User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17
Like Tree10Likes

Discussione: Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"

  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    05 Jan 2010
    Messaggi
    28,620
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    05 Jan 2010
    Messaggi
    28,620
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"

    Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"

    Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"
    L'ex dem ammette: "Nel 2011 un'ubriacatura di retorica europeista"




    źLe vittime dell'austerity? Berlusconi e il sottoscritto...╗. Alla buvette di Montecitorio l'ex segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ci mette un attimo a replicare alla domanda perchÚ la risposta l'aveva giÓ sulla bocca.
    Quel mea culpa dell'altro giorno di Jean-Claude Juncker - źl'austerity fu avventata╗ gli ha lasciato un sorriso amaro stampato in viso. Se poi a quella frase del presidente della Commissione Ue ci aggiungi le chiose dei vari Di Maio e Salvini, contro la politica del rigore di stampo europeo, il personaggio si morde le dita. Anche perchÚ le parole di Bersani contengono una veritÓ: il Cav fu il paladino, nel braccio di ferro che si innesc˛ in Europa, dei fautori della ricetta dello sviluppo contro la politica dell'austerity, di cui furono artefici Angela Merkel e Nicolas Sarkozy; ne fece le spese e fu cacciato da Palazzo Chigi da un'operazione che ancora oggi definisce un colpo di Stato, ma riuscý ad evitare l'arrivo della politica del Fmi, che Juncker ha additato ancora ieri come responsabile dell'avvitamento greco. Bersani, contemporaneamente, costretto da Napolitano e soci, ad assecondare le indicazioni della Ue, per quella politica ha perso nel giro di qualche anno elezioni, segreteria del Pd e, addirittura, partito, visto che Ŕ stato costretto ad inventarsene un altro. Per una politica, oggi pu˛ dirlo, di cui non era per nulla convinto.
    Racconta l'ex segretario del Pd: źRicordo ancora la direzione in cui posi i dirigenti del partito di fronte all'opzione governo Monti o elezioni. Mi trovai di fronte un fuoco di sbarramento di sei interventi di esponenti di primo piano che consideravano Monti una scelta obbligata. Poi c'era Napolitano... Da quel momento, tutte le settimane, per un anno, sono stato sottoposto ad un'esame di montismo. E anche se avevo qualche dubbio sull'efficacia della politica del loden, dovevo accettare l'impostazione di chi, per far dimenticare il proprio passato comunista, pensa sempre che abbiano ragioni gli altri. La veritÓ Ŕ che in molti si ubriacarono di retorica europeista. Trasformarono un'idea buona, l'Europa unita, in un'ideologia...╗.
    Ormai Ŕ la storia con i suoi martiri. Ma se non parti da lý, da quei mesi, non comprendi la cronaca politica di oggi. Non capisci perchÚ l'area moderata quasi non esiste pi¨, mentre la sinistra di governo Ŕ ridotta ad un simulacro. SarÓ un paradosso ma i grillini, i sovranisti, i Di Maio, i Salvini, sono tutti figli diretti degli sbagli di allora, degli errori di Napolitano, di Monti, dell'establishment di un intero Paese interessato alle geometrie del Palazzo e poco accorto rispetto a ci˛ che accadeva fuori. Basta pensare che all'insediamento del governo Monti nei sondaggi i grillini erano accreditati dell'8%, di lý ad un anno, alle politiche del 2013, arrivarono al 22%. źUbriachi di retorica europeista╗, per usare le parole di Bersani, l'establishment di quel momento (dalle istituzioni politiche a quelle economiche, fino ai giornali), arrogante e presuntuoso nelle proprie