User Tag List

Pagina 1 di 30 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 293
Like Tree121Likes

Discussione: Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo

  1. #1
    Socialliberale
    Data Registrazione
    14 Dec 2015
    Messaggi
    249
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo

    Da socialliberale, vorrei fare questa riflessione: i liberali classici dicevano di volerci rendere liberi e in parte sono riusciti nel loro intento (visto che negli stati occidentali c'è molta più libertà che nel resto del mondo), ma non hanno considerato che nel sistema economico da essi voluto saremmo diventati (o meglio, rimasti) schiavi delle imprese e dell'economia.

    In Italia tutti sono contro il reddito di cittadinanza, tranne ovviamente i grillini, che infatti sono quelli che più di tutti in Italia rappresentano gli ideali socialliberali.

    I socialliberali, partendo dagli stessi ideali fondamentali del liberalismo classico (dritti civili, libertà individuale, libertà di impresa, separazione dei poteri, ecc ecc...) hanno costruito una critica al liberalismo classico, notando sostanzialmente che in una società liberale-liberista solo i ricchi sono veramente liberi, mentre i più poveri sono schiavi delle imprese e con quei pochi soldi che prendono nella società liberale-liberista non hanno nemmeno i soldi per usufruire della sanità.

    Quindi grazie ai socialliberali in diversi paesi europei abbiamo l'assistenza sanitaria universale, la scuola pubblica gratuita e i redditi minimi garantiti.

    Dal momento che in Italia c'è una mentalità fortemente conservatrice, non dovrebbe sorprendere più di tanto che tutti quanti siano contro il reddito di cittadinanza, quando gran parte dei paesi europei possiedono un reddito minimo garantito già da diversi anni. Se vi spiegassi, ad esempio, come funzionano le cose in Svizzera rimarreste di stucco: lì c'è un sistema della madonna, altro che sto redditino di cittadinanza buttato lì, ed è per questo che se andate a farvi un giro nelle grandi città svizzere non vedrete nessun senzatetto o disabile per strada.

    Comunque, arrivo al punto.

    Il reddito minimo garantito serve a evitare, prima di tutto, che chi perde il lavoro finisca per strada.
    C'è gente che vive nel mondo delle favole e non capisce, ad esempio, che se una persona perde il lavoro a 50 anni fa molta fatica a trovare un altro posto di lavoro.
    Altra gente non capisce che, al di fuori dei casi di palese disabilità, c'è gente che non riesce a mantenere il posto di lavoro perché va in burnout per via dell'elevatissima pressione che le imprese mettono sui lavoratori. Ogni persona è diversa dall'altra, non tutti hanno la stessa resistenza allo stress.
    Altre persone invece hanno problemi psicologici o sociali e fanno fatica a muoversi nel mondo del lavoro, dove la capacità sociali sono spesso importanti (vuoi anche solo per negoziare i propri diritti con il datore di lavoro).

    Quindi cosa facciamo? Tutte queste persone, che non riescono a trovare un nuovo lavoro appena perdono quello che avevano, le lasciamo morire di fame?

    Quei politici e opinionisti che andavano in televisione a dire che la politica non deve fare il reddito di cittadinanza ma creare posti di lavoro sono dei ciarlatani e questo l'ha spiegato bene il professore di economia Michele Boldrin (tra l'altro con idee liberiste): un politico che fa credere alla popolazione di avere il controllo dell'economia - diceva Boldrin - è solo un ciarlatano. L'economia infatti è una cosa che va per i fatti suoi e per migliorare le condizioni economiche delle popolazione bisogna investire in scienza e tecnologia, non certo buttare via i soldi in qualche manovra ecomica inutile.
    Se c'è una cosa con cui sono d'accordo con i liberisti è proprio questa: gli stati buttano via i soldi pubblici per cose inutili, solo perché i politici devono far finta di star facendo qualcosa di utile (perché spiegare ai propri elettori che loro non possono fare niente per risolvere il problema della disoccupazione è troppo complicato e questi si sposteranno allora su un politico che finge di avere la bacchetta bagica), ma quello che i liberisti non capiscono è che proprio per via di questo l'unico modo che hanno i politici per risolvere il problema della povertà sono i redditi minimi garantiti.

