User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
Like Tree4Likes
  • 3 Post By Noumeno
  • 1 Post By robert jordan

Discussione: Le Madrasse neoliberali e i giornali del Fronte Unico Europoide

  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    13 Jul 2013
    Messaggi
    12,702
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    94 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Le Madrasse neoliberali e i giornali del Fronte Unico Europoide

    Le Madrasse neoliberali e i giornali del Fronte Unico Europoide




    di Giuseppe Masala


    E intanto i giornali del Fronte Unico Europoide oggi si beano del fatto che un oscuro ufficio del Senato della Repubblica ha "bocciato" la Nota di Aggiornamento al Def presentata dal Governo. Nessuno si pone il problema che è normale che venga bocciato visto che a tutti i livelli tecnici le istituzioni sono infarcite di uomini che provengono dallo stesso milieu culturale (quello à la Monti, Giavazzi e chi più ne ha ne metta. Avete mai sentito parlare di "egemonia culturale" à la Gramsci?). C'è solo un problema, quella di questi signori non è la Verità scolpita da Dio sulle Tavole della Legge. Si tratta di una visione, certamente nobile e degna della massima considerazione, ma si tratta pur sempre di una visione alla quale se ne può contrapporre un'altra e, per il vero, più di una; tutte altrettanto nobili e degne del massimo rispetto e considerazione.


    Sostengono questi signori, convinti di essere i portatori della Verità, che le previsioni del Governo sulla crescita sono troppo ottimistiche. Non si sa bene in base a quale principio lo sarebbero.

    Intanto il Governo oggi convoca le 15 aziende pubbliche maggiori (da Eni a Leonardo) per obbligarle ad investire in Italia; vediamo quanto sono disponibili a mettere sul piatto e poi valutiamo, ma se complessivamente investissero 15 mld, ad occhio, una crescita dell'1,5% non sarebbe per nulla un traguardo irraggiungibile. Certo, nessuno aveva considerato questa mossa di stampo "dirigista" (ovvove, ovvove). Ormai ci si era dimenticati che si può utilizzare la leva delle aziende a controllo pubblico per mobilitare investimenti. Occorreva un vecchio signore di 82 anni che lo ricordasse, perché in ossequio al dogma del Libero Mercato, in 20 anni nessuno lo aveva più fatto.

    Vada come vada, Paolo Savona, nelle acque putride e stagnanti del panorama della politica economica nazionale (completamente appiattita su dogmi) ha portato una freschezza intellettuale assolutamente inaspettata. Oltre al fatto che sta dimostrando un coraggio e un carattere pazzesco a combattere solo contro orde di talebani cresciuti nelle Madrasse neoliberali italiane e straniere. Davvero tanta stima per quest'uomo

    https://www.lantidiplomatico.it/dett...oide/82_25672/
    " Questa crisi, questo disastro (europeo) e' artificiale ed in sostanza ha quattro lettere: l' euro." (Joseph Stiglitz , Premio Nobel Economia )

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 May 2012
    Messaggi
    36,951
    Mentioned
    157 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: Le Madrasse neoliberali e i giornali del Fronte Unico Europoide

    Citazione Originariamente Scritto da Noumeno Visualizza Messaggio
    Le Madrasse neoliberali e i giornali del Fronte Unico Europoide




    di Giuseppe Masala


    E intanto i giornali del Fronte Unico Europoide oggi si beano del fatto che un oscuro ufficio del Senato della Repubblica ha "bocciato" la Nota di Aggiornamento al Def presentata dal Governo. Nessuno si pone il problema che è normale che venga bocciato visto che a tutti i livelli tecnici le istituzioni sono infarcite di uomini che provengono dallo stesso milieu culturale (quello à la Monti, Giavazzi e chi più ne ha ne metta. Avete mai sentito parlare di "egemonia culturale" à la Gramsci?). C'è solo un problema, quella di questi signori non è la Verità scolpita da Dio sulle Tavole della Legge. Si tratta di una visione, certamente nobile e degna della massima considerazione, ma si tratta pur sempre di una visione alla quale se ne può contrapporre un'altra e, per il vero, più di una; tutte altrettanto nobili e degne del massimo rispetto e considerazione.


    Sostengono questi signori, convinti di essere i portatori della Verità, che le previsioni del Governo sulla crescita sono troppo ottimistiche. Non si sa bene in base a quale principio lo sarebbero.

    Intanto il Governo oggi convoca le 15 aziende pubbliche maggiori (da Eni a Leonardo) per obbligarle ad investire in Italia; vediamo quanto sono disponibili a mettere sul piatto e poi valutiamo, ma se complessivamente investissero 15 mld, ad occhio, una crescita dell'1,5% non sarebbe per nulla un traguardo irraggiungibile. Certo, nessuno aveva considerato questa mossa di stampo "dirigista" (ovvove, ovvove). Ormai ci si era dimenticati che si può utilizzare la leva delle aziende a controllo pubblico per mobilitare investimenti. Occorreva un vecchio signore di 82 anni che lo ricordasse, perché in ossequio al dogma del Libero Mercato, in 20 anni nessuno lo aveva più fatto.

