User Tag List

Pagina 1 di 60 121151 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 592
Like Tree352Likes

Discussione: Discussione unificata: Renzi lascia il pd

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    48,648
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    162 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito Discussione unificata: Renzi lascia il pd

    Scissione del Pd più vicina, pronti i nuovi gruppi di Renzi

    La scissione dei renziani dal Pd sembra più vicina che mai. Sarebbero pronti i nuovi gruppi che Renzi potrebbe tenere a battesimo alla Camera e al Senato. Secondo fonti renziane, nascerebbero non contro il governo, ma a suo sostegno. E sarebbero l'embrione di quella che i renziani definiscono una nuova "casa". Renzi, dal canto suo, non commenta le indiscrezioni: "Di politica nazionale parleremo alla Leopolda e sarò chiaro come mai in passato".
    "Non un partitino del 3% ma un soggetto che parli al Paese", aggiungono le fonti renziane. In questo senso i gruppi parlamentari sarebbero solo un primo step, un passaggio che potrebbe portare anche all'ingresso in maggioranza di nuovi parlamentari.

    L'uscita dei renziani, ragiona uno di loro, "toglierebbe anche a Zingaretti l'alibi di non controllare i parlamentari: uscirebbero Renzi e Bellanova e magari si preparerebbe l'ingresso di Calenda e Bersani". Alla Camera ci sarebbero già i venti deputati necessari alla nascita di un gruppo, il cui volto potrebbe essere Luigi Marattin, mentre l'ipotesi è che Teresa Bellanova diventi il capo delegazione nel governo. Ettore Rosato avrebbe invece un incarico di coordinamento nel nuovo soggetto politico.

    Un evento a lungo temuto praticamente da quando Matteo Renzi non è più segretario. Nicola Zingaretti predica da sempre unità e Andrea Orlando, suo vice, avverte: "Il Pd dovrebbe discutere di come affrontare i problemi del Paese governando, non di come e se dividersi".

    Dario Franceschini ai suoi è apparso indignato di fronte all'ipotesi di una scissione, citando sms ricevuti nelle ultime settimane che andavano in direzione opposta. Renzi in effetti aveva pensato a un'operazione su tempi più lunghi, da lanciare alla Leopolda il 19 ottobre od oltre, ma "ormai la convivenza non funziona più", fanno notare gli esponenti a lui vicini, auspicando una "separazione consensuale". E proprio Franceschini ha lanciato un appello all'ex premier: "Non farlo. Il Pd è la casa di tutti, è casa tua e casa nostra. Il popolo della Leopolda è parte del grande popolo del Pd. Non separiamo questo popolo, non indeboliamoci spaccando il partito di fronte a questa destra pericolosa".

    "Nei prossimi giorni faremo una riflessione", ha sintetizzato un dirigente renziano. Al Senato, dove i sostenitori dell'ex Rottamatore sarebbero in proporzione più numerosi rispetto alla Camera, il nuovo gruppo potrebbe essere il nucleo per un'allargamento della maggioranza al centrodestra.

    Dalla maggioranza di Zingaretti sono arrivate tutte dichiarazioni contrarie all'ipotesi di "scisma". Il Paese non capirebbe, secondo Marina Sereni di AreaDem, neo viceministro.

    https://www.tgcom24.mediaset.it/poli...-201902a.shtml

    che ne pensate?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    54,695
    Mentioned
    85 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito re: DISCUSSIONE UNIFICATA: RENZI LASCIA IL PD

    Citazione Originariamente Scritto da svicolone Visualizza Messaggio
    Scissione del Pd più vicina, pronti i nuovi gruppi di Renzi

    La scissione dei renziani dal Pd sembra più vicina che mai. Sarebbero pronti i nuovi gruppi che Renzi potrebbe tenere a battesimo alla Camera e al Senato. Secondo fonti renziane, nascerebbero non contro il governo, ma a suo sostegno. E sarebbero l'embrione di quella che i renziani definiscono una nuova "casa". Renzi, dal canto suo, non commenta le indiscrezioni: "Di politica nazionale parleremo alla Leopolda e sarò chiaro come mai in passato".
    "Non un partitino del 3% ma un soggetto che parli al Paese", aggiungono le fonti renziane. In questo senso i gruppi parlamentari sarebbero solo un primo step, un passaggio che potrebbe portare anche all'ingresso in maggioranza di nuovi parlamentari.

