User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito L'itaglia di silvio non conta un ca**o a livello internazionale

    Falsa partenza di Roma sugli ambasciatori Ue


    La Germania ha avuto la Cina, la sede diplomatica più ambita. La piccola Austria ha incassato il Giappone, la seconda poltronissima. Un altro pezzo da novanta, il Sudafrica, è andato all'Olanda. Chi non è riuscito a strappare il massimo della qualità degli incarichi diplomatici europei si è rifatto con la quantità.
    La Spagna ha battuto il record con ben 5 posti, geograficamente ben distribuiti: Argentina, n.2 della delegazione in Cina e tre paesi africani, Angola, Namibia e Guinea Bissau. La Francia ha conquistato Filippine, Chad e Zambia. Tre sedi come la piccola Irlanda.
    E l'Italia? Ha fatto 2. Certo, 2 come Germania, Olanda, Belgio, Lussemburgo e Polonia. Due, che è il doppio di 1 toccato ad Austria, Svezia, Bulgaria e Portogallo (anche se quest'ultimo vanta già l'ambasciata europea più importante di tutte, quella di Washington).
    Due con che cosa? Con Albania, assegnata a Ettore Sequi, e Uganda a Roberto Ridolfi. Due nazioni "scartine": anche se la prima rientra tra i paesi balcanici da sempre particolarmente cari alla nostra diplomazia, risultiamo completamente tagliati fuori dalle regioni emergenti più dinamiche del mondo, quelle dove stanno nascendo i mercati più ricchi e promettenti oltre che i nuovi equilibri strategici globali.
    A peggiorare il bilancio per l'Italia di questa prima tornata di nomine, una trentina nel l'ambito del costituendo Servizio diplomatico europeao (EEAS), c'è però dell'altro. Risultato magrissimo e senza grandi compensazioni in vista. Il tentativo di ottenere la nomina di un italiano ai vertici della struttura di "governo" del nuovo corpo diplomatico Ue non è infatti approdato a nulla. Lady Ashton ha bocciato il nostro candidato.
    Aspiravamo ad avere uno dei due vice del segretario generale, la poltrona al top della piramide che andrà al francese Pierre Vimont (il che spiega le sedi estere relativamente minori offerte a Parigi). Invece no. I vice saranno la tedesca Helga Schmid e un polacco, probabilmente Mikolaj Dowgielewicz. Niente italiano nemmeno alla testa dell'amministrazione EEAS, che andrà all'irlandense David O'Sullivan.

    Naturalmente ci si potrà consolare dicendo che comunque un italiano ci sarà (Fernando Gentilini il nome che circola) nel gruppo di una ventina di diplomatici che a Bruxelles assisterà l'Alto rappresentante per la politica estera Ue. Si potrà aggiungere che in questo giro ci sono ancora sei posti da assegnare, alcuni di prestigio: Brasile, il n.2 della delegazione di Washington, Irak, Bosnia nonchè due ambasciate a Ginevra, una per il Wto l'altra per l'Onu.
    Si potrà rincarare pensando alle altre 80 ambasciate da distribuire nei prossimi mesi senza contare le centinaia di caselle più o meno amministrative da riempire. E si potrà anche ricordare che da decenni l'Italia ha perso peso e influenza a Bruxelles indipendentemente dal colore dei suoi Governi.Tutto verissimo. Ma questo non toglie l'amaro in bocca.

    Falsa partenza di Roma sugli ambasciatori Ue - Il Sole 24 ORE

    sempre più in basso!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Carolingio
    Data Registrazione
    17 May 2009
    Località
    Castrum Leuci
    Messaggi
    466
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: L'itaglia di silvio non conta un ca**o a livello internazionale

    AHahahah.... ma veramente?ostridicolo:
    Sono Cristiano, Bianco, Etero, Insubre, Favorevole al porto d'armi. Domande?

  3. #3
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: L'itaglia di silvio non conta un ca**o a livello internazionale

    L' ho sempre detto io che il maestro di tennis è un figo!

