User Tag List

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 22
Like Tree6Likes

Discussione: Focus Juché-Songun

  1. #11
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    15,113
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus Juché-Songun

    Il crollo del capitalismo è inevitabile

    Rodong Sinmun - 23 Gennaio

    I media dei rettili borghesi sostengono che la società capitalista è la "società ricca" e la "società del benessere" piena di ricchezza materiale con un'economia sviluppata, e parlano della sua "eternità".

    Questo non è altro che un puro sofima per nascondere il vero volto dell'anti-popolare e depravata società capitalista .

    Il capitalismo non è affatto una società ricca e bella da vivere.

    Sebbene abbia una ricchezza materiale abbondante, non serve la vita materiale sana delle persone, ma rovina le persone sia mentalmente che fisicamente.

    La povera vita mentale e culturale rivela un altro aspetto della corruzione del capitalismo.

    Nella società capitalista lo stile di vita borghese corrotto è dilagante, così da intorpidire lo spirito sano delle persone e condurle all'ignoranza e all'oscurità.

    Le persone sono colte da disagio e orrore nella società capitalista perché il modo di vivere basato sulla legge della giungla diventa una tendenza sociale e prevalgono tutti i tipi di mali sociali, tra cui immortalità e corruzione, frodi, truffe e crimini di violenza.

    La corruzione del capitalismo può essere chiaramente constatata nella vita politica delle persone.

    La classe capitalista è aggrappata a mosse astute per placare e conquistare le masse popolari nel tentativo di mantenere la sua posizione privilegiata, rafforzando il suo meccanismo di governo reazionario e sopprimendo la richiesta di indipendenza e libertà politica dei lavoratori.

    Ciò aggrava la divisione della società.

    Qui sta l'inevitabilità del crollo del capitalismo.

    Il capitalismo non è così civilizzato ed eterno come i politici occidentali e i loro sostenitori pensano.

    Il crollo del capitalismo è inevitabile in quanto è un malato incurabile.

    Ri Hak Nam

    Rodong Sinmun (traduzione mia)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    15,113
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus Juché-Songun

    Il Supremo Leader Kim Jong Un si congratula con Raul Castro Ruz

    Pyongyang, 4 giugno (KCNA) - Kim Jong Un, presidente del Partito dei lavoratori della Corea, ha inviato lunedì un messaggio di congratulazioni a Raul Castro Ruz, primo segretario del Comitato centrale del Partito comunista di Cuba.

    Il messaggio ha porto i calorosi saluti a Raul Castro Ruz con i migliori auguri di salute per il suo 88 ° compleanno.

    Ha espresso sincero piacere per la grande vittoria dal fraterno popolo cubano nei suoi sforzi per difendere la causa del socialismo e attuare la decisione del settimo Congresso del partito cubano, mentre risolve risolutamente ogni genere di sfide e mosse delle forze ostili sotto la guida del Partito Comunista di Cuba guidato da Raul Castro Ruz.

    Ha espresso la convinzione che i tradizionali rapporti di amicizia e cooperazione tra le due parti e due paesi conseguiti dai precedenti leader dei due paesi verrano portati avanti e sviluppati con maggiore vigore in futuro.

    Desiderando maggiori successi nel suo lavoro responsabile per guidare il Partito comunista e il popolo di Cuba, ha ribadito il sincero auspicio per la sua buona salute.

    https://kcnawatch.org/newstream/1559...ul-castro-ruz/

  3. #13
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    15,113
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus Juché-Songun

    Indipendenza - La linfa vitale della RPDC

    [2019-06-06]

    L'indipendenza è la linfa vitale della RPDC.

    Le linee di costruzione e sviluppo della nazione sono gestite con lo spirito di indipendenza.

    Il presidente Kim Il Sung intraprese la strada della rivoluzione nei suoi primi anni e rese la Corea, che era stata eclissata sulla mappa mondiale a causa del culto della grande potenza e della dipendenza da forze straniere, in un breve periodo un potere politico e militare sotto la bandiera spiegata dell'indipendenza.