    L'uscita dei renziani, ragiona uno di loro, "toglierebbe anche a Zingaretti l'alibi di non controllare i parlamentari: uscirebbero Renzi e Bellanova e magari si preparerebbe l'ingresso di Calenda e Bersani". Alla Camera ci sarebbero già i venti deputati necessari alla nascita di un gruppo, il cui volto potrebbe essere Luigi Marattin, mentre l'ipotesi è che Teresa Bellanova diventi il capo delegazione nel governo. Ettore Rosato avrebbe invece un incarico di coordinamento nel nuovo soggetto politico.

    Un evento a lungo temuto praticamente da quando Matteo Renzi non è più segretario. Nicola Zingaretti predica da sempre unità e Andrea Orlando, suo vice, avverte: "Il Pd dovrebbe discutere di come affrontare i problemi del Paese governando, non di come e se dividersi".

    Dario Franceschini ai suoi è apparso indignato di fronte all'ipotesi di una scissione, citando sms ricevuti nelle ultime settimane che andavano in direzione opposta. Renzi in effetti aveva pensato a un'operazione su tempi più lunghi, da lanciare alla Leopolda il 19 ottobre od oltre, ma "ormai la convivenza non funziona più", fanno notare gli esponenti a lui vicini, auspicando una "separazione consensuale". E proprio Franceschini ha lanciato un appello all'ex premier: "Non farlo. Il Pd è la casa di tutti, è casa tua e casa nostra. Il popolo della Leopolda è parte del grande popolo del Pd. Non separiamo questo popolo, non indeboliamoci spaccando il partito di fronte a questa destra pericolosa".

    "Nei prossimi giorni faremo una riflessione", ha sintetizzato un dirigente renziano. Al Senato, dove i sostenitori dell'ex Rottamatore sarebbero in proporzione più numerosi rispetto alla Camera, il nuovo gruppo potrebbe essere il nucleo per un'allargamento della maggioranza al centrodestra.

    Dalla maggioranza di Zingaretti sono arrivate tutte dichiarazioni contrarie all'ipotesi di "scisma". Il Paese non capirebbe, secondo Marina Sereni di AreaDem, neo viceministro.

    https://www.tgcom24.mediaset.it/poli...-201902a.shtml

    che ne pensate?
    Non devono scindersi: devono estinguersi.
    monorazziale and bimbogigi like this.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    22 Feb 2018
    Messaggi
    224
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito re: DISCUSSIONE UNIFICATA: RENZI LASCIA IL PD

    Citazione Originariamente Scritto da svicolone Visualizza Messaggio
    Scissione del Pd più vicina, pronti i nuovi gruppi di Renzi

    La scissione dei renziani dal Pd sembra più vicina che mai. Sarebbero pronti i nuovi gruppi che Renzi potrebbe tenere a battesimo alla Camera e al Senato. Secondo fonti renziane, nascerebbero non contro il governo, ma a suo sostegno. E sarebbero l'embrione di quella che i renziani definiscono una nuova "casa". Renzi, dal canto suo, non commenta le indiscrezioni: "Di politica nazionale parleremo alla Leopolda e sarò chiaro come mai in passato".
    "Non un partitino del 3% ma un soggetto che parli al Paese", aggiungono le fonti renziane. In questo senso i gruppi parlamentari sarebbero solo un primo step, un passaggio che potrebbe portare anche all'ingresso in maggioranza di nuovi parlamentari.

    L'uscita dei renziani, ragiona uno di loro, "toglierebbe anche a Zingaretti l'alibi di non controllare i parlamentari: uscirebbero Renzi e Bellanova e magari si preparerebbe l'ingresso di Calenda e Bersani". Alla Camera ci sarebbero già i venti deputati necessari alla nascita di un gruppo, il cui volto potrebbe essere Luigi Marattin, mentre l'ipotesi è che Teresa Bellanova diventi il capo delegazione nel governo. Ettore Rosato avrebbe invece un incarico di coordinamento nel nuovo soggetto politico.

