Ciao a tutti,

Ho sentito dire che alcuni Dottori e Padri della Chiesa hanno associato il peccato originale alla prima unione sessuale tra Adamo ed Eva. Ne parla spesso don Leonardo Maria Pompei nelle sua catechesi, in particolare qui, dove cita in particolare san Tommaso d'Aquino, il teologo Suarez, san Massimiliano Maria Kolbe e Maria Valtorta.

Ho sentito che tale posizione era sostenuta anche da Padri della Chiesa come S. Gregorio di Nissa, S. Giovanni Crisostomo e S. Giovanni Damasceno.

Di Maria Valtorta ho trovato questo brano.

Inoltre è interessante considerare come all’uomo era stato proibito di mangiare dell’albero della conoscenza del bene e del male, e nel linguaggio semitico “conoscere” vuol dire anche conoscere carnalmente.

Da considerare anche questa riflessione: Adamo ed Eva, dopo il peccato, si sono scoperti nudi. Ora, dopo ogni tipo di colpa si tende a nascondere la parte interessata (dopo il furto si nasconde la mano, dopo i peccati di gola ci si copre la bocca, dopo aver guardato qualcosa che si dove si abbassano gli occhi). Quindi il fatto che Adamo ed Eva si siano scoperti nudi (chiaramente dal punto di vista sessuale, non naturale) dopo il peccato, è un'indicazione di cosa sia stato il peccato originale.

Devo dire che questa teoria mi ha chiarito molte cose, ma cercando su internet non sono riuscito però a trovare altre fonti, in particolare i brani dei Padri e teologi citati. Qualcuno sa approfondire il tema?