User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Socialcapitalista
    Data Registrazione
    01 Sep 2002
    Località
    -L'Italia non è un paese povero è un povero paese(C.de Gaulle)
    Messaggi
    89,493
    Mentioned
    336 Post(s)
    Tagged
    30 Thread(s)

    Unhappy Gli effetti della politica Maroni...

    POLLICA (SALERNO), ucciso il sindaco Vassallo
    Crivellato di colpi sotto casa

    Un agguato in pieno stile camorristico, una raffica di colpi di pistola mentre rientrava a casa. E' stato ucciso così Angelo Vassallo, 57 anni, sindaco di Pollica, comune del Cilento.

    A scoprire il corpo è stato il fratello del sindaco che, avvertito dalla cognata, preoccupata per il mancato ritorno a casa di Vassallo, era andato a cercarlo.

    Si batteva per la legalità. Secondo le indagini condotte dal pm Alfredo Greco, Vassallo è stato raggiunto da nove colpi sparati dall'esterno del finestrino. Un omicidio con 'modalità brutte e pesanti, un'esecuzione cattiva con troppi colpi, per un omicidio', ha detto Greco, che aggiunge:
    'Negli ultimi tempi era preoccupato e mi teneva costantemente informato sugli sviluppi di alcune vicende. Era un uomo che si batteva contro l'illegalità, sempre in prima linea.
    Quando accadeva qualcosa di particolare sul suo territorio, me lo segnalava'.
    Un'uccisione feroce, fatta per colpire chi, forse, aveva scoperto qualcosa che non doveva scoprire:
    'Non hanno ucciso solo un uomo - ha aggiunto il sostituto procuratore di Vallo della Lucania- hanno ucciso una speranza per il Cilento.
    Era un simbolo di legalità. Hanno voluto colpire chi si opponeva all'illegalità'.

    La carriera politica. Vassallo, oltre alla moglie, lascia due figli, impegnati nel mondo della ristorazione. Rieletto alle ultime elezioni comunali di Pollica-Acciaroli, pochi mesi fa, in coincidenza con le regionali, Vassallo era un esponente del Pd anche se negli ultimi tempi aveva assunto una posizione critica nei confronti del centrosinistra. Il mese scorso aveva rilasciato una intervista esprimendo apprezzamento per il decisionismo della Lega.
    http://www.repubblica.it/cronaca/201.../?ref=webslice
    Ultima modifica di agaragar; 06-09-10 alle 21:58
    Addio Tomàs
    siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i 5 stelle

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Socialcapitalista
    Data Registrazione
    01 Sep 2002
    Località
    -L'Italia non è un paese povero è un povero paese(C.de Gaulle)
    Messaggi
    89,493
    Mentioned
    336 Post(s)
    Tagged
    30 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli effetti della politica Maroni...



    da vedere
    Addio Tomàs
    siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i 5 stelle

  3. #3
    Socialcapitalista
    Data Registrazione
    01 Sep 2002
    Località
    -L'Italia non è un paese povero è un povero paese(C.de Gaulle)
    Messaggi
    89,493
    Mentioned
    336 Post(s)
    Tagged
    30 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli effetti della politica Maroni...

    Una sua intervista del 23 agosto

    Vassallo (Pd), sindaco-pescatore:
    «L'unica speranza è la Lega»

    Il primo cittadino di Pollica: ecco il mio federalismo
    Il Pd? Distante dalla gente e dagli amministratori

    SALERNO - Lo sussurra già da un po’ di tempo: «Qui, solo la Lega può risolvere i problemi». Angelo Vassallo è il primo cittadino di Pollica, comune dello Stivale molto a sud della Padania, a sud di Roma, di Napoli e Salerno. A sud pure di quella linea marcata da Carlo Levi a Eboli.
    Il sindaco cilentano che nel ’98, primo in Italia, sfidò lo Stato rilasciando una concessione demaniale sulla spiaggia, difendendosi in tribunale con il chiaro e semplice principio che «i diritti dei cittadini devono essere gestiti dagli enti più vicini» oggi ha in tasca una tessera del Pd ma negli ultimi tempi, su e giù per il porto di Acciaroli, va predicando il federalismo padano. E qualcuno lo chiama già il sindaco leghista. Lui, ciabatte ai piedi, per scorta la cagnetta Fortunatella, rientra dal mare aperto dove ogni giorno a bordo di una piccola barca va a pescare aragoste e alici.

