User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    29 Jan 2010
    Messaggi
    6,674
     Likes dati
    5,650
     Like avuti
    4,818
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Kenya: morto ultimo rinoceronte bianco

    Kenya: morto ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschioKenya: morto ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschio
    Sudan, l'ultimo esemplare di rinoceronte bianco settentrionale (reuters)
    L'animale, 45 anni, era malato da tempo. Ora sono rimaste solo due femmine della specie, Fatu e Najin
    Stampa
    20 marzo 2018
    ERA l'ultimo esemplare maschio al mondo di rinoceronte bianco settentrionale: Sudan è morto a 45 anni. L'animale, malato da tempo, non ha superato, a causa dell'età avanzata, alcune complicazioni mediche.

    Il rinoceronte, che viveva insieme ad altre due femmine anziane della stessa specie nella riserva di Ol Pejeta Conservancy in Kenya, è stato addormentato definitivamente lunedì dopo che le sue condizioni si erano ulteriormente aggravate.

    È stata la stessa riserva ad annunciare la morte con un tweet: "È con grande dispiacere che Ol Pejeta Conservancy e il Dvur Kralove Zoo annunciano che Sudan, l'ultimo esemplare maschio al mondo di rinoceronte bianco settentrionale, è morto".

    http://www.repubblica.it/ambiente/20...hio-191734332/

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    29 Jan 2010
    Messaggi
    6,674
     Likes dati
    5,650
     Like avuti
    4,818
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Kenya: morto ultimo rinoceronte bianco

    Il rinoceronte.

    L'immagine di un animale raro e inconsueto a vedersi incuriosisce sempre.
    E c'è un animale che mi attrae in modo particolare.
    Ogni tanto, attraverso i secoli, ricompare e sempre con significati diversi e sorprendenti: è il rinoceronte.

    La prima volta, il 20 maggio del 1515, entrò nel porto di Lisbona su una nave, carica di spezie e merci preziose.
    Veniva da Goa, trasportato come un dono favoloso da parte di un sultano indiano per il re Manuel del Portogallo.
    Era dall’antichità che non s'era più visto in Europa.
    Era, dunque, un animale misteriosissimo, un regalo sontuoso da destinare a un serraglio reale, visto che avere animali esotici era segno di potere.
    Leoni, orsi o elefanti ce n'erano già, custoditi in ambienti appositi nei palazzi e nei giardini reali. Il rinoceronte, pero', mancava.
    Se ne conosceva l'esistenza nei testi classici; se ne favoleggiava nel Medioevo, ma ai primi del ‘500, era una assoluta novità.

    segue :

    senza dedica: Il rinoceronte.

  3. #3
    Chicca, passami l'Autan
    Data Registrazione
    10 Nov 2010
    Località
    Traveller LIPX born
    Messaggi
    28,157
     Likes dati
    9,574
     Like avuti
    19,222
    Mentioned
    504 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)

    Predefinito Re: Kenya: morto ultimo rinoceronte bianco

    Altro capolavoro della specie superiore.
    Ma quanti figli del Perozzi in giro...
    Travel is fatal to prejudice, bigotry, and narrow-mindedness...
    Chi abbandona gli animali è un bastardo!

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    29 Jan 2010
    Messaggi
    6,674
     Likes dati
    5,650
     Like avuti
    4,818
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Kenya: morto ultimo rinoceronte bianco

    Citazione Originariamente Scritto da Kaouthia Visualizza Messaggio
    Altro capolavoro della specie superiore.
    Capolavori umani ormai con un unico limite: il tempo, il sipario sta per calare. Ma c'è ancora una possibilità per una speranza.
    Un tentativo è in corso:

    [...]

    Rumori di rinoceronti. Sono melodiosi e musicali.

    DAISY Li senti? Cantano.
    BERENGER No, non cantano: barriscono.
    DAISY Cantano!
    BERENGER Ti dico che barriscono.
    DAISY Ma sei pazzo: cantano!
    BERENGER Allora non hai orecchio!

