User Tag List

Pagina 2 di 5 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 50

Discussione: Roma - Cesena

  1. #11
    openminded
    Data Registrazione
    26 Jul 2010
    Messaggi
    387
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma - Cesena

    Mancini "Scherzetto alla Roma? Perchè no"

    Il direttore generale del Cesena, Luca Mancini, è intervenuto oggi ai microfoni di "A tutto campo", trasmissione radiofonica su Radio Ies di Roma. Ecco l'intervista

    Per cominciare, doppi complimenti per il salto dalla Lega Pro alla serie A. Vi aspettavate un percorso
    del genere?
    "Assolutamente no, Cesena però è una piazza che meritava la massima serie . La Lega Pro è stata solo una
    parentesi, pochissime squadre nella storia del calcio italiano sono riuscite a fare come noi"

    Cosa cambia nella gestione di una società, che nel giro di tre anni passa dalla Lega Pro alla serie A?
    "Dal punto di vista aziendale si passa da un fatturato di 3-4 milioni di euro ad almeno 30. Cambiano quindi
    molte cose: dalle strutture, al marketing, a tutto ciò che orbita intorno ad una società che milita in serie A. La nostra è una gestione meticolosa, puntiamo ad una chiusura del bilancio in pareggio"

    Rispetto alla passata stagione avete cambiato allenatore, non c'è più il mister Bisoli protagonista di questo "doppio salto". E' stato un addio doloroso?
    "Nello sport di doloroso non deve esserci mai nulla. Quella con mister Bisoli è stata una felicissima parentesi che si è chiusa altrettanto felicemente. Più volte la società ha manifestato affetto e riconoscenza al mister. Siamo pronti ad aprire un nuovo ciclo con Ficcadenti, sperando in una stagione positiva"

    Come si pone il Cesena verso la tessera del tifoso? I tifosi come si sono mobilitati in questo senso?
    "Qui a Cesena il problema della tessera si è vissuto con le stesse dinamiche manifestatesi nelle altre
    città. Abbiamo una richiesta di 14 mila tessere, veramente tantissime. Ci sono ovviamente delle frange del tifo che preferivano qualcosa di diverso, però dobbiamo adeguarci"

    Il calendario vi ha imposto un inizio molto difficile. Come affronterete l'avvio di stagione?
    "Sicuramente è un inizio da brividi: siamo pronti ad affrontare tutto molto seriamente, ci stiamo attrezzando per giocarcela con tutti. Dobbiamo giocare una partita prima della chiusura del mercato, con l'organico ancora incompleto. Magari anche per la Roma sarà così.."


    Dopo la Roma, ospiterete il Milan. State sperando che non arrivi Ibra?
    "Al contrario! (ride, ndr) Spero per il calcio italiano che invece un campione come Ibra possa tornare sui nostri campi, rendendo più affascinante la sfida tra noi e loro"

    A Gennaio si parlava di Schelotto alla Roma, grande rivelazione della passata stagione. È stato difficile tenerlo?
    "E' stato un percorso complicato, con l'Atalanta che ha cambiato presidenza e quindi il modo di rapportarsi con noi. Il ragazzo comunque voleva rimanere qui e per noi è stato un grande orgoglio. Schelotto è un professionista eccezionale, un under 21, davvero un gioiello per noi"

    Era vero l'interessamento della Roma?
    "Si, come quello di tante altre squadre. Per noi l'interessamento della Roma è stata la conferma che abbiamo pescato bene in Argentina".

    Domani giocate con una squadra che è arrivata ad un passo dallo scudettto. Chi vincerà il campionato?
    "Vincerà il Milan, soprattutto se arriva Ibra"

    Infine, un pronostico per domani sera?
    "Noi ovviamente speriamo in un risultato positivo. Magari la Roma è ancora in fase di assestamento e riusciamo a fargli uno scherzetto!"