    Avanzò sulla linea di costruzione del partito, dello stato e dell'esercito dopo la liberazione della Corea nell'agosto 1945, le politiche per far rispettare le riforme democratiche e trasformare la forma economica lungo le linee socialiste prima della trasformazione tecnica dell'agricoltura dopo la guerra e della linea di base della costruzione economica socialista , tutte queste furono formulate in base alle richieste e agli interessi del popolo e alla situazione specifica del paese.

    Un giorno di febbraio del Juche 82 (1993), Kim Il Sung ha avuto un colloquio con una delegazione straniera in visita in Corea del Nord.

    Durante i colloqui, ha raccontato loro l'intero corso della rivoluzione coreana di cui fu pioniere e che glorificò con la forza dell'indipendenza, aggiungendo che non fu di grande utilità visitare i paesi più grandi o sviluppati per sollecitare il loro aiuto sulla questione di ritagliarsi il destino della propria gente. Sottolineò che considerava il suo motto fin dall'inizio della lotta rivoluzionaria il fatto che bisognasse ritagliarsi il proprio destino con i proprio sforzi.

    Profondamente commosso dalle sue parole, il capo della delegazione ha chiesto al Presidente riguardo alla pressione sulla RPDC, una volta imposta dai servi delle grandi potenze.

    Kim Il Sung ha spiegato quanto segue: la pressione estera non ha rotto il ghiaccio con la DPRK che avanza in modo indipendente. Quando il leader di un sedicente grande potere ci ha chiesto di unirci al CMEA (Consiglio per la mutua assistenza economica), abbiamo rifiutato la sua offerta e gli abbiamo detto che avremmo costruito il socialismo con i nostri sforzi.

    Attraverso la sua grande pratica rivoluzionaria, ha dimostrato che l'indipendenza rappresenta la giustizia della storia e la vittoria della rivoluzione, aprendo così un nuovo capitolo storico, in cui le masse, liberate dal dominio e dalla sottomissione, conducono la rivoluzione nei loro rispettivi paesi in un modo indipendente.

    A questo proposito, il leader supremo Kim Jong Un ha detto nel seguente modo: "Grande, invero, fu la risoluzione di Kim Il Sung di mantenere alto il vessillo dell'indipendenza nel secolo precedente, quando prevalevano il servilismo, il dogmatismo e il dominazionismo; più che degna di nota nella storia politica moderna è stata la sua pratica rivoluzionaria di non abbandonare mai il principio di indipendenza ma di guidare coraggiosamente la causa della rivoluzione coreana nelle dure circostanze internazionali in cui gli imperialisti e dominazionisti stavano lasciando il segno con la loro superbia e arbitrarietà."

    Il presidente Kim Jong Il ha guidato saggiamente la rivoluzione e la costruzione, tenendo in alto il vessillo dell'indipendenza.

    Lo slogan strategico "Viviamo a modo nostro!", Proposto da lui alla fine degli anni '70, era una chiara manifestazione del suo profondo spirito di indipendenza.

    Negli anni '90 il socialismo è crollato in alcuni paesi e la comunità internazionale ha espresso grave preoccupazione sul fatto che la Corea del Nord potesse difendere la propria causa socialista da sola contro le forze alleate dell'imperialismo o meno. In questo frangente, il presidente teneva alto lo stendardo del Songun e difendeva in modo affidabile la sovranità della Corea del Nord e la sua dignità nazionale distruggendo risolutamente l'offensiva antisocialista degli imperialisti e gli abusi del socialismo da parte dei reazionari.