    Per anni l’hanno chiamata il sindaco-pescatore ora sarà il sindaco leghista? Vassallo non cede alla provocazione e dati alla mano spiega le ragioni del suo concetto di federalismo.
    «Lo vede il porto? Il comune ha sempre investito sul porto di Acciaroli. I cittadini di Pollica si sono indebitati, proprio l’anno scorso abbiamo contratto un mutuo ventennale di 750 mila euro. Se domani mattina voglio installare una colonnina per l’acqua devo chiedere l’autorizzazione alla Regione Campania».
    È un problema di proprietà o di gestione?
    «Io non dico che i porti non debbano essere demaniali, ma per quale motivo la gestione amministrativa e operativa dei porti non può essere dei comuni? Voglio pulire lo specchio acqueo? Devo chiedere l’autorizzazione».
    Seduto alla scrivania nell’ufficio comunale tra i nuovi locali destinati all’accoglienza dei turisti, Vassallo, si chiede perché ogni anno deve pagare l’affitto di muri costruiti anche con soldi propri. Circa 30 mila euro da sborsare a Palazzo Santa Lucia.

    Qui nel porto della Marina di Acciaroli, la volumetria delle imbarcazioni in transito parla da sé. È una fila di Aicon 64, Mangusta 80, Canados.
    Un turismo di alto livello, che una volta a terra si muove tra enoteche e boutique. Ad agosto è un via vai di imprenditori, graduati delle forze armate, vip, politici. Per quei 150 posti barca le chiamate iniziano a febbraio. Hai un motoscafo di 20 metri? Prego, sono 190 euro a notte. Se ha una lunghezza tra i 22 e i 25 metri la tariffa sale a 250 euro. Parte di questi soldi, vengono spesi per l’affitto. E Vassallo si chiede: «Perché devo pagare per una cosa che ho costruito io? Cioè noi ci dobbiamo indebitare per arricchire lo Stato?» E poi c’è la storia del fiore.
    Sarebbe?
    «Il giglio di mare che cresce sulla spiaggia di Acciaroli. Per conservare e tutelare quel fazzoletto di area demaniale dove cresce noi spendiamo 1000 euro l’anno».
    Se l’è presa pure con la Provincia di Salerno per la mancata pulizia di alcune strade provinciali ricadenti nel suo comune.
    «Perché la Provincia non fa una convenzione con i comuni? Le puliamo noi le strade e si risparmiano soldi. Il suo ritardo è un danno d’immagine e l’immagine è la prima cosa del turismo».

    Perché abbraccia le tesi della Lega Nord?
    «Perché è un partito che sta in mezzo alla gente, perché sa intercettare le esigenze dei cittadini».
    E’ iscritto però al Pd.
    «I rappresentanti del Pd sia a livello provinciale che regionale sono distanti anni luce dai cittadini, sono distanti persino da noi sindaci. I segretari? Amendola e Landolfi sono sempre arrabbiati. Se continua così, il Pd è destinato a morire».
    A sinistra c’è Nichi Vendola: pollice verso anche su di lui?
    «La politica è fatta anche da cosa riesci a trasmettere fisicamente, Vendola è molto più aperto, risolutivo. Non lo conosco di persona ma mi sembra un tipo concreto».
    Accuse e critiche al Pd però, soprattutto in tempi d’elezioni siete dei punti di riferimento sul territorio.
    «Quando bisogna cercare voti, sì. Io oramai lo faccio con relax. E tra un po’ non lo farò nemmeno più».
    Passa alla Lega allora?
    «No. Ma per me è l’unica speranza».
    23 agosto 2010
    Stefania Marino
    Vassallo (Pd), sindaco-pescatore: «L'unica speranza è la Lega» - Corriere del Mezzogiorno
    Addio Tomàs
    siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i 5 stelle

  4. #4
    Socialcapitalista
    Data Registrazione
    01 Sep 2002
    Località
    -L'Italia non è un paese povero è un povero paese(C.de Gaulle)
    Messaggi
    89,493
    Mentioned
    336 Post(s)
    Tagged
    30 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli effetti della politica Maroni...

    Gradirei il vostro punto di vista,
    Addio Tomàs
    siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i 5 stelle

  5. #5
    Liberista e federalista
    Data Registrazione
    23 Oct 2009
    Località
    Piacenza e Milano
    Messaggi
    776
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli effetti della politica Maroni...

