User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
Like Tree2Likes
  • 1 Post By 22gradi
  • 1 Post By Sparviero

Discussione: Questioni di Stile: “Il Diavolo Veste Prada”, Hitler Vestiva Hugo Boss

  1. #1
    Flexitariano
    Data Registrazione
    16 Jul 2014
    Località
    Italia. Land of Brodi.
    Messaggi
    45,701
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    1126 Post(s)
    Tagged
    40 Thread(s)

    Predefinito Questioni di Stile: “Il Diavolo Veste Prada”, Hitler Vestiva Hugo Boss

    https://www.ultimavoce.it/hitler-vestiva-hugo-boss/

    Su Adolf Hitler si sono dette e scritte moltissime cose. Ormai tutti sappiamo chi fosse, quali mire avesse e cosa fu in grado di architettare per raggiungere i propri scopi. Eppure, c’è qualcosa che forse in pochi sanno e su cui non ci si sofferma molto, quando si pensa al Führer. A chi fu affidato il compito di disegnare le sue divise? Niente di meno che Hugo Boss, sì il famoso stilista che diede vita all’omonima casa di moda, ancora esistente.

    L’ingaggio da parte del Führer
    Hugo Ferdinand Boss fondò la sua azienda nel 1924 a Metzingen, una cittadina a sud di Stoccarda. A quel tempo, l’economia tedesca navigava in brutte acque e la sua azienda non riuscì ad avere fatturati sufficienti per rimanere a galla. Così, nel 1930, dichiarò bancarotta; ma Hugo Boss non si arrese. Da poco, aveva cominciato a farsi notare un personaggio di nome Adolf Hitler, che fondò il partito nazionale socialista, a cui Hugo Boss aderì. Ebbene sì, lo stilista era un nazista. Non solo, Hitler stesso lo contattò e gli affidò il compito di disegnare le divise delle SS e anche le sue. Tutto ebbe inizio con le camicie brune, simbolo del partito e delle SA, la sua milizia. Dopo l’ascesa al potere di Hitler, la ditta di Hugo Boss fu una delle principali produttrici di uniformi per la Wehrmacht (l’ esercito), per le SS e per la Hitlerjugend, la gioventù nazista. La sua azienda ricavò molti profitti dalla sua collaborazione con il nazionalsocialismo. Ma non era Hugo Boss a decidere il taglio e lo stile delle divise naziste. Nel 1933, la casa di moda diventò la fornitrice ufficiale di divise militari per i gerarchi nazisti. Per riuscire a produrre gli abiti necessari, vennero adoperati dei lavoratori forzati: in tutto 140 (per la maggior parte donne) e altri 40 prigionieri di guerra francesi. Insomma, Hugo Boss sfruttava persone deportate e carcerate.

    La battuta di arresto
    Com’è noto a tutti, le cose non andarono molto bene a Hitler e al suo Terzo Reich: venne sconfitto nella Seconda Guerra Mondiale e si suicidò. Gli altri gerarchi nazisti vennero catturati e condannati a morte negli anni successivi. Tutto ciò influì sull’attività di Hugo Boss, che venne accusato di essere un sostenitore del Nazismo. Venne dunque condannato a pagare una multa di 100,000 Reichsmarks, e privato del diritto di voto. Tre anni dopo la fine del conflitto, nel 1948, lo stilista morì. Con la fine della guerra e la sua morte, anche la sua compagnia si avviava al tramonto, dal momento che non c’era più bisogno di divise militari.

    La ripresa
    Dopo cinque anni, nel 1953, l’azienda cominciò a produrre vestiti per uomo, ambito in cui si distinse, raggiungendo il primato a livello nazionale e, negli anni successivi, si affermò come uno dei marchi più prestigiosi a livello mondiale. A metà degli anni Ottanta, la Hugo Boss entrò in borsa e nel 1993 espanse la sua gamma di produzione. Ad oggi, oltre alla linea di abbigliamento maschile, ce n’è anche una femminile e una dedicata alla produzione di fragranze da uomo e da donna.

    Il mistero svelato
    A far luce su questo passato assai scomodo è stato il libro pubblicato da Roman Koester, docente all’Università di storia militare di Monaco. A commisionare lo studio era stata l’azienda stessa, che voleva chiarire quanto era avvenuto all’epoca del Nazismo. Purtroppo le ricerche condotte hanno svelato l’amara verità e la casa di moda, sentendosi in imbarazzo, ha chiesto ufficialmente scusa per i maltrattamenti subiti dai lavoratori-schaivi.

    «È chiaro che Hugo Boss non solo si iscrisse alla Nsdap (partito nazionalsocialista tedesco) per assicurarsi contatti vantaggiosi per la sua azienda, ma che lo fece anche perché era un convinto sostenitore del nazismo».

    Così si legge nel libro, intitolato Hugo Boss, 1924-1945: una biografia critica dell’imprenditore di moda. Visti i risultati di tali ricerche, la Hugo Boss ha poi pubblicato un comunicato sul suo sito, esprimendo: «il suo profondo rammarico verso quelle persone che hanno sofferto un danno e un forte disagio mentre lavoravano nell’azienda di Hugo Ferdinand Boss sotto il regime nazional-socialista».

    Una storia che non smette di stupire
    Insomma, a oltre 70 anni dalla fine del secondo conflitto mondiale, Hitler non smette di stupire. Non solo fece deportare ed uccidere milioni di persone in campi di concentramento, ma ne sfruttò alcune per produrre le divise sue e delle SS. Per non dimenticare chi è stato e cosa ha fatto, oggi e per sempre.
    "La Gloria non la cerco per me stesso ma per la mia Nazione" (22gradi)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Flexitariano
    Data Registrazione
    16 Jul 2014
    Località
    Italia. Land of Brodi.
    Messaggi
    45,701
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    1126 Post(s)
    Tagged
    40 Thread(s)

    Predefinito Re: Questioni di Stile: “Il Diavolo Veste Prada”, Hitler Vestiva Hugo Boss

    Hugo Boss a prescindere dalle mere questioni politiche ha sempre saputo vestire. Giusto @Sparviero?
    Sparviero likes this.
    "La Gloria non la cerco per me stesso ma per la mia Nazione" (22gradi)

  3. #3
    La Bestia©
    Data Registrazione
    12 Dec 2015
    Località
    Arciconfraternita di Santo Manganello
    Messaggi
    40,777
    Mentioned
    734 Post(s)
    Tagged
    49 Thread(s)

    Predefinito Re: Questioni di Stile: “Il Diavolo Veste Prada”, Hitler Vestiva Hugo Boss

    Ja.
    22gradi likes this.
    Hitler or Hell.

 

 

Discussioni Simili

  1. Frustata perché vestiva all'occidentale
    Di adry571 nel forum Cronaca
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 08-04-17, 21:15
  2. Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 22-02-15, 23:25
  3. Il Papa veste Prada : ennessima stupida bufala.
    Di Rolling Stone nel forum Cattolici
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 02-03-13, 02:12
  4. Questioni di metodo e questioni strategiche
    Di Muntzer nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-02-10, 19:52
  5. il diavolo veste prodi
    Di FuoriTempo nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-12-06, 19:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226