Costiera italiana ha sottolineato che il coordinamento dell’operazione era stato "assunto dalla Guardia Costiera libica" e che la Ong ne era a conoscenza.
    L’intervento della nave di Open Arms mette quindi ancora una volta in luce il ruolo delle Ong, al di sopra delle leggi e degli accordi tra gli Stati, teso a portare in Italia più migranti illegali possibile contrastando la Guardia Costiera libica che con l’aiuto di Italia e Ue ferma i clandestini e li riporta in Libia consegnandoli alle agenzie dell’Onu per il rimpatrio. L’aspetto umanitario della vicenda è irrilevante poiché i migranti sarebbero stati in ogni caso soccorsi dai libici ma in tal caso non sarebbero sbarcati in Italia. Questa seconda parte della vicenda mette infatti in ridicolo Roma e il suo governo, già segnalatosi nelle ultime settimane (dalla crisi di Cipro con la Turchia per la nave dell’Eni bloccata dalla flotta turca alle tensioni tra Occidente e Russia) per la sua irrilevanza.
    Tra rimbalzi di responsabilità e la supposta volontà italiana di punire l’Ong spagnola per il suo arbitrario intervento, sembrava che nessuno autorizzasse la nave a raggiungere un porto dove sbarcare i clandestini. Malta ha inviato una motovedetta per raccogliere una bimba di tre mesi disidratata e con la scabbia e sua madre, ma non ha accettato gli altri. Neppure la Spagna, che pure avrebbe potuto farsi carico dei clandestini imbarcati da una organizzazione iberica, ha voluto saperne. La Libia, con una serietà che ridicolizza ancora di più le ambiguità di italiani ed europei, premeva perché le venissero riconsegnati i clandestini, ma la nave di Open Arms si è rifiutata di tornare indietro e non ha chiesto al suo paese di bandiera (la Spagna) di poter sbarcare in un suo porto.
    L’Ong, come tutte le altre attive nel Mediterraneo, voleva ad ogni costo portare i clandestini in Italia e c’è riuscita. Quasi superfluo aggiungere che alla fine Roma ha dato il via libera allo sbarco a Pozzallo aggiungendo altri 218 di altri clandestini agli oltre 650 mila fatti sbarcare dal 2013 a oggi da ben tre governi italiani. Il via libera è stato concesso "attese le precarie condizioni dei migranti a bordo e le previste condizioni meteomarine in peggioramento". Una decisione che conferma come la politica italiana sui migranti illegali resti ondivaga e contraddittoria: sosteniamo ed equipaggiamo la Guardia costiera libica ma accogliamo chi sfugge ai libici e viene soccorso da Ong o navi militari Italiane e dell'Ue. Tale politica mantiene in vita tra i migranti la speranza di poter raggiungere illegalmente l’Europa, incoraggiando i trafficanti e impedendo di far cessare i flussi da Libia, paese che molto più seriamente dell’Italia sta affrontando, tra mille difficoltà, traffici e trafficanti.
    Nei giorni scorsi la Giustizia libica ha emesso 205 mandati di arresto nei confronti di libici e stranieri accusati di essere coinvolti nel traffico di essere umani verso l'Europa. "Ci sono 205 mandati contro persone che hanno organizzato l'immigrazione illegale e il traffico di essere umani, le torture, le uccisioni e gli stupri" ha detto Il direttore dell'Ufficio indagini della Procura generale libica, Seddik Al Sour. La rete include membri dei servizi di sicurezza, capi di campi di detenzione per migranti e responsabili di ambasciate africane, così come molti responsabili del dipartimento immigrazione libico, ha sostenuto Al Sour che ha rilevato legami diretti fra trafficanti e lo Stato Islamico. Viene quindi ribadito il già ben noto legame tra terrorismo islamico e immigrazione, un business che, come anche il caso di Open Arms dimostra, vede le Ong condividere con i trafficanti l’interesse a portare i clandestini in Italia mantenendo aperta la rotta illegale.
    La vicenda conclusasi a Pozzallo dimostra, una volta per tutte, la necessità di chiudere l’accesso ai porti italiani delle navi delle Ong lasciando agli Stati e ai loro strumenti militari e di polizia la gestione di un fenomeno che riguarda direttamente gli interessi nazionali.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 Mar 2011
    Messaggi
    1,831
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'Italia vuole a tutti i costi gli sbarchi degli immigrati

    Le autorità italiane invece di perseguire questi trafficanti occidentali li favorisce, ma perchè?

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    04 Jan 2016
    Località
    La Mente Universale
    Messaggi
    13,523
    Mentioned
    89 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: L'Italia vuole a tutti i costi gli sbarchi degli immigrati

    Citazione Originariamente Scritto da ugobagna Visualizza Messaggio
    Le autorità italiane invece di perseguire questi trafficanti occidentali li favorisce, ma perchè?
    Soldi bellezza! La mano che stringe il portafoglio governa il mondo! Vecchio detto sempre vero!

