User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
Like Tree3Likes
  • 2 Post By Gianluca
  • 1 Post By gladiator82ct

Discussione: La gara a chi è più stronzo

  1. #1
    Forum Admin
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    25,261
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    1046 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)

    Predefinito La gara a chi è più stronzo

    Apro questo thread invitando l'amico @gladiator82ct a riprendere la riflessione iniziata qualche giorno fa a proposito della provocazione sulla eterna giovinezza di cittadinanza

    ebbene ci siamo resi conto che a sinistra pensano alcune cose delle persone di destra e viceversa a destra pensano alcune cose delle persone di sinistra

    io so un po' entrambe le cose avendo per anni notato (per via di letture e frequentazioni) i presunti difetti della destra, e ultimamente ho frequentato gruppi e pagine fan di destra che invece criticavano un certo tipo di cultura, di proposte politiche di obiettivi della sinistra

    inizierò col dire quali sono le accuse che fa la destra alla sinistra in generale

    sia chiaro che queste persone della destra pensano queste cose delle persone della sinistra sulla base di questi fatti:
    1) ci sono articoli di giornale che portano avanti un certo tipo di cultura prodotti da giornali di area di sinistra non solo italiana (anzi si potrebbe dire che l'origine è quasi sempre negli USA)
    2) influencer e gente comune sui social seguono queste idee probabilmente per moda o per conformismo o per altri motivi che potremmo analizzare
    3) il futuro ipotizzato in questi giornali di sinistra è una cosa che la gente di destra considera come vedremo (e secondo me persino qualsiasi persona sana di mente che dice di essere di sinistra rigetterà)
    4) malgrado il rigetto dei più moderati questa direzione è portata avanti dagli elementi più forti (giornali, influencer/intellettuali, esponenti politici) quindi queste cose che anche molti di sinistra rigetterebbero dicendo che non gli appartengono secondo le persone della destra sono il vero programma della sinistra e quindi gli illusi sono i moderati di sinistra che non si rendono conto che stanno portando l'acqua con le orecchie a dei malati di mente che controllano culturalmente e politicamente la loro parte politica molto più di quanto essi non vogliano ammettere (un po' come gli juventini che negano quello che ha fatto Moggi o dicono che non avesse importanza, si chiama negazione della evidenza per proteggere le idee legate al proprio amor proprio)


    in pratica per la gente di destra questi pensieri che loro criticano così aspramente non sono pensieri marginali da estremisti folkloristici, sono proprio il vero obiettivo della intellighentia della sinistra, ai quali reagiscono dicendo che il "fascismo è molto meglio" e a confronto di queste cose viene fuori la frase "è fascista? si ma ha anche dei difetti"
    e posso assicurare che molti quando dicono questa cosa la dicono proprio per fare incazzare quelli di sinistra.

    Ma vediamo quali sarebbero le accuse, poi vedremo sulla base di cosa vengono fatte, e vedremo anche che reale validità hanno rispetto al reale pensiero di sinistra in essere o in fieri e il potenziale pericoloso che hanno a livello legislativo e soprattutto culturale

    ovviamente come dicevo io faccio da destra verso sinistra mi aspetto un da sinistra verso destra fatto bene anche perché uno può dire quello che vuole poi alla fine le due versioni saranno presentate a un pubblico neutrale, indifferente, che non si è fatto una opinione quindi non è uno scontro di tifoserie ma è un modo di presentarsi all'elettorato indeciso se vogliamo

    una esagerazione quindi da qualsiasi lato non supportata da nulla o evidentemente forzata farebbe sicuramente storcere il naso a un lettore terzo che potremmo definire "alieno"

    Dismettere completamente un pensiero tossico dal proprio lato facendo finta che non esista quando invece è scritto più volte da diversi giornali di riferimento con centinaia di migliaia di condivisioni social secondo me è una strategia sbagliata, ma ognuno farà quello che ritiene secondo quelle che ritiene le proprie priorità e i propri valori

    se facciamo un buon lavoro ci rendiamo conto di quale è il reale stato dell'arte e come ci siamo arrivati.

