User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 36
Like Tree14Likes

Discussione: Mosca: varato mega sottomarino nucleare capace di generare tsunami radioattivi?

  1. #1
    ANTIRAZZISTA-ANTIFASCISTA
    Data Registrazione
    26 May 2015
    Messaggi
    18,697
    Mentioned
    500 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Exclamation Mosca: varato mega sottomarino nucleare capace di generare tsunami radioattivi?

    Questa porcata è vera o si tratta dell'ennesima propaganda militarista di Putin?

    Non si sa qual è lo stato di sviluppo di questa arma ma quel che è certo è che ad aprile nella città di Severodvinsk e alla presenza di Putin la marina russa ha varato Belgorod; si tratta di uno dei più grandi sottomarini mai costruiti dall'umanità, ben 178 metri, e con propulsore atomico. Ma ciò che più inquieta di più sono i giganteschi siluri nucleari con testata atomica 150 volte più potente della bomba di Hiroshima.

    Sembrerebbe che questo sottomarino possa navigare silenziosamente per migliaia di km, arrivare davanti le coste nemiche e lanciare questi missilli facendoli esplodere direttamente in mare aperto provocando così un gigantesco tsunami radioattivo che devasterebbe una intera città e la zona circostante.



    da https://www.corriere.it/esteri/19_no...fa42a1a4.shtml

    CORSA ALLE ARMI, LA SFIDA DEGLI ABISSI
    Il gigantesco sottomarino di Putin
    che può creare lo tsunami nucleare
    Il Belgorod, appena varato, è lungo come due Jumbo. Dotato di un’atomica micidiale, il Poseidon, che può esplodere sottocosta e inondare una metropoli. E gli Usa non stanno a guardare
    di Guido Olimpio e Paolo Valentino



    Quando in «Caccia all’Ottobre Rosso» Alec Baldwin, nella parte dell’analista della Cia Jack Ryan, cerca di chiarire al consigliere per la Sicurezza nazionale la pericolosità del nuovo sottomarino sovietico, gli dice così: «Questa cosa potrebbe depositare un paio di centinaia di testate nucleari al largo di Washington o di New York e nessuno ne saprebbe nulla fin quando non sarebbe tutto finito».
    Sono passati 35 anni dal romanzo di Tom Clancy, ventinove dal film di John Mc Tiernan. La Guerra Fredda tra Usa e Urss è ormai un lontano ricordo. Ma quel sottomarino non è più una fantasia letteraria o hollywoodiana. Esiste davvero.

    Dopo due decenni di relativa calma e ambizioni di disarmo frustrate, una nuova corsa al riarmo nucleare sta trasformando l’intero pianeta un luogo ad altissimo rischio. Stati Uniti, Russia, Cina, perfino Francia e Gran Bretagna (i cinque Paesi che ufficialmente posseggono la bomba) stanno investendo centinaia di miliardi di dollari nel più massiccio e radicale rinnovamento dei loro arsenali dell’ultimo mezzo secolo. Una modernizzazione che punta a garantirsi, da qui al 2080, sofisticati e avveniristici sistemi d’arma atomici in grado di portare morte e distruzione totale a decine di migliaia di chilometri di distanza.
    Ma di tutti i teatri del confronto, quello di gran lunga più rivoluzionario e inquietante avviene negli abissi. È sotto gli oceani che Mosca e Washington fanno a gara per dotarsi dell’arma risolutiva, quella da cui sarà impossibile difendersi.

    Lo scorso 27 aprile a Severodvinsk, alla presenza di Vladimir Putin, la marina russa ha varato il Belgorod. È uno dei più grandi sommergibili mai costruiti al mondo: mosso da due propulsori atomici, lungo 178 metri, l’equivalente di due campi di calcio o se si preferisce di due jumbo jet e mezzo, il suo scafo ha un diametro di 15 metri. E’ proprio come l’Ottobre Rosso del film, lo speciale design delle eliche e i nuovi materiali con cui sono costruite rendono il Belgorod molto silenzioso e difficile da localizzare dai sonar nemici.

    Dentro la pancia
    Eppure la vera novità non è il sommergibile in sé, ma quello che ha dentro e fuori. Non ci sono infatti missili intercontinentali nella pancia del Belgorod, ma sei giganteschi siluri anch’essi a propulsione nucleare. Lunga 24 metri, larga 2, capace di viaggiare a 140 chilometri l’ora anche a mille metri di profondità, figlia di un’idea originaria del padre dell’atomica sovietica, il premio Nobel per la Pace Andrei Sakharov, quest’arma è stata battezzata Poseidon ed è il vero novum dell’arsenale russo. Armato di una testata atomica da 2 megaton, 150 volte più potente della bomba di Hiroshima, esso può navigare senza ostacoli fino alle coste nemiche ed esplodere provocando uno tsunami radioattivo, in grado di seppellire un’intera metropoli e la sua regione. Occorrerebbero 36 ore a un Poseidon per percorrere il tratto da Murmansk a New Yok. Vi sembra troppo? «Ma i satelliti non potrebbero rilevarlo e viaggerebbe al riparo da ogni sistema di difesa, garantendo una carica mortale lenta e inevitabile», spiega H.I. Sutton, massimo esperto della guerra sottomarina e autore del blog Covert Shores, che ha dedicato molte ricerche su questi sistemi e con il quale siamo in contatto.

