User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
Like Tree1Likes
  • 1 Post By Spirdu

Discussione: Una setta di nome "potere al popolo"

  1. #1
    Anti-occidentale
    Data Registrazione
    31 Dec 2010
    Località
    محور المقاومة
    Messaggi
    5,461
    Mentioned
    54 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Una setta di nome "potere al popolo"


    [ 29 marzo 2018 ]

    Ci siamo ampiamente occupati della coalizione elettorale di sinistra radicale "Potere al Popolo" (PaP) —in fondo riportiamo i diversi articoli. [1]

    Non ne riparleremmo se non avessimo letto il testo Cosa fare ora? Alcune indicazioni dopo l’assemblea di domenica scorsa.

    Chi pensava che il siparietto andato in onda su La 7 la sera del voto fosse solo un demenziale incidente di percorso è meglio che si metta l'anima in pace. Il più che modesto 1,2% ottenuto il 4 marzo è davvero considerato da PaP uno "straordinario successo", e l'assemblea svoltasi il 18 marzo è stata qualcosa di "incredibile".

    Ma torniamo al documento in questione.
    Non c'è neanche l'ombra di una riflessione sul terremoto verificatosi con le elezioni del 4 marzo. Neanche uno straccio di proposta politica (chi deve governare ora?) visto lo schianto delle élite. Come se niente fosse accaduto PaP si guarda l'ombelico, ritenendolo il centro del mondo. Tipico atteggiamento antipolitico delle sette anarchicheggianti. [2]

    Il titolo più adeguato (del documento) sarebbe stato: errare è umano, perseverare è diabolico. Nessuna autentica riflessione sulle ragioni della sconfitta elettorale. Nessun barlume di autocritica. Viene riconfermato quanto scrivemmo all'atto di nasciata di PaP. [3]
    Che il vascello sia destinato a naufragare non abbiamo dubbi.
    C'è una questione preliminare: quale organismo ha condiviso questo documento? A che titolo è stato pubblicato? Per conto del Coordinamento Organizzativo nazionale in cui sono rappresentate tutte le anime (Je so' pazzo, Prc, Pci, Sa, Eurostop, ecc.)?
    Non lo sappiamo.

    E' tuttavia evidente che dati i contenuti passa la narrazione di Je so' pazzo. Viene infatti riproposto, pari pari, il profilo politico con cui PaP è andato allo sbaraglio.
    Il documento, saltiamo per carità di patria la premessa esagitata, si compone di tre capitoli.

    Il primo, intitolato "I territori" indica la via, udite, udite: "Potere ai territori!".
    Si tratta di un panegirico per dire che in PaP decidono tutto le "assemblee territoriali", che niente dev'essere "calato dall'alto". Se capiamo bene ciò significa che PaP vuole essere già un soggetto politico unico, che funziona già sulla base dell'adesione individuale, ove cioè i diversi soggetti politici, ad esempio Rifondazione, devono considerarsi dissolti, squagliati.

    Più avanti si indica nel "mutualismo" il "grande strumento" per contrastare il neoliberismo, che "lo Stato non riesce più a rispondere ai bisogni". Più concretamente:
    «“Potere al Popolo!” deve dunque da subito lanciare una campagna per aprire interventi di tipo mutualistico o, dove già esistono, rinforzarli e metterli in connessione fra loro. Ogni territorio ha la sua specificità, quindi ogni assemblea territoriale sceglierà le attività da intraprendere: ambulatorio popolare, doposcuola, corsi, palestre, teatro, sale prove autogestite, sportelli legali per la casa, per le e i migranti, per il lavoro, picchetti antisfratto, raccolta di abiti per i senza tetto o di recupero alimentare per le famiglie povere, ciclofficine…».
    Cosa pensassimo di questo "mutualismo" l'abbiamo già detto. Ribadiamo il concetto: se il mutualismo viene fatto assurgere a pratica toccasana e strategica, esso rischia di essere funzionale al neoliberismo, ovvero a tamponare i danni della demolizione dello "stato sociale". Ma i danni sono talmente enormi che fare "mutualismo" pare voler asciugare l'oceano con un cucchiaino. Questo "mutualismo", diciamocelo, rassomiglia come una goccia d'acqua a quello che fa la CARITAS, con la differenza che la CARITAS gode delle enormi risorse messe a disposizione dalla Chiesa e indirettamente dallo Stato. Cosa che condanna il "mutualismo dal basso", con tutto il rispetto al volontarismo di chi lo pratica, a disperdere e quindi a frustrare le preziose energie di una gioventù che non ha portato la testa all'ammasso.


    Sempre nei "territori" il documento in questione invita dunque a "sostenere le lotte" "per migliorare le condizioni di vita della collettività". Giusto, anzi sacrosanto. C'è un piccolo problema, che con la crisi sistemica e l'offensiva dispiegata dei dominanti, queste lotte sono quasi sempre destinate alla sconfitta, quindi non si generalizzano. Come le elezioni del 4 marzo han dimostrato chi sta in basso vuole una svolta, ma si comporta in modo passivo, delega, affida il cambiamento alle forze politiche "populiste" istituzionali che si atteggiano ad alternative alle élite. Quella delle lotte rischia di essere dunque un'invocazione, l'intervento della Divina Provvidenza.

    Ed infatti la montagna delle lotte partorisce il topolino. Il vapore acqueo delle "lotte" si materializza nella proposta di campagne di raccolta firme per leggi di iniziativa popolare sulla "buona scuola" e la modifica dell'art. 81.

    E poi? E Poi niente di niente. Solo la riconferma di un pensiero debole, un sindacalismo sociale retorico, una narrazione minimalista e priva di costrutto.
    https://sollevazione.blogspot.it/201....html?spref=fb
    Lord Attilio likes this.
    Gloria eterna alla Barriera di Protezione Antifascista!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista junior
    Data Registrazione
    14 Jan 2018
    Messaggi
    29
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Una setta di nome "potere al popolo"

    Il leader di Potere al Popolo, Viola Carofalo, incarna il nullismo di questo movimento

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,478
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Una setta di nome "potere al popolo"

    Citazione Originariamente Scritto da Spirdu Visualizza Messaggio
    boh. un movimento che si ispira al socialismo e tifa per un governo con la lega dentro mi sembra un'aperta contraddizione.

    comunque, mi pare giusto che potere al popolo inviti i gruppi locali a fare mutualismo e a sostenere localmente le lotte dei lavoratori. è la posizione classica delle leghe socialiste di inizio novecento. che dovrebbe fare? dire: scrivete sul computer e fottetene di fare mutualismo oppure sostenete i tagli così i prodotti costano meno?

    il programma politico poi si sovrappone a queste cose. ed è altra cosa. ed è questo:
    https://poterealpopolo.org/potere-al-popolo/programma/

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 21-01-15, 16:35
  2. C'è setta e setta.
    Di ventunsettembre nel forum Padania!
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 13-05-11, 20:01
  3. Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 26-08-10, 22:26
  4. Mussolini: Dal Popolo, Con Il Popolo, Per Il Popolo.
    Di frontista nel forum Destra Radicale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 16-12-04, 17:33
  5. Mussolini: Dal Popolo, Con Il Popolo, Per Il Popolo.
    Di frontista nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16-12-04, 10:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226