User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 May 2012
    Messaggi
    42,707
     Likes dati
    1,670
     Like avuti
    8,191
    Mentioned
    200 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Ilva di Taranto, rabbia tra i 2.600 operai liquidati via web

    Un quinto dei lavoratori sono stati messi in cassintegrazione e non saranno assorbiti da Arcelo Mittal. "Ha perso Taranto", accusa Mirko Maiorino, portavoce del Comitato Liberi e pensanti. Monta la rabbia contro i Cinque Stelle

    l giorno dopo la comunicazione della messa in cassintegrazione dei 2600 lavoratori Ilva arrivata via web, la reazione degli operai e è di sconforto e ira. Con la città e la fabbrica spaccate ulteriormente in due, tra chi è dentro e chi è fuori. "Ha perso Taranto", scrive in un post Mirko Maiorino, portavoce del Comitato dei cittadini e lavoratori Liberi e pensanti, tra i destinatari della missiva senza nessun "egregio signor" nell'incipit, ma con un diretto "le comunichiamo la collocazione in Cigs".

    L'idea del Comitato è che le scelte, reparto per reparto, siano state mirate. Via per almeno cinque anni gli operai rompi scatole, quelli scomodi, che non piacciono ai capireparto. Per questo non avrebbero ricevuto l'offerta di assunzione dalla nuova proprietà Am Investco buona parte degli animatori del Comitato, tra i quali Massimo Battista e Davide Panico, protagonisti delle battaglie dal 2012 fuori e dentro i cancelli della fabbrica ma anche della frattura con i sindacati, a partire dalla Fiom Cgil, di cui molti, a partire da Battista e Cataldo Ranieri (dopo la comunicazione della Cassa integrazione ha annunciato di voler accettare l'incentivo e lasciare per sempre lo stabilimento), hanno fatto parte in passato.

    Ma a denunciare i metodi discrezionali dell'azienda, il non rispetto dei "criteri delle mansioni, professionalità, anzianità e carichi familiari," utilizzando "criteri unilaterali al di fuori degli accordi", sono anche i sindacati (Fim, Fiom, Uilm e Usb) che in una nota chiedono l'intervento del ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio quale garante per il rispetto di quegli accordi.

    L'ira di molti è ora rivolta contro il Movimento 5 stelle e le promesse tradite sulla chiusura delle fonti inquinanti e la bonifica degli impianti. Ira che accomuna anche Aldo Schiedi, attivista della prima ora dei Pentastellati, che da oltre un anno ha lasciato il Movimento, deluso dai metodi non democratici e da quelle promesse che da tempo definisce "chiacchiere". Il suo è un lungo messaggio di commiato dal reparto sottoprodotti, intriso di amarezza e rancore.

    https://bari.repubblica.it/cronaca/2...-C4-P8-S1.4-T1

  2. #2
    cittadina del mondo
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    Località
    scomparsa
    Messaggi
    100,343
     Likes dati
    8,548
     Like avuti
    23,079
    Mentioned
    564 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito Re: Ilva di Taranto, rabbia tra i 2.600 operai liquidati via web

    https://www.corriereditaranto.it/201...-lera-mittal2/


    A Taranto, come oramai risaputo, Mittal assumerà con la formula del distacco da Ilva 8.200 lavoratori (su circa 10.800 totali). La lettera ricevuta da quest’ultimi recita testualmente: “Le comunichiamo il suo distacco lavorativo presso la società Arcelor Italia spa per l’arco temporale dal 01 novembre al 31 dicembre 2018. A tal fine dovrà presentarsi nel solito luogo di lavoro dove riceverà le istruzioni relative all’attività lavorativa presso la società distaccataria“. Dall’1 gennaio 2019 saranno presi definitivamente in carico da Mittal. L’altra lettera ricevuta invece da chi rientra tra i 2586 esuberi, con l’entrata in cig dal 1 novembre, recita: “Le comunichiamo la collocazione in Cigs a zero ore a far data dall’1 novembre 2018. Sino a diversa e formale disposizione, lei dovrà astenersi, già dal 31.10.2018, dall’accedere in stabilimento per svolgere attività lavorativa”.

    Il tutto si è dunque svolto come previsto dall’accordo sindacale dello scorso 6 settembre, firmato a Roma al MiSE da governo, sindacati metalmeccanici e Mittal. Nonostante si conoscesse tutto da tempo, nonostante le assemblee sindacali e l’approvazione dell’accordo da parte dei lavoratori attraverso il referendum, come prevedibile non sono mancate le polemiche. Spesso sterili o di pura dietrologia figlia del complottismo tanto in voga di questi tempi. E portate avanti da chi ha dimenticato troppo in fretta il suo passato, non proprio edifcante specie sul luogo di lavoro. Tant’è che sono state affidate ai soliti social invece che trovare rispondenza in qualche forma di protesta concreta, come avvenuto invece a Genova dove si sciopera ad oltranza, temute da Questura e Prefettura che avevano anche previsto un piano per eventuali interventi.

    https://www.rainews.it/tgr/puglia/vi...92869310d.html

 

 

Discussioni Simili

  1. Ilva di Taranto, rabbia tra i 2.600 operai liquidati via web
    Di the fool nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-10-18, 15:17
  2. 530 operai FCA liquidati con un sms: le vere fake news sono di Marchionne e Renzi
    Di LupoSciolto° nel forum Anticapitalismo, Sovranità, Socialismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-12-17, 18:12
  3. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 29-03-17, 19:59
  4. ILVA Grazie ai giudici comunisti e ai verdi, 2000 operai senza lavoro a Taranto
    Di 100% Antikomunista nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 155
    Ultimo Messaggio: 03-09-12, 16:29
  5. Ilva, sì al sequestro. Operai in marcia a Taranto
    Di S&S nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 26-07-12, 18:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •