User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
Like Tree2Likes

Discussione: Focus: Repressione dei comunisti in Ucraina

  1. #1
    Centralista
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Friuli
    Messaggi
    13,937
    Mentioned
    232 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Focus: Repressione dei comunisti in Ucraina

    Ucraina: Kiev manda le forze speciali contro il Partito Comunista

    Irruzione delle forze speciali Kord nella sede del Comitato Centrale del Partito Comunista Ucraino

    di Clara Statello

    Sempre più critica la situazione dei comunisti in Ucraina. In un breve comunicato, pubblicato lo scorso venerdì sul sito Solidnet.org, si legge di una irruzione delle forze speciali Kord nella sede del Comitato Centrale del Partito Comunista Ucraino. Con l'accusa di aver violato le leggi sulla decomunistizzazione, il Dipartimento per la Cyber Security della Polizia nazionale ha ordinato il sequestro di hard disc, computer, materiale informatico e l'oscuramento del sito web del partito. Il segretario naziale, Petr Simonenko, che a causa della sua attività politica in passato ha subito un attentato e diversi episodi di violenza, Ë stato portato negli uffici della polizia e lÏ minacciato di arresto.

    Il reato contestato è la pubblicazione sul sito del partito di una immagine del primo segretario del KPU, Volodymyr Shcherbitski. Una immagine che viola il divieto di propaganda comunista, istituito dalla legge sulla decomunistizzazione. Una situazione paradossale e gravissima, lesiva della libertà di pensiero ed espressione, che limita i diritti politici e riduce lo spazio democratico dei cittadini ucraini. La legge, emanata dalla Rada nell'aprile del 2015, con la scusa dell'equiparazione tra nazismo e comunismo, colpisce con una dura repressione i comunisti e i militanti di sinistra, mentre nazisti e neonazionalisti continuano a essere presenti sia in parlamento che nei battaglioni punitivi scagliati contro le popolazioni del Donbass. A questo proposito si ricorda che lo stesso presidente della Rada Andriy Parubiy, che l'anno scorso in Italia incontrò la sua omologa, Laura Boldrini, non solo è vicino a formazioni paramilitari di ispirazione neonazista, come pravij sector, ma nel 1991 fondò, assieme all'attuale leader del partito nazionalista Svoboda, il partito nazionalsocialista d'Ucraina, ispirato al più famoso omologo di Germania.

    La repressione e persecuzione sistematica dei comunisti e l'esplosione della violenza nazista non sono l'unico risultato della legge per la decomunistizzazione. In seguito al divieto di esposizione dei simboli, sono state rimosse non solo le statue del passato comunista, ma anche tutti i simboli della vittoria sul nazifascismo. Un'operazione chiaramente tesa a rimuovere la memoria e il sentimento comune della lotta contro il nazifascismo del popolo ucraino. L'Unione Europea, impegnata ad esorcizzare populismi e sovranismi innalzando bandierine antifasciste, rimane a guardare in silenzio il fascismo che avanza nell'Ucraina filoeuropea.

    https://www.lantidiplomatico.it/dett...ista/82_24815/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Centralista
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Friuli
    Messaggi
    13,937
    Mentioned
    232 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus: Repressione dei comunisti in Ucraina


  3. #3
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    12 Dec 2015
    Località
    Arciconfraternita di Santo Manganello
    Messaggi
    27,730
    Mentioned
    402 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus: Repressione dei comunisti in Ucraina

    Devo proprio farmi un viaggio in Ucraina a vedere se 'sti mitologici fascisti esistono o meno.

  4. #4
    Centralista
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Friuli
    Messaggi
    13,937
    Mentioned
    232 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus: Repressione dei comunisti in Ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da Sparviero Visualizza Messaggio
    Devo proprio farmi un viaggio in Ucraina a vedere se 'sti mitologici fascisti esistono o meno.
    Stanno al governo, eh. A meno che tu con creda in wikipedia che dice che sono partiti "populisti di destra". Semmai sono mitologici i "fascisti putiniani" del Donbass di cui parla Repubblica.

  5. #5
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    12 Dec 2015
    Località
    Arciconfraternita di Santo Manganello
    Messaggi
    27,730
    Mentioned
    402 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus: Repressione dei comunisti in Ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da Lord Attilio Visualizza Messaggio
    Stanno al governo, eh. A meno che tu con creda in wikipedia che dice che sono partiti "populisti di destra". Semmai sono mitologici i "fascisti putiniani" del Donbass di cui parla Repubblica.
    Atti', in un mondo dove si da del socialista a Trump (grande giannis) preferisco toccare con mano, come San Tommaso.