    Fonte: TMW

  2. #12
    openminded
    Data Registrazione
    26 Jul 2010
    Messaggi
    387
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma - Cesena

    E' partito il conto alla rovescia
    Cresce l'attesa per il debutto in campionato del Cavalluccio. Il veterano Piangerelli suona la carica: "A Roma ci faremo valere"

    CESENA - E' partito il conto alla rovescia in vista del debutto a Roma. A suonare la carica ci pesna Piangerelli, capitano di mille battaglie, che suona la carica ai bianconeri

    “ A Roma ci aspetta un debutto difficile - afferma -, sarà necessario essere aggressivi e compatti sin da subito per cercare di chiudere tutti gli spazi. Siamo un bel gruppo, c’è tanta voglia di fare bene e coronare così questo emozionante ritorno del Cesena in Serie A. Sabato sera ritroverò alcuni amici ed ex compagni di squadra come Mirko Vucinic e Marco Cassetti con me al Lecce in Serie A quando ero capitano. Per quanto mi riguarda negli ultimi giorni ho avuto un piccolo problema fisico e domani assieme al mister e allo staff valuteremo se essere della partita.”

    L'arbitro dell'incontro sarà Gabriele Gava. L’arbitro, nato a Conegliano Veneto, di professione fa l’avvocato. La Roma vanta quattro precedenti - tutti all’Olimpico - ed altrettante vittorie. Un solo precedente invece col Cesena: Empoli-Cesena.

    La Tessera del Tifoso continua intanto a far discutere, monopolizzando o quasi, queste ore che precedono il debutto del Cavalluccio in campionato. Sabato sera i tifosi della Roma resteranno fuori dallo stadio Olimpico, senza entrare, come forma di protesta verso la tessera, rimanendo dunque davanti agli ingressi ascoltando la cronaca della partita alla radio. Anche gli ultras del Cesena, in linea con le proteste di quasi tutta Italia, hanno comunicato già per tutte le partite casalinghe di questa stagione, si trasferiranno al piano inferiore della Curva Mare.

    Fonte: Romagna Noi

  3. #13
    openminded
    Data Registrazione
    26 Jul 2010
    Messaggi
    387
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma - Cesena

    Clicca per ingrandire:


  4. #14
    S'le not u s'farà dè!
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    64,244
     Likes dati
    17,455
     Like avuti
    12,157
    Mentioned
    131 Post(s)
    Tagged
    55 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    7

    Predefinito Rif: Roma - Cesena

    non ci resta che dire..

    FORZA CESENAAAA !!!!


  5. #15
    openminded
    Data Registrazione
    26 Jul 2010
    Messaggi
    387
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma - Cesena

    Serie A - Grande Cesena, la Roma non passa

    All'Olimpico la neopromossa strappa un prezioso pari: finisce 0-0 anche per merito di un Francesco Antonioli (ex di turno) tirato a lucido. I giallorossi sembrano ancora in ritardo di condizione, i romagnoli sono decisamente più in palla.

    La prima grande ha steccato. È questo il verdetto del sabato d'apertura del campionato di Serie A targato 2010/11. E quella grande è la Roma, che nell'anticipo serale non è riuscita ad andare oltre lo 0-0 interno con il Cesena. Un po' di demerito degli uomini di Claudio Ranieri, parsi ancora indietro nella preparazione e soprattutto poco incisivi in attacco, dove un ottimo Totti (nella foto AP/La Presse) non è bastato a compensare la prestazione di un Vucinic svagato. Ma anche molto merito dei romagnoli, per nulla timorosi al ritorno in massima divisione a 19 anni dall'ultima presenza.

    ROMA ALL'ATTACCO, CESENA SBARAZZINO - Ranieri non può ancora disporre dell'appena ingaggiato Nicolas Burdisso e dell'infortunato Adriano. Il modulo è quindi un 4-3-1-2 con Menez a supporto di Totti e Vucinic, mentre Pizarro viene affiancato da Perrotta e De Rossi. Massimo Ficcadenti risponde con un 4-3-3 molto spregiudicato e ricco di volti nuovi: Nagatomo come terzino sinistro, Pellegrino in mezzo alla difesa e Appiah in mediana. Con Giaccherini e Schelotto a supporto dell'unica punta "vera" Bogdani. Il tutto mentre tra i pali c'è il grande ex (e il giocatore più vecchio della Serie A): Francesco Antonioli.

    BEL PRIMO TEMPO, MA NESSUN GOL - Il Cesena parte forte e passa insistentemente dalla parte di Riise, lì dove la spinta del terzino Ceccarelli e di Schelotto fa la differenza. L'atteggiamento per nulla intimorito della neopromossa fa sì che il match sia da subito spettacolare. Dopo nemmeno due minuti Pellegrino stacca bene di testa sugli sviluppi di un corner, ma Juan salva. E sul contropiede Ceccarelli impedisce a Menez di segnare un gol fatto togliendo il pallone dalla linea. Al 4' Vucinic manda a lato di pochissimo un colpo di testa da ottima posizione, mentre all'11' il montenegrino spara alto un buon lob di Totti. Il Cesena chiude bene e riparte, ma al 19' potrebbe subire un rigore, quando Schelotto atterra in area Riise. Per l'arbitro è calcio d'angolo e i romagnoli si salvano. Ma anche la Roma se la vede brutta: specie al 20', quando Nagatomo manda a lato di un niente un bel diagonale in contropiede. Ranieri vede che i suoi porgono un po' troppo il fianco e allora passa al 4-4-2 con Perrotta a sinistra e Menez a destro. La Roma sta in campo meglio. E sfiora il gol in tre occasioni prima dell'intervallo: al 33' con Perrotta, al 35' con De Rossi (sul quale si supera Antonioli, ma il romanista è in fuorigioco) e al 44' con un buon tiro da fuori di un vivace Totti. Ma il Cesena non va sotto e chiude il primo tempo sullo 0-0.

    LA LUPA SI STAMPA SU ANTONIOLI - Nella ripresa la Roma continua a premere, ma i romagnoli tengono e ripartono. Schelotto al 58' ha un'ottima occasione e allora Ranieri decide di cambiare il volto della squadra inserendo nel giro di un quarto d'ora Taddei per Menez, Brighi per De Rossi e Okaka per Perrotta. I giallorossi vanno all'assedio, ma non fanno i conti con Antonioli. Che al 71' dice no a una grande conclusione di Vucinic a botta sicura, superandosi con un riflesso felino. E all'ultimo secondo dell'ultimo minuto di recupero esce alla disperata su Brighi, salvando il risultato. Giusto così. Un Cesena ben organizzato e molto tonico a livello fisico strappa un punto all'Olimpico. La Roma è rimandata.

    Fonte: eurosport.com

  6. #16
    openminded
    Data Registrazione
    26 Jul 2010
    Messaggi
    387
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma - Cesena


  7. #17
    openminded
    Data Registrazione
    26 Jul 2010
    Messaggi
    387
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma - Cesena

    La Roma stecca, solo pari col Cesena
    I giallorossi non trovano il gol. Festa dei romagnoli all'esordio guidati dal 40 enne Antonioli

    ROMA - Una Roma troppo sprecona stecca l’esordio in campionato all’Olimpico contro la neopromossa Cesena. La squadra di Ranieri non riesce a sfruttare le occasioni capitatgli durante i 90 minuti ed esce dal terreno di gioco con lo 0-0. Fa festa il Cesena, al ritorno in serie A dopo 19 anni, sceso inc ampo con la mentalità di chi non vuole chiudersi in difesa ma che cerca di fare il proprio gioco pungendo in avanti. Anche se la Roma avrebbe meritato la vittoria ai punti, ottima comunque la prova in termini di personalità dei romagnoli. Dopo un brivido iniziale la Roma prende subito il comando delle operazioni. Cassetti va via sul fondo e mette dentro un pallone respinto male dalla difesa cesenate, arriva Menez ma la squadra di Ficcadenti si salva con una respinta sulla linea. Poco dopo ci prova Vucinic dopo una bella combinazione con Totti, ma la sua conclusione finisce alta. Il Cesena si fa vivo dopo 20 minuti con Nagatomo: bel suggerimento di Giaccherini per il giapponese che incrocia dalla sinistra sfiorando il palo.

    Alla mezz’ora accelerazione di Perrotta dopo un buon dribbling di Vucinic, il centrocampista rientra verso l’interno ma viene neutralizzato. Il Cesena sta ben coperto e prova a reagire in contropiede ma al 35’ Bogdani spreca una buona opportunità. Il secondo tempo si apre con una girata di Schelotto da buona posizione, ma il pallone finisce alto.

    A metà ripresa il Cesena rischia grosso. Antonioli smanaccia in malo modo un cross basso, sul pallone si avventa Vucinic che calcia a botta sicura ma il portiere del Cesena compie il miracolo. Sul calcio dangolo seguente la conclusione di Riise viene deviata ancora una volta. L’ultimo quarto d’ora è al cardiopalma: prima ci prova Totti in tre occasioni (due tiri da lontano e un colpo di testa) poi per poco Bogdani non beffa i padroni di casa anticipando Julio Sergio in uscita. Nei minuti finali è assalto Roma ma il risultato non cambia neanche sull’ultima percussione di Brighi con Antonioli che salva la propria porta.