  4. #4
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: L'itaglia di silvio non conta un ca**o a livello internazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio
    Falsa partenza di Roma sugli ambasciatori Ue


    La Germania ha avuto la Cina, la sede diplomatica più ambita. La piccola Austria ha incassato il Giappone, la seconda poltronissima. Un altro pezzo da novanta, il Sudafrica, è andato all'Olanda. Chi non è riuscito a strappare il massimo della qualità degli incarichi diplomatici europei si è rifatto con la quantità.
    La Spagna ha battuto il record con ben 5 posti, geograficamente ben distribuiti: Argentina, n.2 della delegazione in Cina e tre paesi africani, Angola, Namibia e Guinea Bissau. La Francia ha conquistato Filippine, Chad e Zambia. Tre sedi come la piccola Irlanda.
    E l'Italia? Ha fatto 2. Certo, 2 come Germania, Olanda, Belgio, Lussemburgo e Polonia. Due, che è il doppio di 1 toccato ad Austria, Svezia, Bulgaria e Portogallo (anche se quest'ultimo vanta già l'ambasciata europea più importante di tutte, quella di Washington).
    Due con che cosa? Con Albania, assegnata a Ettore Sequi, e Uganda a Roberto Ridolfi. Due nazioni "scartine": anche se la prima rientra tra i paesi balcanici da sempre particolarmente cari alla nostra diplomazia, risultiamo completamente tagliati fuori dalle regioni emergenti più dinamiche del mondo, quelle dove stanno nascendo i mercati più ricchi e promettenti oltre che i nuovi equilibri strategici globali.
    A peggiorare il bilancio per l'Italia di questa prima tornata di nomine, una trentina nel l'ambito del costituendo Servizio diplomatico europeao (EEAS), c'è però dell'altro. Risultato magrissimo e senza grandi compensazioni in vista. Il tentativo di ottenere la nomina di un italiano ai vertici della struttura di "governo" del nuovo corpo diplomatico Ue non è infatti approdato a nulla. Lady Ashton ha bocciato il nostro candidato.
    Aspiravamo ad avere uno dei due vice del segretario generale, la poltrona al top della piramide che andrà al francese Pierre Vimont (il che spiega le sedi estere relativamente minori offerte a Parigi). Invece no. I vice saranno la tedesca Helga Schmid e un polacco, probabilmente Mikolaj Dowgielewicz. Niente italiano nemmeno alla testa dell'amministrazione EEAS, che andrà all'irlandense David O'Sullivan.

    Naturalmente ci si potrà consolare dicendo che comunque un italiano ci sarà (Fernando Gentilini il nome che circola) nel gruppo di una ventina di diplomatici che a Bruxelles assisterà l'Alto rappresentante per la politica estera Ue. Si potrà aggiungere che in questo giro ci sono ancora sei posti da assegnare, alcuni di prestigio: Brasile, il n.2 della delegazione di Washington, Irak, Bosnia nonchè due ambasciate a Ginevra, una per il Wto l'altra per l'Onu.
    Si potrà rincarare pensando alle altre 80 ambasciate da distribuire nei prossimi mesi senza contare le centinaia di caselle più o meno amministrative da riempire. E si potrà anche ricordare che da decenni l'Italia ha perso peso e influenza a Bruxelles indipendentemente dal colore dei suoi Governi.Tutto verissimo. Ma questo non toglie l'amaro in bocca.