    Un evento a lungo temuto praticamente da quando Matteo Renzi non è più segretario. Nicola Zingaretti predica da sempre unità e Andrea Orlando, suo vice, avverte: "Il Pd dovrebbe discutere di come affrontare i problemi del Paese governando, non di come e se dividersi".

    Dario Franceschini ai suoi è apparso indignato di fronte all'ipotesi di una scissione, citando sms ricevuti nelle ultime settimane che andavano in direzione opposta. Renzi in effetti aveva pensato a un'operazione su tempi più lunghi, da lanciare alla Leopolda il 19 ottobre od oltre, ma "ormai la convivenza non funziona più", fanno notare gli esponenti a lui vicini, auspicando una "separazione consensuale". E proprio Franceschini ha lanciato un appello all'ex premier: "Non farlo. Il Pd è la casa di tutti, è casa tua e casa nostra. Il popolo della Leopolda è parte del grande popolo del Pd. Non separiamo questo popolo, non indeboliamoci spaccando il partito di fronte a questa destra pericolosa".

    "Nei prossimi giorni faremo una riflessione", ha sintetizzato un dirigente renziano. Al Senato, dove i sostenitori dell'ex Rottamatore sarebbero in proporzione più numerosi rispetto alla Camera, il nuovo gruppo potrebbe essere il nucleo per un'allargamento della maggioranza al centrodestra.

    Dalla maggioranza di Zingaretti sono arrivate tutte dichiarazioni contrarie all'ipotesi di "scisma". Il Paese non capirebbe, secondo Marina Sereni di AreaDem, neo viceministro.

    https://www.tgcom24.mediaset.it/poli...-201902a.shtml

    che ne pensate?
    Svicolone vieni con me alla Leopolda dai!

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    48,648
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    162 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito re: DISCUSSIONE UNIFICATA: RENZI LASCIA IL PD

    Citazione Originariamente Scritto da fedbale Visualizza Messaggio
    Svicolone vieni con me alla Leopolda dai!
    no , grazie.

    guarda il video:https://www.youtube.com/watch?v=zIx-6rpy_d8
    monorazziale likes this.

  5. #5
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    20 May 2009
    Messaggi
    40,482
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    148 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito re: DISCUSSIONE UNIFICATA: RENZI LASCIA IL PD

    Ciò dimostra che Zingaretti e un grande fesso...

  6. #6
    Liberal
    Data Registrazione
    13 Jul 2008
    Località
    New York
    Messaggi
    30,631
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito re: DISCUSSIONE UNIFICATA: RENZI LASCIA IL PD

    Citazione Originariamente Scritto da svicolone Visualizza Messaggio
    Scissione del Pd più vicina, pronti i nuovi gruppi di Renzi

    La scissione dei renziani dal Pd sembra più vicina che mai. Sarebbero pronti i nuovi gruppi che Renzi potrebbe tenere a battesimo alla Camera e al Senato. Secondo fonti renziane, nascerebbero non contro il governo, ma a suo sostegno. E sarebbero l'embrione di quella che i renziani definiscono una nuova "casa". Renzi, dal canto suo, non commenta le indiscrezioni: "Di politica nazionale parleremo alla Leopolda e sarò chiaro come mai in passato".
    "Non un partitino del 3% ma un soggetto che parli al Paese", aggiungono le fonti renziane. In questo senso i gruppi parlamentari sarebbero solo un primo step, un passaggio che potrebbe portare anche all'ingresso in maggioranza di nuovi parlamentari.

    L'uscita dei renziani, ragiona uno di loro, "toglierebbe anche a Zingaretti l'alibi di non controllare i parlamentari: uscirebbero Renzi e Bellanova e magari si preparerebbe l'ingresso di Calenda e Bersani". Alla Camera ci sarebbero già i venti deputati necessari alla nascita di un gruppo, il cui volto potrebbe essere Luigi Marattin, mentre l'ipotesi è che Teresa Bellanova diventi il capo delegazione nel governo. Ettore Rosato avrebbe invece un incarico di coordinamento nel nuovo soggetto politico.