    Fonte: lastampa.it

  8. #18
    openminded
    Data Registrazione
    26 Jul 2010
    Messaggi
    387
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma - Cesena

    Il Cesena spaventa l'Olimpico. Roma, subito due punti persi.
    Sorpresa nel secondo anticipo della prima di A: i romagnoli impongono lo 0-0 ai giallorossi dopo una prestazione convincente. La Roma si sveglia nel finale ma trova anche un grande Antonioli sulla sua strada


    ROMA, 28 agosto 2010 - Il Cesena ha un organico da metà classifica in B. Sarà già molto se arriverà a 25 punti in serie A. Sentita molte volte quest'estate, qualcuna anche sotto gli ombrelloni romagnoli. Prima giornata di campionato: Roma-Cesena 0-0. Non avete letto male. La sorpresa è clamorosa. Ma non pensate a colpi di fortuna. I romagnoli hanno strameritato il punto e hanno fatto capire subito che non sono una vittima sacrificale. Brutta serata per la Roma, che se vuole competere ai massimi livelli non può sprecare simili occasioni, anche se è è solo la prima giornata.

    DIFESA E CONTROPIEDE — Le caratteristiche del Cesena, disposto da Massimo Ficcadenti con un 4-3-3 pronto a diventare 4-5-1 in fase difensiva, sono chiarissime. Squadra molto corta, spazi chiusi e appena si recupera palla via in contropiede. Gli uomini sono quelli giusti: le due catene sulle fasce, Ceccarelli-Schelotto a destra e Nagatomo-Giaccherini a sinistra, sono formate da elementi velocissimi. Desta qualche perplessità il terminale offensivo, l'albanese Bogdani, uno che non è mai stato un martello davanti alla porta (11 gol il primato personale in A, a Siena nel 2005-2006) e che al momento è anche molto indietro di condizione. Aspettiamo il Cesena quando dovrà fare la partita contro avversari chiusi: lì potrebbero arrivare le difficoltà.

    ROMA SFIATATA — Ranieri, che per un mese non avrà Adriano, in attesa di Nicolas Burdisso propone Mexes accanto a Juan e tiene Perrotta nei tre di centrocampo con Pizarro e De Rossi, con Menez, forse l'uomo chiave in assoluto, alle spalle di Totti e Vucinic. Il bel primo tempo di sabato scorso in Supercoppa non viene replicato, anche perchè il tono atletico non pare granché.

    PERSONALITA' — Il Cesena parte senza nessun timore. I romagnoli coprono benissimo. E portano il primo pericolo con Nagatomo. Giaccherini, un piccoletto (1.65) che già a Pavia in C2 faceva faville col suo spunto veloce e il suo dribbling, mette un gran assist in contropiede per Nagatomo e il giapponesino (tenetelo d'occhio) sfiora il secondo palo col sinistro. De Rossi (in fuorigioco) tasta i riflessi di Antonioli, ma la Roma, a parte un buono sprazzo a cavallo della mezz'ora, non fa sfracelli. Totti è ben controllato, Vucinic alterna buone cose a sciocchezze, Menez non si accende. Addirittura lo sciagurato Bogdani spreca un contropiede pericolosissimo non servendo il lanciato Schelotto al limite dell'area. Al riposo è 0-0.


    POCHI SBOCCHI — Roma che anche nella ripresa non cambia passo. Cassetti e Riise, preoccupati dai loro avversari, restano bassi. Il Cesena arriva sul fondo con una certa facilità. Schelotto, un '89 che presto entrerà nel taccuino delle grandi, si gira ma tira alto al 14'. Ranieri capisce che c'è bisogno di una svolta: fuori Menez, dentro Taddei per allargare il Cesena col 4-4-2. La mossa dà qualche effetto: ci vuole un grande Antonioli al 27' su Vucinic dopo un'iniziativa proprio del nuovo entrato.