convinzioni, pose il germe di quella retorica sovranista, che, per reazione, Ŕ diventata egemone oggi. Insomma, per sintetizzare tutto in una battuta, grillini e sovranisti sono figli della politica del Nap. źTutto nasce da lý╗, spiega Guido Crosetto, all'epoca alla corte del Cav e oggi testa d'uovo di Giorgia Meloni: ź╚ in quel momento che si innesca la crisi dell'area moderata e della sinistra di governo. E ora siamo governati da questa merda qui. Fu il disegno miope, di un establishment che non riusciva a vedere al di lÓ del proprio naso. Addirittura per far fuori il Cav, per la prima volta in un Paese come il nostro, media e magistratura andarono a curiosare anche sotto la cintola dei pantaloni dei politici. Un'operazione premeditata: ricordo ancora che una mia amica, all'epoca manager della L'Oreal, sei mesi prima dell'avvento del governo del loden, nel giugno del 2011, si trov˛ ad una cena di ex allievi della Bocconi con un Monti nei panni del profeta: źOra mi toccherÓ disse in quell'occasione - di fare il premier...╗.
    GiÓ, tutto nasce da lý. E ancora non Ŕ finita. źCon il giochetto del referendum propositivo prosegue Crosetto - ci stanno portando alla democrazia popolare, che spazzerÓ via Parlamento e Consulta. NÚ Ŕ una garanzia il quorum del 25% dei votanti. Immaginate il combinato disposto di un comitato promotore emanazione diretta di una maggioranza parlamentare: il comitato propone un provvedimento di iniziativa popolare, la maggioranza in Parlamento lo approva in fotocopia. E a quel punto non c'Ŕ bisogno di nessun quorum. Basta che gialli e verdi si mettano d'accordo: Di Maio fa una legge di iniziativa popolare per dimezzare gli stipendi ai parlamentari, Salvini un'altra per l'indipendenza del Nord. A questo ci hanno portato gli errori di allora!╗.
    C'Ŕ molto sarcasmo nelle parole di Crosetto. Ma c'Ŕ da capirlo, se si pensa che i nuovi generali dello scontro con la Ue sono Salvini e Di Maio. Il bollettino di sei mesi di guerra Ŕ spietato: si Ŕ arrivati ad un armistizio, ma intanto gli assalti fatti di insulti e dichiarazioni c'Ŕ costato, via spread, un aumento degli interessi sul debito di 20 miliardi in tre anni; la legge di bilancio Ŕ stata scritta sotto la vigilanza degli euroburocrati di Bruxelles; il rapporto deficit/Pil Ŕ passato, in ossequio alle logiche del marketing, dal desiderato 2,4% al 2,04%; i provvedimenti totem su reddito di cittadinanza e pensioni quota 100 debbono essere ancora varati; infine, siamo alle soglie di una recessione con clausole di salvaguardia che prevedono una zavorra di 23 miliardi di euro per chi dovrÓ scrivere la legge del bilancio del prossimo anno. In un Paese serio i due generali sarebbero giÓ stati portati davanti alla corte marziale. źBei risultati osserva l'azzurro Stefano Mugnai per una battaglia campale, sicuramente non paragonabile alla guerra del 2011. La veritÓ Ŕ che l'unica vera vittima della politica del rigore fu Berlusconi, lo dice la storia. Almeno lui si oppose, unico nella Ue, al partito dell'austerity: forte in Europa e con quinte colonne in Italia╗.
    Resta da vedere cosa avverrÓ in futuro. Juncker nella sua ammissione di colpa ha fatto riferimento alla Grecia. Lý gli errori della Ue, del Fmi, della politica dell'austerity hanno creato Alexis Tsipras. ╚ passato qualche anno e il movimento del pendolo Ŕ a ritroso. źLa Grecia Ŕ il parere di Valentino Valentini, storico consigliere del Cav ci anticipa. Per vedere cosa succederÓ da noi, stiamo attenti a ci˛ che avviene ad Atene. Prima la gente manifestava per Tsipras; ora la gente va in piazza contro Tsipras╗.
    Augusto Minzolini

  3. #3
    Super Troll
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    LocalitÓ
    scomparsa
    Messaggi
    81,986
    Mentioned
    147 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito Re: Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"

    Bersani in qualche modo concede “l’onore delle armi” al suo avversario storico, Berlusconi, che all’epoca – fra sorrisetti complici di Sarkozy e Merkel- era l’unico ad opporsi ad un politica del rigore che oggi “scopriamo” essere stata “esagerata e poco solidale” dalle parole tardive del commissario europeo Juncker, soprattutto nei confronti della Grecia. Bersani riconosce tutto questo quando afferma che ci fu un’ źubriacatura europeista╗. źLe vittime dell’austerity? – dice – Berlusconi e il sottoscritto…╗.

    Bersani: źMolti si ubriacarono di retorica europeista╗
    Racconta l’ex segretario del Pd che fu messo di fronte a un ”aut aut”: źRicordo ancora la direzione in cui posi i dirigenti del partito di fronte all’opzione governo Monti o elezioni. Mi trovai di fronte un fuoco di sbarramento di sei interventi di esponenti di primo piano che consideravano Monti una scelta obbligata. Poi c’era Napolitano… Da quel momento, tutte le settimane, per un anno, sono stato sottoposto ad un’esame di montismo. E anche se avevo qualche dubbio sull’efficacia della politica del loden, dovevo accettare l’impostazione di chi, per far dimenticare il proprio passato comunista, pensa sempre che abbiano ragioni gli altri. La veritÓ Ŕ che in molti si ubriacarono di retorica europeista. Trasformarono un’idea buona, l’Europa unita, in un’ideologia…╗.
    Sinistra Anti-PD and yure22 like this.

  4. #4
    Disilluso cronico
    Data Registrazione
    25 Nov 2009
    LocalitÓ
    All your base are belong to us
    Messaggi
    12,806
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"

    Bersani si toglie qualche sassolino dalla scarpa e anche se mi sembra di assistere alla solita esibizione del senno di poi, qualche embrione di analisi onesta e razionale c'Ŕ. In pratica la comprensione, ormai andata purtroppo quasi fuori tempo massimo, che la trasformazione dell'Idea Europa in Sistema di Potere Europa Ŕ riuscita nell'intento di avvelenare le classi sociali contro quello che si stava tentando di ottenere.
    .
    L'ultimo uomo ad essere entrato in Parlamento con intenzioni oneste.

    Non basta negare le idee degli altri per avere il diritto di dire "Io ho un'idea". (G. Guareschi)

  5. #5
    From here to eternity
    Data Registrazione
    16 Sep 2009
    Messaggi
    7,695
    Mentioned
    27 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"

    L'ultimo barlume di decenza nel PD, dopo di lui il baratro
    Kaouthia and Sinistra Anti-PD like this.
    "Populista: aggettivo usato dalla sinistra per designare il popolo quando questo comincia a sfuggire al suo controllo"

    Contro la destra del denaro e la sinistra delle canne.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    44,927
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Re: Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"

    Citazione Originariamente Scritto da Hynkel Visualizza Messaggio
    L'ultimo barlume di decenza nel PD, dopo di lui il baratro
    prova chiederlo ai servetti del pd renziano qui dentro.

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    13 Jul 2013
    Messaggi
    4,880
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"

    Minzolini Ŕ il vassallo del banana condannato perche da direttore del tg1 usava la carta di credito rai per i fatti suoi, in un paese normale non potrebbe circolare.
    "Se la parola democrazia significa potere al popolo il termine populismo non ha alcun senso." (M. Fini)

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Jan 2013
    Messaggi
    19,122
    Mentioned
    27 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"

    giÓ due compagni di merende
    orgogliosamente detentore della tessera numero 4 di "e ma il pd" (Gonfu for ever).

  9. #9
    Forumista
    Data Registrazione
    23 May 2010
    Messaggi
    929
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"

    adesso i gilet gialli stanno facendo svegliare tutti… prima cadevano in orgasmo per l'austeritÓ pretesa dai padroni,,, ora cominciano a dire che fu uno sbaglio… vediamo se cambiano,, e o se dopo che riusciranno a domare i rivoltosi ricominceranno con le crisi e la necessitÓ del rigore rigore rigore ma solo e sempre contro i poveri..
    Sinistra Anti-PD likes this.

  10. #10
    vae victis
    Data Registrazione
    23 Sep 2005
    LocalitÓ
    Napoli
    Messaggi
    93,376
    Mentioned
    3764 Post(s)
    Tagged
    138 Thread(s)

    Predefinito Re: Bersani rivede l'era dell'austerity: "Servý a fare fuori me e Berlusconi"

    Bersani: źMolti si ubriacarono di retorica europeista╗


    @TheLastOfUs @Indra88

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Servi della BCE o servi di Putin e Trump?
    Di Rossodisera nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 29-05-18, 00:06
  2. Usa, ci trattano da servi perchŔ servi siamo.
    Di HiroTome nel forum Politica Estera
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12-10-16, 00:43
  3. da servi della gleba a servi della globa_lizzaizone
    Di WANDA nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 21-06-08, 19:36
  4. pezzenti servi dei servi !!!
    Di Esmor nel forum Politica Estera
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 24-08-05, 07:59
  5. Servi dei servi dei servi.....
    Di pietro nel forum Comunismo e ComunitÓ
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-01-03, 21:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225