    Come visto sopra, la RPDC si è sviluppata in uno stato socialista che è indipendente in politica, autosufficiente nell'economia e autonomo nella difesa nazionale sotto la guida dei grandi leader Kim Il Sung e Kim Jong Il, che hanno decisamente rifiutato il sicofanismo e dogmatismo e il comportamento artificioso e arbitrario delle forze straniere e risolto tutti i problemi che sorgono nella rivoluzione e nella costruzione in un modo unico in conformità con le esigenze della rivoluzione coreana, gli interessi del popolo e la situazione reale nel paese, identificando l'indipendenza come l'ancora di salvezza della rivoluzione coreana e la pietra angolare della costruzione dello stato.

    Oggi il popolo coreano, sotto la guida di Kim Jong Un, che attribuisce importanza e aderisce rigorosamente alla posizione di indipendenza, sta espandendo e sviluppando le sue relazioni estere in modo multilaterale con un alto prestigio nell'arena internazionale. Ha fornito una garanzia certa per raggiungere la pace e la prosperità e ora sta concentrando tutti i suoi sforzi sulla costruzione economica facendo affidamento sulle solide basi della capacità di difesa autosufficiente e sull'economia nazionale indipendente posta dai grandi leader.

    Geograficamente, la Corea è stretta tra grandi paesi e il suo territorio rimane diviso. La RPDC sta costruendo il socialismo di fronte ai complotti sempre crescenti delle forze ostili che cercano di contenere, minare e soffocare. Stando così le cose, l'indipendenza è la linfa vitale del popolo coreano, che non può essere barattata per nulla al mondo.

    Conserverà il suo carattere rivoluzionario e si adopererà per garantire la sua sicurezza nazionale e raggiungere la prosperità con i suoi sforzi, senza alcuna minima ritirata e deviazione sulla strada dell'indipendenza scelta da esso.

    Naenara Democratic People's Republic of Korea

  4. #14
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    24,530
    Mentioned
    366 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus Juché-Songun

    Citazione Originariamente Scritto da Lord Attilio Visualizza Messaggio
    Rodong Sinmun (traduzione mia)
    Jan. 23, Juche 108
    Spirdu likes this.
    "Una vecchia barzelletta sovietica, diceva, cos’è il deviazionismo? È andare dritti quando la linea va a zig zag. Ecco, io sono un deviazionista"

  5. #15
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    15,113
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus Juché-Songun

    Un'Impresa Patriottica per il Paese

    Accadde un giorno durante la Guerra di Liberazione della Patria (1950-1953).

    Il Presidente Kim Il Sung affidò l'incarico di elaborare un regolamento concernente la gestione forestale ai funzionari del settore forestale. Fecero il suo progetto con sforzi meticolosi e glielo presentarono.

    Dopo aver esaminato attentamente i suoi articoli uno per uno, il Presidente sottoscrisse la sua approvazione sul documento. Notando che ci devono essere direttori per eseguire il regolamento, propose di richiamare migliaia di soldati dell'Esercito popolare coreano e di inviarli come guardie forestali.

    Tutti i funzionari spalancarono gli occhi per la sorpresa, poiché non si sognavano mai di trasferire così tanto personale nella conservazione della foresta nel periodo cruciale della guerra, quando persino un soldato era assolutamente necessario per il fronte.

    Ma il Presidente considerava la creazione e la conservazione della foresta come un'impresa di significato eterno per il paese che autorizzava una soluzione urgente, una questione importante quanto la difesa del paese.

    Così, un gran numero di soldati fu richiamato dal fronte per fungere da guardia forestale durante la guerra combattuta duramente, decisiva per il destino del paese e della nazione.

    Naenara Democratic People's Republic of Korea

  6. #16
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    15,113
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus Juché-Songun

    Principio "Prima il Popolo"

    Oggi la RPDC si attiene costantemente al principio "Prima il Popolo" nel fare sforzi vigorosi per portare avanti il ​​brillante futuro del socialismo, l'ideale del popolo, facendo affidamento sulla sua forza.