  6. #6
    Socialista
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Enotria, il cuore del Mediterraneo
    Messaggi
    24,567
    Mentioned
    325 Post(s)
    Tagged
    78 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus: Repressione dei comunisti in Ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da Sparviero Visualizza Messaggio
    Devo proprio farmi un viaggio in Ucraina a vedere se 'sti mitologici fascisti esistono o meno.
    Ma certo che esistono, sono venuti pure a Roma, ricevuti con tutti gli onori dalla compagna Boldrini!
    Se tu invece di fare il nazistone ti tenevi amica la Laura nazionale, magari te li presentava!
    Ultima modifica di Lord Attilio; 19-08-18 alle 16:55
    Liberali: non sottovalutare quanto siano disgustosi, o ti stupiranno. (Hermes)
    "Israele è il male per il gusto del male"
    Patriarcato e maschilismo, contro nazifemminismo e radicalfrocismo!
    Razzismo Anti-Polentoni

  7. #7
    Centralista
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Friuli
    Messaggi
    13,937
    Mentioned
    232 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus: Repressione dei comunisti in Ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da Sparviero Visualizza Messaggio
    Atti', in un mondo dove si da del socialista a Trump (grande giannis) preferisco toccare con mano, come San Tommaso.
    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio
    Ma certo che esistono, sono venuti pure a Roma, ricevuti con tutti gli onori dalla compagna Boldrini!
    Se tu invece di fare il nazistone ti tenevi amica la Laura nazionale, magari te li presentava!
    Ecco, per essere più precisi, qui parla anche del passato del nazista amico di Boldrinova

    https://www.lantidiplomatico.it/dett...rini/82_20438/

  8. #8
    Centralista
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Friuli
    Messaggi
    13,937
    Mentioned
    232 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus: Repressione dei comunisti in Ucraina

    L'omicidio di Zakharchenko

    da Patria Indipendente, periodico online dell’Anpi

    Hanno assassinato il leader indipendentista del Donbass Zakharchenko. Sì riapre così la sanguinosa ferita ucraina. In Occidente si continua a ignorare il ruolo di forze ucraine esplicitamente neonaziste come Svoboda e Pravy Sector e i loro efferati crimini. L'aperto sostegno della UE al governo ucraino è un gravissimo errore: c'è un desolante silenzio sulla guerra di Kiev tuttora in corso contro il Donbass mentre continuano gli omicidi mirati. Declino dell'antifascismo come tessuto connettivo della UE, debolezza verso regimi autoritari e nazionalisti (Ungheria e Polonia), cecità sulla situazione ucraina: così si pregiudica l'autorevolezza della UE e si lascia spazio proprio alle forze sovraniste e razziste.

    http://www.marx21.it/index.php/inter...i-zakharchenko

  9. #9
    Centralista
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Friuli
    Messaggi
    13,937
    Mentioned
    232 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus: Repressione dei comunisti in Ucraina

    Commemorazione Presidente Zakharcenko

    Con un vile attentato dinamitardo il governo nazista ucraino, sostenuto e finanziato da USA e UE, compie ciò che mai sarebbe riuscito a fare sul campo: uccidere il Comandante Aleksandr Vladimirovic Zacharcenko, Combattente e Presidente della Repubblica Popolare di Donetsk.
    Il sangue bagna di nuovo le divise degli uomini liberi del Donbass, e dopo aver salutato a pugno chiuso Mozgovoy, Givi, Motorola e Drumov, salutiamo oggi un compagno, un patriota, che ha donato agli ideali di Giustizia e Libertà la sua giovane vita.

    Proprio per questo gli renderemo onore sulla tomba dei nostri Partigiani presso il Cimitero del Verano in Roma, legando così col filo rosso della memoria combattente la gloria eterna degli Eroi del popolo.

    Appuntamento sabato 8 settembre ore 16.30 presso l’ingresso di p.le del Verano.

    “E’ necessario ripristinare i Soviet e difendere le idee sovietiche.
    Perché combattiamo, che cosa vogliamo vedere oltre, quale futuro costruiremo? Idee di libertà, di coscienza, di giustizia, di uguaglianza. Sono quelle cose, che ora serbo nel cuore, e mi sembra che queste idee siano condivise dalla maggior parte dei nostri concittadini. E non a caso. L’UNIONE SOVIETICA, è quel paese nel quale siamo cresciuti, nel quale vivevamo, nel quale la maggior parte di noi era felice. Erano molte le cose buone. E’ un enorme “strato” della nostra storia. E’ ciò da cui noi tutti proveniamo. E’ l’amore verso la Patria, il rispetto per l’esercito, è l’educazione, è la premura per gli anziani, per i bambini. E’ la sanità gratuita, l’istruzione gratuita -la migliore del mondo. Noi non abbiamo diritto di dimenticare quanto di più buono vi era nell’URSS. I Soviet come metodo di governo non hanno perduto di attualità perfino adesso!”

