User Tag List

Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 78
Like Tree46Likes

Discussione: Contro l’antifascismo postumo

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    13,833
    Mentioned
    133 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Contro l’antifascismo postumo

    Contro l’antifascismo postumo



    Fateci caso: l’antifascismo mediatico e salottiero è esploso in Italia da pochi anni, in coincidenza con le controriforme liberiste renziane e la sistematica americanizzazione del paese.


    di Francesco Erspamer*


    Quando Khomeini lanciò la fatwa contro Salman Rushdie, comprai i Versi satanici per affermare la libertà di stampa e di espressione. Forse oggi non lo farei, ma solo perché mi sono convinto che non bisogna impicciarsi di quello che avviene in altri paesi o che altri popoli decidono di fare, in modo che a loro volta non si impiccino di quello che facciamo in Italia. Però l'espulsione di un piccolo editore dal Salone del libro di Torino mi riguarda e quindi comprerò un libro delle edizioni Altaforte. Di malavoglia: ho guardato il loro catalogo ed è deprimente, benché non di più di ciò che riempie le librerie italiane senza suscitare alcuno scandalo. In ogni caso un loro volume me lo procurerò, per principio, fosse pure per poi buttarlo via esasperato – ho fatto errori peggiori, come quando, fidandomi di qualche recensione, ho acquistato un paio di romanzi di Raimo e Murgia.


    E a quelli che difendono la decisione del Salone, ossia la sentenza senza appello emanata senza contradditorio da un manipolo di intellettuali piddini o liberal e uguali che nessuno ha eletto per proteggere il paese da ciò che loro definiscono fascismo al posto della magistratura e di un parlamento democraticamente nominato – dicevo, a quelli che si sono schierati a favore dell’espulsione, domando se si siano mai chiesti come mai coloro che il fascismo vero, al potere, lo avevano combattuto pagando spesso con la prigione e il confino o anche la morte, come mai il PCI e il PSI, subito dopo la guerra, evitarono di far passare una più ampia e dura legislazione contro l’apologia di fascismo. Come mai sia stato proprio Togliatti, segretario comunista, a resistere alle pressioni di chi voleva criminalizzare qualsiasi opinione in odore di fascismo, come mai limitò l’applicabilità della legge ai casi più gravi. La risposta è semplice: perché giustamente sapeva che al momento opportuno quelle leggi speciali sarebbero state usate contro il PCI, se fosse restato un rivoluzionario, e contro chiunque avesse osato attaccare il potere capitalista e minacciarne i capisaldi, in particolare il libero mercato, il mito della libertà individuale, l'illimitata accumulazione di ricchezza, la nascente globalizzazione. Che è l'unico motivo per cui i piddini e le loro stampelle oggi cercano di imporre l'integralismo antifascista: per dotarsi di strumenti utili per reprimere culturalmente e penalmente il dissenso, con l’eccezione di quello consentito, radical chic.


    Fateci caso: l’antifascismo mediatico e salottiero è esploso in Italia da pochi anni, in coincidenza con le controriforme liberiste renziane e la sistematica americanizzazione del paese. Settant’anni dopo la fine del fascismo, quando cioè tutti quelli che la Resistenza l’avevano vissuta da adulti e da protagonisti erano scomparsi. Un antifascismo fuori tempo massimo, facile facile, quasi quanto l’antischiavismo retroattivo dei multiculturalisti americani, disinteressati allo sfruttamento dei lavoratori da parte di Amazon o Uber (eh, sono corporation miliardarie, meglio non dargli fastidio, e poi creano PIL) ma intransigenti contro le statue dei generali confederati sconfitti un secolo e mezzo fa. Aveva ragione Pasolini: il peggior fascismo è quello dell’antifascismo postumo.


    *Professore all'Harvard University
    Notizia del: 11/05/2019

    https://www.lantidiplomatico.it/dett...o/27802_28372/
    Socialismo patriottico

    Jerome, smaschera il nazitrotskista!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista junior
    Data Registrazione
    23 Mar 2019
    Messaggi
    68
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Contro l’antifascismo postumo

    Non sono d'accordo, queste tattiche di mimetizzazione del fascismo vanno stroncate sul nascere.