    HTTP://COPIONI.CORRIERESPETTACOLO.IT


    DAISY Tu non capisci niente di musica, povero amore, e poi, guarda: giocano, ballano.
    BERENGER Lo chiami un ballo, questo?
    DAISY È il loro modo di ballare. Come sono belli!
    BERENGER Sono orrendi!
    DAISY Non ti permetto di insultarli. Mi offendi!
    BERENGER Scusa. Non vorrai che ci mettiamo a litigare, per loro?
    DAISY Sono meravigliosi, divini!
    BERENGER Ma Daisy, esageri: guardali bene!
    DAISY Non esser geloso, tesoro. Perdonami anche tu. (Va verso Berenger per abbracciarlo, ma ora è lui che si scosta).
    BERENGER Devo constatare che le nostre idee sono assolutamente all'opposto. Finiamola di discutere!
    DAISY Che mentalità meschina!
    BERENGER Che mentalità stupida!
    DAISY (a Berenger che, voltandole la schiena, si osserva allo specchio, si squadra con attenzione) La vita in comune non è più possibile. (Mentre Berenger continua a guardarsi, sì dirige adagio verso la porta, dicendo) Sei cattivo con me, sei proprio cattivo! (Va via. La si vede scendere lentamente la scala).

    BERENGER (sempre guardandosi allo specchio) In fondo un uomo non è poi tanto brutto! E dire che come uomo non sono una bellezza. Credimi, Daisy! (Si volta e non la vede) Daisy! Daisy! Dove sei, Daisy? Non farai anche tu questa pazzia! (Si lancia verso la porta, gridando) Daisy! (Giunto al pianerottolo, si sporge dalla ringhiera) Daisy! Torna indietro, Daisy! Non hai neanche mangiato... Daisy, non lasciarmi! Me lo avevi promesso! Daisy! Daisy!... (Rinuncia a chiamarla. Con un gesto di disperazione, rientra nella stanza) Naturalmente. È logico. Non ci si capiva più... una coppia disunita... non era più possibile tirare avanti, così... Ma non avrebbe dovuto lasciarmi senza una spiegazione... (Si guarda intorno) Se n'è andata così, senza una parola... Non è il modo di fare! E adesso sono proprio solo. (Va a chiudere la porta a chiave, con cura, ma con rabbia) Ma non mi arrendo! (Chiude con cura le finestre) Avete capito? Non mi arrendo! (Si rivolge a tutte le teste di rinoceronte) Non vi seguirò mai, non vi capisco! Resterò quello che sono... Sono un essere umano. Un essere umano! (Va a sedersi in poltrona) Ah, che situazione impossibile! È colpa mia se lei se ne è andata. Ero tutto, per lei... che le succederà, adesso?! Ah... ancora una persona sulla coscienza! Devo immaginarmi il peggio, perché il peggio è possibile... Povera bambina abbandonata in questo mondo di mostri! Nessuno può aiutarmi a ritrovarla, nessuno, perché non c'è più nessuno! Nuovi barriti, corse sfrenate, nuvole di polvere. Non voglio sentirli... Meglio mettere del cotone nelle orecchie. (Si mette del cotone nelle orecchie e si parla da solo allo specchio) Non c'è altra via che tentare di convincerli... già, ma convincerli di che? E queste metamorfosi, saranno reversibili? Eh? Saranno reversibili?... Sarebbe una fatica d'Ercole, al di sopra delle mie possibilità. E, prima di tutto, per convincerli, bisognerebbe parlare con loro... Ma per parlare, dovrei imparare la loro lingua... O forse loro impareranno la mia?... Ma che lingua parlo, io? Qual è in realtà la mia lingua? È italiano, questo? Sì, dev'essere italiano. Ma che cos'è poi l'italiano? Possiamo anche chiamarlo italiano, se vogliamo, tanto nessuno può contraddirmi: sono solo a parlare. Ma che sto dicendo? Che dico? Riesco ancora a capirmi, poi? (Va verso il centro della stanza) E se, come diceva Daisy, fossero proprio loro ad aver ragione? (Si volta verso lo specchio) Eppure un uomo non è brutto, un uomo non è brutto! (Si osserva, passandosi la mano sulla faccia) Che strano essere, però! Chissà mai a che cosa assomiglio... (Si precipita verso uno scaffale e ne estrae delle fotografie che sfoglia febbrilmente) Fotografie! Ma chi sono tutti questi tipi?! Il signor Papillon, oppure Daisy? E questo qua? Sarà Botard? Dudard? Jean? Che sia io?... (Si precipita di nuovo verso lo scaffale e ne estrae due o tre ritratti) Sì, adesso mi riconosco: sono io! io! io! (Va ad appendere il ritratto sulla parete di fondo tra le teste di rinoceronte) Sono io! Sono proprio io!
    Mentre l'appende, vediamo che i ritratti raffigurano un vecchio, una donna grassa e un altro uomo. La bruttezza delle persone ritratte contrasta ora con le teste dei rinoceronti che sono diventate molto belle.
    (Fa un passo indietro per osservare meglio i quadri) No, non sono bello, non sono per niente bello! (Stacca i quadri, li getta per terra con ira, va verso lo specchio) Sono loro che sono belli! Avevo torto! Ah, vorrei essere come loro! Non ho niente in testa, neanche un corno! Com'è brutta la mia fronte così piatta, liscia... ci vorrebbero un corno o due, così anche i miei tratti risalterebbero meglio... Chissà, forse spunteranno, e allora non mi sentirò più così umiliato, potrò andare a raggiungerli... Ma no... le corna non spuntano... (Si guarda le palme delle mani) Le mie mani sono sudate... che schifo! Chissà se diventeranno grosse, rugose... (Si toglie la giacca, sbottona la camicia, osserva il petto allo specchio) Ho la pelle tutta flaccida. Ah, questo corpo così bianco e peloso! Come vorrei avere una pelle ruvida, e quel magnifico colore verde scuro... come vorrei avere un nudo decente, senza peli, come il loro! (Ascolta i barriti) Il loro canto è attraente, forse un po' rauco, ma certo attraente! Se potessi anch'io cantare così! (Cerca di imitarli) Aah! aah! Brr! Brr! No, non è così! Proviamo più forte! Aah! aah! Brr! No, non è così! Troppo debole, manca di forza, di vigore! Non riesco a barrire! Urlo soltanto! Aah! aah! Brr!... ma gli urli non sono barriti! Come mi sento in colpa! Avrei dovuto seguirli quand'ero ancora in tempo! Troppo tardi, adesso! È finita, sono un mostro! Sono un mostro! Non diventerò mai più un rinoceronte, mai, mai, mai!... Non posso più cambiare. Vorrei tanto, ma non posso, non posso! E non posso più sopportarmi, mi faccio schifo, ho vergogna di me stesso! (Si volta, spalle allo specchio) Come sono brutto! Guai a colui che vuole conservare la sua originalità! (Ha un brusco sussulto) E allora, tanto peggio! Mi difenderò contro tutti! La mia carabina, la mia carabina! (Si volta verso la parete del fondo dove si vedono le teste di rinoceronte. Urlando) Contro tutti quanti mi difenderò, contro tutti quanti! Sono l'ultimo uomo, e lo resterò fino alla fine! Io non mi arrendo! Non mi arrendo!

