User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
Like Tree1Likes
  • 1 Post By Flaviogiulio

Discussione: Un papa africano ci salverà?

  1. #1
    emv
    emv è offline
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    5,536
    Mentioned
    84 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Un papa africano ci salverà?

    Ci salverà un papa africano?

    05/08/2019

    A chi si è addormentato con le chiacchiere monotone e “politicamente corrette” delle élite clericali che lisciano il pelo ai salotti delle ideologie dominanti, il nuovo libro del card. Robert Sarah provocherà uno choc. È sulla linea del magistero di Benedetto XVI e di Giovanni Paolo II non solo sui temi dottrinali, ma anche sulle questioni sociali del presente.

    Il cardinale africano giganteggia nella Chiesa attuale per la sua autorevolezza, la sua spiritualità, per il suo distacco dalle lotte curiali e per la sua coraggiosa voce di verità. Del resto già da giovane vescovo in Guinea entrò in urto col regime socialista, cioè «con Sekou Touré sempre più inferocito contro questo nuovo pastore indomito difensore della fede. Dopo la morte improvvisa del tiranno, nel 1984, scopriranno che Sarah era il primo sulla lista dei nemici» (Sandro Magister). Specialmente sul tema dell’emigrazione lui, africano proveniente da un villaggio poverissimo, è totalmente controcorrente rispetto al clericalismo di sinistra.

    Mette in guardia dalla «barbarie islamista» (come dalla barbarie materialista), appoggia i paesi di Visegrad che difendono le loro identità nazionali e boccia il Global Compact sulle migrazioni. Ormai – dice – «ci sono molti paesi che vanno in questa direzione e ciò dovrebbe indurci a riflettere. Tutti i migranti che arrivano in Europa vengono stipati, senza lavoro, senza dignità. È questo ciò che vuole la Chiesa? La Chiesa non può collaborare con la nuova forma di schiavismo che è diventata la migrazione di massa. Se l’ Occidente continua per questa via funesta esiste un grande rischio – a causa della denatalità – che esso scompaia, invaso dagli stranieri, come Roma fu invasa dai barbari. Parlo da africano. Il mio paese è in maggioranza musulmano. Credo di sapere di cosa parlo».

    LE IDEE
    Così, in un’ intervista a Valeurs Actuelles, ha presentato il suo nuovo libro, appena uscito in Francia (in italiano arriverà a fine estate), che s’ intitola Le soir approche et déjà le jour baisse, titolo che richiama il passo del Vangelo sui pellegrini di Emmaus.

    È un grido d’ allarme sulla Chiesa, sull’Europa e sulla sua Africa, che ritiene danneggiata dall’ondata migratoria: «C’è una grande illusione, che consiste nel far credere alla gente che i confini saranno aboliti. Gli uomini si assumono rischi incredibili. Il prezzo da pagare è pesante. L’Occidente è presentato agli africani come il paradiso terrestre. Ma come si può accettare che i paesi siano privati di così tanti loro figli? Come si svilupperanno queste nazioni se così tanti loro lavoratori sceglieranno l’ esilio?».

    Il prelato si chiede quali sono le strane organizzazioni «che attraversano l’Africa per spingere i giovani a fuggire promettendo loro una vita migliore in Europa? Perché la morte, la schiavitù e lo sfruttamento sono così spesso il vero risultato dei viaggi dei miei fratelli africani verso un eldorado sognato? Sono disgustato da queste storie. Le filiere mafiose dei trafficanti devono essere sradicate con la massima fermezza. Ma curiosamente restano del tutto impunite».

    Non si può far nulla? Il prelato cita «il generale Gomart, ex capo dell’intelligence militare francese», il quale di recente ha spiegato: «Questa invasione dell’Europa da parte dei migranti è programmata, controllata e accettata. Niente del traffico migratorio nel Mediterraneo è ignorato dalle autorità francesi, militari e civili». Sarah si dice traumatizzato da quello che è accaduto negli anni scorsi: «La barbarie non può durare più. L’unica soluzione duratura è lo sviluppo economico in Africa. L’Europa non deve diventare la tomba dell’Africa». Perciò «si deve fare tutto affinché gli uomini possano rimanere nei paesi in cui sono nati».

    IL GLOBAL COMPACT
    Così il cardinale si schiera pure contro il Global Compact, che invece è sostenuto da Bergoglio: «Questo testo ci promette migrazioni sicure, ordinate e regolari. Ho paura che produrrà esattamente il contrario. Perché i popoli degli Stati che hanno firmato il testo non sono stati consultati? Le élite globaliste hanno paura della risposta della democrazia ai flussi migratori?». Sarah ricorda che hanno rifiutato di firmare questo patto paesi come Stati Uniti, Italia, Australia, Polonia e molti altri. Poi il cardinale critica il Vaticano che lo appoggia: «Sono stupito che la Santa Sede non sia intervenuta per cambiare e completare questo testo, che mi sembra gravemente inadeguato».

    E boccia le élite europee: «Sembra che le tecnostrutture europee si rallegrino dei flussi migratori o li incoraggino. Esse non ragionano che in termini economici: hanno bisogno di lavoratori che possano essere pagati poco. Esse ignorano l’identità e la cultura di ogni popolo. Basta vedere il disprezzo che ostentano per il governo polacco».