    Un evento a lungo temuto praticamente da quando Matteo Renzi non è più segretario. Nicola Zingaretti predica da sempre unità e Andrea Orlando, suo vice, avverte: "Il Pd dovrebbe discutere di come affrontare i problemi del Paese governando, non di come e se dividersi".

    Dario Franceschini ai suoi è apparso indignato di fronte all'ipotesi di una scissione, citando sms ricevuti nelle ultime settimane che andavano in direzione opposta. Renzi in effetti aveva pensato a un'operazione su tempi più lunghi, da lanciare alla Leopolda il 19 ottobre od oltre, ma "ormai la convivenza non funziona più", fanno notare gli esponenti a lui vicini, auspicando una "separazione consensuale". E proprio Franceschini ha lanciato un appello all'ex premier: "Non farlo. Il Pd è la casa di tutti, è casa tua e casa nostra. Il popolo della Leopolda è parte del grande popolo del Pd. Non separiamo questo popolo, non indeboliamoci spaccando il partito di fronte a questa destra pericolosa".

    "Nei prossimi giorni faremo una riflessione", ha sintetizzato un dirigente renziano. Al Senato, dove i sostenitori dell'ex Rottamatore sarebbero in proporzione più numerosi rispetto alla Camera, il nuovo gruppo potrebbe essere il nucleo per un'allargamento della maggioranza al centrodestra.

    Dalla maggioranza di Zingaretti sono arrivate tutte dichiarazioni contrarie all'ipotesi di "scisma". Il Paese non capirebbe, secondo Marina Sereni di AreaDem, neo viceministro.

    https://www.tgcom24.mediaset.it/poli...-201902a.shtml

    che ne pensate?
    ottima notizia, almeno si fa chiarezza

    senza il pirlone di Rignano, IL PD avrà una chance di imboccare una via riformatrice e rinengare la strategia conservatrice e reazionaria, e pure venata di autoritarismo, del Duce e dei suo 4 provincialotti assetati di poltrone il cui unico idele è il potere fine al potere

    IL duce si alleerà con quel resto del serraglio dell'uomo col mafiosa in casa, cercando consenso tra le borghesie parassitarie, pensionati, burocrazie elitarie e tutto il sotobosco servile collegato; cioè una politica di destra rezionaria.
    Logomaco and Corso like this.
    “Productivity isn't everything, but, in the long run, it is almost everything. A country’s ability to improve its standard of living over time depends almost entirely on its ability to raise its output per worker.”
    — Paul Krugman

  7. #7
    Antisomarista
    Data Registrazione
    23 Jun 2016
    Messaggi
    11,346
    Mentioned
    168 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito re: DISCUSSIONE UNIFICATA: RENZI LASCIA IL PD

    Citazione Originariamente Scritto da Conte Oliver Visualizza Messaggio
    ottima notizia, almeno si fa chiarezza

    senza il pirlone di Rignano, IL PD avrà una chance di imboccare una via riformatrice e rinengare la strategia conservatrice e reazionaria, e pure venata di autoritarismo, del Duce e dei suo 4 provincialotti assetati di poltrone il cui unico idele è il potere fine al potere

    IL duce si alleerà con quel resto del serraglio dell'uomo col mafiosa in casa, cercando consenso tra le borghesie parassitarie, pensionati, burocrazie elitarie e tutto il sotobosco servile collegato; cioè una politica di destra rezionaria.
    D'accordo tranne che sulla via riformatrice del PD, si sposteranno sulle posizioni di LEU e magari reimbarcheranno pure D'Alema.
    .... voi italioti veramente siete una razza inferiore di ignoranti, certe volte vi gaserei, mi meritate tutto, il brutto è che ci vado di mezzo pure io che italiota non sono... cit. Robert

  8. #8
    anti bufale
    Data Registrazione
    12 Jan 2011
    Messaggi
    40,293
    Mentioned
    120 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)

    Predefinito re: DISCUSSIONE UNIFICATA: RENZI LASCIA IL PD

    È cinque anni che lo sento dire

  9. #9
    .
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    25,735
    Mentioned
    145 Post(s)
    Tagged
    44 Thread(s)

    Predefinito re: DISCUSSIONE UNIFICATA: RENZI LASCIA IL PD

    Ma è vero che aderiranno anche la Carfagna e la Lorenzin?

