User Tag List

Pagina 2 di 28 PrimaPrima 12312 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 279
Like Tree134Likes

Discussione: L'economia americana grazie ai dazi di Trump vola!

  1. #11
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    78,316
    Mentioned
    200 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: L'economia americana grazie ai dazi di Trump vola!

    Citazione Originariamente Scritto da Indra88 Visualizza Messaggio
    è colpa della fed
    Ma va
    La Fed gfioca un ruolo ma non cosi come le tariffe e l' impatto che hanno sulla supply chain delle MN USA.
    I tassi sono al 2.25%..

    Sia GM che FORD ad esempio , hanno citato piu' volte le tariffe non i tassi.
    amaryllide likes this.
    Globalizzazione..... si grazie.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    monetizzazione o muerte!
    Data Registrazione
    19 Aug 2014
    Località
    ארץ ישראל השלמה
    Messaggi
    11,368
    Mentioned
    73 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: L'economia americana grazie ai dazi di Trump vola!

    Citazione Originariamente Scritto da Amati75 Visualizza Messaggio
    Ma va
    La Fed gfioca un ruolo ma non cosi come le tariffe e l' impatto che hanno sulla supply chain delle MN USA.
    I tassi sono al 2.25%..

    Sia GM che FORD ad esempio , hanno citato piu' volte le tariffe non i tassi.
    allora oltre a tornare ad abbassare i tassi bisogna colpire duramente l' europa costringendola ad assumere una politca commerciale meno da indemoniati
    Sparviero and Halfshadow like this.
    ''Carlo, if you cannot accelerate world trade growth, reversing the spread will help modestly, at best'' (Ashoka Mody)

  3. #13
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    31 Aug 2018
    Messaggi
    926
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'economia americana grazie ai dazi di Trump vola!

    Citazione Originariamente Scritto da Lord Attilio Visualizza Messaggio
    Lavoro perso, crescita sempre più ridotta e colture in putrefazione, ecco i risultati della guerra commerciale di Trump


    Otto mesi dopo le salve d’inizio della guerra commerciale del presidente Donald Trump, l’impatto sulla realtà inizia a farsi sentire in tutto il mondo. Business Insider ha dato un’occhiata ad alcune aziende e industrie che accusano la crisi della politica commerciale del presidente. La più grande compagnia di spedizioni del mondo, gli agricoltori e i piccoli produttori statunitensi accusano esplicitamente i dazi per i problemi nelle loro attività.
    Gli Stati Uniti, che hanno lanciato la guerra commerciale apparentemente per proteggersi, ne sembrano i più colpiti, con alcuni osservatori che suggeriscono che fino all’1% potrebbe essere tolto dalla crescita economica nei prossimi anni. Su scala ridotta, aziende e interi settori già iniziano a sentire il peso dei dazi statunitensi, che hanno alzato il prezzo su un’intera gamma di prodotti negli Stati Uniti, aumentando i costi per le stesse società che si dovevano proteggere. Business Insider ha deciso di dare un’occhiata ad alcune delle principali aziende e industrie che hanno accusato la guerra commerciale del presidente di avere un impatto negativo.

    Ridurre il commercio globale e allo stesso tempo danneggiare le compagnie di spedizione
    Maersk, la più grande azienda di spedizioni del mondo, è stata particolarmente esplicita riguardo alle minacce poste dalla guerra dei dazi tra Stati Uniti e Cina. Nell’annuncio dei risultati del terzo trimestre all’inizio di novembre, il gigante danese affermava che il commercio globale già ne avverte gli effetti. Il commercio globale via container continuava a perdere slancio nel trimestre, subendo “un ritmo di crescita molto più lento” quest’anno, aumentato del 4,2% rispetto al 5,8% nello stesso periodo del 2017, secondo Maersk. I dazi commerciali potrebbero finire per ridurre il trasporto globale via container del 2% nei prossimi due anni. La società stima che tali dazi rappresentino circa il 2,6% del valore globale dei beni scambiati. L’avvertimento di Maersk non era il primo emesso dalla guerra commerciale. L’amministratore delegato Soren Skou dichiarava ad agosto, prima che Trump emettesse una serie di dazi su beni di consumo , che le conseguenze “potrebbero facilmente finire per essere peggiori negli Stati Uniti”.