    prima accusa che posso sintetizzare io:
    LA SINISTRA ATTUALE FA LEVA SUI SENSI DI COLPA DI OGNI GENERE
    verso le minoranze, gli immigrati, verso gli animali, le piante il pianeta ecc
    l'accusa principale comprende il fatto che la sinistra sembra preoccuparsi della tolleranza a casa nostra verso le minoranze ma non sembra preoccuparsi della tolleranza dei paesi dove le nostre minoranze sono invece maggioranza e abusano delle minoranze (che saremmo noi). Esempio: in Sri Lanka uccidono cristiani e non se ne fotte nessuno, anzi per non osare criticare gli altri dicono che sono morto "adoratori della Pasqua"
    Le reazioni a sinistra a una cosa del genere sono
    1) non è vero, non lo hanno detto
    2) lo hanno detto ma non intendevano quello
    3) in inglese dire cristiano o adoratore della Pasqua è la stessa cosa, lo dicono tutti i giorni
    4) facciamo finta di niente perché questi fra poco ci invadono e ci fanno a pezzi quindi facciamo finta di non avere visto e cerchiamo di sopravvivere sottomettendoci

    il discorso del senso di colpa è molto molto esteso, ed è lo stesso alla base di ogni religione. E come in tutte le religioni qualcuno ne approfitta


    LA SINISTRA DICE DI DARE IMPORTANZA ALLA VITA MA NON E' AFFATTO COSI'
    parliamo di aborto, per la destra le persone di sinistra godono nell'uccidere e abusare dei bambini. La sinistra è piena di pedofili e di gente che vorrebbe legalizzare la pedofilia e l'abuso sui bambini. Le persone di sinistra considerano che la donna deve essere libera di andare in discoteca con le amiche quindi deve poter abortire anche al 9 mese se non se la sente di fare le notti dietro un bimbo che piange.
    Il bambino deve essere ucciso se la madre non se la sente di fare le notti, perché se non viene ucciso un giorno crescendo potrebbe cercare la madre e lei ne soffrirebbe coi sensi di colpa (essendo di sinistra ne ha già abbastanza per il clima e per gli immigrati no?). Quindi il bambino va ucciso se e quando lei decide che non se la sente, non può essere dato in adozione per la ragione appena spiegata.
    quindi per la sinistra è più importante dare la libertà a una ragazza di uscire la sera con le amiche che preservare la vita del nascituro
    parliamo del fatto che fare figli viene additato come fascista (ma secondo questi possiamo adottare un nigeriano, perché non si sa per quale motivo i nigeriani possono fare quanti figli vogliono, che tanto poi gli dobbiamo dare a mangiare noi, mentre se li facciamo noi italiani allora siamo fascisti)


    LA SINISTRA PROMUOVE LA DEVIAZIONE E IL PLAGIO DEI BAMBINI PICCOLI
    questa è la famosa questione "gender"

    LA SINISTRA PROMUOVE UNA PRESUNTA UGUAGLIANZA DANDO DEI PRIVILEGI AD ALCUNE CATEGORIE
    anche questo si può spiegare con video e articoli molto molto seguiti

    c'è una frase che gira: "non sono riuscite ad eguagliare gli uomini. Stanno facendo di tutto per impedire ai bambini di diventarlo"
    secondo me ha un fondo di verità. Il concetto di "toxic masculinity" e di guerra al testosterone rientra in questo elemento, si promuove nelle scuole il transessualismo (da maschi a femmine e non viceversa) c'è una accusa molto specifica che a destra ha molta presa: si sta facendo la guerra ai ragazzi
    ci sono moltissimi elementi di questa storia da analizzare

    negare che nessuna femminista o nessun gay abbia questi obiettivi anche se non dichiarati secondo me non va da nessuna parte, negare che molti di questi abbiano una notevole influenza anche politica nemmeno

    AFFIRMATIVE ACTION
    l'idea che bisogni punire dei presunti privilegiati per cose successe forse secoli fa, per vendicare presunti torti subiti non si sa bene da chi perpetrati non si sa bene da chi si puniscono i veri cattivi della narrazione di adesso: i maschi bianchi occidentali (per ottenere questo scopo pensano anche di allearsi con gli islamisti, illudendosi di poterli manipolare dopo)

    VIRTUAL SIGNALING
    l'ipocrisia delle star, degli influencer, dei gironalisti piccolo borghesi
    ovviamente loro promuovono un certo tipo di agire ma si guardano bene dal farlo. Dicono "armiamoci e combattete" come avrebbe detto Totò, ma a sinistra gli NPC dicono che se osi anche solo fargli la domanda e dire a loro "vuoi che li ospiti a casa mia ma tu a casa tua quanti ne hai ospitati?" ci si vede rispondere "devo davvero rispondere a una comanda così cretina?" (e ovviamente non rispondono)



    in buona sostanza la destra vede la sinistra come degli ipocriti che si creano un sacco di sensi di colpa che però vogliono scaricare sugli altri (chiamati fascisti, che però dal loro punto di vista sono semplicemente "non ipocriti"), quelli di sinistra sono degli invidiosi incapaci che brandiscono il tema dell'uguaglianza per affossare le persone che invidiano, quindi oltre ad ipocriti sono pure invidiosi
    sono dei pervertiti che vogliono abusare di bambini, perché sono pervertiti, li vogliono uccidere e se proprio non possono vogliono seviziarli
    temono che i bambini possono diventare uomini quindi promuovono cose come il gender nelle scuole dove si insegna a diventare transessuali a 4-5 anni somministrando anche ormoni, il gender neutral parenting, se non diventano gay subito promuovono la cultura cuckold o addirittura cercano di promuovere la cultura che riduce gli uomini a cani

    le persone moderate di sinistra non hanno alcuna intenzione di fare i conti con questi e finiscono con il subire la loro supremazia culturale sui social diventando come loro

    poi c'è chi reagisce e dice "basta se questa è la sinistra meglio qualsiasi altra cosa, richiamate Mussolini fate presto!"

    questo perché a sinistra nessuno prende le distanze anzi si strizza l'occhiolino a questa roba
    anarchici
    nazifemministe misandriche
    pervertiti
    pedofili
    assassini
    ipocriti
    invidiosi
    vendicativi
    illiberali
    anti-democratici (gli anarchici sono anti democratici per definizione ma ovviamente loro non lo sanno)
    supportati da uomini sottomessi o evirati o ridotti come cani o cancellati nella propria cultura e razza dagli immigrati (poi come possano pensare le femministe di sconfiggere gli islamisti dopo averli aiutati a distruggere definitivamente, con una pulizia etnica, il maschio bianco-etero-cristiano-occidentale è un mistero, ma tant'è)

    il futuro insomma in mano alla sinistra sembra segnato, a questo punto chi denuncia queste manovre o questa serie di FINESTRE DI OVERTON

    viene tacciato di fomentare odio. In realtà questi sono preoccupati, ed hanno dei motivi per esserlo e vorrebbero affrontare i nemici in campo aperto per poter sopravvivere

    ma a sinistra molti pensano di abolire il suffragio universale in nome della democrazia... che è un po' come mangiare per promuovere la dieta... e in realtà giustifica la voglia di una dittatura di destra da parte di altri che altrimenti si farebbero i fatti loro, se non si sentissero minacciati


    ho messo solo qualche articolo e qualche link ma per ognuna di queste cose si trovano decine di articoli, libri, video che mostrano esattamente quali sono gli obiettivi di una certa sinistra

    non ho messo un commento fatto da siti di destra (che posso mettere dopo) io metto proprio cose scritte da gente di sinistra che mostra cosa pensa e quali sono i loro obiettivi, i loro ideali, i loro valori

    di fronte a questi se ci sono 10 tifosi della Lazio che fanno cori dicendo "camerata Mussolini presente!" dovendo scegliere tra quelli di sopra, che comunque vogliono togliere il suffragio universale, e vogliono castrare tutti i maschi e ridurli come dei cani, la persona di destra di adesso vuole reagire, non vuole morire, non vuole essere ridotta in questo modo e vuole un futuro per i propri figli e per la propria cultura così disprezzata dalla gente di sinistra che invece ne vorrebbe la cancellazione