    Esistono due leggi ed una disposizione transitoria della Costituzione che proibiscono il fascismo, senza contare che in una fiera piena di autori antifascisti non si può né pretendere né obbligare la presenza di tali vermi.

    Faccio notare che questo tipo di operazioni (l'uso della cultura, lo sfruttamento della rabbia popolare, ecc.) si erano già viste nel periodo tra il 1919 ed il 1922: oggi sono solo più sofisticate e meglio coordinate. Questo tipo di operazioni porta verso una china pericolosa, che va impedita a qualsiasi costo.

  3. #3
    Supermod corrotto :D
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Enotria, il cuore del Mediterraneo
    Messaggi
    25,039
    Mentioned
    344 Post(s)
    Tagged
    83 Thread(s)

    Predefinito Re: Contro l’antifascismo postumo

    Citazione Originariamente Scritto da LupoSciolto° Visualizza Messaggio
    Contro l’antifascismo postumo



    Fateci caso: l’antifascismo mediatico e salottiero è esploso in Italia da pochi anni, in coincidenza con le controriforme liberiste renziane e la sistematica americanizzazione del paese.


    di Francesco Erspamer*


    Quando Khomeini lanciò la fatwa contro Salman Rushdie, comprai i Versi satanici per affermare la libertà di stampa e di espressione. Forse oggi non lo farei, ma solo perché mi sono convinto che non bisogna impicciarsi di quello che avviene in altri paesi o che altri popoli decidono di fare, in modo che a loro volta non si impiccino di quello che facciamo in Italia. Però l'espulsione di un piccolo editore dal Salone del libro di Torino mi riguarda e quindi comprerò un libro delle edizioni Altaforte. Di malavoglia: ho guardato il loro catalogo ed è deprimente, benché non di più di ciò che riempie le librerie italiane senza suscitare alcuno scandalo. In ogni caso un loro volume me lo procurerò, per principio, fosse pure per poi buttarlo via esasperato – ho fatto errori peggiori, come quando, fidandomi di qualche recensione, ho acquistato un paio di romanzi di Raimo e Murgia.


    E a quelli che difendono la decisione del Salone, ossia la sentenza senza appello emanata senza contradditorio da un manipolo di intellettuali piddini o liberal e uguali che nessuno ha eletto per proteggere il paese da ciò che loro definiscono fascismo al posto della magistratura e di un parlamento democraticamente nominato – dicevo, a quelli che si sono schierati a favore dell’espulsione, domando se si siano mai chiesti come mai coloro che il fascismo vero, al potere, lo avevano combattuto pagando spesso con la prigione e il confino o anche la morte, come mai il PCI e il PSI, subito dopo la guerra, evitarono di far passare una più ampia e dura legislazione contro l’apologia di fascismo. Come mai sia stato proprio Togliatti, segretario comunista, a resistere alle pressioni di chi voleva criminalizzare qualsiasi opinione in odore di fascismo, come mai limitò l’applicabilità della legge ai casi più gravi. La risposta è semplice: perché giustamente sapeva che al momento opportuno quelle leggi speciali sarebbero state usate contro il PCI, se fosse restato un rivoluzionario, e contro chiunque avesse osato attaccare il potere capitalista e minacciarne i capisaldi, in particolare il libero mercato, il mito della libertà individuale, l'illimitata accumulazione di ricchezza, la nascente globalizzazione. Che è l'unico motivo per cui i piddini e le loro stampelle oggi cercano di imporre l'integralismo antifascista: per dotarsi di strumenti utili per reprimere culturalmente e penalmente il dissenso, con l’eccezione di quello consentito, radical chic.