    Gli agricoltori costretti a lasciare le colture marcire
    Forse una delle conseguenze più sorprendenti della guerra commerciale è ciò che accade ad alcuni agricoltori negli Stati Uniti. Per molti agricoltori, in particolare di soia, la Cina è il più grande mercato di esportazione. Questo cambia grazie ai dazi di Trump, cogli importatori cinesi che cercano altrove un’offerta più economica. Lo scorso anno la Cina rappresentava il 60% delle esportazioni di soia negli Stati Uniti, ma quest’anno per l’assenza di domanda molti agricoltori sono costretti ad abbandonare i raccolti. Gli agricoltori di alcuni Stati degli Stati Uniti sono costretti ad arare i raccolti seppellendoli nei campi, in quanto non c’è abbastanza spazio per immagazzinarli negli impianti di stoccaggio, e non possono venderli per via dei dazi cinesi, secondo la Reuters. Tutti i depositi e i silos di grano sono pieni, il che significa che gli agricoltori devono trovare soluzioni al stoccaggio o lasciare che le colture marciscano. Le due opzioni non sono particolarmente gradite. In Louisiana, ben il 15% del raccolto di soia di quest’anno è stato arato o è troppo danneggiato per essere venduto, secondo i dati della Louisiana State University citati da Reuters.

    L’industria che Trump dice di voler aiutare soffre
    Gran parte del ragionamento di Trump alla base della guerra commerciale consiste nel rinvigorire il settore manifatturiero statunitense, che a suo dire è stato ridotto da decenni di produzione economica in Asia, in particolare in Cina. I primi segnali, tuttavia, suggeriscono che i dazi fanno il contrario danneggiando i produttori. L’attività manifatturiera negli Stati Uniti è rallentata almeno per sei mesi ad ottobre, con cifre del settore che citano il protezionismo e l’incertezza diffusa come principali motivi del rallentamento. “Per il consumatore, i dazi sono per la maggior parte ancora un’idea astratta, ma per i produttori sono reali e un grosso problema”, scriveva all’inizio di novembre Ian Shepherdson, capoeconomista di Pantheon Macroeconomics, quando i dati dell’Institute for Supply Management mostravano proprio questo. L’ISM, gruppo di dirigenti commerciali d’acquisto, dichiarava che l’indice di attività nazionale per fabbrica è sceso di 2,1 punti percentuali, a 57,7 ad ottobre rispetto al mese precedente. Il calo è dovuto in gran parte all’incertezza legata ai dazi, secondo gli intervistati. “La pressione montante dovuta ai dazi pendenti”, osservava un intervistato nel sondaggio ISM. “Risolvere i ritardi nel materiale proveniente dalla Cina: un’ondata di ordini che cerca di precedere l’attuazione dei dazi allaga i servizi di spedizione”. Tale opinione è corroborata dalle analisi del gigante bancario svizzero UBS, secondo cui molti produttori nuovi e piccoli potrebbero finire in bancarotta. “Le aziende nuove hanno notoriamente margini molto sottili e una scarsa capacità di trasferire i costi”, secondo Seth Carpenter, il principale economista di UBS. “I piccoli shock sui costi tendono a causare grossi problemi alle nuove imprese. Vediamo che alcune di esse falliscono”. Molte piccole imprese ne hanno accusato la guerra commerciale quest’anno. Ad esempio, Element Electronics, un produttore di TV, dice che prevede di licenziare 127 lavoratori dalla fabbrica della Carolina del Sud come “conseguenza dei nuovi dazi recentemente imposto all’improvviso a molti beni importati dalla Cina”.

