User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
Like Tree1Likes

Discussione: Referendum svizzero sulla sovranita' monetaria

  1. #1
    Rifugiato politico
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Gottardo (Tessin)
    Messaggi
    21,197
    Mentioned
    187 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Referendum svizzero sulla sovranita' monetaria

    La Svizzera tra la piena occupazione e il referendum sulla sovranità monetaria


    ?????????????????????????????????????????????????? ?
    Dopo avere lasciato mia sponte l'I-taglia lascio il forum Cronaca e Politica Europea Loro sponte

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    21,187
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Referendum svizzero sulla sovranita' monetaria

    Citazione Originariamente Scritto da animal Visualizza Messaggio
    La Svizzera tra la piena occupazione e il referendum sulla sovranità monetaria
    ?????????????????????????????????????????????????? ?
    Beh, cominciamo a dire che potrebbero evitare di citare la Costituzione del 1848, considerando che è stata completamente rivista nel 1874 e poi nel 1999. E che l'art. 99 è inserito in quest'ultima "versione".
    Secondariamente è la Confederazone, non la Banca Centrale, che ha il diritto di battere moneta ed emettere banconote ("Il settore monetario compete alla Confederazione; essa soltanto ha il diritto di battere moneta e di emettere banconote." - Art. 99-1). Nel senso che i Cantoni non possono (più) farlo.

    Infine, giustamente, sarebbe da vedere il testo dell'iniziativa.

    Oggi, l'articolo 99 è così:

    « Art. 99 - Politica monetaria
    1 Il settore monetario compete alla Confederazione; essa soltanto ha il diritto di battere moneta e di emettere banconote.
    2 La Banca nazionale svizzera, in quanto banca centrale indipendente, conduce una politica monetaria nell'interesse generale del Paese; è amministrata con la collaborazione e sotto la vigilanza della Confederazione.
    3 La Banca nazionale costituisce sufficienti riserve monetarie attingendo ai suoi proventi; parte di tali riserve è costituita in oro.
    4 L'utile netto della Banca nazionale spetta per almeno due terzi ai Cantoni
    »

    Se passasse l'iniziativa, diverrebbe così (le parti immutate in blu).

    « Art. 99 - Ordinamento monetario e dei mercati finanziari
    1 La Confederazione garantisce l’approvvigionamento dell’economia in denaro e servizi finanziari. Può in questo derogare al principio della libertà economica.
    2 Soltanto la Confederazione emette monete, banconote e moneta scritturale come mezzi legali di pagamento.
    3 Sono consentiti l’emissione e l’uso di altri mezzi di pagamento, per quanto ciò sia compatibile con il mandato legale della Banca nazionale svizzera.
    4 La legge disciplina i mercati finanziari nell’interesse generale del Paese. Disciplina in particolare:
    a. gli obblighi fiduciari dei fornitori di servizi finanziari;
    b. la vigilanza sulle condizioni generali dei fornitori di servizi finanziari;
    c. l’autorizzazione e la sorveglianza dei prodotti finanziari;
    d. le esigenze relative ai fondi propri;
    e. la limitazione delle operazioni per conto proprio.
    5 I fornitori di servizi finanziari gestiscono i conti per il traffico dei pagamenti dei clienti esternamente al loro bilancio. Questi conti non entrano nella massa fallimentare.

    Art. 99a - Banca nazionale svizzera
    1 La Banca nazionale svizzera, in quanto banca centrale indipendente, conduce una politica monetaria nell’interesse generale del Paese; regola la massa monetaria e garantisce il buon funzionamento del traffico dei pagamenti nonché l’approvvigionamento creditizio dell’economia tramite i fornitori di servizi finanziari.
    2 Può fissare termini minimi di detenzione per investimenti finanziari.
    3 Nell’ambito del suo mandato legale, mette in circolazione denaro nuovamente emesso, non gravato da debito, tramite la Confederazione, i Cantoni, oppure tramite la distribuzione diretta ai cittadini. Inoltre può concedere alle banche prestiti a tempo determinato.
    4 Costituisce sufficienti riserve monetarie attingendo ai suoi proventi; parte di tali riserve è costituita in oro.
    5 L’utile netto della Banca nazionale spetta per almeno due terzi ai Cantoni.
    6 Nell’adempimento dei suoi compiti la Banca nazionale svizzera sottostà unicamente alla legge.

    Art. 197 n. 12 - Disposizioni transitorie dell’art. 99 (Ordinamento monetario e dei mercati finanziari) e dell’art. 99a (Banca nazionale svizzera)
    1 Le disposizioni d’esecuzione prevedono che, il giorno della loro entrata in vigore, tutta la moneta scritturale diventi un mezzo legale di pagamento. In quanto tale, essa costituisce la base dei relativi impegni dei fornitori di servizi finanziari nei confronti della Banca nazionale svizzera. Questa provvede affinché gli obblighi risultanti dalla conversione della moneta scritturale siano estinti in un ragionevole periodo transitorio. I contratti di credito in vigore restano invariati.
    4 Il numero definitivo della presente disposizione transitoria sarà stabilito dalla Cancelleria federale dopo la votazione popolare.
    2 In particolare durante il periodo transitorio la Banca nazionale svizzera provvede affinché non si crei scarsità o eccedenza di denaro. Durante questo periodo può concedere ai fornitori di servizi finanziari un accesso facilitato al credito.
    3 Se la pertinente legislazione federale non entra in vigore entro due anni dall’accettazione degli art. 99 e 99a da parte del Popolo e dei Cantoni, il Consiglio federale emana entro un anno mediante ordinanza le necessarie disposizioni esecutive
    »

    Beh, di fronte a questa modifica sono ampiamente "perplesso", diciamo. Ha, a mio parere, pochissime probabilità di passare.
    animal likes this.

  3. #3
    Rifugiato politico
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Gottardo (Tessin)
    Messaggi
    21,197
    Mentioned
    187 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Referendum svizzero sulla sovranita' monetaria

    Grazie...leggero' il suo approfondimento con calma e dovuta attenzione
    Dopo avere lasciato mia sponte l'I-taglia lascio il forum Cronaca e Politica Europea Loro sponte

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    21,187
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Referendum svizzero sulla sovranita' monetaria

    REFERENDUM SVIZZERO: LA RISERVA FRAZIONARIA NON È IL MALE ASSOLUTO

    Auguriamoci che la proposta referendaria svizzera del 10 giugno 2018, sulla «moneta piena» venga bocciata come quella del giugno 2016 sul reddito incondizionato per tutti. L’attuale iniziativa mira a eliminare il sistema monetario basato sulla «riserva frazionaria», ritenuto causa di bolle finanziarie e instabilità economica. Pertanto i depositi a vista delle banche commerciali dovrebbero essere trasferiti sul bilancio della Banca nazionale svizzera (Bns) che avrebbe l’esclusiva della creazione del denaro con la garanzia dello stato. In pratica: annientamento del sistema bancario.

    L’iniziativa sembra inspirata a una delle misure del Manifesto del Partito Comunista del 1848 per realizzare il comunismo e che recita: «Accentramento del credito nelle mani dello stato attraverso una banca nazionale con capitale di Stato e con monopolio esclusivo». I promotori, dei dilettanti, non si sono posti il problema delle conseguenze e ramificazioni delle loro proposta demente, soprattutto perché non capiscono il funzionamento di un sistema monetario. Perché se lo capissero, il referendum lo farebbero per riformare proprio la Bns che con un bilancio di 843 miliardi di franchi, molto vicino al Pil svizzero, è diventata il secondo maggiore hedge fund del mondo (dopo quella del Giappone) ed è l’ottavo detentore di azioni statunitensi. Si sono chiesti, i promotori, con quale legittimità e, soprattutto, con quale denaro, visto che accusano le banche ordinarie di crearlo dal nulla a fini speculativi?

    Qui però vogliamo cogliere l’occasione per qualche osservazione su una delle questioni monetarie più dibattute da generazioni e non ancora sedata: quella appunto della riserva frazionaria accusata di dare alle banche il potere di creare denaro. Tale critica, a mio parere, è infondata: chi ha tale prerogativa è «la coppia» tesoro dello stato/ istituto di emissione. Il sistema bancario, semmai, amplifica le crisi che ne conseguono.

