User Tag List

Pagina 3 di 3 PrimaPrima ... 23
Risultati da 21 a 24 di 24
Like Tree14Likes

Discussione: Guerra contro i governi progressisti in Sudamerica

  1. #21
    Il Re del Nord
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,168
    Mentioned
    322 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Re: Guerra contro i governi progressisti in Sudamerica

    CP del Venezuela: comunicato stampa dell'Ufficio politico del Partito comunista del Venezuela, lunedì 2 settembre

    Ufficio politico del Partito comunista del Venezuela

    Lunedì 2 settembre 2019


    Il PCV difende tutti i tipi di lotta, compresa la lotta armata

    Il Partito Comunista del Venezuela ha stabilito la sua posizione sui recenti eventi in Colombia questa settimana. Carlos Aquino, portavoce dell'Ufficio politico, ha dichiarato “… Vogliamo esprimere a nome del PCV la nostra posizione in merito al recente annuncio dei comandanti delle forze armate rivoluzionarie della Colombia - Esercito popolare (FARC-EP) in merito alla decisione di tornare alle armi di fronte alla violazione dell'accordo di pace dell'Avana da parte dello stato colombiano. Prima di tutto, il PCV difende il diritto universale del popolo alla ribellione armata; un diritto che non dipende dal desiderio o dalla volontà dei rivoluzionari, ma dipende dalle condizioni concrete e oggettive della lotta in detto paese. ”Ha anche ricordato che in Colombia, dalla firma dell'accordo di pace, oltre 500 leader di movimenti popolari o per i diritti umani e 150 ex guerriglieri sono stati uccisi, oltre a molteplici esempi di persecuzioni e limitazioni da parte dello Stato e delle forze armate delle lotte pacifiche e legali che il movimento rivoluzionario cerca di sviluppare in Colombia .

    Allo stesso modo, l'Ufficio Politico del PCV ha trasmesso il suo riconoscimento e la sua solidarietà alle diverse forme di lotta e azioni alle diverse forze rivoluzionarie e antimperialiste della Colombia, che cercano la conquista della tanto attesa pace e la costruzione di una nuova società .

    Politiche rivoluzionarie di fronte alla crisi capitalista e all'aggressione imperialista.

    Il Partito Comunista del Venezuela ha ribadito la sua richiesta al governo nazionale di attuare una politica rivoluzionaria per affrontare la crisi capitalista e l'aggressione imperialista. Per il PCV, è considerata essenziale l'adozione di misure che consentano un aumento del protagonismo dei lavoratori nel processo decisionale e alla guida del processo bolivariano.

    Il PCV fissa la posizione in merito alla grave situazione di deterioramento dei salari dei lavoratori. A questo proposito Aquino ha dichiarato: "Ricordiamo come un anno fa il dirigente nazionale affermasse che il salario minimo sarebbe stato equivalente a mezzo Petro - (il prezzo di riferimento di un (1) Petro è stato stabilito all'equivalente del prezzo di un (1) barile di petrolio fissato a $ 60) - oltre un anno, che non è stato rispettato, e dobbiamo anche dire che, anche se fosse stato adempiuto, non sarebbe uno stipendio sufficiente, perché non è sufficiente a coprire tutte le esigenze di base dei lavoratori e delle loro famiglie ”.

    Sulla questione dello stipendio, il PCV afferma che il governo deve soddisfare ciò che è stabilito dalla costituzione della repubblica: "Noi lavoratori dobbiamo ricevere uno stipendio che copre il paniere alimentare di base", ha detto. Ciò implica anche l'adozione di misure per ridurre l'alto costo della vita. L'ufficio politico del PCV ha messo in questione l'inazione del governo, che a fronte dell'incessante aumento dei prezzi dei beni e dei servizi, i capitalisti sono lasciati liberi di detrarre il reddito salariale dei lavoratori.

    Il PCV-PB ha richiesto misure per controllare i prezzi dei beni e l'adozione di meccanismi di controllo da parte del governo centrale, con particolare attenzione per i lavoratori e le forze popolari, rendendo possibile il rispetto della politica di fissazione del prezzo massimo per il consumatore dei beni .

    Mobilitazione permanente contro le politiche del lavoro regressive.

    Infine, il PCV si è pronunciato contro l'avanzamento delle azioni anti-lavoratore e anti-sindacali prese dal Ministero del Lavoro. A questo proposito, Aquino ha dichiarato: “Chiediamo al presidente Nicolás Maduro di porre fine alla situazione che si sta verificando nel Ministero del Lavoro, con funzionari che agiscono apertamente a favore delle società private e della borghesia. "Il PCV insiste sul fatto che il governo nazionale deve annullare le linee guida approvate dal Ministero del Lavoro lo scorso ottobre, che hanno respinto importanti diritti nella contrattazione collettiva dei lavoratori.

