User Tag List

Pagina 2 di 5 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 41
Like Tree15Likes

Discussione: Cosa rimane della sinistra nel PD odierno

  1. #11
    Flexitariano
    Data Registrazione
    16 Jul 2014
    Località
    Italia. Land of Brodi.
    Messaggi
    36,786
    Mentioned
    819 Post(s)
    Tagged
    37 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Cosa rimane della sinistra nel PD odierno

    Citazione Originariamente Scritto da Sinistra Anti-PD Visualizza Messaggio
    Il PD è di sinistra quanto io sono di centrodestra...


    Cioè ZERO
    Riguardo ad essere di sinistra, il PD è persino ancora più sotto zero!
    "La Gloria non la cerco per me stesso ma per la mia Nazione" (22gradi)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    Forumista gentiluomo seni
    Data Registrazione
    17 Jun 2009
    Messaggi
    2,176
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa rimane della sinistra nel PD odierno

    Del comunismo è rimasto il metodo, la deformazione mentale, la propensione a interpretare il mondo unilateralmente nell'ottica economica.

    Non si diventa tecnocrati dall'oggi al domani, e il PCI PDS DS PD Italia Viva ce l'hanno nel dna la tecnocrazia.
    Sentenza likes this.

  3. #13
    Cromag
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    L'ultima ridotta
    Messaggi
    38,322
    Mentioned
    312 Post(s)
    Tagged
    51 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: Cosa rimane della sinistra nel PD odierno

    Il PD ha semplicemente seguito la storia e il suo elettorato
    già negli anni '70 l'elettorato del PCI si stava imborghesendo forte e la base del partito da operaista e poi contadina era diventata impiegatizia, statale, professionista insomma piccolo borghese
    e come tutta la sinistra occidentale, vinta la lotta di classe in modo democratico hanno rimpiazzato l'emancipazione economica con quella individualistica dei "diritti civili", il tutto ha impiegato decenni per accadere ovviamente...
    poi, dopo il 2000 e ancora di più il 2008, quando è riesplosa inaspettata la questione sociale, si è trovato spiazzato, ancora di più a causa della fusione con la Margherita nel 2009 e degli sbandamenti verso il capitalismo ideologico già con D'Alema, prima di Renzi...e ha perso valanghe di elettorato a favore soprattutto dei 5 stelle e poi della Lega...
    Salvini, finto sovranista e vero neocon (sionista, americanista, ricchista)
    Maduro ce l'ha duro e ve lo mett'ar culo!

  4. #14
    Il Re del Nord
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,239
    Mentioned
    323 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa rimane della sinistra nel PD odierno

    Citazione Originariamente Scritto da salve Visualizza Messaggio
    Del comunismo è rimasto il metodo, la deformazione mentale, la propensione a interpretare il mondo unilateralmente nell'ottica economica.
    Che poi una parte faccia la lotta di classe dal basso e quell'altra dall'alto dici che sia una differenza di poco conto?

    Citazione Originariamente Scritto da salve Visualizza Messaggio
    Non si diventa tecnocrati dall'oggi al domani, e il PCI PDS DS PD Italia Viva ce l'hanno nel dna la tecnocrazia.
    Però negli anni 50' il PCI faceva coalizioni elettorali che facevano tremari i polsi ai padroni e agli amerdecani, oltre ad essere l'unico partito ad essersi opposto ai Trattati di Roma che hanno fondato l'Unione Europea, ben sapendo che quello era un progetto padronale e ultra-liberista. Ora, che ci azzeccano questi con quegli altri che hai nominato???
    Venezuela e Zimbabwe nei nostri cuori!

  5. #15
    Il Re del Nord
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,239
    Mentioned
    323 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa rimane della sinistra nel PD odierno

    Citazione Originariamente Scritto da Robert Visualizza Messaggio
    Il PD ha semplicemente seguito la storia e il suo elettorato
    Non proprio. Il PCI aveva iniziato a perdere voti già dopo la morte di Berlinguer (e pure con Berlinguer stesso, prima delle Europee). Coi PDS-DS è stata un'altra emorragia di voti. Molti di questi voti sono andati a Rifondazione e PDCI, ma questi li hanno sputtanati in maniera vergognosa e ora questi vanno nell'astensione oppure votano Pap/La Sinistra/PC. Altri si sono direttamente rifugiati nell'astensione e poi nei 5 stelle. Il PD ha poi risolto la questione inglobando tutti i voti democristiani. Insomma, già quando c'erano i DS gli operai iniziavano a schifarli (e votavano persino Abberluscone).

    Citazione Originariamente Scritto da Robert Visualizza Messaggio
    già negli anni '70 l'elettorato del PCI si stava imborghesendo forte e la base del partito da operaista e poi contadina era diventata impiegatizia, statale, professionista insomma piccolo borghese
    e come tutta la sinistra occidentale, vinta la lotta di classe in modo democratico hanno rimpiazzato l'emancipazione economica con quella individualistica dei "diritti civili", il tutto ha impiegato decenni per accadere ovviamente...
    Vero che il PCI con Berlinguer aveva iniziato a moderarsi, già Togliatti chiedeva i voti degli intellettuali e della "società civile". Però più che l'elettorato, sono state le riforme dello statuto che hanno mutato i quadri dirigenti che se prima erano operai poi sono stati infiltrati da elementi borghesi. Per esempio.

    "Per comprendere l’inizio della degenerazione del Partito, non possiamo non menzionare i cambiamenti dei quadri, decisi nella 4° Conferenza d’Organizzazione in preparazione dell’8° Congresso. Fino al 30% dei quadri furono sostituiti da elementi che hanno aderito al Partito dopo la fine della guerra e non hanno vissuto la lotta armata. Il processo di mutazione della composizione di classe del Partito sarà completato nel 13° Congresso, nel 1972. In quella occasione il voto delle organizzazioni territoriali fu ratificato come l’unica valida per l’elezione dei delegati al Congresso, escluso il voto dell’organizzazioni di partito di fabbrica. Con i criteri in vigore fino ad allora, i delegati erano votati sia in fabbrica che nelle organizzazioni territoriali, per garantire la prevalenza dei delegati dei lavoratori, presenti sia in fabbrica che nel territorio. Da quel momento in poi la componente operaia sarebbe stata diluita in territori, dove la componente non proletaria sarebbe stata maggioritaria e questo avrebbe portato ad una prevalenza nel partito di elementi estranei alla classe operaia."

    Il fallimento della strategia di collaborazione con i governi borghesi dopo la Seconda Guerra mondiale | La Riscossa

    Citazione Originariamente Scritto da Robert Visualizza Messaggio
    poi, dopo il 2000 e ancora di più il 2008, quando è riesplosa inaspettata la questione sociale, si è trovato spiazzato, ancora di più a causa della fusione con la Margherita nel 2009 e degli sbandamenti verso il capitalismo ideologico già con D'Alema, prima di Renzi...e ha perso valanghe di elettorato a favore soprattutto dei 5 stelle e poi della Lega...
    Beh, sono loro che l'hanno fatta esplodere la questione sociale con le loro riforme di merda a favore di padroni e banchieri.
    Venezuela e Zimbabwe nei nostri cuori!

  6. #16
    Flexitariano
    Data Registrazione
    16 Jul 2014
    Località
    Italia. Land of Brodi.
    Messaggi
    36,786
    Mentioned
    819 Post(s)
    Tagged
    37 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Cosa rimane della sinistra nel PD odierno

    Citazione Originariamente Scritto da salve Visualizza Messaggio
    Del comunismo è rimasto il metodo, la deformazione mentale, la propensione a interpretare il mondo unilateralmente nell'ottica economica.

    Non si diventa tecnocrati dall'oggi al domani, e il PCI PDS DS PD Italia Viva ce l'hanno nel dna la tecnocrazia.
    Ma proprio no, questi di comunista non gli è rimasto neppure una spilla del PCUS in casa ma non perché i parenti gliel'hanno venduta ma solo perché NESSUNO del PD 2.0 è mai stato comunista e quasi nessuno neppure democratico di sinistra.
    Quanto vedo gente come Orfini, Giachetti, Lotti, è oVVio che per loro pure il blairismo sarebbe troppo!
    Lord Attilio likes this.
    "La Gloria non la cerco per me stesso ma per la mia Nazione" (22gradi)

  7. #17
    Il Re del Nord
    Data Registrazione
    06 Mar 2017
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,239
    Mentioned
    323 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa rimane della sinistra nel PD odierno

    Citazione Originariamente Scritto da 22gradi Visualizza Messaggio
    Ma proprio no, questi di comunista non gli è rimasto neppure una spilla del PCUS in casa ma non perché i parenti gliel'hanno venduta ma solo perché NESSUNO del PD 2.0 è mai stato comunista e quasi nessuno neppure democratico di sinistra.
    Quanto vedo gente come Orfini, Giachetti, Lotti, è oVVio che per loro pure il blairismo sarebbe troppo!
    Dire che Orfini è com... vedi non riesco neanche a dirla ipoteticamente una cosa simile, è troppo uno stupro alla realtà!
    Venezuela e Zimbabwe nei nostri cuori!

  8. #18
    Far-Left Ultranationalist
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Ενότρια / Socialnazionalismo bolscevizzante
    Messaggi
    26,899
    Mentioned
    376 Post(s)
    Tagged
    95 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa rimane della sinistra nel PD odierno

    Se il PD è di sinistra io sono di Treviso.
    22gradi likes this.
    "L'odio per la propria nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    Israele è il Male Assoluto
    IGNORE LIST : li ammazza stecchiti!
      

  9. #19
    Populista
    Data Registrazione
    20 Oct 2011
    Messaggi
    43,413
    Mentioned
    165 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa rimane della sinistra nel PD odierno

    Citazione Originariamente Scritto da Robert Visualizza Messaggio
    Il PD ha semplicemente seguito la storia e il suo elettorato
    già negli anni '70 l'elettorato del PCI si stava imborghesendo forte e la base del partito da operaista e poi contadina era diventata impiegatizia, statale, professionista insomma piccolo borghese
    e come tutta la sinistra occidentale, vinta la lotta di classe in modo democratico hanno rimpiazzato l'emancipazione economica con quella individualistica dei "diritti civili", il tutto ha impiegato decenni per accadere ovviamente...
    poi, dopo il 2000 e ancora di più il 2008, quando è riesplosa inaspettata la questione sociale, si è trovato spiazzato, ancora di più a causa della fusione con la Margherita nel 2009 e degli sbandamenti verso il capitalismo ideologico già con D'Alema, prima di Renzi...e ha perso valanghe di elettorato a favore soprattutto dei 5 stelle e poi della Lega...
    Giusto. Infatti è diventato di destra, diritti civili e questione morale al posto della questione sociale. Cioè di destra, ma con metodi e mentalità di sinistra. Il peggio della destra col peggio della sinistra.
    Spaghetti e pistole

  10. #20
    socialdemocratico di m
    Data Registrazione
    21 Aug 2013
    Località
    tra la Ghisolfa e il West
    Messaggi
    39,158
    Mentioned
    210 Post(s)
    Tagged
    25 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Cosa rimane della sinistra nel PD odierno

    Citazione Originariamente Scritto da 22gradi Visualizza Messaggio
    Ieri Sozzani il deputato di Forza Italia salvato dall’arresto coi voti del PD, oggi la Lorenzin che entra nelle fila del PD, l'altro giorno Renzi comunica che fonderà un partito autonomo ma molti dei suoi amiconi per nulla di sinistra rimarranno nella pancia del partito rosa.
    Oggi quindi mi e vi domando: ok che di Gramsci e Togliatti è impossibile che sia rimasto qualcosa a livello culturale e politico, neppure di Berlinguer se è per questo ma neppure di Veltroni!
    Quindi ad oggi, il PD per voi è sempre un partito minimamente di sinistra?
    una domanda di riserva?
    The poundin' of the drums, the pride and disgrace,
    You can bury your dead, but don't leave a trace,
    Hate your next door neighbor, but don't forget to say grace,.

 

 
Pagina 2 di 5 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-06-17, 16:31
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-06-17, 15:51
  3. Razza e Giurisprudenza nel procedimento penale odierno.
    Di amerigodumini nel forum Destra Radicale
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 18-11-14, 17:50
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-06-09, 08:22
  5. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 13-12-05, 00:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226