    Citazione Originariamente Scritto da Libertas Visualizza Messaggio
    Gradirei il vostro punto di vista,
    Fammi capire: tu colleghi la morte del Sindaco al fatto che lui si era dimostrato favorevole ed imitatore dei metodi legalitari della Lega e di Maroni, giusto? A questo punto, però, non si capisce se tu ne faccia una colpa od un merito... :gratgrat:
    Frangar non Flectar
    "La terza via tra Stato e mercato è la via più facile per arrivare al Terzo Mondo" (Vaclav Klaus)

  6. #6
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli effetti della politica Maroni...

    Non so che dire.

    Da quello che dicono era una bravissima persona e mi dispiace quando una brava persona fa quella fine.

    Il sud va a fondo nonostante tutto, e porterà con se l'intero paese.



  7. #7
    Socialcapitalista
    Data Registrazione
    01 Sep 2002
    Località
    -L'Italia non è un paese povero è un povero paese(C.de Gaulle)
    Messaggi
    89,493
    Mentioned
    336 Post(s)
    Tagged
    30 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli effetti della politica Maroni...

    Citazione Originariamente Scritto da tojo Visualizza Messaggio
    Fammi capire: tu colleghi la morte del Sindaco al fatto che lui si era dimostrato favorevole ed imitatore dei metodi legalitari della Lega e di Maroni, giusto? A questo punto, però, non si capisce se tu ne faccia una colpa od un merito... :gratgrat:
    Veramente no, le simpatie leghiste le ho sottolineate come curiosità, certamente era una persona onesta e un personaggio scomodo.

    Riguardo a queste simpatie verosimilmente derivano dal suo essere campano, mentre in padania la lega è già contestata, il solito ritardo del sud,

    Metodi legalitari della Lega e di Maroni quali onf:
    se la mafia fosse sotto pressione e prossima alla scomparsa come dice robertino, non si permetterebbe sicuramente gesti del genere,
    uno come Vassallo non era certo una priorità assoluta,
    si sono tolti uno sfizietto sicuri dell'impunità,
    altro che in 3 anni sconfiggerò la mafia......ah già, questa è la camorra...hefico:
    Addio Tomàs
    siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i 5 stelle

  8. #8
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli effetti della politica Maroni...

    Propaganda Maroni, ministro al servizio di B.

    di D'Onghia Silvia

    Il Viminale in campagna elettorale:”Se serve, urne pronte in due giorni”.

    Un ministero h24, a disposizione del capo. Più che un titolare super partes del Viminale, Roberto Maroni sembra un colonnello in perenne campagna elettorale. L’ultima uscita poco neutra è di tre giorni fa: all’indomaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani del discorso di Fini a Mirabello, Maroni lunedì ha messo a disposizione di Berlusconi e Bossi tutta la macchina elettorale: quello dell’interno è un ministero h24. Se si dovesse andare a votare - ha dichiarato - siamo pronti ad organizzare le elezioni in due giorni. L’armatura è già indossata e la spada sguainata, con buona pace del senso dello Stato e delle istituzioni. E alla faccia dell’attacco a Fini che non potrebbe più fare il presidente della Camera. E chiaro che i finiani non l'hanno presa molto bene.

    I MESSAGGI alla nazione del ministro h24 erano per cominciati già da qualche settimana. Nel giorno in cui le gheddafine allietavano il soggiAggiungi un appuntamento per oggiorno del caro amico libico, Maroni aveva regalato parole di ottimismo nella possibile ricucitura dello strappo: Penso che quando mi ci metto io, nel senso della Lega, ovviamente, va sempre a finire tutto bene. Se non l'avesse specificato, avremmo pensato che stesse parlando nella sua veste ufficiale. Vale lo stesso per la dichiarazione distensiva di qualche giorno prima: C'è un'operazione in corso per far fuori Berlusconi e dobbiamo capire come muoverci. Una metafora, ovviamente.

    Un altro, importante punto del programma elettorale di Maroni è la lotta alla mafia. Che va avanti, secondo lui, da due anni e mezzo. Un ministro leghista con la coppola sulla testa non si vede tutti i giorni. Ma, se serve alla propaganda, ben vengano anche i simboli. In un'intervista sul numero di Panorama del 2 settembre, infatti, Maroni si è fatto grande (dei risultati ottenuti dal governo nella lotta alla mafia e alla criminalità organizzata, che in tre anni sarà ufficialmente sconfitta. I nostri risultati stanno facendo davvero male alle cosche, assicura il ministro. Prima si pensava che mettere i mafiosi in galera fosse sufficiente. Non è così, ai boss bisogna portare via anche i soldi, per colpire al cuore la struttura del loro stato parallelo, l'antiStato . Parole sante. Peccato che la realtà sia molto diversa.