    (A. Zacharchenko, settembre 2016)


    Promuovono:
    Patria Socialista
    Comitato per il Donbass Antinazista
    Banda Bassotti

    http://www.patriasocialista.it/comme...e-zakharcenko/

  10. #10
    Centralista
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Friuli
    Messaggi
    13,937
    Mentioned
    232 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus: Repressione dei comunisti in Ucraina

    Un deputato nazista minaccia di morte il segretario del Partito Comunista di Ucraina

    Dichiarazione del Partito Comunista di Ucraina

    da solidnet.org

    Traduzione dal russo di Mauro Gemma per Marx21.it


    Un'altra brutale testimonianza della ferocia dei nazisti che governano l'Ucraina dopo il colpo di Stato del 2014, sostenuto da USA/UE/NATO. La violenza e la protervia nazista di un regime, i cui esponenti non esitano addirittura ad esaltare Hitler, continua a manifestarsi nella quasi completa complice indifferenza del nostro apparato mediatico dominante, dell'intero spettro politico parlamentare italiano e della stessa opinione pubblica, compresa quella che si dichiara “antifascista”.


    Non è venuto il momento di dire basta e di mobilitare tutte le forze democratiche contro l'unico autentico regime che raccoglie esplicitamente l'eredità del nazi-fascismo presente (almeno per il momento) nel continente europeo e contro chi lo foraggia e lo appoggia? (MG)

    Il Partito Comunista di Ucraina dichiara che le affermazioni del deputato della Rada Suprema (il parlamento) dell'Ucraina, Mosiychuk Igor Vladimirovich, con cui si incita all'assassinio del leader del Partito Comunista di Ucraina, Pyotr Nikolajevich Simonenko, rappresenta un crimine secondo gli articoli 14, 15, 27, 129 del codice penale dell'Ucraina che prevedono una condanna fino a 5 anni.

    Così, il 10 ottobre 2018, Igor Vladimirovich Mosiychuk nella sua pagina Facebook ha pubblicato un post in cui minaccia il leader del Partito Comunista, Petro Simonenko, di fare la stessa fine di Oles Buzin, cioè l'omicidio, e invoca "sconosciuti patrioti" e "il compagno Mauser" a fare il loro lavoro.

    Ricordiamo che tale figuro - Igor Mosiychuk – è stato ripetutamente condannato, anche per la preparazione di un attentato terroristico a Kiev nel 2011, ma è stato rilasciato con un'amnistia a seguito del colpo di stato nel febbraio 2014 e il sequestro del potere da parte di un triumvirato di oligarchi, neonazisti e criminali.

    Come deputato della Rada Suprema per la lista del Partito Radicale, Igor Mosiychuk sostiene attivamente la militarizzazione dell'Ucraina, la continuazione della Guerra Civile nel Donbass, l'eliminazione fisica di coloro che non sono d'accordo con l'instaurazione di una dittatura fascista in Ucraina e l'innalzamento della stessa ideologia nazista al rango di ideologia di stato. Incitando consapevolmente l'odio interetnico e religioso, e, insieme ai suoi compari, come l'ex vice comandante del battaglione nazista "Azov" (nel giugno 2015, secondo una decisione della camera bassa del Congresso degli Stati Uniti "Azov" è stato definito un'organizzazione neo-nazista) è responsabile della distruzione dell'integrità territoriale dell'Ucraina.

    La biografia politica di Mosiychuk è indissolubilmente legata al neo-nazismo e al crimine. Entrato nell'UNA-UNSO nel 1994 e diventato assistente di deputato dell'UNSO, è stato condannato per frode a un anno di prigione. Nel 1998 Mosiychuk ha aderito al partito social-nazionalista dall'ideologia neonazista, di cui uno dei fondatori è attuale speaker della Rada Suprema e ammiratore della "democrazia diretta" di tipo hitleriano, Andrey Paruby. Tuttavia, considerando la retorica dei nazional-socialisti insufficientemente radicale, Mosiychuk si è in seguito unito all'organizzazione di estrema destra “Patrioti di Ucraina/Assemblea Social-Nazionale”.

