User Tag List

Pagina 1 di 16 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 154
Like Tree40Likes

Discussione: Perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale

  1. #1
    globalista
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    pallido punto blu
    Messaggi
    21,085
    Mentioned
    612 Post(s)
    Tagged
    27 Thread(s)

    Predefinito Perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale

    CULTURA E SVAGO
    Ma perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale?

    8 Settembre 2019 - by Ghjuvan Santu Battestini - Commenta

    Flipboard


    FACEBOOK
    TWITTER



    L’Italia fascista si dimostrò molto debole militarmente, in contrapposizione all’altisonanza delle sue minacce verso la comunità internazionale, e questo è all’origine di tante prese in giro che ancora oggi circolano attraverso Internet. Eccone dei piccoli esempi:



    Fonte: Google images
    Anche noi còrsi, abbiamo l’abitudine (e l’orgoglio soprattutto) di sottolineare il fatto che siamo stato il solo pezzo d’Europa liberati da noi stessi contro l’esercito fascista ch’era abbastanza debole. Anche se ci sono prove storiche che l’esercito italiano, arresosi l’8 settembre 1943, ebbe l’ordine di non reagire ai Resistenti corsi che il 9 settembre dichiararono libera l’isola. Gli italiani, come testimoniato dall’anziano resistente corso Leo MIcheli, aiutarono le truppe francesi coloniali contro i tedeschi, che per gli italiani da alleati erano ora nemici.


    Ma perché l’Italia ha performato così male durante la Seconda Guerra mondiale ? Perché le ambizioni di Mussolini di rigenerare un nuovo “impero Romano” con la Corsica, Nizza, la Savoia, la Grecia, la Jugoslavia e tutte le altre “province” non sono state accompagnate d’una potenza militare come quella della Germania capace d’attaccare ed invadere quasi tutta l’Europa ?





    Fonte: radiche.eu
    Da una ideologia imperialista costruita sull’irredentismo ed il risorgimento d’un antico impero alla disfatta completa del esercito italiano, l’invasione della Sicilia ed il Sud del paese e la guerra civile frà i partigiani e la Repubblica di “Salò” fino alla morte del “Duce”, provaremo di dare luce sul questo momento interessante della Storia dell’Italia.
    Nel 1939, i due principali consiglieri militare del “Duce”, il Generale Pietro Badoglio e il Maresciallo dell’Aria Italo Balbo, così come il ministro degli esteri Galeazzo Ciano, si opponevano ad una dichiarazione di guerra contro la Francia e la Gran Bretagna perché il paese non era pronto a una guerra così importante e consigliavano d’aspettare fino al 1942 per rigenerare l’esercito italiano e modernizzare l’industria militare per una guerra di lungo termine. Nondimeno, il Duce, ben sicuro della vittoria finale della Germania e per essere sicuro di mangiarsi la torta ha insistito per dichiarare la guerra nel 1940. La conseguenza, la conoscete : l’esercito italiano non ha potuto neanche traversare le Alpi contro un esercito francese esangue.
    Un paese per niente pronto per la guerra che s’avvicina
    Infatti, i due consiglieri erano nel giusto e sapevano che l’esercito italiano non era pronto per la guerra a causa delle suoi interventi militari all’estero fra il 1935 e il 1939. Era stato occupato per tre anni in Spagna dal 1936 fino al 1939 a combattere contro i repubblicani spagnoli con il Corpo delle Truppe Volontarie (CVT) dove 75 000 uomini e 750 aeri hanno combattuto a fianco del Caudillo Francisco Franco, capo dei nazionalisti spagnoli durante la guerra civile spagnola. Era anche occupato in Etiopia, invasa dall’Italia nel 1935 per creare un imperio coloniale come la Francia e la Gran Bretagna ed infine occupato ad invadere l’Albania nel 1935-1936. Tutte queste guerre hanno avuto un largo costo economico ma anche umano : insomma, c’è stato 24 000 morti e 200 000 feriti da queste guerre ed una economia rovinata mentre che la Germania non s’è implicata tanto negli intervenzioni all’estero ed ha possuto costruire un vero esercito pronto alla guerra. Inoltre, i generali non erano promossi secondo loro valori sul campo di battaglia ma piuttosto secondo la loro fedeltà alla causa fascista. Il paese mancava anche un sistema d’educazione militare efficace per formare ufficiali di qualità pronti alla guerra moderna e faceva affidamento per l’allenamento sull’ideologia fascista. Risultato : Generali fedeli ma incompetenti sul campo di battaglia.
    Una economia rurale ed una industria militare mica pronta per la guerra totale
    Un altro problema era che l’Italia era una società rurale, con una industria militare debole, pronto per una guerra di corto termine ma mica di lungo termine. La produzione italiana aveva la capacità di sostenere una guerra d’uno o due anni al massimo a causa della mancanza di risorsi naturali importanti per la guerra moderna come il petrolio ed il carbone per fare funzionare le fabbriche. Queste carenze sono state fatali per il paese che non ha potuto produrre con efficacia carri armati, aerei da combattimento, arme e munizioni. Dal principio della guerra, solo il 25% dell’esercito era stato rifornito bene … con arme dalla Prima Guerra mondiale ! L’alto commando dell’esercito non aveva anticipato il fatto che la guerra aveva cambiato e s’aspettava a una guerra similiare alla Prima Guerra mondiale. Il resto dell’esercito non era stato rifornato bene e mancava d’arme e munizioni. Di più, la maggioranza dei cannoni italiani non erano funzionali, gli aeri ed i carri armati erano tutti obsoleti, e questo fino alla fine della guerra. Solo il 50% degli aeri poteva volare nel 1940, ciò ch’ha impedito l’armata italiana d’operare nel mare mediterraneo contro la Gran Bretagna per macanza di supporto aereo.
    Il trucco magico del Duce per moltiplicare le divisioni dell’esercito !
    Un vero problema di Mussolini per fare la guerra era la mancanza di divisioni per opporsi alla Francia e la Gran Bretagna in Africa del Nord. Per rassicurare il suo alleato Hitler a proposito del numero di divisoni, il “Duce” ha avuto l’idea di multiplicare il numero di divisioni … artificialmente ! Infatti, ci vuole 3 battaglioni per fare una divisione. Mussolini ha avuto l’idea di togliere un battaglione in ogni divisione per creare altre divisioni. Adesso, ci vuole 2 bataglioni per una divisione. Più divisioni, meno di potenza di fuoco contro il nemico. Il risultato è stato un vero fallimento : fallimento in Francia, in Grecia, in Grecia ed in Africa del Nord per finire con l’invasione del paese dalle forze americane nel 1943 e la caduta della dittatura fascista nel 1945.
    Insomma, una cattiva leadership, una mancanza di risorse, una industria debole, un esercito esangue e un cattivo rifornimento delle truppe ha avuto ragione dell’esercito italiano durante la Seconda Guerra mondiale.