    Fateci caso: l’antifascismo mediatico e salottiero è esploso in Italia da pochi anni, in coincidenza con le controriforme liberiste renziane e la sistematica americanizzazione del paese. Settant’anni dopo la fine del fascismo, quando cioè tutti quelli che la Resistenza l’avevano vissuta da adulti e da protagonisti erano scomparsi. Un antifascismo fuori tempo massimo, facile facile, quasi quanto l’antischiavismo retroattivo dei multiculturalisti americani, disinteressati allo sfruttamento dei lavoratori da parte di Amazon o Uber (eh, sono corporation miliardarie, meglio non dargli fastidio, e poi creano PIL) ma intransigenti contro le statue dei generali confederati sconfitti un secolo e mezzo fa. Aveva ragione Pasolini: il peggior fascismo è quello dell’antifascismo postumo.


    *Professore all'Harvard University
    Notizia del: 11/05/2019

    https://www.lantidiplomatico.it/dett...o/27802_28372/
    Da applausi.

    Un solo appunto: nel catalogo della casa editrice in questione i lbri interessanti ci sono, eccome...basterebbero quelli sul Sindacalismo Rivoluzionario e sul Futurismo... poi de gustibus.
    Sparviero, jethrotull and FRUGALE like this.
    I finti sinistri che hanno occupato abusivamente i campi socialista e comunista sono umanamente degli infami, e ideologicamente dei sottoprodotti culturali di scarto del tardo capitalismo americano.
    Israele è il Male Assoluto
    Italicum libero!

  4. #4
    Alleanza Ribelle
    Data Registrazione
    19 Oct 2012
    Località
    Shanghai, RPC
    Messaggi
    6,072
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Contro l’antifascismo postumo

    Il fascismo è incarnato nel suo ventennio, lì fu e lì rimane, finendo nel 1945. Ovviamente non si fa nessun "endorsement" e non esiste alcuna nostalgia, ma sarebbe ora di capire che il fascismo, quello storico, fu ben altra cosa rispetto all'aggettivo "fascista" affibbiato a destra e a manca tipo i lanci di coriandoli a carnevale.

    È di per sé ridicolo fare il saluto romano e cercare di riprendere tutti quei modelli (e forzature) culturali promosse all'epoca dal fascismo.

    Ma questa storia del "fascismo oggi" supera 10 a 1 i nostalgici, che per il 90% sono fascisti da bar sport col busto del duce sul comodino ma che hai voglia se assaporano il gusto della libertà con un abbonamento a Sky e magari una pagina Facebook - roba che se il fascismo esistesse ancora se le sognerebbero.

    Però c'è un enorme distinguo da fare. Un conto è promuovere il fascismo per quello che effettivamente fu nel suo corpus ideologico, fattuale, un conto è il revisionismo storico-biografico (che lascia il tempo che trova) specie se comunque in vena critica. La censura non mi sembra il deterrente corretto.

    Perchè oggi si escludono i saggi su Ezra Pound, domani si escluderanno chi dice no al mercato dell'immigrazione e all'UE, il passo è assai breve.

    Il fascismo fu la borghesia in armi, forte e tronfia in Italia contro i lavoratori, debole e penosa in guerra contro i nemici, furono i latifondisti, la grande proprietà e i mille tentacoli della piovra monarchica, che seppero con viltà usare Mussolini per mettere a tacere le rivendicazioni dei lavoratori, gli unici veri "vincitori mutilati", e ancora più vili nello scaricarlo quando ormai si dovevano salvare capra e cavoli.

    Oggi dov'è il fascismo? È ai concerti a suon di cinghiate di Casapound o è nelle palazzine di vetro di Bruxelles, dove burocrati mai visti dal popolo decidono le sorti di intere economie? È alle fiaccolate con 4 gatti di Forza Nuova o nei lavaggi di cervello della Rai? È nelle messe a Predappio o tra le merdate che ogni giorno vengono consumate nelle amministrazioni? È nelle commemorazioni ai cimiteri o nelle delocalizzazioni e tagli di stipendio? È tra i cittadini esasperati e stanchi di spacciatori sottoporta o tra chi importa schiavi?

    Ieri era credere, obbedire, combattere. Oggi è tacere, annuire, accogliere. E non si tratta affatto di benaltrismo, si tratta di avere una visione d'insieme chiara e precisa delle cose.

