User Tag List

Pagina 1 di 77 121151 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 767
Like Tree158Likes

Discussione: La mia strada sarebbe verso il comunismo, ma....

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Nov 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    32,049
    Mentioned
    520 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    8

    Predefinito La mia strada sarebbe verso il comunismo, ma....

    Il comunismo sarebbe il massimo sistema possibile per dare giustizia ai popoli, alla gente misera, a quella meno fortunata, perchè meno intelligente, meno coraggiosa, meno dura. Purtroppo a doverlo realizzare dovrebbero essere gli uomini. Il comunismo non è una vernice che tu puoi mettere su una brutta superfice, è una rivoluzione del modo di essere, di rapportarsi, di considerarsi.

    Perchè dico “purtroppo sono gli uomini a doverlo realizzare?” Perché gli uomini sono un coacervo di virtù e di difetti, e fra questi spiccano l’egoismo, la volontà di prevalere, di elevarsi, di camminare più in alto, non importa se sopra i propri simili.

    Fai una rivoluzione sociale, abbatti chi ti affama e ti umilia da sempre, e ti trovi a doverti inventare una società nuova, dal nulla, anzi dalle rovine di una rivoluzione cruenta. Cruenta perché solo cruente possono essere le rivoluzioni, se sono facili da attuare non sono rivoluzioni ma aggiustamenti, che vengono chiamati riforme.
    Intanto ti devi guardare le spalle, perché chi hai abbattuto non è morto, in un mondo di gente che affama e umilia i più deboli, altri Paesi che non hanno avuto la stessa rivoluzione, ti diventano nemici e cercano in tutti i modi di sabotare quello che farai.
    E qui escono i difetti umani e le diverse personalità: si può sospettare di tutti, come fece Stalin, per esempio e per questo compiere anche azioni gravi, oppure si può esaltarsi per quello che si è fatto e così abbassare l difese, e finire come sono finiti Robespierre e Saint Just, uccisi da chi avevano pensato di liberare dall’oppressione del potente.

    Allora bisogna dire che è davvero difficile, anzi forse impossibile, realizzare una società comunista. Dovrebbe nascere un uomo nuovo, senza quei difetti che abbiamo tutti naturalmente, ma questo ovviamente è impossibile.

    E allora? Allora siamo destinati a vivere come viviamo, sottoposti al volere, all’egoismo e anche alla violenza dei potenti, perché quello che Marx ha pensato per liberare gli uomini dalla miseria è troppo complicato da realizzare. E’ molto più facile, e naturale, stare come stiamo, convinti che in fin dei conti non è così male, questo sistema. Si certo, bisognerebbe fare delle riforme, bisognerebbe che il potente non pensasse solo a se stesso e ai suoi profitti, bisognerebbe…bisognerebbe….bisognerebbe

    PS Ah, dimenticavo: sono troppo vecchio per dare ascolto a quello che ho scritto. Continuerò quindi a credere che il comunismo si possa davvero realizzare....un giorno
    Dobbiamo difendere i nostri valori, solo che spesso non ricordiamo quali siano questi valori

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Antisomarista
    Data Registrazione
    23 Jun 2016
    Messaggi
    8,880
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Re: La mia strada sarebbe verso il comunismo, ma....

    Il comunismo è impossibile, dovunque è stato provato ha prodotto dittature che hanno impoverito la gente. Francamente accusare gli uomini del fallimento del comunismo perchè non sono perfetti mi pare una gigantesca foglia di fico.

  3. #3
    x il Socialismo Mondiale
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Pianeta Terra (Verona)
    Messaggi
    9,696
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La mia strada sarebbe verso il comunismo, ma....

    Citazione Originariamente Scritto da cireno Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    dalle rovine di una rivoluzione cruenta. Cruenta perché solo cruente possono essere le rivoluzioni,
    Non è affatto vero, ai nostri tempi si possono usare i mezzi democratici anche per fare la rivoluzione, anche Marx non escludeva tale possibilità.