    ££££££££££$$$$$$$$$$$$$$$€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€
    Di tutte le possibili reazioni ad un insulto, la più efficace è il silenzio - Santiago Ramòn y Cajal

    Il più redditizio dei commerci è comprare gli uomini per quello che valgono e rivenderli per quello che credono di valere

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    09 Mar 2011
    Località
    Greenbow, Alabama
    Messaggi
    1,949
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: L'Italia vuole a tutti i costi gli sbarchi degli immigrati

    Citazione Originariamente Scritto da ugobagna Visualizza Messaggio
    La cosa più divertente è che la ONG spagnola carica di migranti sia stata respinta dalla Spagna. Chissà se i ministri dell'inutile governo PD italiano avranno capito perchè.
    Sparviero, Zeratul and Claudio66 like this.

  6. #6
    Anticapitalista!
    Data Registrazione
    21 Jun 2010
    Messaggi
    28,806
    Mentioned
    165 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito Re: L'Italia vuole a tutti i costi gli sbarchi degli immigrati

    Citazione Originariamente Scritto da ugobagna Visualizza Messaggio
    Le autorità italiane invece di perseguire questi trafficanti occidentali li favorisce, ma perchè?
    L’immigrazione è fenomeno padronale. Chi critica il capitalismo approvando l’immigrazione, di cui la classe operaia è la 1a vittima, farebbe meglio a tacere. Chi critica l’immigrazione restando muto sul capitale, dovrebbe fare altrettanto. De Benoist

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Dec 2010
    Messaggi
    14,029
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: L'Italia vuole a tutti i costi gli sbarchi degli immigrati

    Citazione Originariamente Scritto da ugobagna Visualizza Messaggio
    Il caso dei migranti illegali accolti in Sicilia dopo che la nave dell’Ong Open Arms era sfuggita a una motovedetta libica che voleva riportare indietro i clandestini, mette in luce alcuni aspetti che “condannano” l’Italia a restare il paradiso dell’immigrazione illegale.
    Venerdì la nave Proactuva Open Arms ha soccorso due gommoni con a bordo oltre 200 immigrati illegali salpati dalla Libia in difficoltà, in acque internazionali (73 miglia dalle coste libiche) ma all’interno della zona operativa per la ricerca e soccorso della Guardia Costiera di Tripoli. Secondo la versione della Ong iberica un pattugliatore libico ha intimato all'equipaggio di consegnare le persone soccorse. Al rifiuto di Proactiva, i militari hanno sfoderato le armi minacciando di aprire il fuoco. La Ong spagnola ha però mantenuto a bordo i 218 salvati allontanandosi. La Guardia Costiera libica fornisce però un'altra versione. "Smentiamo qualsiasi minaccia nei confronti dell'equipaggio dell'organizzazione straniera, malgrado il loro comportamento provocatorio" – ha detto un portavoce - “e il mancato rispetto della bandiera dello Stato libico nelle acque libiche". La motovedetta era "pronta all'operazione di salvataggio più di un'ora e mezza prima di questa nave" della Ong, ma "la presenza di due canotti dell'organizzazione nella zona dell'obiettivo ha rovinato l'inizio dell'operazione di recupero”. Da parte sua, la Guardia Costiera italiana ha sottolineato che il coordinamento dell’operazione era stato "assunto dalla Guardia Costiera libica" e che la Ong ne era a conoscenza.
    L’intervento della nave di Open Arms mette quindi ancora una volta in luce il ruolo delle Ong, al di sopra delle leggi e degli accordi tra gli Stati, teso a portare in Italia più migranti illegali possibile contrastando la Guardia Costiera libica che con l’aiuto di Italia e Ue ferma i clandestini e li riporta in Libia consegnandoli alle agenzie dell’Onu per il rimpatrio. L’aspetto umanitario della vicenda è irrilevante poiché i migranti sarebbero stati in ogni caso soccorsi dai libici ma in tal caso non sarebbero sbarcati in Italia. Questa seconda parte della vicenda mette infatti in ridicolo Roma e il suo governo, già segnalatosi nelle ultime settimane (dalla crisi di Cipro con la Turchia per la nave dell’Eni bloccata dalla flotta turca alle tensioni tra Occidente e Russia) per la sua irrilevanza.
    Tra rimbalzi di responsabilità e la supposta volontà italiana di punire l’Ong spagnola per il suo arbitrario intervento, sembrava che nessuno autorizzasse la nave a raggiungere un porto dove sbarcare i clandestini. Malta ha inviato una motovedetta per raccogliere una bimba di tre mesi disidratata e con la scabbia e sua madre, ma non ha accettato gli altri. Neppure la Spagna, che pure avrebbe potuto farsi carico dei clandestini imbarcati da una organizzazione iberica, ha voluto saperne. La Libia, con una serietà che ridicolizza ancora di più le ambiguità di italiani ed europei, premeva perché le venissero riconsegnati i clandestini, ma la nave di Open Arms si è rifiutata di tornare indietro e non ha chiesto al suo paese di bandiera (la Spagna) di poter sbarcare in un suo porto.
    L’Ong, come tutte le altre attive nel Mediterraneo, voleva ad ogni costo portare i clandestini in Italia e c’è riuscita. Quasi superfluo aggiungere che alla fine Roma ha dato il via libera allo sbarco a Pozzallo aggiungendo altri 218 di altri clandestini agli oltre 650 mila fatti sbarcare dal 2013 a oggi da ben tre governi italiani. Il via libera è stato concesso "attese le precarie condizioni dei migranti a bordo e le previste condizioni meteomarine in peggioramento". Una decisione che conferma come la politica italiana sui migranti illegali resti ondivaga e contraddittoria: sosteniamo ed equipaggiamo la Guardia costiera libica ma accogliamo chi sfugge ai libici e viene soccorso da Ong o navi militari Italiane e dell'Ue. Tale politica mantiene in vita tra i migranti la speranza di poter raggiungere illegalmente l’Europa, incoraggiando i trafficanti e impedendo di far cessare i flussi da Libia, paese che molto più seriamente dell’Italia sta affrontando, tra mille difficoltà, traffici e trafficanti.
    Nei giorni scorsi la Giustizia libica ha emesso 205 mandati di arresto nei confronti di libici e stranieri accusati di essere coinvolti nel traffico di essere umani verso l'Europa. "Ci sono 205 mandati contro persone che hanno organizzato l'immigrazione illegale e il traffico di essere umani, le torture, le uccisioni e gli stupri" ha detto Il direttore dell'Ufficio indagini della Procura generale libica, Seddik Al Sour. La rete include membri dei servizi di sicurezza, capi di campi di detenzione per migranti e responsabili di ambasciate africane, così come molti responsabili del dipartimento immigrazione libico, ha sostenuto Al Sour che ha rilevato legami diretti fra trafficanti e lo Stato Islamico. Viene quindi ribadito il già ben noto legame tra terrorismo islamico e immigrazione, un business che, come anche il caso di Open Arms dimostra, vede le Ong condividere con i trafficanti l’interesse a portare i clandestini in Italia mantenendo aperta la rotta illegale.
    La vicenda conclusasi a Pozzallo dimostra, una volta per tutte, la necessità di chiudere l’accesso ai porti italiani delle navi delle Ong lasciando agli Stati e ai loro strumenti militari e di polizia la gestione di un fenomeno che riguarda direttamente gli interessi nazionali.
    Migranti, sequestrata nave ProActiva Open Arms: l'accusa è di associazione a delinquere - Repubblica.it Migranti, sequestrata nave ProActiva Open Arms: l'accusa è di associazione a delinquere vediamo se la cosa va avanti o come al solito finisce a tarallucci e vino !!!
    novis and ziomaio like this.