    Fonte : Hitler’s Italian allies, Mac Gregor Knox

    https://www.corsicaoggi.com/sito/ma-...ubWb209vt2HJKs

    amaryllide and brunik like this.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    terrorista in pensione
    Data Registrazione
    03 Sep 2013
    Località
    Al Rakka
    Messaggi
    14,168
    Mentioned
    153 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale

    perchè a l'itagliano non piace fare la guerra,piace fare l'amore
    monorazziale likes this.
    dovete impazzire,muti e rassegnati

    https://youtu.be/YYav-Is1kK0

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    San Gottardo
    Messaggi
    29,218
    Mentioned
    267 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: Perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale

    Citazione Originariamente Scritto da vasconcelos Visualizza Messaggio
    perchè a l'itagliano non piace fare la guerra,piace fare l'amore
    e prenderlo nel tucül come a tutti i fiorentini e limitrofa!
    e' questione di DNA non vergognatevene
    anticomunista likes this.
    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

  4. #4
    Antisomarista
    Data Registrazione
    23 Jun 2016
    Messaggi
    8,003
    Mentioned
    89 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Re: Perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale

    I grandi successi della merdaccia di Predappio.

  5. #5
    SuperMod
    Data Registrazione
    06 Sep 2013
    Messaggi
    48,560
    Mentioned
    563 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale

    Era debole per lo stesso motivo per cui era debole il Paese, venti anni di governo dell'immonda feccia fascista lo avevano prostrato, la guerra e sopratutto la guerra civile scatenata dalla sete di potere del tiranno e dei cialtroni tirapiedi completarono il disastro.
    Le plus grand soin d’un bon gouvernement devrait être d’habituer peu à peu les peuples à se passer de lui.

  6. #6
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    28 May 2019
    Messaggi
    1,838
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale

    Citazione Originariamente Scritto da Murru Visualizza Messaggio
    CULTURA E SVAGO
    Ma perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale?

    8 Settembre 2019 - by Ghjuvan Santu Battestini - Commenta

    Flipboard


    FACEBOOK
    TWITTER



    L’Italia fascista si dimostrò molto debole militarmente, in contrapposizione all’altisonanza delle sue minacce verso la comunità internazionale, e questo è all’origine di tante prese in giro che ancora oggi circolano attraverso Internet. Eccone dei piccoli esempi:



    Fonte: Google images
    Anche noi còrsi, abbiamo l’abitudine (e l’orgoglio soprattutto) di sottolineare il fatto che siamo stato il solo pezzo d’Europa liberati da noi stessi contro l’esercito fascista ch’era abbastanza debole. Anche se ci sono prove storiche che l’esercito italiano, arresosi l’8 settembre 1943, ebbe l’ordine di non reagire ai Resistenti corsi che il 9 settembre dichiararono libera l’isola. Gli italiani, come testimoniato dall’anziano resistente corso Leo MIcheli, aiutarono le truppe francesi coloniali contro i tedeschi, che per gli italiani da alleati erano ora nemici.