    Citazione Originariamente Scritto da cireno Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Dovrebbe nascere un uomo nuovo, senza quei difetti che abbiamo tutti naturalmente, ma questo ovviamente è impossibile.
    Non sono difetti che abbiamo naturalmente, sono difetti che possiamo avere a causa dell’ambiente estremamente alienante e spietatamente competitivo in cui cresciamo e viviamo.
    L’uomo nuovo può nascere anche da una persona adulta che si trova a dover combattere e sopravvivere ogni giorno nel capitalismo o pensi che una persona non possa cambiare nella sua vita?
    Bisogna urgentemente dichiarare le risorse naturali e artificiali del pianeta l’eredità comune di tutta l’Umanità per poterle impiegare democraticamente nell’interesse di tutti.
    http://socialismo-mondiale.blogspot.com/

  4. #4
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    54,280
    Mentioned
    1040 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: La mia strada sarebbe verso il comunismo, ma....

    Citazione Originariamente Scritto da cireno Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Il comunismo sarebbe il massimo sistema possibile per dare giustizia ai popoli, alla gente misera, a quella meno fortunata, perchè meno intelligente, meno coraggiosa, meno dura. Purtroppo a doverlo realizzare dovrebbero essere gli uomini. Il comunismo non è una vernice che tu puoi mettere su una brutta superfice, è una rivoluzione del modo di essere, di rapportarsi, di considerarsi.

    Perchè dico “purtroppo sono gli uomini a doverlo realizzare?” Perché gli uomini sono un coacervo di virtù e di difetti, e fra questi spiccano l’egoismo, la volontà di prevalere, di elevarsi, di camminare più in alto, non importa se sopra i propri simili.

    Fai una rivoluzione sociale, abbatti chi ti affama e ti umilia da sempre, e ti trovi a doverti inventare una società nuova, dal nulla, anzi dalle rovine di una rivoluzione cruenta. Cruenta perché solo cruente possono essere le rivoluzioni, se sono facili da attuare non sono rivoluzioni ma aggiustamenti, che vengono chiamati riforme.
    Intanto ti devi guardare le spalle, perché chi hai abbattuto non è morto, in un mondo di gente che affama e umilia i più deboli, altri Paesi che non hanno avuto la stessa rivoluzione, ti diventano nemici e cercano in tutti i modi di sabotare quello che farai.
    E qui escono i difetti umani e le diverse personalità: si può sospettare di tutti, come fece Stalin, per esempio e per questo compiere anche azioni gravi, oppure si può esaltarsi per quello che si è fatto e così abbassare l difese, e finire come sono finiti Robespierre e Saint Just, uccisi da chi avevano pensato di liberare dall’oppressione del potente.

    Allora bisogna dire che è davvero difficile, anzi forse impossibile, realizzare una società comunista. Dovrebbe nascere un uomo nuovo, senza quei difetti che abbiamo tutti naturalmente, ma questo ovviamente è impossibile.

    E allora? Allora siamo destinati a vivere come viviamo, sottoposti al volere, all’egoismo e anche alla violenza dei potenti, perché quello che Marx ha pensato per liberare gli uomini dalla miseria è troppo complicato da realizzare. E’ molto più facile, e naturale, stare come stiamo, convinti che in fin dei conti non è così male, questo sistema. Si certo, bisognerebbe fare delle riforme, bisognerebbe che il potente non pensasse solo a se stesso e ai suoi profitti, bisognerebbe…bisognerebbe….bisognerebbe

    PS Ah, dimenticavo: sono troppo vecchio per dare ascolto a quello che ho scritto. Continuerò quindi a credere che il comunismo si possa davvero realizzare....un giorno
    Guarda non sono piu di primo pelo e di comunismo reale ne ho parlato tanto prima che cadesse il Muro di Berlino con dei tedeschi dell est, dei cecoslovacchi degli ungheresi: tutti a dirmi che il comunismo e l interpretazione di cio che voleva Gesu per le genti: giustizia parita, fratellanza diritti, servizi per tutti e devo dire che in parte in paesi come la DDR ci sono arrivati. E l essere umano a non essere adatto al comunismo perche avido, meschino, traditore, invidioso del prossimo egocentrico desideroso di sopraffare il vicino

  5. #5
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    51,494
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: La mia strada sarebbe verso il comunismo, ma....

    Citazione Originariamente Scritto da cireno Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    il comunismo sarebbe il massimo sistema possibile per dare giustizia ai popoli, alla gente misera, a quella meno fortunata, perchè meno intelligente, meno coraggiosa, meno dura. Purtroppo a doverlo realizzare dovrebbero essere gli uomini. Il comunismo non è una vernice che tu puoi mettere su una brutta superfice, è una rivoluzione del modo di essere, di rapportarsi, di considerarsi.

    Perchè dico “purtroppo sono gli uomini a doverlo realizzare?” perché gli uomini sono un coacervo di virtù e di difetti, e fra questi spiccano l’egoismo, la volontà di prevalere, di elevarsi, di camminare più in alto, non importa se sopra i propri simili.

    Fai una rivoluzione sociale, abbatti chi ti affama e ti umilia da sempre, e ti trovi a doverti inventare una società nuova, dal nulla, anzi dalle rovine di una rivoluzione cruenta. Cruenta perché solo cruente possono essere le rivoluzioni, se sono facili da attuare non sono rivoluzioni ma aggiustamenti, che vengono chiamati riforme.
    Intanto ti devi guardare le spalle, perché chi hai abbattuto non è morto, in un mondo di gente che affama e umilia i più deboli, altri paesi che non hanno avuto la stessa rivoluzione, ti diventano nemici e cercano in tutti i modi di sabotare quello che farai.
    E qui escono i difetti umani e le diverse personalità: Si può sospettare di tutti, come fece stalin, per esempio e per questo compiere anche azioni gravi, oppure si può esaltarsi per quello che si è fatto e così abbassare l difese, e finire come sono finiti robespierre e saint just, uccisi da chi avevano pensato di liberare dall’oppressione del potente.

    Allora bisogna dire che è davvero difficile, anzi forse impossibile, realizzare una società comunista. Dovrebbe nascere un uomo nuovo, senza quei difetti che abbiamo tutti naturalmente, ma questo ovviamente è impossibile.

    E allora? Allora siamo destinati a vivere come viviamo, sottoposti al volere, all’egoismo e anche alla violenza dei potenti, perché quello che marx ha pensato per liberare gli uomini dalla miseria è troppo complicato da realizzare. E’ molto più facile, e naturale, stare come stiamo, convinti che in fin dei conti non è così male, questo sistema. Si certo, bisognerebbe fare delle riforme, bisognerebbe che il potente non pensasse solo a se stesso e ai suoi profitti, bisognerebbe…bisognerebbe….bisognerebbe

    ps ah, dimenticavo: Sono troppo vecchio per dare ascolto a quello che ho scritto. Continuerò quindi a credere che il comunismo si possa davvero realizzare....un giorno
    anche oggi haI fatto il compitino ma dimostri troppi dubbi e anche di esserti lasciato infinocchiare dagli slogan del capitalismo.
    Innanzi tutto stalin non eliminava quelli di cui sospettava.come dicono i liberaliberisti, ma eliminava quelli che dimostravano di voler distruggere il comuinismo, e soprattutto quelli che non si pentivavano di averci provato, ,,, come dimostra il fatto che appena i capi comunisti hanno hannO smesso do punire i traditori questi hanno fatto il golpe e sono diventati tutti ricchi,.
    Purtroppo esistono i poveri perchè chi riesce a fare soldi è disposto a farsi scannare prima di rinunciare anche ad una piccola parte dei loro soldi spesso accumulata per privilegi concessi dai governi o dai sindacati che si accontentano di accettare contratti che prevedono salari da fame o condizioni di lavoro da schiavi.
    è da questi fatti che nasce la rassegnazione di tanti ,, ma dove le cose sono peggio che danoi e gli animi meno accomodanti vedo che le ribellioni nascono e si affermano.
    Non è detto che le rivoluzioni o le proteste non producono frutti i vantaggi, dopo le rivoluzioni siamo stati sempre meglio, solo che l'avidità di pochi lentamente, con le bufale, addormenta le coscienze, e la gente si adagia a lasciarsi rapinare,,,vedi craxi che abolisce la scala mobile, e renzi che abolisce l'art 18, e salvini che da la flat tax solo agli autonomi e i coglioni morti di fame di giornalisti continuano ad esaltarli, mentre il popolo si beve tutto SINO A QUANDO NON SI ACCORGE CHE NON HA UNA LIRA E ALLORA è DISPOSTO A PRENDERSI LE MANGANELLATE PER PROTESTARE.
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  6. #6
    Forumista per hobby
    Data Registrazione
    04 Dec 2012
    Messaggi
    18,818
    Mentioned
    67 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: La mia strada sarebbe verso il comunismo, ma....

    Citazione Originariamente Scritto da cireno Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Il comunismo sarebbe il massimo sistema possibile per dare giustizia ai popoli, alla gente misera, a quella meno fortunata, perchè meno intelligente, meno coraggiosa, meno dura. Purtroppo a doverlo realizzare dovrebbero essere gli uomini. Il comunismo non è una vernice che tu puoi mettere su una brutta superfice, è una rivoluzione del modo di essere, di rapportarsi, di considerarsi.

    Perchè dico “purtroppo sono gli uomini a doverlo realizzare?” Perché gli uomini sono un coacervo di virtù e di difetti, e fra questi spiccano l’egoismo, la volontà di prevalere, di elevarsi, di camminare più in alto, non importa se sopra i propri simili.

    Fai una rivoluzione sociale, abbatti chi ti affama e ti umilia da sempre, e ti trovi a doverti inventare una società nuova, dal nulla, anzi dalle rovine di una rivoluzione cruenta. Cruenta perché solo cruente possono essere le rivoluzioni, se sono facili da attuare non sono rivoluzioni ma aggiustamenti, che vengono chiamati riforme.
    Intanto ti devi guardare le spalle, perché chi hai abbattuto non è morto, in un mondo di gente che affama e umilia i più deboli, altri Paesi che non hanno avuto la stessa rivoluzione, ti diventano nemici e cercano in tutti i modi di sabotare quello che farai.
    E qui escono i difetti umani e le diverse personalità: si può sospettare di tutti, come fece Stalin, per esempio e per questo compiere anche azioni gravi, oppure si può esaltarsi per quello che si è fatto e così abbassare l difese, e finire come sono finiti Robespierre e Saint Just, uccisi da chi avevano pensato di liberare dall’oppressione del potente.

    Allora bisogna dire che è davvero difficile, anzi forse impossibile, realizzare una società comunista. Dovrebbe nascere un uomo nuovo, senza quei difetti che abbiamo tutti naturalmente, ma questo ovviamente è impossibile.

    E allora? Allora siamo destinati a vivere come viviamo, sottoposti al volere, all’egoismo e anche alla violenza dei potenti, perché quello che Marx ha pensato per liberare gli uomini dalla miseria è troppo complicato da realizzare. E’ molto più facile, e naturale, stare come stiamo, convinti che in fin dei conti non è così male, questo sistema. Si certo, bisognerebbe fare delle riforme, bisognerebbe che il potente non pensasse solo a se stesso e ai suoi profitti, bisognerebbe…bisognerebbe….bisognerebbe

    PS Ah, dimenticavo: sono troppo vecchio per dare ascolto a quello che ho scritto. Continuerò quindi a credere che il comunismo si possa davvero realizzare....un giorno
    il comunismo si realizza in 2 sole situazioni
    sul water e sottoterra
    Sparviero, Tundra and Lanciafiamme like this.
    gli infami dell'ignore list sono invitati a starsene alla larga dai miei threads

  7. #7
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    51,494
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: La mia strada sarebbe verso il comunismo, ma....

    Citazione Originariamente Scritto da marinobuia Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    il comunismo si realizza in 2 sole situazioni
    sul water e sottoterra
    il comunismo si è già realizzato con la chiesa cattolica e con quiesto liberalcapitalismo dei padroni... Che riescono a sopravvivere ad ogni difficoltà facendosi salvare dai govern con le imposte dei poveri..
    SOLO CHE è UN COMUNISMO SOLO PER I RICCHI... SI TRATTA SOLO DI CAMBIARE...
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Aug 2019
    Località
    Thailandia
    Messaggi
    1,083
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La mia strada sarebbe verso il comunismo, ma....

    Hai ragione al 100 per cento Cireno. Purtroppo il comunismo dove ha governato non e' stato il massimo e ormai sono in pochi a crederci.

    Sognare non costa nulla, porta solo delle grandi delusioni spesso.

  9. #9
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    51,494
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: La mia strada sarebbe verso il comunismo, ma....

    Citazione Originariamente Scritto da gigi landi Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    hai ragione al 100 per cento cireno. Purtroppo il comunismo dove ha governato non e' stato il massimo e ormai sono in pochi a crederci.

    Sognare non costa nulla, porta solo delle grandi delusioni spesso.
    certo avrebbe potuto far meglio se il liberalcapitalismo non gli avesse piazzato i missili intorno, e non avesse promosso sollevazioni e malcontento, a cominciare dalle religioni che vedevano perso il loro potere...FRANCESCO ORA CERCA DI APPROPRIARSI DEL COMUNISMO. MA UN COMUNISMO CHE CREDE ALLA VERGINITà DI MARIA E ALLA VITA ETERNA AVRà POCA CREDIBILITà-
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Aug 2019
    Località
    Thailandia
    Messaggi
    1,083
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La mia strada sarebbe verso il comunismo, ma....

    Citazione Originariamente Scritto da anton Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    certo avrebbe potuto far meglio se il liberalcapitalismo non gli avesse piazzato i missili intorno, e non avesse promosso sollevazioni e malcontento, a cominciare dalle religioni che vedevano perso il loro potere...FRANCESCO ORA CERCA DI APPROPRIARSI DEL COMUNISMO. MA UN COMUNISMO CHE CREDE ALLA VERGINITà DI MARIA E ALLA VITA ETERNA AVRà POCA CREDIBILITà-
    Hanno delle grandissime colpe anche senza missili e religioni intorno.

    Cristianesimo e comunismo hanno qualcosa in comune ma al cristianesimo non sei obbligato ad aderire, al partito invece si.
    Second chance likes this.

 

 
Pagina 1 di 77 121151 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Meglio il comunismo o il nazi-islamo-comunismo?
    Di NazKol nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 25-04-12, 15:15
  2. An Circoscrizione N°4: Una strada per chi prese un’altra strada
    Di simonespiga nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-08-07, 17:17
  3. L’emancipazione Dell’islam E’ Una Strada Verso Il Comunismo (Evola)
    Di Ormriauga nel forum Filosofie e Religioni d'Oriente
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 27-05-07, 14:01
  4. Che Mondo Sarebbe Senza Il Comunismo???
    Di anton nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 159
    Ultimo Messaggio: 29-01-05, 09:39
  5. Fallouja: l'inizio di una guerra globale "strada per strada"?
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-04-04, 01:22

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226