    CHE FINALE — Ranieri butta dentro anche Brighi e Okaka (per De Rossi e Perrotta): le vuole provare tutte pur di vincere. La Roma è sbilanciatissima e concede un'altra palla-gol a Bogdani, sbagliata stavolta senza troppe colpe. E i romagnoli, in comprensibile calo fisico, si affidano all'ex Antonioli, che salva su Totti. Lo stesso capitano sfiora il palo di testa. L'ultimo brivido di un finale di grande intensità da parte della Roma lo porta Brighi nel recupero, ma un portiere di 41 anni fa un'uscita bassa da fare invidia a molti ventenni. Si resta sullo 0-0. Per la prima, enorme, sorpresa della serie A 2010/2011.

    Fonte: gazzetta.it

  9. #19
    openminded
    Data Registrazione
    26 Jul 2010
    Messaggi
    387
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma - Cesena

    Roma fermata dal Cesena
    Ranieri: «Troppo arruffoni»

    All'esordio in campionato i giallorossi non vanno oltre ad un pari per 0-0: tante occasioni per la squadra capitolina che spreca molto con Vucinic e Totti. Buone opportunità anche per i romagnoli che alla fine festeggiano il punto conquistato in trasferta. Il tecnico: «Non è stato l'esordio sperato». Pizarro: «C'è tanta amarezza»

    ROMA, 28 agosto - Antonioli cuore ingrato. Sono state proprio le mani dell'ex portiere giallorosso a regalare il primo punto al Cesena dopo 19 anni di astinenza dalla serie A e ad impedire ad una Roma non particolarmente brillante di partire subito col piede giusto in campionato, riscattando così il ko della Supercoppa contro l'Inter. I meriti per lo 0-0, strappato dalla formazione romagnola allo Stadio Olimpico, sono infatti quasi tutti da attribuire all'estremo difensore passato anche per Roma (vincitore dello scudetto nel 2001), autore di una serie di interventi decisivi che non hanno permesso alla formazione di Ranieri, e a Totti in primis, di trovare la via della rete. Un pareggio deludente per i giallorossi che, visto il calendario, puntavano ad una partenza razzo, nonostante il ko di Adriano, ma che ha rischiato in un paio di occasioni di trasformarsi addirittura in una sconfitta.

    QUANTE OCCASIONI - Davanti ad una cornice di pubblico più che accettabile (circa 36 mila), anche se i gruppi organizzati hanno deciso, in segno di protesta contro la tessera del tifoso, di restare fuori dalla Curva per i primi 45' lasciando lo stadio in un silenzio surreale, Ranieri ha schierato la stessa formazione sconfitta in Supercoppa dall'Inter, con l'unico inserimento di Julio Sergio, al posto di Lobont, tra i pali, mentre Doni, in compagnia di Cicinho e Adriano, si è accomodato in tribuna. L'inizio della Roma è stato incoraggiante. Pronti via e Menez, uno dei migliori con Totti, ha sfiorato il gol: ad Antonioli battuto, è stato Ceccarelli a salvare nei pressi della linea. Dopo due minuti, uno dei tanti errori della serata di Vucinic, che metteva fuori di testa da pochi passi, per poi ripetersi di piede all'11. Ma a quel punto era proprio il Cesena (schierato da Ficcandenti con un 4-3-3 che diventava spesso un 4-5-1 a difesa del risultato) a mettere paura a Ranieri con due ripartenze micidiali che hanno messo i brividi a Julio Sergio: ma prima il vivace giapponese Nagamoto al 20'e poi Bogdani al 36' (dopo un paratone di Antonioli su De Rossi) hanno sprecato malamente la possibilità del colpaccio.

    MENEZ FUORI, DENTRO TADDEI - Nella ripresa, hanno fatto il loro ingresso in Curva Sud i gruppi organizzati, ma il loro tifo non è riuscito ad accendere la Roma, apparsa stanca e poco organizzata. L'uscita inspiegabile di Menez (al suo posto un positivo Taddei), ha tolto quel poco di fantasia vista in campo fino a quel momento. Il Cesena ha perciò alzato ulteriormente le barricate, ma in due occasioni con Schelotto al 16' e soprattutto con Bogdani ha sfiorato il gol del vantaggio. La Roma a quel punto si è svegliata e dopo due conclusioni fuori di poco di Vucinic e Totti, è stato proprio il capitano giallorosso ad assumersi tutte le responsabilità andando a caccia del suo 193° gol in serie A. Ma il capitano ha trovato sulla sua strada un Antonioli insuperabile che in più di un'occasione ha detto di no al numero 10 giallorossos, protagonista nel finale di un battibecco con Piangerelli che gli è costato anche il cartellino giallo. Davanti agli occhi del neo-arrivato Burdisso, Ranieri ha dunque portato a casa un punto, meno di quanto sperava alla vigilia, ma che avrebbe potuto, come spesso capita quando sbagli troppo in zona gol, anche non arrivare. Certo con un Vucinic così fuori forma, l'assenza di Adriano rischia di essere ancora più pesante.