    Ma perché l’Italia ha performato così male durante la Seconda Guerra mondiale ? Perché le ambizioni di Mussolini di rigenerare un nuovo “impero Romano” con la Corsica, Nizza, la Savoia, la Grecia, la Jugoslavia e tutte le altre “province” non sono state accompagnate d’una potenza militare come quella della Germania capace d’attaccare ed invadere quasi tutta l’Europa ?





    Fonte: radiche.eu
    Da una ideologia imperialista costruita sull’irredentismo ed il risorgimento d’un antico impero alla disfatta completa del esercito italiano, l’invasione della Sicilia ed il Sud del paese e la guerra civile frà i partigiani e la Repubblica di “Salò” fino alla morte del “Duce”, provaremo di dare luce sul questo momento interessante della Storia dell’Italia.
    Nel 1939, i due principali consiglieri militare del “Duce”, il Generale Pietro Badoglio e il Maresciallo dell’Aria Italo Balbo, così come il ministro degli esteri Galeazzo Ciano, si opponevano ad una dichiarazione di guerra contro la Francia e la Gran Bretagna perché il paese non era pronto a una guerra così importante e consigliavano d’aspettare fino al 1942 per rigenerare l’esercito italiano e modernizzare l’industria militare per una guerra di lungo termine. Nondimeno, il Duce, ben sicuro della vittoria finale della Germania e per essere sicuro di mangiarsi la torta ha insistito per dichiarare la guerra nel 1940. La conseguenza, la conoscete : l’esercito italiano non ha potuto neanche traversare le Alpi contro un esercito francese esangue.
    Un paese per niente pronto per la guerra che s’avvicina
    Infatti, i due consiglieri erano nel giusto e sapevano che l’esercito italiano non era pronto per la guerra a causa delle suoi interventi militari all’estero fra il 1935 e il 1939. Era stato occupato per tre anni in Spagna dal 1936 fino al 1939 a combattere contro i repubblicani spagnoli con il Corpo delle Truppe Volontarie (CVT) dove 75 000 uomini e 750 aeri hanno combattuto a fianco del Caudillo Francisco Franco, capo dei nazionalisti spagnoli durante la guerra civile spagnola. Era anche occupato in Etiopia, invasa dall’Italia nel 1935 per creare un imperio coloniale come la Francia e la Gran Bretagna ed infine occupato ad invadere l’Albania nel 1935-1936. Tutte queste guerre hanno avuto un largo costo economico ma anche umano : insomma, c’è stato 24 000 morti e 200 000 feriti da queste guerre ed una economia rovinata mentre che la Germania non s’è implicata tanto negli intervenzioni all’estero ed ha possuto costruire un vero esercito pronto alla guerra. Inoltre, i generali non erano promossi secondo loro valori sul campo di battaglia ma piuttosto secondo la loro fedeltà alla causa fascista. Il paese mancava anche un sistema d’educazione militare efficace per formare ufficiali di qualità pronti alla guerra moderna e faceva affidamento per l’allenamento sull’ideologia fascista. Risultato : Generali fedeli ma incompetenti sul campo di battaglia.
    Una economia rurale ed una industria militare mica pronta per la guerra totale
    Un altro problema era che l’Italia era una società rurale, con una industria militare debole, pronto per una guerra di corto termine ma mica di lungo termine. La produzione italiana aveva la capacità di sostenere una guerra d’uno o due anni al massimo a causa della mancanza di risorsi naturali importanti per la guerra moderna come il petrolio ed il carbone per fare funzionare le fabbriche. Queste carenze sono state fatali per il paese che non ha potuto produrre con efficacia carri armati, aerei da combattimento, arme e munizioni. Dal principio della guerra, solo il 25% dell’esercito era stato rifornito bene … con arme dalla Prima Guerra mondiale ! L’alto commando dell’esercito non aveva anticipato il fatto che la guerra aveva cambiato e s’aspettava a una guerra similiare alla Prima Guerra mondiale. Il resto dell’esercito non era stato rifornato bene e mancava d’arme e munizioni. Di più, la maggioranza dei cannoni italiani non erano funzionali, gli aeri ed i carri armati erano tutti obsoleti, e questo fino alla fine della guerra. Solo il 50% degli aeri poteva volare nel 1940, ciò ch’ha impedito l’armata italiana d’operare nel mare mediterraneo contro la Gran Bretagna per macanza di supporto aereo.
    Il trucco magico del Duce per moltiplicare le divisioni dell’esercito !
    Un vero problema di Mussolini per fare la guerra era la mancanza di divisioni per opporsi alla Francia e la Gran Bretagna in Africa del Nord. Per rassicurare il suo alleato Hitler a proposito del numero di divisoni, il “Duce” ha avuto l’idea di multiplicare il numero di divisioni … artificialmente ! Infatti, ci vuole 3 battaglioni per fare una divisione. Mussolini ha avuto l’idea di togliere un battaglione in ogni divisione per creare altre divisioni. Adesso, ci vuole 2 bataglioni per una divisione. Più divisioni, meno di potenza di fuoco contro il nemico. Il risultato è stato un vero fallimento : fallimento in Francia, in Grecia, in Grecia ed in Africa del Nord per finire con l’invasione del paese dalle forze americane nel 1943 e la caduta della dittatura fascista nel 1945.
    Insomma, una cattiva leadership, una mancanza di risorse, una industria debole, un esercito esangue e un cattivo rifornimento delle truppe ha avuto ragione dell’esercito italiano durante la Seconda Guerra mondiale.