    Vada come vada, Paolo Savona, nelle acque putride e stagnanti del panorama della politica economica nazionale (completamente appiattita su dogmi) ha portato una freschezza intellettuale assolutamente inaspettata. Oltre al fatto che sta dimostrando un coraggio e un carattere pazzesco a combattere solo contro orde di talebani cresciuti nelle Madrasse neoliberali italiane e straniere. Davvero tanta stima per quest'uomo

    https://www.lantidiplomatico.it/dett...oide/82_25672/
    veramente geniale, ma questi dell'antidiplomatico lo sanno che quelle aziende investono già in italia?

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Sep 2013
    Messaggi
    53,568
    Mentioned
    744 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito Re: Le Madrasse neoliberali e i giornali del Fronte Unico Europoide

    Citazione Originariamente Scritto da the fool Visualizza Messaggio
    veramente geniale, ma questi dell'antidiplomatico lo sanno che quelle aziende investono già in italia?
    ... e Masala lo sa che l"oscuro ufficio del senato" sarebbe in realtà una commissione di parlamentari eletti dal popolo e nominati dalla stessa maggioranza che esprime il governo?

    perchè più che antidiplomatico pare essere prodemente.
    Le plus grand soin d’un bon gouvernement devrait être d’habituer peu à peu les peuples à se passer de lui.

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Messaggi
    19,203
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Le Madrasse neoliberali e i giornali del Fronte Unico Europoide

    Citazione Originariamente Scritto da elnick Visualizza Messaggio
    ... e Masala lo sa che l"oscuro ufficio del senato" sarebbe in realtà una commissione di parlamentari eletti dal popolo e nominati dalla stessa maggioranza che esprime il governo?

    perchè più che antidiplomatico pare essere prodemente.
    dal precedente governo pidddiota, anzi teoricamente da boltrina e crasso... e poi non sono parlamentari, informati.
    Si tratta di rottami della precedente legislatura abnorme e anticostituzionale.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Sep 2013
    Messaggi
    53,568
    Mentioned
    744 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito Re: Le Madrasse neoliberali e i giornali del Fronte Unico Europoide

    devo darti ragione, è stata l'autority a bocciare il def, ero convinto fosse la commissione bilancio.
    Le plus grand soin d’un bon gouvernement devrait être d’habituer peu à peu les peuples à se passer de lui.

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    05 Feb 2006
    Messaggi
    15,087
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Le Madrasse neoliberali e i giornali del Fronte Unico Europoide

    Citazione Originariamente Scritto da Noumeno Visualizza Messaggio
    Le Madrasse neoliberali e i giornali del Fronte Unico Europoide




    di Giuseppe Masala


    E intanto i giornali del Fronte Unico Europoide oggi si beano del fatto che un oscuro ufficio del Senato della Repubblica ha "bocciato" la Nota di Aggiornamento al Def presentata dal Governo. Nessuno si pone il problema che è normale che venga bocciato visto che a tutti i livelli tecnici le istituzioni sono infarcite di uomini che provengono dallo stesso milieu culturale (quello à la Monti, Giavazzi e chi più ne ha ne metta. Avete mai sentito parlare di "egemonia culturale" à la Gramsci?). C'è solo un problema, quella di questi signori non è la Verità scolpita da Dio sulle Tavole della Legge. Si tratta di una visione, certamente nobile e degna della massima considerazione, ma si tratta pur sempre di una visione alla quale se ne può contrapporre un'altra e, per il vero, più di una; tutte altrettanto nobili e degne del massimo rispetto e considerazione.


    Sostengono questi signori, convinti di essere i portatori della Verità, che le previsioni del Governo sulla crescita sono troppo ottimistiche. Non si sa bene in base a quale principio lo sarebbero.

    Intanto il Governo oggi convoca le 15 aziende pubbliche maggiori (da Eni a Leonardo) per obbligarle ad investire in Italia; vediamo quanto sono disponibili a mettere sul piatto e poi valutiamo, ma se complessivamente investissero 15 mld, ad occhio, una crescita dell'1,5% non sarebbe per nulla un traguardo irraggiungibile. Certo, nessuno aveva considerato questa mossa di stampo "dirigista" (ovvove, ovvove). Ormai ci si era dimenticati che si può utilizzare la leva delle aziende a controllo pubblico per mobilitare investimenti. Occorreva un vecchio signore di 82 anni che lo ricordasse, perché in ossequio al dogma del Libero Mercato, in 20 anni nessuno lo aveva più fatto.

    Vada come vada, Paolo Savona, nelle acque putride e stagnanti del panorama della politica economica nazionale (completamente appiattita su dogmi) ha portato una freschezza intellettuale assolutamente inaspettata. Oltre al fatto che sta dimostrando un coraggio e un carattere pazzesco a combattere solo contro orde di talebani cresciuti nelle Madrasse neoliberali italiane e straniere. Davvero tanta stima per quest'uomo

    https://www.lantidiplomatico.it/dett...oide/82_25672/
    errore. eni e leonardo, e anche fincantieri, e magari altre, sono aziende quotate, e quindi i loro investimenti devono rispondere agli interessi degli azionisti, non a quelli diggiggino e del trucido
    Corso likes this.

 

 

Discussioni Simili

  1. Perché i neoliberali non sono liberali
    Di Shiiva nel forum Politica Estera
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 23-08-18, 22:54
  2. La lunga marcia dei neoliberali per governare il mondo
    Di Kavalerists nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-07-15, 22:08
  3. Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 27-04-14, 20:52
  4. giornali fascisti,e giornali comunisti
    Di filos nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 06-10-11, 10:54
  5. I neoliberali alla Casa Bianca
    Di benfy nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-02-04, 23:16

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226