    Soltanto due giorni fa è stato ucciso con nove colpi di pistola il sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, e da ieri indaga la Direzione distrettuale antimafia di Salerno. Lunedì nelle campagne di Altamura è stato trovato morto il boss Bartolomeo D'Ainbrosio, in risposta, pare, ad un duplice omicidio compiuto nel marzo scorso nella stessa zona. Il primo settembre il primo cittadino di Termini Imerese ha ricevuto una busta con proiettile. Nella notte tra il 25 e il 26agosto è stata tutta esplodere una bomba sotto l'abitazione del pg di Reggio Calabria, Di Landro. Solo per citare gli esempi più recenti.

    È vero che in questi anni sono stati assicurati alla giustizia molti più mafiosi e latitanti che in passato, ma questo risultato è merito quasi esclusivamente del lavoro di magistrati e forze dell'ordine, sempre più alle prese con i tagli economici e con la carenza di mezzi. E chissà quanti, tra i 6.483 catturati annunciati dal ministro, hanno soltanto ricevuto un altro provvedimento di custodia cautelare mentre erano già in carcere. Così come, quando si arresta un latitante, Maroni lo inserisce quasi sempre nel parterre dei 30 più pericolosi. Stando ai dati di Maroni, ne restano oggiAggiungi un appuntamento per oggi solo 4: Matteo Messina Denaro permettendo, bisognerebbe tenere il conto.

    IL MINISTRO, poi, ha parlato dei soldi dei mafiosi. Il governo ha dato il via libera all'Agenzia per la gestione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità, che, per esempio, pochi giorni fa ha affidato alle associazioni antimafia alcuni immobili. Però sono ancora bloccati, e non si sa che fine faranno, i circa due miliardi di euro provento di sequestri e confische - che sono stati accantonati nel Fondo unico giustizia (Fug) a fine giugno e che dovevano essere divisi tra Viminale e Dipartimento della Giustizia. Già nei primi mesi del 2010, Maroni aveva rassicurato le forze dell'ordine: quei soldi andranno a voi. E invece nelle Direzioni investigative antimafia gli uomini devono fare i conti con i tagli degli straordinari.

    COME PURE all'inizio di agosto, con voto favorevole delle opposizioni, il Senato ha licenziato il Piano antimafia proposto a gennaio dall'esecutivo. Una serie di punti, molti dei quali di pura propaganda. Il governo ha, per esempio, un anno di tempo per redigere un testo unico antimafia che metta ordine nella complessa legislazione. Se il governo cade prima, tanti saluti. Sperando sempre che, superata in qualche modo l'impasse istituzionale, il ddl intercettazioni non diventi un regalo alle cosche.

    C'è, poi, il capitolo rom e immigrati. E notizia di ieri fonte Gianni Alemanno che il ministero dell'interno sta preparando un decreto legge sulla Sicurezza, anche urbana, che conterrà una norma per rendere effettivo l'allontanamento dei cittadini comunitari.

    Sul modello francese, Maroni lo ripete da giorni: i comunitari che soggiAggiungi un appuntamento per oggiornano in maniera irregolare negli Stati membri dell'Unione dovranno essere espulsi. I requisiti richiesti? Reddito minimo, dimora adeguata e non essere a carico del Servizio sanitario nazionale. Tutti i poveri e i vagabondi spagnoli e greci sono avvisati: non c'è posto per loro sul nostro suolo patrio. Se non è propaganda questa...

    Il Fatto Quotidiano di mercoledì 8 settembre 2010, pagina 6

  9. #9
    Carolingio
    Data Registrazione
    17 May 2009
    Località
    Castrum Leuci
    Messaggi
    466
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli effetti della politica Maroni...

    Non ci sono terroni brave persone. E' una contraddizione in termini.
    Vassallo è morto perchè ha pestato i piedi agli sbirri terroni.
    Sono Cristiano, Bianco, Etero, Insubre, Favorevole al porto d'armi. Domande?

 

 

Discussioni Simili

  1. Gli effetti dell'anti politica sulla politica.
    Di Medsim nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-09-12, 08:01
  2. [USA] Rabbia, scontento, risentimento: gli effetti della Obama-politica
    Di FalcoConservatore nel forum Conservatorismo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-04-10, 13:28
  3. Primi effetti della politica meridionalistica del Banana III
    Di MrBojangles nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 24-04-05, 04:09
  4. Gli effetti della politica di Sharon
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-09-03, 09:42
  5. Gli effetti della politica "pro domo sua" dell'uomo del fare
    Di MrBojangles nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-03-02, 16:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226