    Falsa partenza di Roma sugli ambasciatori Ue - Il Sole 24 ORE

    sempre più in basso!
    Io leggerò con interesse una sola notizia di questo genere: quella che annuncia il nome dell'ambasciatore del mio Paese a roma (ladra e bastarda).
    L'occasione fa l'uomo italiano

  5. #5
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,694
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: L'itaglia di silvio non conta un ca**o a livello internazionale

    Citazione Originariamente Scritto da semipadano Visualizza Messaggio
    Io leggerò con interesse una sola notizia di questo genere: quella che annuncia il nome dell'ambasciatore del mio Paese a roma (ladra e bastarda).
    idem

  6. #6
    Cromag
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    L'ultima ridotta
    Messaggi
    37,821
    Mentioned
    295 Post(s)
    Tagged
    50 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Rif: L'itaglia di silvio non conta un ca**o a livello internazionale

    Ormai siamo sempre più emarginati negli organismi UE , queste nomine erano importantissime perchè è chiaro che , anche se non apertamente e fino ad un certo punto , ogni ambasciatore favorisce i contatti in primis col proprio paese cui appartiene e non genericamente alla UE , è un duro colpo per la nostra economia.
    Salvini, finto sovranista e vero neocon (sionista, americanista, ricchista)
    Maduro ce l'ha duro e ve lo mett'ar culo!

  7. #7
    Christianita
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ελευσίνα
    Messaggi
    16,829
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Rif: L'itaglia di silvio non conta un ca**o a livello internazionale

    è inammissibile che l'italia continui ad essere uno dei principali sovvenzionatori delle casse ue
    «Feared neither death nor pain,
    for this beauty;
    if harm, harm to ourselves.»
    (Ezra Pound - Canto XX, The Lotus Eaters)

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,963
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: L'itaglia di silvio non conta un ca**o a livello internazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Robert Visualizza Messaggio
    Ormai siamo sempre più emarginati negli organismi UE , queste nomine erano importantissime perchè è chiaro che , anche se non apertamente e fino ad un certo punto , ogni ambasciatore favorisce i contatti in primis col proprio paese cui appartiene e non genericamente alla UE , è un duro colpo per la nostra economia.
    la "nostra" economia quale e' ? la fiat di bagnoli e della ztava serba. sempre assistita dal contribuente italico ?

    o sono le " statali" ENI e fimmeccanica che fanno " politica estera " per contro proprio ( altrimenti avrebbero gia' chiuso )?

    oppure e' quella miriade di piccole aziende che dallo stato italico ricevono solo le ispezioni della finanza ?

    cmunque in tutti e 3 i casi " aver l' ambasciatore" non conta un cazzo , anzi io sono contento di questa " emarginazione" dalla "unione sovietica d' occidente " .. questo segnale PUNITIVO evidenzia che nelle relazioni internazionali il governo di silvio non marcia da bravo servo del sistema come ai tempi dell' impiegato di goldman&sach
    vulgus vult decipi

  9. #9
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: L'itaglia di silvio non conta un ca**o a livello internazionale

    A prescindere da Berlusconi l'italia non ha mai contato un cazzo, questa è la verità,mica puoi mostrare all'Europa un bordello come questo e pretendere rispetto.

    E poi diciamolo voi vi fidate dell'italia? io no di sicuro e la terrei ben lontana da ogni problema internazionale importante.

    Piuttosto di farmi governare dagli italiani mi farei governare via mail dal mullah Omar, mi fido di più.



  10. #10
    Suddito dell'anglosfera
    Data Registrazione
    13 Jul 2010
    Località
    Supremazia anglosassone.
    Messaggi
    3,235
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: L'itaglia di silvio non conta un ca**o a livello internazionale

    Non è una questione di contare o meno: paesi ben più ridicoli dell'Itaglia hanno avuto di meglio. Il problema è che non siamo abbastanza servili nei confronti dei poteri apolidi, che per questo ci fanno questi dispetti. Ergo se vogliamo contare di più a livello internazionale (alias NWO) dobbiamo importare più rifugiati, dare più soldi agli immigrati, deregolarizzare l'economia e cosi via.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 05-11-12, 20:02
  2. Facciamo un nuovo gioco: conta gli errori di Silvio.
    Di liberaldemocrat nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 09-06-08, 16:43
  3. prodi è un leader rispettato a livello internazionale
    Di dragone nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 62
    Ultimo Messaggio: 15-08-05, 14:44
  4. Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 15-05-03, 14:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226