User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Flexitariano
    Data Registrazione
    16 Jul 2014
    Località
    Italia. Land of Brodi.
    Messaggi
    38,493
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    892 Post(s)
    Tagged
    37 Thread(s)

    Predefinito Picchia la ex incinta e la butta giù dalle scale: arrestato

    Picchia la ex incinta e la butta giù dalle scale: arrestato - Cronaca - il Tirreno

    Christian Caleo, 38 anni, arrestato dalla polizia nella notte tra domenica e lunedì. La donna il mese scorso lo aveva lasciato e si era trasferita a casa della mamma
    di Federico Lazzotti

    LIVORNO. La furia di Christian Caleo, 38 anni, non si è fermata nemmeno davanti alla gravidanza dell’ex convivente, giunta ormai al quarto mese. Anzi. Dopo aver distrutto l’appartamento dove la donna è andata a vivere, assieme alla madre, dopo la fine della relazione, l’ha presa a schiaffi, picchiata con il manico di una scopa e infine buttata giù dalle scale rompendole un dente e soprattutto mettendo seriamente a rischio la vita del bambino. È così che la sera di Pasqua si è trasformata in una notte di terrore per una trentacinquenne livornese e per la mamma, 64 anni (non scriviamo i nomi per tutelare la loro privacy, in quanto vittime delle violenze).

    Il trentottenne da lunedì si trova nel carcere delle Sughere, arrestato dalla polizia con l’accusa di maltrattamenti, lesioni, violenza privata e stalking. Secondo la ricostruzione della polizia, coordinata dal pubblico ministero di turno Daniele Rosa, tutto è cominciato all’ora di cena di domenica quando il trentottenne si è presentato sotto casa della ex, nella zona delle Sorgenti. «Voleva incontrarmi – ha raccontato la vittima agli investigatori – poi se n’è andato».

    Purtroppo però, il trentottenne è tornato intorno alle due del mattino dopo aver tempestato la ex di telefonate e messaggi. L’ipotesi – confermata dalla donna – è che il trentottenne si trovasse in uno stato di alterazione psicofisica. «Ha iniziato a suonare il campanello – ha spiegato la donna terrorizzata – e poi ha iniziato ad urlare dalla strada». Purtroppo, invece di chiamare subito le forze dell’ordine, la vittima forse nel tentativo di calmarlo, l’ha fatto entrare. È bastato che l’uomo mettesse piede nell’abitazione perché iniziasse a sfogare tutta la sua rabbia.

    La ricostruzione degli investigatori, da questo momento in poi, è un crescendo di violenze gratuite: gli schiaffi, le botte con il manico della scopa. E poi ancora insulti e minacce nei confronti della madre della vittima intervenuta per difenderla. I mobili distrutti del soggiorno. E poi ancora gli spintoni ai danni della sessantaquattrenne. Ma il peggio – se possibile – è arrivato qualche ora più tardi. «Per tutta la notte – ha confessato la vittima – è tornato a casa nostra e ha iniziato a colpire la porta d’ingresso». Non è chiaro il motivo che ha spinto la trentacinquenne, nonostante quello che fosse accaduto poco prima, a far entrare nuovamente l’ex all’interno dell’appartamento.

    Ma è intorno alle quattro e mezzo del mattino che Caleo l’ha spinta giù dalle scale facendola cadere e andando a colpire con il volto il davanzale del mezzanino. Ma c’è di più perché a questo punto il trentottenne non pago delle violenze, nel tentativo di impedire alle due donne di chiamare i soccorsi avrebbe strappato i due telefoni dalle loro mani distruggendo poi uno dei due. La donna ricoverata in ospedale, è stata prima visitata in ginelocogia e poi trasferita nel reparto di maxillofacciale. Secondo i medici, per fortuna, la gravidanza non ha subito conseguenze e dunque non ci sarebbe alcun rischio per il bambino. Mentre la prognosi per quello che riguarda le lesioni dovrà essere valutata. Nella mattinata di mercoledì 4 aprile, invece, Caleo si è presentato in tribunale per l’udienza di convalida davanti al giudice.

    Ecco tutti gli articoli del Tirreno sul tema della violenza sulle donne
    "La Gloria non la cerco per me stesso ma per la mia Nazione" (22gradi)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    AUT CONSILIO AUT ENSE
    Data Registrazione
    30 Oct 2009
    Località
    Granducato di Toscana
    Messaggi
    78,706
    Mentioned
    690 Post(s)
    Tagged
    61 Thread(s)

    Predefinito Re: Picchia la ex incinta e la butta giù dalle scale: arrestato

    Speriamo che in carcere lo massacrino di botte, notte e giorno.
    La religione di Cristo è troppo sottile per gli Orientali, a loro servono più principi politici. Ai loro occhi Maometto è superiore a Gesù, perché lo vedono agire.
    Possono tenersi il loro paradiso.
    Quando morirò, andrò nella Terra di Mezzo.

  3. #3
    La grande equalizzatrice.
    Data Registrazione
    09 Dec 2017
    Località
    Como
    Messaggi
    5,325
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Picchia la ex incinta e la butta giù dalle scale: arrestato

    L’ha fatto entrare in casa ?

    Due volte?

    Il lancio dalle scale che ha subito è solo darwinismo.

    Ovviamente lui andrebbe rinchiuso nell’ala dei busoni con tante scale.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-05-17, 17:45
  2. Risposte: 72
    Ultimo Messaggio: 16-12-16, 14:53
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-08-13, 20:00
  4. Risposte: 46
    Ultimo Messaggio: 03-09-11, 14:15
  5. Chi picchia per prima picchia sempre due volte
    Di lacrus nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 13-03-07, 15:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226