    Perchè io non vedo fascismo in Salvini che fa i comizi sui rimpatri e che si sfila dal 25 aprile, io lo vedo in Saviano (impunito) che attacca e sputa veleno sulle forze dell'ordine, esattamente come Mussolini attaccava le istituzioni democratiche, io il fascismo lo vedo in personaggi come la Boldrini che vuole pure cambiare le desinenze dell'italiano, esattamente come il non dare del lei e l'italianizzazione forzata, io non lo vedo nei manifesti della Lega, lo vedo nei centri sociali che sfondano porte, appiccano fuochi, attaccano, esattamente come gli squadristi prendevano a bastonate gli scioperanti.

    Forza Nuova? Per carità, velo pietoso, ma oggi il fascismo è al contrario, rendetevene conto.
    TIOCFAIDH ÁR LÁ
    ╾━╤デ╦︻

    革命无罪,造反有理

  5. #5
    Supermod corrotto :D
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Enotria, il cuore del Mediterraneo
    Messaggi
    25,039
    Mentioned
    344 Post(s)
    Tagged
    83 Thread(s)

    Predefinito Re: Contro l’antifascismo postumo

    Citazione Originariamente Scritto da RibelleInEsilio Visualizza Messaggio
    ... sarebbe ora di capire che il fascismo, quello storico, fu ben altra cosa rispetto all'aggettivo "fascista" affibbiato a destra e a manca tipo i lanci di coriandoli a carnevale...

    Oggi dov'è il fascismo? È ai concerti a suon di cinghiate di Casapound o è nelle palazzine di vetro di Bruxelles, dove burocrati mai visti dal popolo decidono le sorti di intere economie? È alle fiaccolate con 4 gatti di Forza Nuova o nei lavaggi di cervello della Rai? È nelle messe a Predappio o tra le merdate che ogni giorno vengono consumate nelle amministrazioni? È nelle commemorazioni ai cimiteri o nelle delocalizzazioni e tagli di stipendio? È tra i cittadini esasperati e stanchi di spacciatori sottoporta o tra chi importa schiavi?

    Ieri era credere, obbedire, combattere. Oggi è tacere, annuire, accogliere. E non si tratta affatto di benaltrismo, si tratta di avere una visione d'insieme chiara e precisa delle cose.

    Perchè io non vedo fascismo in Salvini che fa i comizi sui rimpatri e che si sfila dal 25 aprile, io lo vedo in Saviano (impunito) che attacca e sputa veleno sulle forze dell'ordine, esattamente come Mussolini attaccava le istituzioni democratiche, io il fascismo lo vedo in personaggi come la Boldrini che vuole pure cambiare le desinenze dell'italiano, esattamente come il non dare del lei e l'italianizzazione forzata, io non lo vedo nei manifesti della Lega, lo vedo nei centri sociali che sfondano porte, appiccano fuochi, attaccano, esattamente come gli squadristi prendevano a bastonate gli scioperanti.

    Forza Nuova? Per carità, velo pietoso, ma oggi il fascismo è al contrario, rendetevene conto.
    I finti sinistri che hanno occupato abusivamente i campi socialista e comunista sono umanamente degli infami, e ideologicamente dei sottoprodotti culturali di scarto del tardo capitalismo americano.
    Israele è il Male Assoluto
    Italicum libero!

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    13,833
    Mentioned
    133 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Re: Contro l’antifascismo postumo

    Citazione Originariamente Scritto da Meridio91 Visualizza Messaggio
    Non sono d'accordo, queste tattiche di mimetizzazione del fascismo vanno stroncate sul nascere.

    Esistono due leggi ed una disposizione transitoria della Costituzione che proibiscono il fascismo, senza contare che in una fiera piena di autori antifascisti non si può né pretendere né obbligare la presenza di tali vermi.

    Faccio notare che questo tipo di operazioni (l'uso della cultura, lo sfruttamento della rabbia popolare, ecc.) si erano già viste nel periodo tra il 1919 ed il 1922: oggi sono solo più sofisticate e meglio coordinate. Questo tipo di operazioni porta verso una china pericolosa, che va impedita a qualsiasi costo.
    Scusa tanto, ma questo discorso avrebbe senso se tu fossi antifascista senza se e senza ma. Un po' come amaryllide. Che significato può avere se a farlo è un estimatore di Primula Goliardica e del nazimaoismo? Confusione o cos'altro?
    Socialismo patriottico

    Jerome, smaschera il nazitrotskista!