    Fin qui ogni persona dotata di un minimo di buonsenso dovrebbe arrivare, ragionandoci almeno un po', ma una cosa che pochi hanno il coraggio di fare è di andare oltre e dire: "Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo".

    Proprio così!

    In merito alle cose che ho scritto sopra, qualcuno magari dirà: "Bhe, Karl, capisco quello che vuoi dire, in effetti c'è gente che perde il lavoro e fa fatica a trovarne un altro, ma magari il reddito di cittadinanza li demotiverà a trovare un nuovo posto".

    E allora? In quale punto della storia abbiamo deciso che lavorare è un obbligo?

    Mettiamola così: una persona può scegliere tra l'avere i soldi e avere la libertà. Chi rinuncia alla libertà ha i soldi e chi rinuncia ai soldi ha la libertà.

    Quindi una persona potrebbe decidere di tenersi per tutta la vita il proprio reddito minimo garantito misero, ma dovrà rinunciare a diverse cose che invece chi ha soldi può permettersi. In cambio, però, sarà una persona libera, che non prende ordini da nessuno.

    Il motivo per cui il reddito minimo garantito funziona in tutti i paesi in cui è stato sperimentato (da ormai tantissimi anni) è che la maggior parte delle persone vogliono i soldi e non la libertà, ma almeno anche le persone che vogliono altro dalla vita possono condurre un'esistenza felice.

    "Karl, ma ti sembra giusto che ci sono persone che lavorano da mattina a sera e hanno lo stesso reddito, se non inferiore, di chi prende il reddito di cittadinanza?"

    No, non mi sembra giusto. Infatti quelle imprese meritano che tutti i lavoratori si licenzino per prendere il reddito di cittadinanza. Meritano di non trovare più lavoratori, perché quando diranno loro "ti dò 700 euro per lavorare 9 ore al giorno" i lavoratori si metteranno a ridere e diranno "perché dovrei, a sto punto mi prendo il reddito di cittadinanza!".
    Finalmente magari cominceranno a capire che se vogliono gente che lavora per loro devono pagarla come si deve!
    Ultima modifica di Karl Popper; 03-12-19 alle 14:44
    Quando rispondete ai miei post scrivete

    @Karl Popper

    ... così mi arriva la notifica.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    SuperMod
    Data Registrazione
    06 Sep 2013
    Messaggi
    49,967
    Mentioned
    652 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo

    Sono incuriosito da questo concetto di fondo, il giorno cui nessuno sarà costretto a lavorare, da chi comprerai il pane, da un volontario?
    manihi likes this.
    Le plus grand soin d’un bon gouvernement devrait être d’habituer peu à peu les peuples à se passer de lui.

  3. #3
    Socialliberale
    Data Registrazione
    14 Dec 2015
    Messaggi
    249
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo

    Citazione Originariamente Scritto da elnick Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Sono incuriosito da questo concetto di fondo, il giorno cui nessuno sarà costretto a lavorare, da chi comprerai il pane, da un volontario?
    @elnick

    Esattamente. Chi vorrà dare i propri contributi alla società lo farà e in cambio avrà i suoi bei soldini.

    Io non sono un comunista e non credo nell'uguaglianza.

    Io credo che una persona possa scegliere tra i soldi e la libertà, ma per poter scegliere l'opzione "libertà" occorre per lo meno un reddito minimo garantito, che naturalmente deve essere fissato proprio al minimo indispensabile per sopravvivere, cosicché chi vuole più soldi rispetto a quelli strettamente necessari per sopravvivere dovrà rinunciare alla libertà e lavorare.

    Questa filosofia è ormai stata sperimentata e funziona, perché un numero statisticamente rilevante di persone tra la libertà e i soldi sceglie i soldi e quindi sceglie di lavorare.
    Il sistema liberista invece obbliga le persone che odiano il lavoro a lavorare... e questa non è libertà!
    Ultima modifica di Karl Popper; 03-12-19 alle 14:52
    anton and amaryllide like this.
    Quando rispondete ai miei post scrivete

    @Karl Popper

    ... così mi arriva la notifica.