    Nel 2006, Igor Mosiychuk fu ricercato dalle forze dell'ordine per rapina e mancato pagamento degli alimenti, nel 2011 venne arrestato con l'accusa di preparare un attentato terroristico in occasione del Giorno dell'Indipendenza a Kiev. Fu condannato a 6 anni, ma nel 2014, come già detto, gli è stata concessa l'amnistia dal nuovo regime. Allora vennero rilasciati centinaia di criminali, che hanno formato la spina dorsale dei battaglioni neo-nazisti e degli eserciti privati degli oligarchi.

    Nel 2015, Igor Mosiychuk era stato privato dell'immunità parlamentare e arrestato con l'accusa di aver accettato una tangente di misura particolarmente ingente, di condotta teppistica e di minaccia di omicidio. Tuttavia, grazie agli "alti mecenati" e ai difensori d'oltreoceano che utilizzano abitualmente elementi neonazisti e criminali per distruggere l'Ucraina, trasformandola in un territorio di discordia e in un "trampolino di lancio" per far avanzare la NATO e i suoi alleati nel continente eurasiatico e per stabilire il proprio controllo sulle risorse e sui mercati globali, è riuscito a sottrarsi alle punizioni. L'Ufficio del procuratore generale dell'Ucraina, controllato dall'estero, ha ritirato la richiesta di arresto, e l'Alta corte amministrativa ha dichiarato illegale la privazione a Mosiychuk dell'immunità parlamentare.

    Non c'è nulla di diverso da aspettarsi dal regime fantoccio di oligarchi e criminali. Gli assassini di Oles Busin e di altri dissidenti passeggiano liberi su cauzione grazie a deputati come Mosiychuk e ai suoi camerati di partito, impartiscono lezioni sul "patriottismo" ai bambini nelle scuole, stuprano e uccidono impunemente. Mosiychuk e altri come lui hanno giustificato ed esaltato il rogo di persone vive a Odessa il 2 maggio 2014. Agiscono allo stesso modo dei loro modelli del 118° battaglione di polizia ucraino, formato da membri dell'OUN che avevano distrutto Khatyn bruciandone vivi i residenti. Come gli aggressori nazisti, i nazionalisti e i traditori del loro popolo della polizia ausiliaria ucraina hanno distrutto villaggi nella Volinia. Questi crimini, come molti altri commessi da complici di Hitler quali erano i seguaci di Bandera, Melnykov e altra marmaglia nazionalista, sono stati riconosciuti come crimini contro l'umanità e condannati dal Tribunale di Norimberga e non hanno limiti di prescrizione.

    Ritornando alla pubblicazione di Igor Mosiychuk nel suo account Facebook, che invita alla violenza fisica e incita ad assassinare il leader del Partito Comunista di Ucraina Petro Simonenko, dichiariamo che presto una causa sarà presentata contro il deputato Igor Mosiychuk, e le informazioni sulle minacce di morte saranno fornite alla comunità internazionale, alle organizzazioni per i diritti umani, alla leadership dell'Unione europea e all'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa, in cui della delegazione ucraina fa parte il membro del suo stesso partito, Lozovy.

    Allo stesso tempo, il Partito Comunista comprende che non c'è da aspettarsi un'indagine equa di questo crimine di Igor Mosiychuk, così come di altri crimini del regime al potere e dei suoi teppisti neonazisti. Questo è stato chiaramente affermato dal non-procuratore senza preparazione legale, Yuriy Lutsenko, quando ha ammesso di avere personalmente chiuso decine di migliaia di cause penali contro Mosiychuk e altri come lui.

    Ma nonostante le minacce e le persecuzioni, il Partito Comunista difenderà i diritti e le libertà dei cittadini ucraini, lottando attivamente contro la fascizzazione della politica e della vita pubblica, contro la rinascita dell'hitlerismo, come idea nazionale dell'Ucraina, che ci sta imponendo il capitale mondiale.

    Un deputato nazista minaccia di morte il segretario del Partito Comunista di Ucraina

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. 3D unificato - FOCUS UCRAINA
    Di TEBELARUS nel forum Politica Estera
    Risposte: 23330
    Ultimo Messaggio: Ieri, 07:06
  2. Focus Ucraina
    Di AlbertoKTM nel forum Politica Estera
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-10-17, 08:56
  3. FOCUS Ucraina
    Di Lord Fener nel forum Politica Estera
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 08-10-15, 21:45
  4. Focus Ucraina
    Di Guidarello nel forum Politica Estera
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-10-15, 20:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226