  8. #8
    Gianicolo, 1849
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    33,622
    Mentioned
    295 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: L'Italia vuole a tutti i costi gli sbarchi degli immigrati

    Citazione Originariamente Scritto da ugobagna Visualizza Messaggio
    Le autorità italiane invece di perseguire questi trafficanti occidentali li favorisce, ma perchè?
    Eccolo il motivo: sei miliardi da distribuire alle clientele di sinistra invece che cinque.

    Il costo dell'accoglienza: nel 2018 può arrivare a sfiorare i sei miliardi

    Il nuovo governo deve annunciare che qualsiasi nave che sbarchi stranieri in Italia verrà internata fino al termine dell'inchiesta giudiziaria, del processo etc. Li portassero da un'altra parte.
    Sparviero and Claudio66 like this.
    Io sono al bando da circoli, logge e sagrestie.
    Ma col mio carattere e i miei gusti me ne consolo facilmente.

  9. #9
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    47,745
    Mentioned
    1003 Post(s)
    Tagged
    38 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: L'Italia vuole a tutti i costi gli sbarchi degli immigrati

    Citazione Originariamente Scritto da ugobagna Visualizza Messaggio
    Le autorità italiane invece di perseguire questi trafficanti occidentali li favorisce, ma perchè?
    evidentemente perchè c'è un business di milioni di euro
    novis likes this.
    Scommetti su Dio. Se Lui esiste hai fatto un buon affare; se non esiste non hai perso niente (Pascal)

  10. #10
    fascista nervoso
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    Monza
    Messaggi
    3,014
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'Italia vuole a tutti i costi gli sbarchi degli immigrati

    Citazione Originariamente Scritto da ugobagna Visualizza Messaggio
    Le autorità italiane invece di perseguire questi trafficanti occidentali li favorisce, ma perchè?
    Perché non è ancora andato via il porcilame progressista/accoglione che ancora ci governa.
    Claudio66 likes this.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 220
    Ultimo Messaggio: 07-02-18, 22:20
  2. Il 67% degli italiani non vuole gli sbarchi
    Di dedelind nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 121
    Ultimo Messaggio: 11-07-17, 19:05
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-11-13, 00:45
  4. I costi della politica e i costi per la democrazia
    Di Neoazionista nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-10-07, 13:06
  5. ma quanto ci costi....ma quando ci costi,,,,,,,,,,,
    Di Penelope (POL) nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-09-04, 22:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225