    Uno dei marchi più noti degli USA taglia 14000 posti di lavoro
    La General Motors annunciava di voler chiudere gli impianti negli Stati Uniti e tagliare circa 14000 posti di lavoro, dopo aver avvertito che i dazi di Trump potrebbero costringerla a farlo. La casa automobilistica, che impiega circa 110000 lavoratori, dichiarava di aver pianificato il taglio dei costi chiudendo le fabbriche in Ohio, Michigan e altrove nel Nord America. La società non ha menzionato specificamente i dazi ma citava “le mutevoli condizioni del mercato e le preferenze dei clienti” tra le ragioni, ma all’inizio dell’anno GM ridusse le previsioni di profitto per il 2018 a causa dei prezzi più elevati su acciaio e alluminio causati dai nuovi dazi statunitensi. E a giugno, GM avvertiva che i dazi commerciali potrebbero comportare perdite di posti di lavoro e salari più bassi, dicendo al dipartimento del Commercio che i dazi sull’acciaio ne influenzeranno la competitività.

    Traduzione di Alessandro Lattanzio

    Lavoro perso, crescita sempre più ridotta e colture in putrefazione, ecco i risultati della guerra commerciale di Trump ? Aurora
    L'ennesima cazzata elevata alla decima !
    Halfshadow likes this.

  4. #14
    monetizzazione o muerte!
    Data Registrazione
    19 Aug 2014
    Località
    ארץ ישראל השלמה
    Messaggi
    11,368
    Mentioned
    73 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: L'economia americana grazie ai dazi di Trump vola!

    il problema del mondo si chiama europa e in modo particolare germania

    le partite correnti della cina sono addirittura diventate negative nel primo trimestre, il nemico degli usa è l' ue, speriamo che gli spezzino le ginocchia al più presto
    Sparviero and Halfshadow like this.
    ''Carlo, if you cannot accelerate world trade growth, reversing the spread will help modestly, at best'' (Ashoka Mody)

  5. #15
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    78,316
    Mentioned
    200 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: L'economia americana grazie ai dazi di Trump vola!

    Citazione Originariamente Scritto da Indra88 Visualizza Messaggio
    allora oltre ad tornare ad abbassare i tassi bisogna colpire duramente l' europa costringendola ad assumere una politca commerciale meno da indemoniati
    Prendiamo la GM:

    Spesa per Interessi 2016 $ 563 mil

    Spesa per Interessi 2017 $ 575 mil

    Spesa per Interessi 2018 $ 592 mil (stimata perche' non ancora dspobile)

    Quindi +29 mil $ dal 2016 al 2019.

    Nel solo 2018 da quando son entrati in vigore i dazi al 10% su Alu ecc ecc.. la GM ha avuto aumento dei costi relazioniati a tali voci pari a 700 mil (la FORD 1 mld).

    Non solo, il primo mercato al mondo per vendite di vetture della GM e' la CINA (4 mil vs 3 mil in USA...) cosi tanto per capire quanto idiota sia la mossa delle tariffe per un economia che e' la piu' globalizzata al mondo con 5 trillioni di Dollari in FDI.
    Globalizzazione..... si grazie.

  6. #16
    monetizzazione o muerte!
    Data Registrazione
    19 Aug 2014
    Località
    ארץ ישראל השלמה
    Messaggi
    11,368
    Mentioned
    73 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: L'economia americana grazie ai dazi di Trump vola!

    Citazione Originariamente Scritto da Amati75 Visualizza Messaggio
    Prendiamo la GM:

    Spesa per Interessi 2016 $ 563 mil

    Spesa per Interessi 2017 $ 575 mil

    Spesa per Interessi 2018 $ 592 mil (stimata perche' non ancora dspobile)

    Quindi +29 mil $ dal 2016 al 2019.

    Nel solo 2018 da quando son entrati in vigore i dazi al 10% su Alu ecc ecc.. la GM ha avuto aumento dei costi relazioniati a tali voci pari a 700 mil (la FORD 1 mld).