    Accusa da destra:
    LA SINISTRA ODIA L'ITALIA, LA LINGUA ITALIANA (non è "cool"), E SOPRATTUTTO GLI ITALIANI
    se potesse gli toglierebbe il diritto di voto, li deporterebbe, castrerebbe e schiavizzerebbe

    per quanto possa sembrare assurdo molta gente pensa che la sinistra di adesso sia questo e pensa pure peggio, al punto che un golpe militare in caso che Salvini non ce la facesse non sarebbe poi così male. Si ho letto gente sperare proprio questo, hanno paura e la sinistra non fa nulla per dissipare le loro paure, anzi fa di tutto per fargli capire che è tutto vero e che stanno solo aspettando che il numero di immigrati cresca per farli fuori tutti, loro e i loro figli, una vera e propria pulizia etnica in nome dell'anti fascismo.

    Questa è la situazione di partenza da destra (poi come dicevo posso produrre una quantità immane di cose scritte su giornali e network importanti che corroborano queste tesi)
    la comunicazione da sinistra è orientata a rafforzare queste idee e porre sulla difensiva sempre più preoccupata qualsiasi persona abbia dei valori diversi da quelli suddetti
    Pazzoide and ugobagna like this.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    12 Dec 2012
    Località
    Etna
    Messaggi
    23,468
    Mentioned
    208 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: La gara a chi è più stronzo

    Per come la vedo io se si inizia col condannare sempre e comunque ogni forma di violenza e ogni forma di discriminazione, si fa già un gran bel passo avanti. Purtroppo violenza e discriminazione spesso si accettano passivamente (o addirittura si alimentano) quando fanno comodo alla propria parte politica.

    Sia la sinistra che la destra, quando esprimono il peggio di sè, riescono a essere estremamente violente e intolleranti. Non zittire la parte peggiore della propria area politica crea solo grossi guai.

    C'è una certa sinistra violenta e intollerante. C'è una sinistra che pensa che il diritto di voto dovrebbe essere tolto a chi non ha studiato. C'è una sinistra che odia i ricchi, che pensa che tutti i ricchi siano dei ladri, che pensa che quasi tutti gli imprenditori siano degli evasori. C'è addirittura una sinistra che ha degenerato il suo pensiero a tal punto, fino ad arrivare a credere che sia un traditore chiunque, pur essendo di sinistra, non sia comunista e chiunque abbia deciso di accettare il capitalismo e la democrazia. Per questa sinistra violenta e intollerante, lo scontro con chiunque non la pensi nella sua stessa identica maniera diventa uno scontro totale. Questa è la sinistra che si frammenta. La sinistra che non riesce a dialogare con nessuno. La sinistra del pensiero autoreferenziale. La sinistra che vive nel passato. La sinistra che non capisce il presente. La sinistra che non accetta alcun tipo di compromesso e di mediazione politica. Questa sinistra tratta come un appestato chiunque non condivida il 99% delle sue idee e tratta come il suo nemico giurato chiunque contrasti quelle idee. Inutile dire quanto sia politicamente pericolosa questa forma di estremismo. Questa sinistra non accetta critiche ai suoi dittatori sanguinari che nel XX secolo hanno stuprato il pensiero di sinistra, adattandolo ai loro insensati regimi.

    Le degenerazioni di destra sono altrettanto pericolose dal punto di vista politico. Esiste una destra che parla di suprematismo bianco. Esiste una destra che se la prende con le minoranze. Esiste una destra che vorrebbe limitare le libertà di ogni individuo. Una destra anacronistica. Una destra che ha come modello il fascismo e il nazismo. Una destra che cerca ancora l'uomo forte al potere. Una destra che si inimica gli storici e gli accademici che hanno studiato e descritto nazismo e fascismo. Una destra che piange quando viene censurata nelle sue espressioni peggiori, ma che vorrebbe prendere il potere anche per censurare duramente chiunque le si opponga.