    Alla fine di questa strada – avverte Sarah – c’è solo l’ autodistruzione. Secondo il cardinale si è approfittato della pur giusta lotta «contro tutte le forme di discriminazione» per imporre l’utopia della «scomparsa delle patrie».Ma questo «non è un progresso».

    Il multiculturalismo non va confuso con la carità universale: «La carità non è un rinnegamento di sé. Essa consiste nell’offrire all’altro ciò che di meglio si ha e quello che si è. Ora, ciò che di meglio l’Europa ha da offrire al mondo è la sua identità, la sua civiltà profondamente irrigata di cristianesimo».

    Invece, secondo il cardinale, l’attuale globalizzazione «porta a un’omologazione dell’umanità, mira a tagliare all’uomo le sue radici, la sua religione, la sua cultura, la storia, i costumi e gli antenati. Così diventa apolide, senza patria, senza terra. È a casa dappertutto e da nessuna parte».

    Perciò il prelato spezza una lancia a favore dei paesi cosiddetti sovranisti: «I paesi, come quelli del gruppo di Visegrad, che si rifiutano di perdersi in questa pazza corsa sono stigmatizzati, a volte persino insultati. La globalizzazione diventa una prescrizione medica obbligatoria. Il mondo-patria è un continuum liquido, uno spazio senza identità, una terra senza storia».

    di Antonio Socci
    www.antoniosocci.com
    Ultima modifica di emv; 04-12-19 alle 17:45
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 May 2013
    Località
    Delegazione Apostolica di Spoleto
    Messaggi
    5,307
    Mentioned
    230 Post(s)
    Tagged
    53 Thread(s)

    Predefinito Re: Un papa africano ci salverà?

    Viste le porpore che sta producendo Bergoglio, mi pare piuttosto difficile che Sarah potrà mai essere eletto Papa.

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    18 Oct 2019
    Località
    Roma
    Messaggi
    174
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Un papa africano ci salverà?

    Citazione Originariamente Scritto da Flaviogiulio Visualizza Messaggio
    Viste le porpore che sta producendo Bergoglio, mi pare piuttosto difficile che Sarah potrà mai essere eletto Papa.
    C'è stata una Papessa Giovanna al tempo delle Crociate. Chissà...

  4. #4
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 May 2013
    Località
    Delegazione Apostolica di Spoleto
    Messaggi
    5,307
    Mentioned
    230 Post(s)
    Tagged
    53 Thread(s)

    Predefinito Re: Un papa africano ci salverà?

    Citazione Originariamente Scritto da liutgarda Visualizza Messaggio
    C'è stata una Papessa Giovanna al tempo delle Crociate. Chissà...
    A parte che che quella della papessa Giovanna è una leggenda senza alcun fondamento storico, non vedo quale sia l'attinenza del paragone...
    emv likes this.

  5. #5
    AUT CONSILIO AUT ENSE
    Data Registrazione
    30 Oct 2009
    Località
    Granducato di Toscana
    Messaggi
    79,801
    Mentioned
    712 Post(s)
    Tagged
    63 Thread(s)

    Predefinito Re: Un papa africano ci salverà?

    Citazione Originariamente Scritto da Flaviogiulio Visualizza Messaggio
    Viste le porpore che sta producendo Bergoglio, mi pare piuttosto difficile che Sarah potrà mai essere eletto Papa.
    Consiglio cordialmente un bello scisma.
    CETERUM CENSEO KARLPOPPER BANNANDUM EST

    Possono tenersi il loro paradiso.
    Quando morirò, andrò nella Terra di Mezzo.

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Jan 2018
    Messaggi
    2,171
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Un papa africano ci salverà?

    Dopo il papa progressista non mi stupirei di vedere il papa di colore, il papa donna e amenità moderne varie.
    Ultima modifica di CoronaFerrea; 07-12-19 alle 01:22

  7. #7
    emv
    emv è offline
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    5,536
    Mentioned
    84 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Un papa africano ci salverà?

    In genere nella storia della Salvezza Dio ad un certo punto sceglie un ultimo.

    Abele più gradito rispetto a Caino.

    Isacco secondogenito prescelto rispetto ad Ismaele

    Giacobbe secondogenito prescelto rispetto ad Esaù

    Re Davide è l'ultimogenito

    Il popolo dei credenti in Cristo (guardacaso discendenti del secondogenito di Noè, Jafet) eredita le promesse fatte al popolo eletto (discendenti del primogenito di Noè, Sem).

    E' una storia continua di seconde scelte.
    Ultima modifica di emv; 07-12-19 alle 03:17
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19


 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-12-19, 10:01
  2. Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 22-07-11, 02:11
  3. Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 05-10-09, 21:53
  4. ESTERI / Europei, in guardia: Obama non vi salverà!
    Di Florian nel forum Conservatorismo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 03-06-09, 14:06
  5. Il ministro dell'interno salverà il concerto di Springsteen
    Di albiy nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 11-04-09, 19:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226