  4. #4
    Populista Illiberale ☠
    Data Registrazione
    05 Sep 2015
    Messaggi
    15,337
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo

    Citazione Originariamente Scritto da Karl Popper Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    @elnick

    Esattamente. Chi vorrà dare i propri contributi alla società lo farà e in cambio avrà i suoi bei soldini.

    Io non sono un comunista e non credo nell'uguaglianza.

    Io credo che una persona possa scegliere tra i soldi e la libertà, ma per poter scegliere l'opzione "libertà" occorre per lo meno un reddito minimo garantito, che naturalmente deve essere fissato proprio al minimo indispensabile per sopravvivere, cosicché chi vuole più soldi rispetto a quelli strettamente necessari per sopravvivere dovrà rinunciare alla libertà e lavorare.

    Questa filosofia è ormai stata sperimentata e funziona, perché un numero statisticamente rilevante di persone tra la libertà e i soldi sceglie i soldi e quindi sceglie di lavorare.
    Il sistema liberista invece obbliga le persone che odiano il lavoro a lavorare... e questa non è libertà!
    l'uguaglianza appunto è un credo, non esiste in natura

    con quell'avatar da nazista poi non ci freghi

    il reddito di cittadinanza visto che non volete fare una sega ve lo daranno gli schiavi afroasiarci che importate

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 Aug 2016
    Messaggi
    4,111
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo

    Citazione Originariamente Scritto da elnick Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Sono incuriosito da questo concetto di fondo, il giorno cui nessuno sarà costretto a lavorare, da chi comprerai il pane, da un volontario?
    Entra in banca ed hai la risposta. Non ci sono più i cassieri! Alla McDonalds stanno testando le case automatiche. In fabbrica in Fiat ci sono robot che spostano merce da soli. Il futuro non è il lavoro ma la libertà.
    anton likes this.
    Leggere LIBEROQUOTIDIANO favorisce la scomparsa della Lega Nord

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    23 May 2009
    Messaggi
    25,753
    Mentioned
    42 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo

    Citazione Originariamente Scritto da Karl Popper Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    @elnick

    Esattamente. Chi vorrà dare i propri contributi alla società lo farà e in cambio avrà i suoi bei soldini.

    Io non sono un comunista e non credo nell'uguaglianza.

    Io credo che una persona possa scegliere tra i soldi e la libertà, ma per poter scegliere l'opzione "libertà" occorre per lo meno un reddito minimo garantito, che naturalmente deve essere fissato proprio al minimo indispensabile per sopravvivere, cosicché chi vuole più soldi rispetto a quelli strettamente necessari per sopravvivere dovrà rinunciare alla libertà e lavorare.

    Questa filosofia è ormai stata sperimentata e funziona, perché un numero statisticamente rilevante di persone tra la libertà e i soldi sceglie i soldi e quindi sceglie di lavorare.
    Il sistema liberista invece obbliga le persone che odiano il lavoro a lavorare... e questa non è libertà!
    Guarda che l'obbligo di lavorare non e' imposto dagli uomini, ma dalla natura.... e la liberta' e' un concetto che vale tra uomini e basta. Se allarghiamo il concetto di liberta' all'universo tutto potremmo a pieno titolo imprecare contro lo spazio profondo perche' li non c'e' l'aria, e non siamo "liberi" di respirare senza tuta spaziale.... oppure scagliarci contro i predatori della savana perche' non siamo liberi di passeggiarci senza essere sbranati.... un'assurdita', no ?

    Ora. Dire che le persone che non hanno voglia di lavorare devono essere mantenute (altrimenti non sono "libere"), significa appioppare ad altri il dovere di mantenerle, e un dovere imposto da altri uomini (con tanto di pena violenta) e', quello si, un'aggressione alla liberta'.
    Ultima modifica di ciddo; 03-12-19 alle 15:28
    elnick, manihi and Lanciafiamme like this.