    RANIERI DELUSO - «Non era questo l'esordio che sognavamo, volevamo vincere e partire col piede giusto. Chissà che non sia stata proprio questa voglia di strafare che non ci ha fatto fatto fare le cose al meglio». Claudio Ranieri accetta con sportività il pari della sua Roma all'esordio con il Cesena, ma non nasconde una certa delusione: «Accontentiamoci di questo pari - dice il tecnico giallorosso ai microfoni di Sky -, anche perchè il Cesena ha avuto due tre palle pericolose, bisogna saper accettare un pari che muove la classifica. Stiamo lavorando tanto, abbiamo fatto un notevole passo in avanti rispetto alla Supercoppa: abbiamo fatto molto, ma ci è mancato il cambio di passo». Ultima battuta sul passaggio di Ibrahimovic al Milan: «Con un uomo così davanti ha colmato il gap».

    PIZARO - Molto dispiaciuto anche David Pizarro, centrocampista giallorosso, che al termine della gara analizza i motivi dello 0-0 contro la neopromossa: «Nemmeno un portiere che a 41 anni para così. Ci dispiace, abbiamo dato tutto, abbiamo creato delle chiare opportunità. Purtroppo stasera la porta per noi era stregata. Sicuramente loro erano più avanti nella preparazione. Non abbiamo corso meno di loro, ma correvamo male, questo è sicuro. Abbiamo creato tante possibilità per poter chiudere la partita. Purtroppo, con il loro entusiasmo portano a casa un pareggio, che per loro è come una vittoria. C'è tanta amarezza perché noi ci teniamo tanto a vincere, qualsiasi sia la squadra. Stasera è stato molto bravo Antonioli. Quindi, compimenti a lui, ma ci voleva, magari, un po' più di freddezza davanti alla porta, anche perché i giocatori per fare gol li abbiamo». Infine una battuta su Ibrahimovic: «Nicolas (Burdisso, ndr) alla Roma. Quindi, noi ci proveremo, sappiamo che il Milan ha fatto un gran salto di qualità portando Ibra. Noi, sicuramente, faremo il nostro campionato”.

    Fonte: Corriere dello Sport

  10. #20
    openminded
    Data Registrazione
    26 Jul 2010
    Messaggi
    387
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma - Cesena

    Roma: Ranieri "Accontentiamoci di questo pari".

    Claudio Ranieri commenta lo 0-0 con cui la sua Roma ha esordito in campionato contro il Cesena. “Non era questo quello che sognavamo, ma accontentiamoci di questo pari, perché il Cesena ha avuto due-tre palle gol – ha detto il tecnico giallorosso - Stiamo lavorando tanto e dobbiamo digerire il lavoro svolto”.

    Dopo la sosta per la Nazionale, l'allenatore è convinto di vedere un'altra Roma: “In questi 15 giorni miglioreremo ancora la nostra condizione fisica”. Sul campionato: “L'Inter era battibile e lo è anche ora. Ibra? Con lui il Milan ha chiuso il gap”. Sul mercato: “Burdisso era l'unica richiesta che avevo fatto, ringrazio Rosella Sensi”.

    Fonte: datasport.it

 

 
Pagina 2 di 5 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Cesena!!!
    Di Perdu nel forum Fondoscala
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-08-12, 15:45
  2. Cesena-Napoli 1-3
    Di Borjes nel forum SS Calcio Napoli
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-09-11, 00:53
  3. Cesena-Napoli 1-4
    Di Borjes nel forum SS Calcio Napoli
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-09-10, 21:51
  4. Una Roma inguardabile crolla a Cesena...
    Di Alessandro.83 nel forum AS Roma
    Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 17-08-07, 22:56
  5. Cesena-Juventus
    Di BOY74 nel forum Juventus FC
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 07-05-07, 02:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •