User Tag List

Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 67
Risultati da 61 a 67 di 67
  1. #61
    AUT CONSILIO AUT ENSE
    Data Registrazione
    30 Oct 2009
    Località
    Granducato di Toscana
    Messaggi
    98,079
     Likes dati
    20,026
     Like avuti
    34,663
    Mentioned
    1112 Post(s)
    Tagged
    64 Thread(s)

    Predefinito Re: I confini della Padania

    Effettuato il cambio di titolo come da richiesta e in base all'argomento della dicussione.
    "Io nacqui a debellar tre mali estremi: / tirannide, sofismi, ipocrisia"


    IL DISPUTATOR CORTESE

    Possono tenersi il loro paradiso.
    Quando morirò, andrò nella Terra di Mezzo.

  2. #62
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Jul 2012
    Località
    Milano/Mailand
    Messaggi
    470
     Likes dati
    895
     Like avuti
    102
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I confini della Padania

    Ovvio che i documenti di Gilberto Oneto coinvolgono il partito, sopratutto perchè non ha mai completato l’autocritica, come dimostrato dal suo articolo del 27 ottobre 2011 sul giornale del Canton Ticino, qui a pezzi e bocconi perchè il paginone contiene una troppo grande fotografia agiografica, di quelle dove non si vedono i polsini fuori dalle maniche della giacchetta, probabilmente per apparire “incolto & primitivo” come dice Gianfranco Miglio.



    linkato qui sotto è il paginone originale svizzero

    http://www.geocities.ws/repubblicade...otober2011.png
    la mia email funziona: emventundin @ yahoo.it

  3. #63
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Jul 2012
    Località
    Milano/Mailand
    Messaggi
    470
     Likes dati
    895
     Like avuti
    102
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I confini della Padania

    L’autocritica di Oneto sul nome Padania contro il nome Lombardia che abbiamo visto alla lettera “A” esige per forza il confronto dei confini reali (della Lombardia) con quelli padanichi cioè bossiani: per adesso siamo arrivati a recensire fino alla prima mezza colonna nella pagina 13 dei suoi due documenti,

    ma avevamo citato qui di sopra la secessione alla lettera “D” che implica nuovi confini giocoforza ...e il partito bossiano alla lettera “C” che possiamo dettagliare qui di sotto







    qui è linkato il paginone originale svizzero

    http://www.geocities.ws/repubblicade...otober2011.png
    Ultima modifica di mailander; 25-06-21 alle 00:14 Motivo: spazzii
    la mia email funziona: emventundin @ yahoo.it

  4. #64
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Jul 2012
    Località
    Milano/Mailand
    Messaggi
    470
     Likes dati
    895
     Like avuti
    102
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I confini della Padania

    Citazione Originariamente Scritto da occidentale Visualizza Messaggio
    Effettuato il cambio di titolo come da richiesta
    bene: così conserviamo la pronuncia bossiana di “padénia offis” ma Lalega non si tocca ...il "padunia" rischiava la pronuncia texana di udder ugly ultimate umpire underground unzip update usher utmost ma gli Angli devono capire che in padénia ci sono i padéni non i paduni.
    Ultima modifica di mailander; 27-06-21 alle 00:33 Motivo: text
    la mia email funziona: emventundin @ yahoo.it

  5. #65
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Jul 2012
    Località
    Milano/Mailand
    Messaggi
    470
     Likes dati
    895
     Like avuti
    102
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I confini della Padania

    Con questo non è che sia proibibile la mia autocritica, nè ci siamo dimenticati dei confini paduli, dopo il pentimento di Gilberto Oneto consegnato ad un giornale svizzero (che nessuno avrebbe mai letto quaggiù al Nord) stavamo solo aspettando il tardo pentimento del suo compare, illo ‘o ministro, il garrulo Pagliarini ...sempre allegro come il “mappett” sul loggione, alla fine dello spettacolino americano di Kermit & Piggy e compagnia bella.

    Due pensatori della madonna (la sciura Ciccone intendo) che annunciano 50 celebri “motivi” bruciandone 49 quando lanciano il primo siluro: ipse dixit, che l’itaglia è stata “formalmente legittimata con (i Plebisciti di annessione al Regno di Sardegna: a questi però ha partecipato una percentuale irrisoria della popolazione e sono stati) una tragica farsa” per mancanza di libertà e di segretezza.

    Per cui, il sottoscritto capisce che “se esiste una legittimazione formale” allora “non esiste una tragica farsa” oppure “se esiste una tragica farsa allora non esiste alcuna legittimazione formale” chè non è possibile credere di legittimare quassicosa CON una farsa, mentre qualsiasi farsa NON può legittimare alcuna cosa: sarà che mi avevano “bocciato” in itagliano e in latino, ma il senso mi pare quello, è quello.

    Ebbene, mentre mi chiedo se la “giornala padanica” ne farà menzione (o dovremo aspettare altro giornale svizzero?) una fotografia vale più di mille parole, ecco qua il tardo pentimento del compare padano:

    Ultima modifica di mailander; 03-09-21 alle 18:54 Motivo: bold
    la mia email funziona: emventundin @ yahoo.it

  6. #66
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Jul 2012
    Località
    Milano/Mailand
    Messaggi
    470
     Likes dati
    895
     Like avuti
    102
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I confini della Padania

    Chiamalo pentimento: eppoi si dice che il “traditore” è Salvini, ma se all’epoca dello svacco sul Po era ‘ncora un pirletta ...chi sarebbe oggi il traditore? Diccheccanzo di confini stiamo cianciando se a quell’epoca il vostro ordine di scuderia era (!) fermatevi sul bagnasciuga? Non li abbiamo “marcati” i confini, comandavate voi, ve la prendete con Salvini perchè siete ancora servi imbesuiti da quella wandamarchi del capataz, questa è la verità.