    Il presidente Kim Il Sung e il presidente Kim Jong Il hanno compiuto sforzi devoti per sviluppare la RPDC in un autentico paese del popolo in cui è padrone di tutto e tutto è al suo servizio. Riguardo all'idea di "credere al popolo come al cielo" come fondamento della costruzione della nazione e come punto di partenza per elaborare tutte le linee e le politiche, si assicurarono che le politiche socialiste più orientate-al-popolo entrassero in vigore e non permisero mai quelle pratiche di privilegio che violassero gli interessi del popolo e abusassero del potere di cui il popolo li investe, mentre lo controllano.

    L'istruzione gratuita, l'assistenza medica gratuita, la fornitura di alloggi gratuiti, i sistemi per l'assistenza e l'educazione dei bambini e l'alloggio in centri benessere e case di vacanza a spese dello Stato, ecc., sono solo una parte delle politiche-orientate-al-popolo della nazione.

    Mentre i grandi leader guidavano saggiamente la lotta per mantenere il carattere rivoluzionario e popolare del paese e dare piena attuazione ai vantaggi del socialismo, il governo della RPDC poteva svolgere la sua sacra missione come rappresentante del diritto all'indipendenza del popolo, l'organizzatore delle sue capacità creative e attività, l'amministratore responsabile per il suo sostentamento e il protettore dei suoi interessi.

    Al momento, la vita del popolo è ancora confrontata a molti colli di bottiglia e difficoltà a causa delle barbare e continue sanzioni e ai blocchi delle forze ostili.

    Ma il governo della RPDC si assume la responsabilità del destino del popolo e si prende cura di esso, non risparmiando nulla per la sua felicità. Continua a perserverare in imprese gigantesche per dare priorità principale e assoluta alle richieste e agli interessi del popolo in tutte le sfere dello Stato e della vita sociale e promuovere il suo benessere.

    Ha formulato l'essenza del Kimilsunghismo-Kimjongilismo, l'idea guida della rivoluzione, come principio "Prima il Popolo" o e lo ha proposto come il compito più importante per applicare la visione Juché orientata verso il popolo, una filosofia popolare, nelle attività dello Stato, per portare avanti le idee e le intenzioni nobilitanti di Kim Il Sung e Kim Jong Il che hanno dedicato tutto se stessi per tutta la loro vita al benessere del popolo.

    Oggi, lo slogan "Tutto per il popolo e tutto affidandosi ad esso!" è ammirato ovunque nella RPDC. Rappresenta le idee dei grandi leader sulla costruzione dello Stato e il principio governativo "Prima il Popolo".

    Il governo compie sforzi disinteressati e devoti per il bene del popolo e questi ultimi mostrano la loro lealtà nei confronti del primo, affidandone interamente il destino e il futuro.

    Questa è il vero aspetto della RPDC che incarna il principio "Prima il Popolo".

    https://kcnawatch.org/newstream/1560...rst-principle/

  7. #17
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    15,113
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus Juché-Songun

    Caloroso Affetto per un Internazionalista

    C'è una storia commovente nella storia delle attività estere del Presidente Kim Il Sung.

    Il maggio Juche 73 (1984), ebbe una riunione piena di emozioni con Ya. T. Novichenko nella stazione di Novosibirsk, "la capitale della Siberia", durante il suo viaggio a Mosca.

    Novichenko, un soldato dell'Armata Rossa sovietica che aveva protetto Kim Il Sung a spese della sua vita nel marzo del 1946 dopo la liberazione della Corea, ora era diventato un normale vecchio che viveva in Siberia.

    Ma il Presidente lo riconobbe a un solo sguardo e lo abbracciò calorosamente. Chiese la salute e le condizioni di vita di Novichenko, ricordò le sue imprese che si erano sbiadite con il passare del tempo. Dopo aver preso congedo da lui, il Presidente incaricò di realizzare un lungometraggio raffigurante le sue imprese come combattente internazionalista.

    Successivamente, il Comitato centrale del popolo della Repubblica popolare democratica di Corea gli ha conferito il titolo di Eroe del Lavoro della RPDC.

    Dopo la sua visita all'estero, il Presidente invitò Novichenko e i suoi familiari a Pyongyang e li incontrò durante i suoi viaggi di orientamento nelle aree locali.