    E’ vero tuttavia che non ci sono dati precisi sullo stato di sviluppo del Poseidon, se cioè sia già pienamente operativo ovvero si tratti ancora di una tigre di carta. Certo è che la marina russa lo abbia e lo stia testando. Non ultimo nella più grande esercitazione sottomarina dal tempo della Guerra Fredda, che secondo indicazioni diverse e convergenti i russi avrebbero iniziato già da qualche settimana. In ogni caso, osserva Sutton, «dal punto di vista psicologico il Poseidon è un’arma brillante, l’idea di un robot-bomba in grado di sollevare uno tsunami radioattivo è terrorizzante, degna di un film apocalittico di Hollywood».

    Ancora un altro ordigno sarebbe collegato al Belgorod. Si chiama Losharik, è un mini-sommergibile atomico attaccato esternamente al gigantesco scafo-madre e verrebbe usato per missioni supersegrete di spionaggio subacqueo. Lungo 70 metri, 35 uomini di equipaggio, il Losharik è supportato da un sistema di robot sottomarini chiamati Klavesin, anche loro ospitati a bordo del Belgorod, droni in grado di cartografare i fondali. Di più, ad assistere questa straordinaria macchina militare è un sistema di sensori e sonar chiamato Harmonia, in corso di realizzazione, che secondo i russi in futuro permetterà loro di intercettare qualsiasi cosa si muova sotto l’acqua fino a 100 chilometri di distanza. Non tutto fila liscio. Sarebbe infatti su un prototipo del Losharik che in luglio, nel Mar di Barents, è scoppiato l’incendio nel quale sono morte 14 persone, quasi tutti alti ufficiali. Secondo il quotidiano Kommersant, il fuoco sarebbe stato originato nella zona degli accumulatori di corrente.

    La risposta americana
    Neppure gli americani sono da meno. Il Pentagono ha stanziato fondi consistenti per realizzare entro quest’anno diversi esemplari di un apparato innovativo, lo XLUUV. Secondo quanto è trapelato dovrebbe avere dodici «tubi» attraverso i quali può lanciare missili da crociera e anti-nave, mine e dispositivi per l’intelligence. Una delle sue missioni potrebbe essere anche quella di contrastare il Poseidon russo prima che si avvicini troppo ai bersagli. E come spiega ancora Sutton andrà ad integrare l’azione dei grandi sottomarini nucleari Usa. Alcuni di questi, come la classe Ohio, hanno armi, ma diventano comando avanzato e base usando il meglio della tecnologia della Navy. Questa capacità mutante sarà caratteristica fissa dei Columbia, la nuova generazione di sottomarini strategici destinata a rimpiazzare la classe Ohio. Rispetto ai giganti però, lo XLUUV ha il vantaggio di poter operare anche in teatri «ristretti», come quello cinese.

    Tutto questo avviene su un fronte subacqueo dove anche Paesi più piccoli, come Israele e Corea del Nord, hanno dedicato risorse per dotarsi di un braccio missilistico a lungo raggio. Per capacità e budget non competono con le Superpotenze, ma vogliono avere mezzi per impensierire il nemico. Prove in mare hanno dimostrato che battelli convenzionali europei, italiani inclusi, possono sorprendere con i loro siluri perfino una portaerei e la sua scorta.

    L’Us Navy, da parte sua, si è immersa nella nuova «battaglia per l’Atlantico». A questo fine ha riattivato il comando della Seconda Flotta e sono state intensificate le operazioni nello scacchiere Groenlandia-Islanda-Gran Bretagna, dove per anni la Nato ha cercato di marcare, con i sensori, il passaggio dei sommergibili atomici russi, attivi come non mai. Profili di missione ripetuti dagli Usa verso la Cina, l’altra grande protagonista della sfida sul fondo. Pechino dal canto suo sviluppa la flotta e si protegge con una muraglia subacquea per tenere lontani gli «squali» statunitensi. Un duello del quale conosciamo – forse - le spade, ma non vediamo chi le impugna.

