“Si potrà ancora fermare tutto, si potrà, chissà, cambiare un ministro e un sottosegretario, che sembra abbiano perso di vista in questo momento il motivo e gli obiettivi per cui eravamo lì”. A dirlo Massimo Bugani, capogruppo M5s a Bologna e fedelissimo di Luigi Di Maio, attaccando i colleghi di movimento Danilo Toninelli e Michele Dell’Orco, durante la seduta del consiglio comunale che dovrebbe dare il via libera al progetto del Passante di Bologna. Proprio Bugani si era speso per bloccare l’opera, alla quale, però, il ministero dei Trasporti ha dato l’ok.

“Per me è un momento molto doloroso, però il gruppo di Bologna non meritano né i ‘vattene’, né gli insulti”, ha sottolineato Bugani, ricordando che “non eravamo certo lì per allargare di 6 corsie un’autostrada o fare nuovi cantieri per aumentare il Pil, ma per fare altre opere e sbloccare il Pil in altro modo”. Insomma, secondo Bugani, “è un errore grave che fa Toninelli a fare quest’opera”, riconoscendo: “Abbiamo perso 4-0, questa è una palata di merda per il M5s”. Oggi è arrivato il via libera all’addendum all’accordo enti locali-ministero per realizzare l’allargamento in sede di autostrada e tangenziale bolognesi. Sentito poi dall’Adnkronos, precisa di non aver mai intimato a Toninelli e dell’Orco di lasciare: “possono ancora fermare tutto, gli chiedo di seguire i nostri obiettivi e di fermare questo scempio”, taglia corto confermando le accuse mosse in Consiglio comunale: “quello che dovevo dire, l’ho detto lì”.
https://www.nextquotidiano.it/bugani...-m-per-il-m5s/