    Fonte : Hitler’s Italian allies, Mac Gregor Knox

    https://www.corsicaoggi.com/sito/ma-...ubWb209vt2HJKs

    Per prepararsi alle guerre bisogna andare d'accordo, in Inghilterra le questioni sociali si erano risolte molto prima, lo stesso negli Usa, quanto alla Germania gli eventi della Grande Guerra (traumatizzati è dire poco) li avevano saldati poi ci siamo noi. Ed il fascismo che molti non sanno ancora spiegarsi. Il pupazzo di Predappio era uno messo lì ad arte che doveva arginare il socialismo in Italia creando la più grossa presa per il naso della storia, il fascismo. Bisognava evitare il peggio.

  7. #7
    Eurofobo
    Data Registrazione
    08 Sep 2017
    Messaggi
    9,298
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale

    Per lo stesso motivo per cui lo è oggi, ci sono delle pecore che si prendono il potere senza essere state preferite nemmeno dalla metà degli elettori per leccare i piedi al potente internazionale di turno sperando di essere trattato come un pari invece di una bestia da macello. Poi ci sono anche poche pecore italiche che condividono questo istinto suicida e propagandano pure il loro verbo, esattamente come fecero i fasci, difatti come oggi il politically correct impone di essere europiddinisti per essere delle brave persone a quei tempi eri per bene se eri fascista. Nulla di nuovo, è solo la storia che si ripete.
    L'unione europea deve schiantare!

  8. #8
    brescianofobo
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Bergamo, Italy
    Messaggi
    116,922
    Mentioned
    173 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale

    Citazione Originariamente Scritto da Halfshadow Visualizza Messaggio
    Per lo stesso motivo per cui lo è oggi, ci sono delle pecore che si prendono il potere senza essere state preferite nemmeno dalla metà degli elettori per leccare i piedi al potente internazionale di turno sperando di essere trattato come un pari invece di una bestia da macello. Poi ci sono anche poche pecore italiche che condividono questo istinto suicida e propagandano pure il loro verbo, esattamente come fecero i fasci, difatti come oggi il politically correct impone di essere europiddinisti per essere delle brave persone a quei tempi eri per bene se eri fascista. Nulla di nuovo, è solo la storia che si ripete.
    nON C'ENTRA UN CAZZO CON IL THREAD
    Canaglia likes this.
    lo rimpiangerete, Renzi, KOGLIONI

  9. #9
    terrorista in pensione
    Data Registrazione
    03 Sep 2013
    Località
    Al Rakka
    Messaggi
    14,168
    Mentioned
    153 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale

    Citazione Originariamente Scritto da animal Visualizza Messaggio
    e prenderlo nel tucül come a tutti i fiorentini e limitrofa!
    e' questione di DNA non vergognatevene
    nel culo ce lo prendete già voi pappagalli ,per quanto riguarda il dna da noi polentoni ce ne sono pochi
    dovete impazzire,muti e rassegnati

    https://youtu.be/YYav-Is1kK0

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    San Gottardo
    Messaggi
    29,218
    Mentioned
    267 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: Perché l’Italia fu così debole nella Seconda guerra mondiale

    Citazione Originariamente Scritto da vasconcelos Visualizza Messaggio
    nel culo ce lo prendete già voi pappagalli ,per quanto riguarda il dna da noi polentoni ce ne sono pochi
    ma busoni lo siete quasi tutti vero!

    Paga e suca intanto!
    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

 

 
Pagina 1 di 16 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 30-07-15, 18:28
  2. Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 30-07-12, 11:15
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-09-09, 00:52
  4. Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 01-08-08, 20:02
  5. sondaggio: chi ha liberato l'italia nella seconda guerra mondiale?
    Di wallace89 nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 90
    Ultimo Messaggio: 19-06-08, 01:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226