    25 novembre 2019 (modifica il 25 novembre 2019 | 214)
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Ultima modifica di tancredi; 26-11-19 alle 02:27
    I 5 STELLE DI DI MAIO OSSIA L'ALTRA FACCIA, QUELLA PIU' FALSA E IPOCRITA, DELLA LEGA DI SALVINI

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    19 Jan 2013
    Messaggi
    4,027
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Mosca: varato mega sottomarino nucleare capace di generare tsunami radioattivi?

    A me sembra una cazzata dei giornalisti che hanno visto troppi film
    Ultima modifica di nuovorizzonte; 26-11-19 alle 16:24
    tancredi likes this.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    San Gottardo
    Messaggi
    30,285
    Mentioned
    275 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: Mosca: varato mega sottomarino nucleare capace di generare tsunami radioattivi?

    Bene altra ottima notizia...ormai chi tocca la Russia ...Muore
    bimbogigi and Shiiva like this.
    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 Nov 2018
    Località
    Mondo turboglobalista sorosiano.
    Messaggi
    4,844
    Mentioned
    89 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Mosca: varato mega sottomarino nucleare capace di generare tsunami radioattivi?

    Mi sa di cazzata. Ormai sembra uno di quei giochini in cui evochi i mostri.

    "evoco Sottomarino Tsunami, infliggo 8 danni e sommergo il tuo campo da gioco"
    tancredi likes this.

  5. #5
    Governi alternativi
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    54,427
    Mentioned
    528 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Mosca: varato mega sottomarino nucleare capace di generare tsunami radioattivi?

    Che effetto fa una bomba da X megaton che esplode sott'acqua a un chilometro dalla costa?

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Nov 2009
    Località
    new york
    Messaggi
    63,629
    Mentioned
    492 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Mosca: varato mega sottomarino nucleare capace di generare tsunami radioattivi?

    No, si tratta dell'ennesimo articolo scritto con i piedi, pieno zeppo di inesattezze !!!!

    Il sottomarino in questione NON e' nuovo ma fu parzialmente costruito nei primi anni 90, appartenente alla classe OSCAR II.

    Dopo quasi 25 anni lo hanno finito di costruire, e dovrebbe essere la risposta russa, all' USS Jimmy Carter un sub dela classe Seawolf utilizzato per operazioni di spionaggio, sorveglianza e operazioni clandestine subacquee.

    Il sub dovrebbe disporre di un deep diving midget ancorato per trasportare degli incursori o specialisti per operazioni in profondita, il Losharik. Fin qui nulla di realmente rivoluzionario, sono tecnologie che esistono da tempo ormai.

    La dove la storia diventa abbastanza complessa riguarda il torpedo nucleare che dovrebbe essere una bufala.
    Come gia spiegato in precedenza, esistono degli evidenti limiti tecnici nell'installare un reattore atomico su di un torpedo/drone, vuoi per i pesi, vuoi per gli ingombri, vuoi per il monitoraggio/manutenzione, ma sopratutto per i costi/benefici.

    Si aggiunga un altro elemento molto importante. Un siluro lungo oltre 20 metri come puo essere disposto dentro un sommerbilie, visto che la sezioone di tale torpedo viene stimata essere superiore ad 1500mm. I tubi di lancio di un sub classe Oscar non vanno oltre i 650mm di diametro?

    Ricordiamo che questa idea venne partorita da Andrei Sakharov, per una bomba da circa 100 megatoni che doveva essere montata su un veicolo subacqueo (project 627).

    https://en.wikipedia.org/wiki/November-class_submarine


    Lunga 24 metri, larga 2, capace di viaggiare a 140 chilometri l’ora
    Torpedo o veicoli subacquei con una velocita superiore agli 80 km di velocita producono enormi problemi di stabilita, vibrazione, manovrabilita difficilmente gestibili. Un mezzo che arriva a 140 km mi pare partorito dalla fantasia dei soliti illusionisti.


    I sovietici in effetti realizzarono dei torpedo con testata nucleare, parliamo solo della testata, non della propulsione.
    Il modello T 15 che aveva una lunghezza di circa 20 metri e un diametro di circa 1500mm. Da quello che si conosce, resto ad una fase di prototipo, i sovietici alla fine degli anni 50 gli preferirono i missili balistici. Gli stessi ammiragli sovietici dubitarono della sua utilita.
    L'esplosione di una testata nucleare da qualche megatone (tanto poteva al massimo alloggiare), non avrebbe prodotto lo "tsunami" per travolgere le citta americane, la quasi totalita delle quali NON SI TROVA in riva al mare!

    Per produrre uno tsunami vero, con onde alte 5-10 metri servono delle potenze nell'ordine di qualche centinaio di megatoni, sono potenze incompatibili con i pesi e le dimensioni di un siluro !!!!