    La riserva frazionaria funziona nel modo seguente. Supponiamo che alla banca A affluiscono depositi esigibili a vista per 1.000. In tempi normali, per fronteggiare ritiri di contante è sufficiente che la banca mantenga in forma liquida solo una «frazione» dei 1000 depositati, poniamo il 5%. Quindi A può prestare 1000 meno la riserva cioè 950. Questi saranno prestati, ad esempio a operatori per effettuare pagamenti. I destinatari dei pagamenti, a loro volta, faranno riaffluire presso A o altre banche la somma di 950 e le banche a loro volta presteranno tale cifra dedotta la riserva del 5% cioè 902.5. I destinatari dei prestiti faranno di nuovo riaffluire l’ammontare alle varie banche e così il processo continua fino a che la somma reimpiegabile in prestiti, al netto della riserva, risulta insignificante.

    Quanti depositi verranno creati con questo processo? Siccome la successione dei prestiti è una progressione geometrica di ragione 0.95 (nel nostro esempio i depositi possono essere reinvestiti per il 95%), la banca può creare depositi «derivati» fino a 20.000 cioè 20 volte quelli originari di 1000. Appare dunque evidente dall’esempio che le banche non si limitano a trasferire i risparmi dei depositanti a chi richiede prestiti ma moltiplicano il credito facendo lievitare Il rapporto tra impieghi (depositi attivi) della banca e quelli passivi (dovuti ai clienti). Se la riserva fosse del 100%, si ritiene, le banche non rischierebbero l’insolvenza e non innescherebbero crisi. Vero, ma con tale copertura totale che trasformerebbe la banca da organo di credito a istituto di custodia di depositi, si tornerebbe al sistema bancario dei secoli bui.

    Se la banca crea depositi facendo prestiti, non significa affatto che crei denaro dal nulla e sia potenzialmente insolvente. L’attività bancaria descritta attraverso il concetto di riserva frazionaria è semplicistica e al di fuori di ogni pratica: fa apparire che una banca A con in cassa 1000 di depositi originari possa prestare d’un sol colpo, 20.000! Ovvio che in questo caso limite rischierebbe l’insolvenza. Inoltre fa sembrare che la banca conceda sempre credito e non ne riceva mai. Nella banca versamenti e prelievi, accensioni e estinzioni di crediti vanno di pari passo ed è con la buona gestione di questo flusso continuo che essa si assicura l’equilibrio finanziario e la solvibilità. Ci si dimentica, poi, che dal punto di vista dell’intera economia, il creditore finale, quello che da più credito di quanto ne riceve, non è il sistema bancario ma il pubblico nel suo complesso. E’ il pubblico che crea ricchezza ed è il vero prestatore dell’economia. Il volume dei depositi dipende più dal suo comportamento che dall’espansione degli impieghi delle banche.

    E’ vero che, come risulta dall’esempio, c’è una lievitazione dei depositi che forma una piramide del credito ma tale piramide non è sospesa nel vuoto, poggia sulla base della ricchezza concreta di tutto il pubblico. La banca è, per così dire, uno stratagemma per monetizzarla altrimenti non avrebbe possibilità di scambio. La banca non può creare denaro dal nulla perché non presta più di quanto depositato presso di essa. Quando un banchiere commenta il bilancio della sua banca ne espone i risultati sempre in questo modo: tanto ci è stato dato, tanto abbiamo impiegato. La sovrastruttura creditizia si forma in quanto la maggior parte dei depositi di una banca proviene non già dai crediti creati dalla banca stessa ma da quelli creati da altre banche e che il banchiere neppure distingue.

    E’ ingenuo quindi pensare che la banca presti solo risparmi preesistenti: questi rappresentano appunto la base di ricchezza su cui viene eretta la piramide creditizia. Se la banca prestasse solo risparmi, che hanno lenta formazione, non ci sarebbe crescita economica. Le disponibilità di cassa, quel credito di esercizio di cui le imprese hanno assoluto bisogno per pagare salari, acquistare merci, ecc. non rappresenta affatto risparmio: quest’ultimo entra in scena solo per finanziare investimenti a lunga scadenza tramite il credito industriale e fondiario. La possibilità di creare depositi tramite prestiti permette di trasferire oltre alla ricchezza preesistente (risparmi) anche la ricchezza in formazione. Il caso della tratta commerciale che rappresenta merce da consegnare è illuminante: il prestito e il relativo deposito che la banca crea a fronte dello strumento di credito, è ricchezza in formazione che, quando il cliente finale paga estinguendo il debito in banca, crea reddito e nuovo risparmio su cui basare ulteriore credito.