    Il PCV manterrà e intensificherà le azioni di lotta e protesta insieme ai lavoratori nella difesa dei loro diritti e contro le politiche del lavoro regressive.

    Dipartimento di politica internazionale - CP del Venezuela

    Solidnet | CP of Venezuela: Press statement of the Political Bureau of the Communist Party of Venezuela, Monday, September 2
    Venezuela e Zimbabwe nei nostri cuori!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #22
    Il Re del Nord
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,168
    Mentioned
    322 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Re: Guerra contro i governi progressisti in Sudamerica

    Politici, leader sociali, ex combattenti delle FARC. Nell'indifferenza generale continua la mattanza in Colombia



    Un candidato politico, un leader sociale e tre ex combattenti delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC) sono stati assassinati nelle regioni di Toledo, Cucuta e Choco nelle ultime 24 ore, secondo fonti locali.

    Il candidato alla carica di sindaco di Toledo, comune situato ad Antioquia, nel nord-ovest della Colombia, Orley Garcia, è stato ucciso sabato dopo essere stato colpito più di 10 volte. La settima divisione colombiana dell'esercito e della polizia hanno riferito di essere in procinto di identificare i responsabili.

    È stato ricoverato con urgenza nell'ospedale locale, ma a causa delle sue condizioni critiche trasferito in elicottero a Medellin, dove è spirato a causa delle ferite.

    Sabato scorso, le autorità nella regione nord-orientale di Cucuta hanno riferito dell'omicidio di tre ex combattenti delle FARC, che facevano parte dell'Agenzia per l'addestramento territoriale e la reincorporazione (ETCR) a Caño Indio, un luogo creato per facilitare l'adattamento degli ex membri alla vita civile.

    Gli ex ribelli sono stati uccisi da un sicario in un hotel della città, Milton Urrutia Mora e Jose Milton Peña Pineda, e un terzo che è risultato ferito che sono stati trasportati in un centro sanitario.

    #Colombia Nuevos asesinatos de líder y excombatientes. 1- José Cortes Pdte Junta de acción Comunal de Llórente, Nariño. 2- Jakson Mena excombatiente en proceso de reincorporación de las Farc, Barrio Las Margaritas, municipio de Quibdo, Chocó #ParenEsteExterminio @teleSURtv pic.twitter.com/79mlDcaJ58

    — Manuel Jiménez (@manueljteleSUR) September 7, 2019


    Secondo il rapporto della polizia di Cucuta, nessuno degli uomini aveva un piano di sicurezza o scorta per proteggere la propria vita.

    Oltre a queste morti, anche il leader sociale Jose Cortes, presidente del Llorente Community Action Board è stato ucciso a Nariño, nel sud-ovest della Colombia, e l'ex combattente nel processo di reintegrazione Jakson Mena nel Dipartimento di Choco, nel nord-ovest della Colombia.

    Poco più di un anno dopo l'ascesa di Ivan Duque alla presidenza colombiana, uno dei maggiori problemi che incidono sul suo mandato è stato il ripetuto assassinio di leader sociali nel paese, a cui il suo governo non ha reagito.

    Secondo il direttore dell'Istituto di studi per lo sviluppo e la pace, Camilo Gonzalez, 229 difensori dei diritti umani sono stati uccisi da quando il presidente di destra è subentrato nell'agosto 2018.

    "229 persone, leader sociali dal 7 agosto sono stati uccisi a causa della loro difesa del territorio e delle loro comunità", ha spiegato Gonzalez.

    Mentre gli omicidi di ex combattenti delle FARC nel paese, da novembre 2016 a giugno 2019, si sommano a 139.

    Intanto un gruppo di comandanti, capeggiati da Ivan Marquez, dell’organizzazione ha deciso di tornare alla lotta armata accusando il governo di non rispettare l’accordo di pace raggiunto a L’Avana dopo una lunga negoziazione.

    Guidata per le FARC proprio da Ivan Marquez che adesso guida il gruppo che ha deciso di riprendere la strada della lotta armata.

    Sulla mattanza di leader sociali ed ex combattenti che avviene in Colombia vige il silenzio più totale dei media mainstream. Evidentemente sono troppo occupati a dipingere il Venezuela come inferno sulla Terra per informare i propri lettori di quanto avviene nella ‘democratica’ Colombia.

    https://www.lantidiplomatico.it/dett...ia/5694_30507/
    Venezuela e Zimbabwe nei nostri cuori!