    Notando che era un combattente coraggioso ed eroico che usò il suo corpo per soffocare una bomba a mano lanciata dal nemico, il presidente gli diede un orologio da polso con il suo nome.

    https://kcnawatch.org/newstream/1560...ernationalist/

  8. #18
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    15,113
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus Juché-Songun

    L'Indipendenza è la Vita del Paese

    4 settembre, Juche 107 (2018) Martedì

    Oggi la Corea socialista, il paese dello Juche, procede con la rivoluzione e la costruzione in modo indipendente e dignitoso e mostra pienamente il suo prestigio di paese che prospera con i suoi sforzi e a suo modo, una fortezza d'indipendenza con alta autorità internazionale e influenza.

    Nel momento in cui il movimento socialista globale era in uno stato di caos, difendemmo il socialismo senza la minima esitazione e la RPDC divenne un paese con alta dignità e autorità internazionale come oggi. È perché abbiamo costantemente perseguito la politica di indipendenza.

    Abbiamo stabilito saldamente il nerbo della nostra politica e non abbiamo mai letto la faccia dell'altro e permesso agli altri di intromettersi nei nostri affari. Abbiamo stabilito tutte le politiche per soddisfare le specifiche caratteristiche del nostro paese e gli interessi e le richieste del nostro popolo e quindi le abbiamo implementate da noi magistralmente. Quando i revisionisti moderni hanno provato a martellarci con le loro politiche, noi le abbiamo categoricamente rifiutate. Nessuna pressione funzionerà sulla nostro popolo.

    Abbiamo il grande leader, il grande partito e il grande popolo.

    Ecco perché non avevamo motivo di guardare gli altri o chiedere aiuto e, inoltre, di accettare l'ordine e la pressione degli altri.

    L'esperienza pratica della nostra rivoluzione e l'analisi dei 70 anni di storia della nostra Repubblica verificano che l'indipendenza è la vita e il futuro di un paese e di una nazione e che, difendendo la bandiera dell'indipendenza, è una garanzia della vittoria della causa dell'indipendenza dell'umanità.

    Ra Myong Song

    Rodong Sinmun
    Ultima modifica di Lord Attilio; 14-06-19 alle 22:12

  9. #19
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    15,113
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus Juché-Songun

    La RPDC otterrà la vittoria solo sotto la bandiera spiegata dell'Indipendenza

    14 giugno, Juche 108 (2019) Venerdì

    Il Supremo Leader Kim Jong Un ha detto nel suo storico discorso politico che i grandi compagni Kim Il Sung e Kim Jong Il hanno elevato l'indipendenza a vita della rivoluzione Coreana e a pietra angolare fondamentale per la costruzione dello Stato e hanno fatto avanzare la rivoluzione e la costruzione nel nostro stile mentre categoricamente rifiutavano l'adorazione per i grandi paesi, il dogmatismo, la prepotenza e la pressione delle forze esterne, e sotto la loro saggia guida la nostra Repubblica è stata costruita e sviluppata per essere uno Stato socialista, indipendente nella politica, autosufficiente nell'economia e autonomo nella difesa nazionale, e sta ancora dimostrando al mondo il suo prestigio e la sua potenza come potente paese indipendente.

    Il presidente Kim Il Sung ha gettato le solide basi dell'economia nazionale autosufficiente in questo paese, mantenendo pienamente l'atteggiamento indipendente nella costruzione e nelle attività dello Stato.

    Il presidente Kim Jong Il ha salvaguardato la sovranità del paese e il prestigio della nazione, non consentendo mai alcuna deviazione dalla linea rivoluzionaria dell'indipendenza; ed eccitò il popolo alla lotta per mostrare più pienamente la forza dell'economia nazionale autosufficiente, frustrando così le mosse degli imperialisti per isolare e soffocare il paese.

    La nostra gente sta dimostrando appieno la potenza dell'economia nazionale autosufficiente, compiendo imprese lavorative in ogni sito per la costruzione di un potente paese socialista sotto la guida saggia di Kim Jong Un con lo spirito di fiducia in se stessi come spada preziosa per la prosperità .

    Nessuna forza sulla terra può impedire al popolo Coreano di avanzare dinamicamente con lui nell'avanguardia della rivoluzione di fronte a ogni sorta di sfida dei reazionari e della storia.

    Jo Thaek Bom

    http://www.rodong.rep.kp/en/index.ph...019-06-14-0001

  10. #20
    Juché o Barbarie
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Pyongyang
    Messaggi
    15,113
    Mentioned
    254 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: Focus Juché-Songun

    Il Grande Gompagno Kim Jong Un è un Impareggiabile Patriota che dimostra la Dignità e la Potenza del Nostro Paese in Tutto il Mondo

    14 giugno, Juche 108 (2019) Venerdì

    Non c'è in nessuna epoca e in nessun luogo uno statista come il leader supremo Kim Jong Un che ha portato un cambiamento radicale nel destino e nella posizione del paese e nelle peggiori avversità e in un periodo così breve breve di tempo ha inaugurato una nuova era di pace e prosperità eterne.

    Ecco perché è profondamente rispettato e lodato da tutti come un patriota impareggiabile e il più grande tra i grandi uomini.

    È un'impresa patriottica immortale che ha posto la dignità del paese e della potenza nazionale al livello più alto mai conosciuto in 5000 anni di storia della nazione.

    Le sue immancabili imprese patriottiche sono trasformare la Corea del Nord in un paese che nessun altro paese osa provocare e un paese che è libero dalla guerra per sempre e rendere la Corea del Nord un paese potente riconosciuto dal mondo e un paese che raggiunge prosperità e fa audaci balzi in avanti con i propri sforzi.

    È un uomo incredibilmente grande che sta dimostrando al mondo intero il prestigio della Corea del Nord e il potere nazionale attraverso la via offensiva della rivoluzione.

    Il suo spirito offensivo combinato con un discernimento innovativo e la sua modalità di creazione lungimirante è vividamente constata nei suoi sforzi instancabili e nella sua devozione auto-sacrificante.

    Difendere e dare lustro alle imprese immortali eseguite da lui per lo sviluppo della RPDC garantisce il nostro prestigio e il nostro futuro.

    Dovremmo salvaguardare le sue idee e le sue imprese di costruzione dello Stato come la pupilla dei nostri occhi e aggiungere loro splendore come tesoro eterno della Corea Juché.

    Non importa come la situazione possa cambiare e qualunque vento possa soffiare, dovremmo rimanere fedeli lealisti che avanzano lungo la strada indicata da lui e compagni genuini e compagni d'armi che condividono l'idea e l'intenzione con lui e tengono il passo con lui fino all'ultimo.

    È essenziale procedere con l'attuazione degli importanti compiti stabiliti nel suo discorso politico storico e alla 4a riunione plenaria del 7 ° Comitato centrale del Partito dei lavoratori della Corea.

    Ognuno dovrebbe diventare un esecutore delle prodezze lavorative e un eroe dell'epoca nella grande marcia di Mallima in corso per mostrare al mondo intero il prestigio della RPDC e del potere nazionale, tenendo presente il grande onore e orgoglio di fare la rivoluzione sotto la guida dell'impareggiabile grande uomo, impareggiabile patriota.

    Rodong Sinmun

 

 
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Songun: antimperialismo e identità nazionale nella Corea socialista
    Di Avversario nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-06-12, 14:09
  2. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 10-05-12, 23:46
  3. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 24-01-12, 18:30
  4. Risposte: 52
    Ultimo Messaggio: 10-01-12, 13:42
  5. Dossier Juche - Rep.Pop.Dem di Korea
    Di Spetaktor nel forum Eurasiatisti
    Risposte: 125
    Ultimo Messaggio: 22-11-11, 22:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226