    L’origine della destabilizzazione economica e finanziaria origina, invece, dall’indebitamento perpetuo dello stato. Anche qui si crea una piramide di credito ma è sospesa nel vuoto perché non poggia su nessuna base di ricchezza concreta in quanto i suoi deficit sono finanziati dal denaro della banca centrale, questo sì, creato dal nulla. Inoltre, mentre come abbiamo visto, è il pubblico il maggiore creditore dell’economia perché crea surplus, lo stato ne è il maggior debitore perché crea deficit i quali, sottraendo risparmio rappresentano quantità negative che registrate anch’esse come depositi dal sistema bancario, non solo vengono moltiplicate dalla riserva frazionaria aumentando il danno, ma vengono anche utilizzate come collaterale per i prestiti più rischiosi. Ecco, appunto, come il sistema bancario diventa veicolo di contagio di crisi finanziarie sistemiche.
    https://www.rischiocalcolato.it/blog...to-372270.html

    L'articolo la nomina, ma avevo già visto un certo parallelismo tra il reddito di base incondizionato e questa proposta, per la precisione al punto 3 dell'art. 99a:
    « Nell’ambito del suo mandato legale, mette in circolazione denaro nuovamente emesso, non gravato da debito, tramite la Confederazione, i Cantoni, oppure tramite la distribuzione diretta ai cittadini. »
    Nella pratica si partirebbe da una situazione attuale dove la Banca Nazionale ha il divieto di prestare soldi alla Confederazione, ad una situazione futura dove avrebbe l'obbligo di regalare soldi.

    P.s.: L'ultimo sondaggio il 20 maggio dava il 34% di favorevoli, il 54% di contrari e il 12% di indecisi. Dopodomani si saprà, ma ho forti dubbi che la proposta raccoglierà più di un terzo dei favorevoli.

  5. #5
    Vedo la mano invisibile
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Éire
    Messaggi
    29,861
    Mentioned
    139 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Referendum svizzero sulla sovranita' monetaria

    il referendum e' sull'abolizione della rierva frazionaria, semmai serve a porre un limite alle manipolaizoni monetarie e alla c.d. sovranita' monetaria.
    La verità produce effetti anche quando non può essere pronunciata.

    L. von Mises

    SILENDO LIBERTATEM SERVO

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    21,187
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Referendum svizzero sulla sovranita' monetaria

    Citazione Originariamente Scritto da -Duca- Visualizza Messaggio
    il referendum e' sull'abolizione della rierva frazionaria, semmai serve a porre un limite alle manipolaizoni monetarie e alla c.d. sovranita' monetaria.
    Fissato, eh?

  7. #7
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    06 Feb 2018
    Messaggi
    917
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Referendum svizzero sulla sovranita' monetaria

    ottimo, spero che passi.

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    21,187
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Referendum svizzero sulla sovranita' monetaria

    La votazione è terminata mezz'ora fa, entro poche ore avremo i risultati.

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    21,187
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Referendum svizzero sulla sovranita' monetaria

    Citazione Originariamente Scritto da Halberdier Visualizza Messaggio
    La votazione è terminata mezz'ora fa, entro poche ore avremo i risultati.
    All'attuale stato dei conteggi, l'iniziativa "Moneta Intera" è stata approvata solo dal 26% dei votanti. Si parla di un margine di errore del 3%.
    https://www.cdt.ch/svizzera/politica...ochi-in-denaro

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    21,187
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Referendum svizzero sulla sovranita' monetaria

    Ok, i giochi sono fatti. Se si escludono i Cantoni di Basilea Città e Zurigo, in cui il conteggio non è ancora concluso, tutti gli altri Cantoni hanno bocciato l'iniziativa "Moneta Intera". La percentuale dei voti favorevoli probabilmente rimarrà attorono al 25%. Penso che entro le 16-17 ci saranno i risultati definitivi nella Confederazione e nei vari Cantoni.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Correlati:

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-07-15, 22:05
  2. Sovranità Nazionale e Sovranità monetaria
    Di Stan Ruinas nel forum Destra Radicale
    Risposte: 187
    Ultimo Messaggio: 30-10-07, 14:54
  3. Sovranità Monetaria - Sovranità Nazionale Milano 27/10/2007
    Di Harm Wulf nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-10-07, 18:54
  4. Sovranità Monetaria - Sovranità Nazionale Milano 27/10/2007
    Di Harm Wulf nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-10-07, 18:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare
Single Sign On provided by vBSSO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225