    Ma destra e sinistra non sono questo. Queste sono le loro degenerazioni. I loro aspetti peggiori.

    Da destra (parlo della sua anima più pura) deriva l'orgoglio di sventolare il tricolore e di sentirci italiani, il patriottismo (che non fa rima con "nazionalismo" e ancor meno con "sciovinismo"), il rispetto e la conoscenza della nostra storia e delle nostre radici, il libero mercato. Principi molto nobili finchè non vengono estremizzati e usati per diventare divisivi.

    Da sinistra (e anche in questo caso parlo della sua anima più pura) si sostiene una maggiore giustizia sociale, la tutela dei diritti dei lavoratori, la libertà di culto. Principi altrettanto nobili, ma se estremizzati degenerano e sfociano nell'intolleranza nei confronti dei ricchi, nei confronti delle autorità religiose e nei confronti degli imprenditori.

    Oggi diamo per scontate tante cose che non dovremmo affatto dare per scontate.

    Diamo per scontato che se lavoriamo con regolare contratto, abbiamo diritto a ricevere lo stipendio concordato. E se vivessimo in un regime comunista? Dovremmo spezzarci la schiena come Stachanov in miniera per ricevere una bella medaglia da appuntare al petto. E se vivessimo in uno stato capitalista in cui non esistono diritti dei lavoratori? Rischieremmo di essere rimpazzati dai crumiri se non accettassimo un salario da fame o condizioni di lavoro disumane.

    Diamo per scontato il fatto di poter esprimere quotidianamente su questo forum, sui social o al bar, le nostre opinioni politiche. E se fossimo sotto una dittatura comunista? E se fossimo sotto una dittatura fascista? Magari verremmo denunciati da un nostro amico o un nostro parente per i nostri pensieri sovversivi...

    Diamo per scontate un sacco di cose che non lo sono per niente. La libertà di potere andare o non andare a votare, la libertà di partecipare attivamente o passivamente alla vita politica, la libertà di poter studiare e leggere quello che vogliamo, la libertà di poter credere in Dio o meno e di aderire o meno a un credo religioso... Destra e sinistra sanno essere spietate nelle loro forme peggiori, ma sanno anche riuscire a liberarci dalle catene nella loro forma migliore.

    Capisco che in un'epoca post-ideologica si faccia fatica a trovare le battaglie per cui valga la pena combattere, capisco che la mancanza di punti di riferimento politici possa portarci a credere che per identificarci in una fazione politica dobbiamo turarci il naso e accettare anche le degenerazioni estremiste, ma non è così. Bisogna tenere alta la guardia ed evitare di fare stronzate. Il rischio di ritrovarci improvvisamente privati delle nostre libertà, è un rischio che corriamo seriamente quando chiudiamo entrambi gli occhi sulle degenerazioni della nostra classe politica di riferimento solo perchè pensiamo che dall'altro lato sia peggio.

    La finestra di Overton e la rana bollita di Chomsky vengono costantemente utilizzati in politica. Quando si vuole fare cambiare un pensiero dominante è chiaro che si passa da quelle fasi. Questo avviene sia da destra che da sinistra.
    Ogni volta che la maggioranza di un paese cambia idea su una questione, lo fa perchè è stata convinta a farlo da una parte politica. Si può cambiare idea dopo aver ascoltato le argomentazioni convincenti di un politico, si può cambiare idea dopo aver visto un film o ascoltato una canzone, si può cambiare idea dopo aver vissuto in prima persona una determinata esperienza di vita. Ma la cosa bella in una democrazia è che devono riuscire a farci cambiare idea, si devono sforzare! Perchè la nostra opinione conta.
    ugobagna likes this.