    Nella concione-faquebucs di quagliarini, strombazzata per mare e per terras, l’unico che ha parlato di “confini” è stato Dalfonso. Che a casa mia lui non centra ‘na cippa: ha dichiarato “so che la cost. ita. nella sua prima parte è intoccabile” vale a dire che tutte le chiacchere che fate sulla presunta autonomia, restano chiacchere, perchè la casta non si tocca ...ma vuole anche dire che hai mentito quando cianciavi di secessione. Hai MENTITO ieri, oppure hai TRADITO oggi, puoi scegliere.

    Mentre Gilberto Oneto aveva il tardivo pudore di scomparire e non farsi più vedere, distaccandosi comunque troppo tardi dalla buffonata (parola che usa lui col giornale svizzero) invece quagliaruno rilancia la buffonata distaccando i bossiani dal partito (cioè dalle responsabilità) perchè annuncia “è la lega che non è più leghista” ma lui lo è ancora:

    praticamente nei 30 (trenta) anni trascorsi non avevate una progettazione che sopravviva, nessuna idea nelle vostre menti, ma soltanto il “leghismo” cioè il bossianesimo, che altro?

    Tenetevelo: adesso che andate a fare la costola della sinistra avete coronato il sogno sessantottardo annunciato dal capataz nel Notiziario del marzo 1982 papale papale. Ho già fatto notare nella discussione su “la Lega dall’inizio” che però è un sogno in contrasto con quel che propone, sulle stesse pagine, il Comitato della Lega Lombarda.

    Passerai alla storia per quello che si è aggrappato alla cadrega quando cacciavate via Gianfranco Miglio: colle regole di montecitorio non ti costava niente dire a 179 dei 180 parlamentari “facciano un gruppo col prof. abbandonando il troglodita al suo destino infame” ma va la, avete fatto prima a cacciarne via uno solo.

    Se adesso vi state muovendo tutti (comunque malamente) è proprio perchè (1) colla mossa del 82% Salvini ha prima di tutto spiazzato il Boffi, la pora salma, e (2) con quello che sta fando a Roma finisce coll’eccitare vieppiù la rivolta del Nord e ve la sta offrendo su’n piatto d’argento ...perchè lui non può più tornare sui suoi passi.

    A Milano si dice “avègh largjand safà la gwera” mentre voi “crapa de simes” l’argento lo usate per comprare diamanti in Tanganika e laurea in Albania.

    Siete così ciula, che state ancora osannando il capataz (che vi tiene ai nastri di partenza) cos’altro sono i gruppuscoli manovrati dagli ex poltronari? Cosa caspita ci fa Lui e quell’altro a farsi vedere attorno a tutti questi cespugli, come cagnolini che devon orinare? ...mentre non mollano il vitalizio del partitone di Salvini?
    Ultima modifica di mailander; Ieri alle 00:17 Motivo: virgola
    la mia email funziona: emventundin @ yahoo.it

  7. #67
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Jul 2012
    Località
    Milano/Mailand
    Messaggi
    470
     Likes dati
    895
     Like avuti
    102
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I confini della Padania

    Gilberto Oneto ha mentito su molte cose fondamentali, in favore del feudo bossiano, allo scopo di snazionalizzare gli Stati che subirono l’annessione savojarda, praticamente cancellandoli dalla carta geografica (e illudendosi di cancellarli dalla Storia) per consegnarne le spoglie inermi all’attuale classe dirigente,

    lo abbiamo visto nelle prime pagine della sua concione sui confini paduni e ne vedremo nelle pagine successive: ha durato molto, ma poi anche i sassi han capito ch’era tutta una buffonata per fottersi il rimborso elettorale miliardario

    ...con cui la casta compra i (falsi) rappresentanti “del popolo” mettendoli al posto di quelli veri, cioè degli eredi delle precedenti nazionalità, ben descritte dal nostro Carlo Cattaneo quando si rischiava il capestro, perchè i crucchi nel solo anno successivo alle Cinque Giornate hanno impiccato e fucilato almeno mille persone per pura vendetta...

    e non puoi dire che i tedeschi come i franzosi e gli slavi siano aborigeni di questo posto, sono semplici immigranti barbari che fanno il loro comodo in casa d’altri, chè quaggiù il Diritto non gli appartiene.

    Ma poi Gilberto si è defilato, credo che ce ne siamo accorti a Brescia dove ha partecipato in sordina, mentre poteva alzarsi in piedi tra il pubblico e dirgliene quattro ...a Galli & Giorgetti intervenuti quali lacchè dei bauscia, impegnati ad arcore o capalbio.

    Al contrario, i vari “quagliaruno nessuno centomila” ribadiscono tuttora la buffonata: dopo trentanni di chiacchere pretendono che avesse ragione il loro deus, però “si buttano a sinistra” come diceva il principe de Curtis, anche negando che destra e sinistra siano esistenti, il che è tipico del bossianesimo.

    Senza autocritica non se ne esce ...e quei che la devono fare han troppo da perdere.

    la mia email funziona: emventundin @ yahoo.it

 

 
Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 67

Discussioni Simili

  1. Quali sono i confini della padania
    Di Eridano nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 961
    Ultimo Messaggio: 12-08-21, 10:51
  2. I confini della Padania
    Di ZEUS nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-12-11, 18:17
  3. I Confini meridionali della padania...
    Di Elendil nel forum Padania!
    Risposte: 188
    Ultimo Messaggio: 12-03-08, 21:43
  4. I confini della Padania
    Di AleCes nel forum Padania!
    Risposte: 139
    Ultimo Messaggio: 20-06-07, 22:40
  5. I confini della Padania
    Di Dreyer nel forum Padania!
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 08-06-04, 18:42

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •