User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Lo Stato è un furto!
    Data Registrazione
    05 Dec 2013
    Messaggi
    1,570
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito L'inferno fiscale italiano edificato dai parassiti statali

    REPRESSIONE FISCALE. UNA PASTICCERIA IN TOSCANA: 759,00 € di stipendio al mese e 44.000,00€ di tasse da pagare! (di Alessio Bini)

    Il vuoto massimalismo di chi non ha mai gestito neanche un chiosco vuole imporre una serie di norme restrittive a chi invece del proprio lavoro vive. Vi presentiamo un caso pratico di un’azienda, teoricamente in utile, che invece chiude lasciando a casa datori di lavoro e dipendenti. Si ringrazia il PdC Conte ed il Ministro Bonafè per la loro assidua attività a favore dell’Italia.

    E poi li chiamano evasori. I benpensanti chiedono come facciano i negozianti e gli artigiani a stare aperti, quando guadagnano meno dei loro stessi dipendenti. Dicono che per forza facciano nero.

    Ma quando c’è di fronte un caso concreto, anche il più ottuso si deve rendere conto che le tasse sono davvero insostenibili e i piccoli imprenditori sono davvero degli eroi.

    Una pasticceria toscana, nemmeno troppo piccola, ha messo a disposizione i suoi bilanci per capire come mai, nonostante il lavoro, abbia dovuto chiudere.

    Aveva anche il reparto bar e 4 dipendenti più il titolare. 210mila euro di incassi. Niente male, in tempi di crisi.

    Di questi 210mila euro, solo 118mila dalla pasticceria e dal bar, 79.756,00 dai servizi di catering e 8mila dai buoni pasto. E per arrivare ai 210mila euro di entrate, ci sono le rimanenze di magazzino: 5mila euro! Il primo problema, infatti, è che c’è uno scollamento tra il Bilancio contabile e la vita reale. Questa pasticceria se l’è cavata soltanto con 5.000,00 € di Rimanenze finali. Ma ci sono attività con utile reale pari a zero e un magazzino di 30.000,00 € o più, che le fa sembrare in utile. E’ dal 1992 che le Rimanenze sono considerate un guadagno. Prima di allora erano un costo, come è normale che sia. Per gli esperti e per gli amanti dei paroloni, si tratta della riclassificazione del Bilancio al valore della produzione, anziché al valore del venduto.

    Al netto dei costi, alla fine l’utile risultante è di 26.149,00 €. Se fosse così, il titolare avrebbe lavorato per 2.149,00 €. Ma così non è. Togliamo i 5.000,00 € di rimanenze finali: 21.000,00 € di utile.

    Poi bisogna pagare le tasse!

    Irpef € 5.823,49
    Add.le regionale € 373,94
    Add.le Comunale € 156,90
    Irap € 3.531,01
    Inps Titolare € 2.800,00
    Totale € 12.685,34
    L’utile rimasto, alla fine, è di 9.114,44 €, ovvero 759,54 € al mese, senza tredicesima, senza TFR, senza malattia, né ferie. Questa è la vita di molti negozianti e artigiani.

    Se fosse stato un investimento di capitale, la pasticceria avrebbe reso appena il 4,5% e sarebbe considerato un investimento ad alto rischio. Nessun investitore sano di mente avrebbe rischiato il proprio capitale per il 4,5%. Mentre il nostro pasticcere ha rischiato tutto il suo capitale e ci ha messo pure il lavoro e, alla fine, ha dato lavoro per anni a 4 dipendenti. Ecco perché i piccoli imprenditori sono degli eroi.

    Le tasse però vanno pagate, sotto qualsiasi nome si presentino. Alle 12.685,34 € vanno aggiunti 21.000,00 € di Iva al 10% e poi 10.067,00 euro di contributi ai dipendenti: totale 44.098,50 €!

    Molti diranno: ma l’Iva è una partita di giro. No, se l’incasso della pasticceria fosse diminuito di appena il 10%, il titolare si sarebbe trovato costretto a scegliere se pagare l’Iva o l’affitto, gli stipendi o i fornitori.