    Sipario.

    HTTP://COPIONI

    IL RINOCERONTE DI IONESCO

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    25 Mar 2015
    Località
    Manicomio Italia
    Messaggi
    13,169
     Likes dati
    4,072
     Like avuti
    10,154
    Mentioned
    186 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Kenya: morto ultimo rinoceronte bianco

    La bestialità dell'Uomo e impareggiabile.

  6. #6
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    904
     Likes dati
    348
     Like avuti
    268
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Kenya: morto ultimo rinoceronte bianco

    Ricordate la storia della vecchia che bruciava i libri contenenti tutta la conoscenza e la saggezza del mondo ?
    Ecco che la faccenda si è ripetuta di nuovo e si ripeterà ancora a quanto pare...
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 24-11-15, 12:42
  2. LA CARICA DEL RINOCERONTE
    Di Affus nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-10-11, 19:09
  3. Preve: La Carica Del Rinoceronte
    Di Muntzer nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-10-11, 13:37
  4. Ultimo rinoceronte femmina ucciso in Suadfricai
    Di Johannitius nel forum Fondoscala
    Risposte: 100
    Ultimo Messaggio: 31-07-10, 14:11
  5. Il rinoceronte
    Di Nuno nel forum Fondoscala
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 17-07-03, 22:21

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •