User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
Like Tree6Likes

Discussione: Una torta per Karl

  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    05 Mar 2018
    Messaggi
    256
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Una torta per Karl

    Allora, sabato si festeggia il bicentenario della nascita di Marx. Qualcuno dirà "e sticazzi tanto interessa solo a voi comunisti", invece no. Tre categorie si stanno preparando da un po' a colpi di articoli, interventi e brodaglia varia e sono 1) i socialriformisti, socialdemocratici e soggetti così 2) gli accademici e 3) i mascherati di diverso tipo come il pagliaccio Fusaro e i suoi discepoli, i fascisti e altra brutta gente del genere. Che cosa vogliono veramente 'sti soggettini? Vediamo un po'...il gruppo 1 stappa lo champagne e rassicura i vecchietti iscritti alle loro carriole borghesi, come dirgli: "oh non ti preoccupare noi veniamo da lì e ce lo ricordiamo bene anche se ora siamo più moderni e pensiamo in modo pragmatico" che vuol dire "votaci pensando a chissà quale radici e intanto non rompere perché dobbiamo fare affari con il padronato e lo stato come da sempre facciamo". Il gruppo 2) vuole solo farsi bello con libri e articoli per arrivare a dire che Marx è un "classico" e come tale va letto e studiato...che vuol dire farlo diventare parola morta, togliere ogni forza rivoluzionaria alle sue opere e vendere ai gonzi qualche saggio scadente. Il gruppo 3) orami si è accorto che le stronzate patriottiche e spirituali non attaccano più tanto, che i risultati dell'ennesima crisi del capitalismo sono oramai sotto gli occhi di tutti e che molta gente non ne può più, allora usa Marx come fa comodo, prendendo un po' qui e un po' lì e mischiandolo a teorie assurde per fingere di criticare fino in fondo il capitale e dirottare tutto verso un nazionalismo travestito da esperimento sociale con qualche spruzzata di stato sociale e tanto vero interclassismo. Un coctail micidiale che dimentica completamente i veri scopi come il superamento dell'alienazione e la conquista della vera libertà nell'uguaglianza (insomma...il comunismo!) in nome di un nazionalismo e di un interclassimo merdosi (come il furbetto Fusaro che alla fine fa la sua bella associazione nazionalista e tanti saluti o tutti i fascisti dichiarati o travestiti che vogliono far passare le loro "nuove" visioni come qualcosa di diverso dallo schifoso fango che invece era, è e sarà la loro idea di mondo). Spetta ancora una volta a noi comunisti portare avanti anche nel secondo millennio le lotte, non far dimenticare Marx e non lasciarlo nelle luride mani di chi si maschera da critico del capitale.
    amaryllide and Gian_Maria like this.
    Lotta di classe e(') autoorganizzazione di classe.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    14,500
    Mentioned
    245 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Una torta per Karl

    Non è da sottovalutare la questione nazionale, questo è un errore di Rosa Luxembourg (che non vuol dire nazionalismo).

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    05 Mar 2018
    Messaggi
    256
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Una torta per Karl

    Citazione Originariamente Scritto da Lord Attilio Visualizza Messaggio
    Non è da sottovalutare la questione nazionale, ).

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    Boh forse per te ma non per la sottoscritta e tante altre compagne e tanti altri compagni. Del resto mi sembra che tu abbia risposto in un commento (se non sei tu scusami e sono pronta a rettificare il tutto ma avete lo stesso avatar e mi potrei essere confusa)a una critica fatta dall'ottimo compagno Dino Erba a certe idee citando Preve (parliamo del re di certe ben note cacchiate con un parabola politica allucinante) e De Benoist (ooh dico De Benoist...). Poi una non si dovrebbe preoccupare. Ma tanto io ho "opinioni un po' del cazzo" (cit.) peciò non dovresti preoccuparti del mio punto di vista.
    Lotta di classe e(') autoorganizzazione di classe.

  4. #4
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    14,500
    Mentioned
    245 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Una torta per Karl

    Citazione Originariamente Scritto da Marilena Larouge Visualizza Messaggio
    Boh forse per te ma non per la sottoscritta e tante altre compagne e tanti altri compagni. Del resto mi sembra che tu abbia risposto in un commento (se non sei tu scusami e sono pronta a rettificare il tutto ma avete lo stesso avatar e mi potrei essere confusa)a una critica fatta dall'ottimo compagno Dino Erba a certe idee citando Preve (parliamo del re di certe ben note cacchiate con un parabola politica allucinante) e De Benoist (ooh dico De Benoist...). Poi una non si dovrebbe preoccupare. Ma tanto io ho "opinioni un po' del cazzo" (cit.) peciò non dovresti preoccuparti del mio punto di vista.
    Nel socialismo si sono occupati di questione nazionale: Lenin, Ho Chi Minh, Mao, Che Guevara, Castro, gli austro-marxisti, Gramsci, Chavez, insomma direi che non siamo soli

    Devi ancora comprendere la dialettica ruvida di questo forum, ma permettimi almeno di citare Preve senza condividere tutto ciò che dice

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    05 Mar 2018
    Messaggi
    256
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Una torta per Karl

    Citazione Originariamente Scritto da Lord Attilio Visualizza Messaggio
    Nel socialismo si sono occupati di questione nazionale: Lenin, Ho Chi Minh, Mao, Che Guevara, Castro, gli austro-marxisti, Gramsci, Chavez, insomma direi che non siamo soli


    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    Si beh in Lenin la questione è complicata (ne parlo anche a volte con leninisti di ferro che conosco. Leninisti anti-stalinisti ovviamente) comunque divertitevi.

    ma permettimi almeno di citare Preve senza condividere tutto ciò che dice
    Lì non citavi singole posizioni di Preve, dicevi proprio che Preve () e De Benoist () erano un'altra cosa rispetto alle critiche, cioè li elogiavi.
    Lotta di classe e(') autoorganizzazione di classe.

  6. #6
    Forumista
    Data Registrazione
    05 Mar 2018
    Messaggi
    256
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Una torta per Karl

    Citazione Originariamente Scritto da Marilena Larouge Visualizza Messaggio
    S



    Lì non citavi singole posizioni di Preve, dicevi proprio che Preve () e De Benoist () erano un'altra cosa rispetto alle critiche, cioè li elogiavi.
    Sono andata a riguardare il commento: mi ricordavo un tenore un po' diverso quindi direi che non si trattava di aperto elogio ma più di un sotteraneo consenso. Come dire Preve e De Benoist si possono crticare ma non sono paragonabili ai brutti e cattivi nazimao, sono ben altra cosa e si possono pure seguire... Peccato che le differenze siano solo formali e di comodo. Ora direi (anche a me stessa) di ritornare IT.
    Lotta di classe e(') autoorganizzazione di classe.

  7. #7
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    14,500
    Mentioned
    245 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Una torta per Karl

    Citazione Originariamente Scritto da Marilena Larouge Visualizza Messaggio
    Si beh in Lenin la questione è complicata (ne parlo anche a volte con leninisti di ferro che conosco. Leninisti anti-stalinisti ovviamente) comunque divertitevi.



    Lì non citavi singole posizioni di Preve, dicevi proprio che Preve () e De Benoist () erano un'altra cosa rispetto alle critiche, cioè li elogiavi.
    La questione nazionale è importante, come anche la questione dell'imperialismo, in particolare messa in risalto prima da Lenin, poi da Mao. Infatti Marx si era occupato di uno stadio del capitalismo in cui non essendosi mondializzato il capitale, non si poneva ancora il problema di sviluppare una resistenza nazionale (cosa che sposta il piano della contraddizione non solo nel campo proletari e padroni, ma anche in quello stati indipendenti nazionali contro neo-colonialisti, come in Africa).

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  8. #8
    Forumista
    Data Registrazione
    05 Mar 2018
    Messaggi
    256
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Una torta per Karl

    Sai come la penso in proposito, non finiamo ancora una volta lì. Per te è importante la questione nazionale, per me no. anche sull'imperialismo abbiamo già detto la nostra, non ripetiamo. A me sembra che qui interessino solo due cose: le manovrine geopolitiche e lo sputtanamento di tutte le forze non allineate al pensiero o stalinotto-geopolitico o stalinotto-nazionalista (o nazionalitario come preferivano dire alcuni in modo che mi è sempre parso la classica paraculata teorica) o fusariano-unione degli "anticapitalisti" di tutte le tendenze (tipo i fascisti mascherati e altri personaggi del genere). Certo molti gruppi e movimenti di tirate di orecchie ne meritano e anche tante ma non per i motivi che girano qui. Va beh io ho detto la mia sul bicentenario di Marx. A voi la parola.
    Lotta di classe e(') autoorganizzazione di classe.

  9. #9
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    14,500
    Mentioned
    245 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Una torta per Karl

    Citazione Originariamente Scritto da Marilena Larouge Visualizza Messaggio
    Sai come la penso in proposito, non finiamo ancora una volta lì. Per te è importante la questione nazionale, per me no. anche sull'imperialismo abbiamo già detto la nostra, non ripetiamo. A me sembra che qui interessino solo due cose: le manovrine geopolitiche e lo sputtanamento di tutte le forze non allineate al pensiero o stalinotto-geopolitico o stalinotto-nazionalista (o nazionalitario come preferivano dire alcuni in modo che mi è sempre parso la classica paraculata teorica) o fusariano-unione degli "anticapitalisti" di tutte le tendenze (tipo i fascisti mascherati e altri personaggi del genere). Certo molti gruppi e movimenti di tirate di orecchie ne meritano e anche tante ma non per i motivi che girano qui. Va beh io ho detto la mia sul bicentenario di Marx. A voi la parola.
    Le opinioni personali non contano (io, tu), stiamo parlando del movimento socialista. Nel movimento socialista la questione nazionale (non il nazionalismo) è stata ed è importante, poi non bisogna per forza arrivare alle cazzate di Fusaro, ma ripeto bisognerebbe leggersi Mao che parla della contraddizione, Lenin che parla di imperialismo ecc., non i "geopoliticisti".


    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  10. #10
    Forumista
    Data Registrazione
    05 Mar 2018
    Messaggi
    256
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Una torta per Karl

    Citazione Originariamente Scritto da Lord Attilio Visualizza Messaggio
    Le opinioni personali non contano (io, tu), stiamo parlando del movimento socialista. Nel movimento socialista la questione nazionale (non il nazionalismo) è stata ed è importante, poi non bisogna per forza arrivare alle cazzate di Fusaro, ma ripeto bisognerebbe leggersi Mao che parla della contraddizione, Lenin che parla di imperialismo ecc., non i "geopoliticisti".


    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    E' ovvio che bisogna leggersi i classici (nella libreria per esempio ho una mattonata di scritti di Lenin in mille mila volumi) però non per forza si deve condividere i contenuti di quei testi. Il confronto tra la mia e la tua posizione non è uno scazzo da bar fatto tanto per discutere mentre il "movimento socialista" avanza serio serio, ma rispecchia, anche se in modo semplice da forum e buttato lì un po' così, due orientamenti che hanno attraversato tutto il secolo scorso. Per questo è inevitabile per noi tornare sempre sugli stessi punti. Se tu parlassi.. mettiamo con una o un trotskysta non finireste sempre a prendervi metaforicamente a pedate sulle natiche su rivoluzione permamente, degenerazione e altre robe? Ecco, noi due invece rischiamo sempre di avvitarci su questione nazionale, reazioni diverse ai fenomeni dell'imperialismo e un fracco di altre cose. Vuoi sapere dove sta la differenza tra l'esempio e noi? Di e su Trotsky si è letto e discusso un sacco, quindi più o meno sapresti già dove andare a parare, mentre la critica al leninismo ha avuto una scarsa diffusione in Italia (dove invece la sinistra comunista. che però rimane leninista, ha prodotto quintali di materiale teorico e ha tenuto in piedi le più longeve organizzazioni comuniste al di fuori del PCI). Non voglio sottrarmi alla discussione però rischiamo di replicare all'infinito le stesse cose e a quel punto fai prima a leggerti le robe. Per me la questione nazionale è l'ultimo dei problemi a cui si dovrebbe pensare e lo ripeterò all'inifinito. Nulla ti vieta di concentrare i tuoi sforzi lì in quella direzione però occhio ai compagnucci di viaggio perché è vero che a ragionare di certe cose non si diventa per forza bischeri fusariani ma le frequntazioni di quei sentieri restano sempre poco raccomandabili (la critica al forum, generale non di questo, parte da lì non da rancore personale verso qualcuno). Adesso vado a nanna perchè sono stanchissima e domani si lavora (fortunatamente non prestissimo ma comunque presto) e sarà una giornata tremenda come tutti i cazzo di sabati.
    Lotta di classe e(') autoorganizzazione di classe.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 13-07-16, 20:11
  2. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 22-04-13, 13:57
  3. La mia tipa ha fatto una torta patriottica.
    Di Mike Suburro nel forum Fondoscala
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-03-11, 17:22
  4. Una torta in faccia al primate del Belgio
    Di Giò nel forum Cattolici
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 12-11-10, 22:07
  5. Una torta in faccia al primate del Belgio
    Di Giò nel forum Destra Radicale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 09-11-10, 12:22

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226