    In definitiva cosa stanno facendo i russi ?????

    In realta secondo molti esperti (seri) stanno cercando di costruire una architettura di sensori distribuita subacquea nelle regioni del polo nord. Il "torpedo nucleare" dovrebbe in realta essere un drone convenzionale dotato di sensori e capace di operare per giorni.

    Gli USA stanno da qualche anno facendo la stessa cosa utilizzando.....

    https://www.lockheedmartin.com/en-us...cle-xluuv.html

    Ultima modifica di paulhowe; 26-11-19 alle 16:57
    tancredi likes this.

  7. #7
    Forumista junior
    Data Registrazione
    25 Nov 2019
    Messaggi
    61
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Mosca: varato mega sottomarino nucleare capace di generare tsunami radioattivi?

    Se ci mettessero lo stesso impegno a sviluppare prodotti che migliorano la qualità di vita dei propri abitanti non sarebbero una potenza "povera".
    tancredi likes this.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Nov 2009
    Località
    new york
    Messaggi
    63,629
    Mentioned
    492 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Mosca: varato mega sottomarino nucleare capace di generare tsunami radioattivi?

    Citazione Originariamente Scritto da Marximiliano Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Che effetto fa una bomba da X megaton che esplode sott'acqua a un chilometro dalla costa?
    Serve una bomba con una potenza ben superiore ai 100 megatoni, per produrre uno "tsunami" degno di questo nome.

    Un tale ordigno ha peso e dimensioni non compatibili per un drone/torpedo.

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    23,970
    Mentioned
    95 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Mosca: varato mega sottomarino nucleare capace di generare tsunami radioattivi?

    Citazione Originariamente Scritto da tancredi Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Il Belgorod, appena varato, è lungo come due Jumbo. Dotato di un’atomica micidiale, il Poseidon, che può esplodere sottocosta e inondare una metropoli. E gli Usa non stanno a guardare
    Citazione Originariamente Scritto da nuovorizzonte Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    A me sembra una cazzata dei giornalisti che hanno visto troppi film
    Citazione Originariamente Scritto da Querion Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Mi sa di cazzata. Ormai sembra uno di quei giochini in cui evochi i mostri.
    "evoco Sottomarino Tsunami, infliggo 8 danni e sommergo il tuo campo da gioco"
    Già, quasi certamente lo è, e per una serie di ragioni anche abbastanza evidenti.

    1 - Un siluro che può viaggiare a 140km/h... i siluri convenzionali non possono raggiungere tali velocità per semplici limiti fisici, dunque deve essere necessariamente di tipo a cavitazione, come lo Shkval. Tralasciando qualunque altro problema connesso a questa tecnologia, per operare tale siluro produrrebbe una traccia sonora così forte da essere rilevato da qualunque punto dei sette mari anche se venisse impiegato nel mar Caspio.
    Se « H.I. Sutton, massimo esperto della guerra sottomarina » non è arrivato a questa semplice conclusione... a voi completare la frase, ma tenete presente che probabilmente la colpa non è sua.
    2 - Detto questo, impiegare un siluro con una testata nuclere da 2 megatoni, per provocare uno tsunami, con cui distruggere una città costiera, e tutto questo dopo 36 ore di viaggio... a livello pratico sembra la versione militare della canzone « Alla fiera dell'Est ». Un ICBM lanciato direttamente sulla città stessa farebbe lo stesso lavoro, con un minore dispendio di mezzi, probabilmente con un'arma nucleare molto meno potente e dulcis in fundo in qualche manciata di minuti. Insomma, se lanciassero questo fantomatico siluro all'inizio di un conflitto nucleare, arriverebbe sul bersaglio a guerra finita.

    Edit:
    3 - « Armi da cui è impossibile difendersi »... qualcuno gliel'ha mai spiegato al giornalista cosa significa, e in che modo funziona, l'acronimo MAD?
    Ultima modifica di Halberdier; 26-11-19 alle 19:43
    tancredi and Sparviero like this.

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    21 Sep 2016
    Messaggi
    17,603
    Mentioned
    40 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Mosca: varato mega sottomarino nucleare capace di generare tsunami radioattivi?

    fara' altre cose magari isolare gli usa da internet o da altri cavi sottomarini .. ma tanto ci sono i satelliti
    cibo italiano no buono
    cibo africano migliore
    wifi non funziona
    centro di citta e' lontano

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 29-08-19, 23:37
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-05-16, 21:02
  3. generare elettricità dal flusso delle onde
    Di FK AZIONE SOLARE nel forum Energia, Ecologia e Ambiente
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 10-06-13, 11:18
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-03-12, 13:18
  5. Può la cultura laica generare un sistema di valori?
    Di epixx nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 26-04-05, 22:46

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226