    Molti altri diranno: ma i contributi ai dipendenti vanno pagati, se no lo Stato non può garantire loro la pensione e i servizi sociali. No, perché lo Stato non deve funzionare come una compagnia assicurativa privata che incassa e poi paga. Lo Stato deve essere il garante ultimo e prima della crisi funzionava così. In ogni caso, se gli incassi non fossero stati sufficienti, il nostro pasticcere come avrebbe potuto pagare i contributi dei dipendenti?

    Riassumendo: 210.434,00 € ricavi totali, 797,10 € di incasso giornaliero, dei quali solo 34,50 € per lo stipendio del titolare per arrivare a totalizzare la fantasmagorica cifra di 759,00 € al mese. Ovvero sui 22 giorni aperti al mese, soltanto uno va al titolare. Ma attenzione: niente è sicuro. Se gli incassi scendono a 760,00 €, quel giorno niente stipendio per il titolare. Basta qualche caffè e qualche budino di riso in meno, per vedersi sfumare lo stipendio.

    Se poi gli incassi scendono a 700,00 €, il titolare deve scegliere se rimettere in cassa 50,00 €, oppure se non pagare un fornitore, un dipendente o non pagare il Fisco. Ovviamente, sceglierà l’unica voce rimandabile, ovvero il Fisco.

    Questo imprenditore, per l’attuale Governo, è un evasore che rischia il carcere, perché è facile in un’attività così accumulare più di 50mila euro di tasse non pagate. Basta andare in crisi un anno. Poi ci pensa Equitalia (che oggi si chiama “Agenzia delle Entrate e Riscossione”) a raddoppiare la cifra, con interessi, aggi e more.

    Per il Dizionario Treccani, un evasore è «chi si sottrae in tutto o in parte all’obbligo tributario, mediante l’occultamento di imponibili o di imposta». Non è evasore chi dichiara tutto e poi si trova nell’impossibilità di pagare, perché le tasse sono insostenibili. Questo è un caso concreto, verificabile e comune a moltissimi negozianti o artigiani.

    Naturalmente, il nostro pasticcere si è dovuto barcamenare tra gli incassi che andavano su e giù e dopo 10 anni di crisi, non poteva continuare a vivere con 759,00 € mensili. Ha accumulato cartelle Equitalia ed è riuscito a vendere la propria pasticceria alla fine del 2018, sperando che vada meglio al nuovo proprietario. Molti altri hanno dovuto semplicemente chiudere, senza un’alternativa di lavoro.


    https://scenarieconomici.it/repressi...-alessio-bini/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Lo Stato è un furto!
    Data Registrazione
    05 Dec 2013
    Messaggi
    1,570
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'inferno fiscale italiano edificato dai parassiti statali

    Altro che carcere agli evasori!

    Personalmente sono favorevole alla PENA DI MORTE per tutti i maggiori esponenti della classe politica e burocratica che negli ultimi vent'anni hanno edificato questo inferno fiscale.

    Questi classe di criminali per professione, non contenta di aver più che raddoppiato le entrate fiscali (cioè l'estorsione ai danni di chi produce ricchezza), passate negli ultimi vent'anni da 400 miliardi a oltre 800 miliardi all'anno, al solo scopo di mantenere nel lusso milioni di parassiti che vivono di spesa pubblica, ha distrutto l'economia nazionale costringendo milioni di lavoratori privati alla miseria, all'emigrazione e al suicidio.

    I politici e i burocrati che hanno edificato questo inferno fiscale sono colpevoli di crimini contro l'umanità e meritano di essere trattati come i peggior despoti comunisti. L'unico destino che si meritano è quello di Ceausescu.

  3. #3
    socialdemocratico di m
    Data Registrazione
    21 Aug 2013
    Località
    tra la Ghisolfa e il West
    Messaggi
    40,145
    Mentioned
    221 Post(s)
    Tagged
    25 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: L'inferno fiscale italiano edificato dai parassiti statali

    scusa, ma l'utile è al netto di iva e contributi ai dipendenti.
    The poundin' of the drums, the pride and disgrace,
    You can bury your dead, but don't leave a trace,
    Hate your next door neighbor, but don't forget to say grace,.

 

 

Discussioni Simili

  1. Parassiti statali
    Di Mitchell nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23-07-13, 17:26
  2. Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 11-01-13, 14:42
  3. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 08-09-11, 11:26
  4. Parassiti, parassiti, ancora parassiti.
    Di FdV77 nel forum Padania!
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13-12-06, 14:28
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-12-02, 12:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226