  3. #23
    Il Re del Nord
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,168
    Mentioned
    322 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Re: Guerra contro i governi progressisti in Sudamerica

    I movimenti sociali occupano l'Assemblea dell'Ecuador e installano il 'Parlamento dei Popoli'



    Le organizzazioni sociali e indigene che partecipano alle proteste contro le riforme economiche annunciate dal presidente ecuadoriano Lenín Moreno hanno installato martedì il "Parlamento dei Popoli", dopo essere entrate nella sede dell'Assemblea Nazionale.

    La corrispondente di teleSUR nel paese andino, Denisse Herrera, ha riferito che circa 2.000 persone di diverse comunità indigene la sede dell’istituzione situata a Quito, la capitale del paese.

    Le proteste si registrano nella capitale così come in tante altre zone dell’Ecuador per ripudiare il "pacchetto" economico del presidente varato su indicazione del Fondo Monetario Internazionale, che ha generato uno sciopero nazionale a cui hanno aderito vari settori.

    Le attività del Parlamento sono state sospese a causa delle proteste popolari. Le truppe della polizia ecuadoriana si sono già mobilitate verso il quartier generale dell’Assemblea Nazionale per disperdere le persone.

    I diversi movimenti sociali che rimangono nelle strade e animano la ribellione hanno ribadito che non abbandoneranno le azioni di protesta fino a quando il governo non abrogherà il decreto esecutivo 883, che stabilisce le misure.

    La decisione di Moreno include l'eliminazione dei sussidi per i combustibili fossili e la liberalizzazione dei prezzi del diesel e della benzina.

    https://www.lantidiplomatico.it/dett...li/5694_31062/
    amaryllide likes this.
    Venezuela e Zimbabwe nei nostri cuori!

  4. #24
    Il Re del Nord
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,168
    Mentioned
    322 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Re: Guerra contro i governi progressisti in Sudamerica

    CP of Venezuela, Solidaridad con el pueblo trabajador ecuatoriano

    Departamento de Política Internacional - DPI

    El Buró Político del Comité Central del Partido Comunista de Venezuela, expresa su solidaridad con los trabajadores, los campesinos y el movimiento popular organizado ecuatoriano, que se encuentra desarrollando intensas jornadas de lucha y protestas en contra del gobierno de Lenin Moreno, cipayo del imperialismo norteamericano. Este gobierno servil a los intereses del gran capital ha traicionado la voluntad popular, liquidando así las conquistas y reivindicaciones alcanzadas por el pueblo del Ecuador a través de sus luchas.

    Las jornadas de movilización que han iniciado con una huelga nacional de los transportistas, en rechazo a la implementación de la políticas neoliberales dictadas por el Fondo Monetario Internacional y que busca preservar la estabilidad del sistema capitalista en Ecuador, se ha convertido en una gran movilización nacional de todos los sectores para denunciar el carácter entreguista de estas medidas y exigir la salida del poder de estas fuerzas de la reacción que han alineado al Ecuador a la política de recomposición de la dominación imperialista en el continente.

    De igual forma denunciamos las acciones del gobierno de Lenin Moreno, que subordinado al imperialismo Yankee buscan reactivar la base militar de Manta y establecer una nueva base de operaciones aéreas en las Islas Galápagos, esto representa una clara amenaza a la paz de la región, mediante el incremento de la presencia militar del imperialismo estadounidense en el continente.

    Finalmente expresamos nuestra máxima solidaridad al Partido Comunista del Ecuador, al pueblo de Ecuador y sus distintas organizaciones que se encuentran luchando en defensa de los interese nacionales, de la soberanía y la independencia. Estamos convencidos que nuestros pueblos deben marchar unidos para enfrentar y derrotar la dictadura del gran capital y trabajar en la construcción del Socialismo Comunismo.

    http://www.solidnet.org/article/CP-o...r-ecuatoriano/
    amaryllide likes this.
    Venezuela e Zimbabwe nei nostri cuori!

 

 
Pagina 3 di 3 PrimaPrima ... 23

Discussioni Simili

  1. usa-rovesciarono-41-governi-in-sudamerica
    Di anton nel forum Politica Estera
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 02-05-19, 07:57
  2. Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 03-11-17, 00:07
  3. La guerra di Google ai siti progressisti
    Di amaryllide nel forum Politica Estera
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 30-07-17, 16:23
  4. Dal Cile al Brasile. In Sudamerica cresce la voglia di destra
    Di carlomartello nel forum Conservatorismo
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 03-11-09, 02:39
  5. Moderati contro sinistra o progressisti contro conservatori?
    Di Pericle (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 29-04-05, 11:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226