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    13,833
    Mentioned
    133 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Re: Contro l’antifascismo postumo

    D'accordo con Ribelle.
    Socialismo patriottico

    Jerome, smaschera il nazitrotskista!

  8. #8
    Forumista junior
    Data Registrazione
    23 Mar 2019
    Messaggi
    68
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Contro l’antifascismo postumo

    Perché, come già detto in altri topic, voi continuate a vedere il rossobrunismo o nazimaoismo come una corrente fascista. Cosa che non è mai stata.

    Un conto è essere stimatori di Ricci, di Corridoni, di D'Ambris e D'Annunzio e un conto è voler giustificare chi uccise il sansepolcrismo, chi instaurò un regime conservatore, difensore dei capitalisti, bigotto e autore dei crimini più efferati.

    Il rossobrunismo non è, non può, non deve essere fascista ma è, può, deve essere antifascista.

  9. #9
    Alleanza Ribelle
    Data Registrazione
    19 Oct 2012
    Località
    Shanghai, RPC
    Messaggi
    6,072
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Contro l’antifascismo postumo

    Citazione Originariamente Scritto da Meridio91 Visualizza Messaggio
    Perché, come già detto in altri topic, voi continuate a vedere il rossobrunismo o nazimaoismo come una corrente fascista. Cosa che non è mai stata.
    Il rossobrunismo di per sé non esiste, come già detto. Il nazimaoismo è anch'esso una cosa senza forma. Per il resto, se i cosiddetti "rossobruni" citano i falangisti spagnoli è chiaro che se vengono additati come fascisti la cosa ci sta e pure bene.

    Primula Goliardica e Lotta di Popolo poi, frutti di annoiati missini casinisti...

    Repetita iuvant: coi minestroni e le sindromi bipolari non vogliamo avere niente a che fare.

    Citazione Originariamente Scritto da Meridio91 Visualizza Messaggio
    Un conto è essere stimatori di Ricci, di Corridoni, di D'Ambris e D'Annunzio e un conto è voler giustificare chi uccise il sansepolcrismo, chi instaurò un regime conservatore, difensore dei capitalisti, bigotto e autore dei crimini più efferati.
    Anche i comunisti salutarono con favore i punti di San Sepolcro e nessuno mette in discussione la cosa. Poi il resto sappiamo tutti come andò.

    Citazione Originariamente Scritto da Meridio91 Visualizza Messaggio
    Il rossobrunismo non è, non può, non deve essere fascista ma è, può, deve essere antifascista.
    Fantastico, ma la cosa non ci interessa minimamente. Anche la destra liberale è antifascista, e probabilmente l'accerrimo nemico del fascismo, ma non vedo come la cosa ci tocchi.

    Se poi fai come quelli di SP che il post prima celebrano Lenin, quello dopo invocano Craxi quale pater patriae nnamo bene. Non sentiamo davvero la minima esigenza di socialconfusi e di tutte le ridicole alchimie naziblabla.
    Lord Attilio likes this.
    TIOCFAIDH ÁR LÁ
    ╾━╤デ╦︻

    革命无罪,造反有理

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    13,833
    Mentioned
    133 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Re: Contro l’antifascismo postumo

    Condivido quanto ha scritto Ribelle, anche se invito tutti a non usare termini che potrebbero offendere l'interlocutore.
    Kavalerists likes this.
    Socialismo patriottico

    Jerome, smaschera il nazitrotskista!

 

 
Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Antifascismo] Le ragioni dell'antifascismo - W. Delfini
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-01-07, 23:30
  2. [Antifascismo] L’oblio dell’antifascismo
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 28-11-06, 22:10
  3. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 21-10-04, 00:03
  4. Il successo postumo di Fortuyn
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-05-02, 09:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226