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    25 Mar 2015
    Località
    Manicomio Italia
    Messaggi
    11,134
    Mentioned
    127 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: La gara a chi è più stronzo

    Citazione Originariamente Scritto da gladiator82ct Visualizza Messaggio
    Per come la vedo io se si inizia col condannare sempre e comunque ogni forma di violenza e ogni forma di discriminazione, si fa già un gran bel passo avanti. Purtroppo violenza e discriminazione spesso si accettano passivamente (o addirittura si alimentano) quando fanno comodo alla propria parte politica.

    Sia la sinistra che la destra, quando esprimono il peggio di sè, riescono a essere estremamente violente e intolleranti. Non zittire la parte peggiore della propria area politica crea solo grossi guai.

    C'è una certa sinistra violenta e intollerante. C'è una sinistra che pensa che il diritto di voto dovrebbe essere tolto a chi non ha studiato. C'è una sinistra che odia i ricchi, che pensa che tutti i ricchi siano dei ladri, che pensa che quasi tutti gli imprenditori siano degli evasori. C'è addirittura una sinistra che ha degenerato il suo pensiero a tal punto, fino ad arrivare a credere che sia un traditore chiunque, pur essendo di sinistra, non sia comunista e chiunque abbia deciso di accettare il capitalismo e la democrazia. Per questa sinistra violenta e intollerante, lo scontro con chiunque non la pensi nella sua stessa identica maniera diventa uno scontro totale. Questa è la sinistra che si frammenta. La sinistra che non riesce a dialogare con nessuno. La sinistra del pensiero autoreferenziale. La sinistra che vive nel passato. La sinistra che non capisce il presente. La sinistra che non accetta alcun tipo di compromesso e di mediazione politica. Questa sinistra tratta come un appestato chiunque non condivida il 99% delle sue idee e tratta come il suo nemico giurato chiunque contrasti quelle idee. Inutile dire quanto sia politicamente pericolosa questa forma di estremismo. Questa sinistra non accetta critiche ai suoi dittatori sanguinari che nel XX secolo hanno stuprato il pensiero di sinistra, adattandolo ai loro insensati regimi.

    Le degenerazioni di destra sono altrettanto pericolose dal punto di vista politico. Esiste una destra che parla di suprematismo bianco. Esiste una destra che se la prende con le minoranze. Esiste una destra che vorrebbe limitare le libertà di ogni individuo. Una destra anacronistica. Una destra che ha come modello il fascismo e il nazismo. Una destra che cerca ancora l'uomo forte al potere. Una destra che si inimica gli storici e gli accademici che hanno studiato e descritto nazismo e fascismo. Una destra che piange quando viene censurata nelle sue espressioni peggiori, ma che vorrebbe prendere il potere anche per censurare duramente chiunque le si opponga.

    Ma destra e sinistra non sono questo. Queste sono le loro degenerazioni. I loro aspetti peggiori.

    Da destra (parlo della sua anima più pura) deriva l'orgoglio di sventolare il tricolore e di sentirci italiani, il patriottismo (che non fa rima con "nazionalismo" e ancor meno con "sciovinismo"), il rispetto e la conoscenza della nostra storia e delle nostre radici, il libero mercato. Principi molto nobili finchè non vengono estremizzati e usati per diventare divisivi.

    Da sinistra (e anche in questo caso parlo della sua anima più pura) si sostiene una maggiore giustizia sociale, la tutela dei diritti dei lavoratori, la libertà di culto. Principi altrettanto nobili, ma se estremizzati degenerano e sfociano nell'intolleranza nei confronti dei ricchi, nei confronti delle autorità religiose e nei confronti degli imprenditori.

    Oggi diamo per scontate tante cose che non dovremmo affatto dare per scontate.

    Diamo per scontato che se lavoriamo con regolare contratto, abbiamo diritto a ricevere lo stipendio concordato. E se vivessimo in un regime comunista? Dovremmo spezzarci la schiena come Stachanov in miniera per ricevere una bella medaglia da appuntare al petto. E se vivessimo in uno stato capitalista in cui non esistono diritti dei lavoratori? Rischieremmo di essere rimpazzati dai crumiri se non accettassimo un salario da fame o condizioni di lavoro disumane.

    Diamo per scontato il fatto di poter esprimere quotidianamente su questo forum, sui social o al bar, le nostre opinioni politiche. E se fossimo sotto una dittatura comunista? E se fossimo sotto una dittatura fascista? Magari verremmo denunciati da un nostro amico o un nostro parente per i nostri pensieri sovversivi...

    Diamo per scontate un sacco di cose che non lo sono per niente. La libertà di potere andare o non andare a votare, la libertà di partecipare attivamente o passivamente alla vita politica, la libertà di poter studiare e leggere quello che vogliamo, la libertà di poter credere in Dio o meno e di aderire o meno a un credo religioso... Destra e sinistra sanno essere spietate nelle loro forme peggiori, ma sanno anche riuscire a liberarci dalle catene nella loro forma migliore.

    Capisco che in un'epoca post-ideologica si faccia fatica a trovare le battaglie per cui valga la pena combattere, capisco che la mancanza di punti di riferimento politici possa portarci a credere che per identificarci in una fazione politica dobbiamo turarci il naso e accettare anche le degenerazioni estremiste, ma non è così. Bisogna tenere alta la guardia ed evitare di fare stronzate. Il rischio di ritrovarci improvvisamente privati delle nostre libertà, è un rischio che corriamo seriamente quando chiudiamo entrambi gli occhi sulle degenerazioni della nostra classe politica di riferimento solo perchè pensiamo che dall'altro lato sia peggio.

    La finestra di Overton e la rana bollita di Chomsky vengono costantemente utilizzati in politica. Quando si vuole fare cambiare un pensiero dominante è chiaro che si passa da quelle fasi. Questo avviene sia da destra che da sinistra.
    Ogni volta che la maggioranza di un paese cambia idea su una questione, lo fa perchè è stata convinta a farlo da una parte politica. Si può cambiare idea dopo aver ascoltato le argomentazioni convincenti di un politico, si può cambiare idea dopo aver visto un film o ascoltato una canzone, si può cambiare idea dopo aver vissuto in prima persona una determinata esperienza di vita. Ma la cosa bella in una democrazia è che devono riuscire a farci cambiare idea, si devono sforzare! Perchè la nostra opinione conta.
    Oggi come oggi, non esiste una sinistra nel suo senso originale (se non in forma personale, cioè a livello individuale). La gente di destra e costretta a scendere agli stessi livelli dei loro pari della sinistra (che e caduta nel tranello del globalismo e del conformismo, figli del turbocapitalismo). Per il sottoscritto l'unica cosa che potrebbe rimettere le cose a posto e una guerra o il golpe che Gianluca ha riportato nel suo testo perfetto. Sull'ultima parte ti rispondo dicendo che la persona di sinistra "globalizzata", non avrà mai nessuna opinione distante da quella che ha oggi, e lo sbaglio assoluto e questo. Io ad esempio, nonostante abbia idee da destra, non mi ritengo facente parte di quel mondo, come del resto non sono neanche di sinistra, cerco di prendere quello che le due parti hanno di buono e le faccio mie. Solo cosi si uscirà da questa fase di "guerra fredda", purtroppo io non faccio testo e posso solo postare la mia esperienza e il mio modo di pensare. Resta a chi legge, seguire o meno il mio esempio.

    P.s: Per questo io rispondo a chiunque che non appartengo a nessun schieramento. Hai parlato di tutela dei diritti dei lavoratori, di giustizia sociale (io ad esempio promuovo una maggiore uguaglianza economica tra le sue "sottocategorie").

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20-11-13, 18:16
  2. Fini difende stranieri Stronzo chi pensa siano diversi
    Di Silarus nel forum Destra Radicale
    Risposte: 78
    Ultimo Messaggio: 25-11-09, 13:56
  3. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 22-11-09, 20:39
  4. Signora Palermi, Chi E' Lo Stronzo?
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-02-07, 11:36
  5. Signora Palermi, Chi E' Lo Stronzo?
    Di pietro nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-02-07, 10:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226