  7. #7
    SuperMod
    Data Registrazione
    06 Sep 2013
    Messaggi
    49,967
    Mentioned
    652 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo

    Citazione Originariamente Scritto da Karl Popper Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    @elnick

    Esattamente. Chi vorrà dare i propri contributi alla società lo farà e in cambio avrà i suoi bei soldini.

    Io non sono un comunista e non credo nell'uguaglianza.

    Io credo che una persona possa scegliere tra i soldi e la libertà, ma per poter scegliere l'opzione "libertà" occorre per lo meno un reddito minimo garantito, che naturalmente deve essere fissato proprio al minimo indispensabile per sopravvivere, cosicché chi vuole più soldi rispetto a quelli strettamente necessari per sopravvivere dovrà rinunciare alla libertà e lavorare.

    Questa filosofia è ormai stata sperimentata e funziona, perché un numero statisticamente rilevante di persone tra la libertà e i soldi sceglie i soldi e quindi sceglie di lavorare.
    Il sistema liberista invece obbliga le persone che odiano il lavoro a lavorare... e questa non è libertà!
    E del reddito garantito il giorno che nessuno ha voglia di fare il pane, cosa te ne fai?
    ciddo, Corso, manihi and 2 others like this.
    Le plus grand soin d’un bon gouvernement devrait être d’habituer peu à peu les peuples à se passer de lui.

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    23 May 2009
    Messaggi
    25,753
    Mentioned
    42 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo

    Citazione Originariamente Scritto da Sc4r Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Entra in banca ed hai la risposta. Non ci sono più i cassieri! Alla McDonalds stanno testando le case automatiche. In fabbrica in Fiat ci sono robot che spostano merce da soli. Il futuro non è il lavoro ma la libertà.
    Quella roba abbassa i costi dei beni, e permette alle persone di svolgere lavori diversi, piu qualificanti... per soddisfare bisogni piu sofisticati.

    La cosa non ha nulla a che vedere con la liberta'...l

  9. #9
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    51,492
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo

    Citazione Originariamente Scritto da elnick Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    sono incuriosito da questo concetto di fondo, il giorno cui nessuno sarà costretto a lavorare, da chi comprerai il pane, da un volontario?
    ce lo faremo in casa
    amaryllide likes this.
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  10. #10
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    51,492
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Non saremo mai veramente liberi fintanto che lavorare sarà un obbligo

    Citazione Originariamente Scritto da ciddo Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    guarda che l'obbligo di lavorare non e' imposto dagli uomini, ma dalla natura.... E la liberta' e' un concetto che vale tra uomini e basta. Se allarghiamo il concetto di liberta' all'universo tutto potremmo a pieno titolo imprecare contro lo spazio profondo perche' li non c'e' l'aria, e non siamo "liberi" di respirare senza tuta spaziale.... Oppure scagliarci contro i predatori della savana perche' non siamo liberi di passeggiarci senza essere sbranati.... Un'assurdita', no ?

    Ora. Dire che le persone che non hanno voglia di lavorare devono essere mantenute (altrimenti non sono "libere"), significa appioppare ad altri il dovere di mantenerle, e un dovere imposto da altri uomini (con tanto di pena violenta) e', quello si, un'aggressione alla liberta'.
    sei obbligato a lavorare dalle carogne che si sono impossessate della terra e delle sementi.... NE STATE FACENDO UN DRAMMA DI QUESTO RDC... BASTA AUMENTARE UN PO I SALARI E TUTTO SI RISOLVE,,, FACEVATE STORIE ANCHE PERLE 8 ORE,,, E QUANDO FU PROIBITO DI FAR LAVORARE I BAMBINI IN MINIERA,,,
    Ultima modifica di anton; 03-12-19 alle 15:57
    Max72 and amaryllide like this.
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

 

 
Pagina 1 di 30 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Liberi e uguali. I sinistri non saranno MAI uomini liberi!
    Di ventunsettembre nel forum Padania!
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 08-01-18, 19:41
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-08-15, 17:43
  3. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 24-12-08, 22:42
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-07-05, 21:34
  5. Mussolini: "alle politiche ci saremo e saremo FUORI DA POLI"
    Di MarioDVX nel forum Destra Radicale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 19-03-05, 11:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226