  10. #10
    member vetch
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Bologna
    Messaggi
    19,757
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito re: DISCUSSIONE UNIFICATA: RENZI LASCIA IL PD

    Citazione Originariamente Scritto da svicolone Visualizza Messaggio
    Scissione del Pd più vicina, pronti i nuovi gruppi di Renzi

    La scissione dei renziani dal Pd sembra più vicina che mai. Sarebbero pronti i nuovi gruppi che Renzi potrebbe tenere a battesimo alla Camera e al Senato. Secondo fonti renziane, nascerebbero non contro il governo, ma a suo sostegno. E sarebbero l'embrione di quella che i renziani definiscono una nuova "casa". Renzi, dal canto suo, non commenta le indiscrezioni: "Di politica nazionale parleremo alla Leopolda e sarò chiaro come mai in passato".
    "Non un partitino del 3% ma un soggetto che parli al Paese", aggiungono le fonti renziane. In questo senso i gruppi parlamentari sarebbero solo un primo step, un passaggio che potrebbe portare anche all'ingresso in maggioranza di nuovi parlamentari.

    L'uscita dei renziani, ragiona uno di loro, "toglierebbe anche a Zingaretti l'alibi di non controllare i parlamentari: uscirebbero Renzi e Bellanova e magari si preparerebbe l'ingresso di Calenda e Bersani". Alla Camera ci sarebbero già i venti deputati necessari alla nascita di un gruppo, il cui volto potrebbe essere Luigi Marattin, mentre l'ipotesi è che Teresa Bellanova diventi il capo delegazione nel governo. Ettore Rosato avrebbe invece un incarico di coordinamento nel nuovo soggetto politico.

    Un evento a lungo temuto praticamente da quando Matteo Renzi non è più segretario. Nicola Zingaretti predica da sempre unità e Andrea Orlando, suo vice, avverte: "Il Pd dovrebbe discutere di come affrontare i problemi del Paese governando, non di come e se dividersi".

    Dario Franceschini ai suoi è apparso indignato di fronte all'ipotesi di una scissione, citando sms ricevuti nelle ultime settimane che andavano in direzione opposta. Renzi in effetti aveva pensato a un'operazione su tempi più lunghi, da lanciare alla Leopolda il 19 ottobre od oltre, ma "ormai la convivenza non funziona più", fanno notare gli esponenti a lui vicini, auspicando una "separazione consensuale". E proprio Franceschini ha lanciato un appello all'ex premier: "Non farlo. Il Pd è la casa di tutti, è casa tua e casa nostra. Il popolo della Leopolda è parte del grande popolo del Pd. Non separiamo questo popolo, non indeboliamoci spaccando il partito di fronte a questa destra pericolosa".

    "Nei prossimi giorni faremo una riflessione", ha sintetizzato un dirigente renziano. Al Senato, dove i sostenitori dell'ex Rottamatore sarebbero in proporzione più numerosi rispetto alla Camera, il nuovo gruppo potrebbe essere il nucleo per un'allargamento della maggioranza al centrodestra.

    Dalla maggioranza di Zingaretti sono arrivate tutte dichiarazioni contrarie all'ipotesi di "scisma". Il Paese non capirebbe, secondo Marina Sereni di AreaDem, neo viceministro.

    https://www.tgcom24.mediaset.it/poli...-201902a.shtml

    che ne pensate?
    Cosa cambia, se continuerano a sostenere il governo ?

 

 
Pagina 1 di 60 121151 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Discussione unificata sulle primarie del centrosinistra
    Di MaIn nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 2113
    Ultimo Messaggio: 26-02-13, 12:26
  2. Ue: rete unificata per compagnie telefoniche.
    Di Ery86 nel forum Politica Europea
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 09-01-13, 15:19
  3. Lingua Sarda Unificata? No grazie!
    Di Satyr nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 318
    Ultimo Messaggio: 03-11-06, 12:43
  4. Siete d'accordo con una UE unificata in difesa e esteri?
    Di piemont nel forum Destra Radicale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 14-04-03, 05:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226