    Non solo, il primo mercato al mondo per vendite di vetture della GM e' la CINA (4 mil vs 3 mil in USA...) cosi tanto per capire quanto idiota sia la mossa delle tariffe per un economia che e' la piu' globalizzata al mondo con 5 trillioni di Dollari in FDI.
    l' europa deve tornare a spendere altrimenti sono problemi per tutti, l' ue va piegata
    Halfshadow likes this.
    ''Carlo, if you cannot accelerate world trade growth, reversing the spread will help modestly, at best'' (Ashoka Mody)

  7. #17
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    78,316
    Mentioned
    200 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: L'economia americana grazie ai dazi di Trump vola!

    Citazione Originariamente Scritto da Indra88 Visualizza Messaggio
    il problema del mondo si chiama europa e in modo particolare germania

    le partite correnti della cina sono addirittura diventate negative nel primo trimestre, il nemico degli usa è l' ue, speriamo che gli spezzino le ginocchia al più presto
    Il fattore principale che e' cambiato e' l' introduzione delle tariffe-idiote da parte di Trump... il resto era presente anche negli anni passati.
    Globalizzazione..... si grazie.

  8. #18
    monetizzazione o muerte!
    Data Registrazione
    19 Aug 2014
    Località
    ארץ ישראל השלמה
    Messaggi
    11,368
    Mentioned
    73 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: L'economia americana grazie ai dazi di Trump vola!

    l' avidità degli azionisti di gm è una cosa vergognosa, spero che trump gliela faccia pagare
    Sparviero and Halfshadow like this.
    ''Carlo, if you cannot accelerate world trade growth, reversing the spread will help modestly, at best'' (Ashoka Mody)

  9. #19
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    78,316
    Mentioned
    200 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: L'economia americana grazie ai dazi di Trump vola!

    Citazione Originariamente Scritto da Indra88 Visualizza Messaggio
    l' avidità degli azionisti di gm è una cosa vergognosa, spero che trump gliela faccia pagare
    ...?

    Le aziende devono fare, ma sopratutto posizionarsi per CONTINUARE a fare profitti, in caso contrario si finisce come nel 2008-2009 quando GM ha dovuto fare bancarotta, e lo stato intervenire.

    Le tariffe per l' economia maggiormente globalizzata al mondo (5 trillioni di FDI...) sono semplicemente un idiozia e rendono bene l' idea di come Trumo ed il suo ideologo sul commercio, Peter N\varro, NON capiscano un H di come funzioni il commercio globale nel 2019... sono rimasti indietro di mezzo secolo.
    Globalizzazione..... si grazie.

  10. #20
    monetizzazione o muerte!
    Data Registrazione
    19 Aug 2014
    Località
    ארץ ישראל השלמה
    Messaggi
    11,368
    Mentioned
    73 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: L'economia americana grazie ai dazi di Trump vola!

    Citazione Originariamente Scritto da Amati75 Visualizza Messaggio
    Il fattore principale che e' cambiato e' l' introduzione delle tariffe-idiote da parte di Trump... il resto era presente anche negli anni passati.
    per me ha fatto bene, se la torta si riduce chi fa lo stronzo deve fare un po' meno lo stronzo, e mi riferisco ovviamente alla germania
    Sparviero, Logomaco and Halfshadow like this.
    ''Carlo, if you cannot accelerate world trade growth, reversing the spread will help modestly, at best'' (Ashoka Mody)

 

 
Pagina 2 di 28 PrimaPrima 12312 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 96
    Ultimo Messaggio: 22-01-18, 10:53
  2. Risposte: 206
    Ultimo Messaggio: 05-04-17, 07:12
  3. Risposte: 165
    Ultimo Messaggio: 04-02-17, 09:55
  4. Risposte: 257
    Ultimo Messaggio: 08-01-17, 03:57
  5. L'economia vola grazie al governo Berlusconi
    Di Free nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 25-04-02, 13:23

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225