User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29
Like Tree1Likes

Discussione: Atei e credenti.

  1. #1
    Forumista junior
    Data Registrazione
    30 Sep 2019
    Messaggi
    34
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Atei e credenti.

    Inevitabilmente nel mondo ci sono credenti e atei perchè nell'essere umano esistono le diversità anche in campo spirituale.E' sempre la stessa storia credenti vorrebbero che tutti diventassero credenti perché amano Dio;gli atei vorrebbero che tutti diventassero atei perché non sentono Dio,e non c'è niente da fare.Come credente ritengo che solo Dio può fare in modo che un ateo diventi credente ma se fossi atea non saprei a chi rivolgermi per fare in modo che un credente diventi ateo.Anche se mi è molto difficile entrare nella mentalità di un ateo indubbiamente ritengo che uno dei vantaggi dell'ateo è quello di non poter dare la colpa a Dio delle brutte cose che succedono(ciò che purtroppo fanno spesso i cosiddetti credenti).Come qualcuno ha già detto anche se gli atei negano Dio Lui non nega loro!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    emv
    emv è offline
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    5,536
    Mentioned
    84 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Atei e credenti.

    Citazione Originariamente Scritto da rachele.giacobi Visualizza Messaggio
    Come credente ritengo che solo Dio può fare in modo che un ateo diventi credente ma se fossi atea non saprei a chi rivolgermi per fare in modo che un credente diventi ateo.
    Bella.

    Citazione Originariamente Scritto da rachele.giacobi Visualizza Messaggio
    uno dei vantaggi dell'ateo è quello di non poter dare la colpa a Dio delle brutte cose che succedono
    In realtà gli atei finiscono per dare la colpa di quello che non va, a livello individuale o nella società, a qualcuno o a sè stessi. Infatti sono molti esposti alla depressione
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19


  3. #3
    nativo italico
    Data Registrazione
    04 Oct 2018
    Località
    identitario egualitario
    Messaggi
    642
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Atei e credenti.

    L'ateismo è innaturale.E'da quando esiste l'umanità che esiste il pensare religioso.Con la manifestazione ormai imminente del Cristo/Kalki e il segno soprannaturale sulla montagna profetizzato dalla Madonna di Medjugorje l'ateismo scomparirà

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Jan 2015
    Messaggi
    1,196
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Atei e credenti.

    Citazione Originariamente Scritto da rachele.giacobi Visualizza Messaggio
    gli atei vorrebbero che tutti diventassero atei
    E chi l'ha detto? Sono ateo e felice che il mondo sia vario.

  5. #5
    Baby Pensionato
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Purgatorio
    Messaggi
    40,670
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    78 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Atei e credenti.

    Citazione Originariamente Scritto da rachele.giacobi Visualizza Messaggio
    Inevitabilmente nel mondo ci sono credenti e atei perchè nell'essere umano esistono le diversità anche in campo spirituale.E' sempre la stessa storia credenti vorrebbero che tutti diventassero credenti perché amano Dio;gli atei vorrebbero che tutti diventassero atei perché non sentono Dio,e non c'è niente da fare.Come credente ritengo che solo Dio può fare in modo che un ateo diventi credente ma se fossi atea non saprei a chi rivolgermi per fare in modo che un credente diventi ateo.Anche se mi è molto difficile entrare nella mentalità di un ateo indubbiamente ritengo che uno dei vantaggi dell'ateo è quello di non poter dare la colpa a Dio delle brutte cose che succedono(ciò che purtroppo fanno spesso i cosiddetti credenti).Come qualcuno ha già detto anche se gli atei negano Dio Lui non nega loro!
    Noi credenti non comprendiamo come gli atei possano negare l'evidenza

  6. #6
    emv
    emv è offline
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    5,536
    Mentioned
    84 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Atei e credenti.

    Citazione Originariamente Scritto da Marietto Visualizza Messaggio
    E chi l'ha detto? Sono ateo e felice che il mondo sia vario.
    ecco su questo
    @rachele.giacobi ha un'occasione per approfondire la differenza di mentalità tra atei ma e credenti.

    A meno che un ateo non sia depresso in quel momento ti risponderà SEMPRE che il mondo è bello perchè vario.

    Noi sappiamo che Dio ha creato un mondo pieno di varietà dunque noi siamo i fanatici e loro quelli che vanno alla concretezza e verità delle cose. Se uno non è ateo ti dirà che va al vero spirito della religione.

    In realtà è un sofisma bello e buono. Anche noi apprezziamo il mondo perchè è bello vario – piccola digressione: la Genesi c'è lo racconta chiaramente e con forza perchè ci dice che ogni essere vivente fu creato così com'è, ognuno secondo la sua specie. E non è tutto venuto da un solo brodino, da una sola cellula, da un solo atropode, da un solo topo, da una sola scimmia... chiusa la digressione – ma anche nella sua varietà pensiamo che ci debba essere un'unità di fondo, un ordine di tutto il Creato, che conduce a Dio.

    Gli atei, ma anche i pagani, e le religoni orientali, pensano che esista un naturale disordine increato (la creazione è di per sè un principio d'ordine) e tutto va bene. Tanto atei, credenti in questo o quello, nulla cambia. Tutto lo stesso "armonioso" disordine.

    Noi pensiamo, sappiamo, che il disordine è sempre male. Uno si immagina che per la fede funzioni come per gli schieramenti politici, se io sono di destra o di sinistra vorrei che tutti la pensassero come me, così sarebbe possibile realizzare quel determinato ideale di stato e staremmo tutti bene. Ma con la spiritualità non funziona nello stesso modo! ...E questa differenza è di per sè una delle, tante, prove della veridicità della nostra religione.
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19


  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Jan 2015
    Messaggi
    1,196
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Atei e credenti.

    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio
    Anche noi apprezziamo il mondo perchè è bello vario
    Non dicevo che ho l'esclusiva, eh!

    Ateo è chiunque non crede all'esistenza di divinità, dopodiché non c'è un'ideologia e non ha alcun senso riferirsi, a noi, come ad un gruppo omogeneo di persone, che condividano la medesima visione, del mondo, o lo stesso approccio, alla vita.

  8. #8
    Forumista junior
    Data Registrazione
    27 Nov 2019
    Messaggi
    51
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Atei e credenti.

    Quando avrò una visione alla Paolo di Tarso o meglio ancora alla S.Tommaso crederò!

    Per il momento chiedo ai credenti di farmi vedere il vostro Dio, se esiste e se non è ovviamente frutto della vostra immaginazione!

  9. #9
    emv
    emv è offline
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    5,536
    Mentioned
    84 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Atei e credenti.

    Citazione Originariamente Scritto da Baphomet Visualizza Messaggio
    Quando avrò una visione alla Paolo di Tarso o meglio ancora alla S.Tommaso crederò!

    Per il momento chiedo ai credenti di farmi vedere il vostro Dio, se esiste e se non è ovviamente frutto della vostra immaginazione!
    Paolo di Tarso era un credente zelantissimo dell'ebraismo ortodosso che aveva rifiutato Gesù. Dovresti diventare persecutore del cristianesimo – se non dei cristiani addirittura! – per "stimolare" l'intervento di Dio. Stimolare è tra virgolette perchè sarebbe tentare Dio. Ma in condizioni estreme possono avvenire segni estremi.

    San Tommaso faceva parte della cerchia di Gesù, quindi occorrerebbe essere di qualche circolo molto devoto e fortemente motivato
    per sperare di avere un'esperienza forte.

    In realtà non bisogna augurarci di avere esperienze forti. E' un atteggiamento spiritualmente molto pericoloso che può attirare cose cattive perchè dietro ci può essere l'orgoglio. Bisogna invece coltivare il timore di Dio e di non voler vivere esperienze forti. Ci basta ogni giorno quello che dobbiamo vivere.



    Prova a pensarlo non come Creatore ma come Salvatore. E' il consiglio che mi sento di darti in questo momento, confortato da:

    "Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se conoscete me, conoscerete anche il Padre" Gv 14, 6
    Ultima modifica di emv; 21-12-19 alle 13:03
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19


  10. #10
    Forumista junior
    Data Registrazione
    13 Nov 2019
    Messaggi
    22
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Atei e credenti.

    A me sembra che sia la fede tutto il contrario dell'evidenza, visto che nulla di ciò che la costituisce è visibile o palpabile.
    Di fatto, credere in una religione è il frutto di un abbassamento delle difese immunitarie della ragione.
    Non per nulla ne esistono centinaia, e altre migliaia sono sorte e sparite nell'arco dei millenni, e quelle che esistono hanno, chissà perchè una collocazione...geografica...
    Non ti fa venire in mente che forse l'essere appartenente ad una religione dipende da una specie di costrizione ambientale?
    Anche adesso, per alcuni paesi, ed in passato per la religione cattolica, la costrizione non era solo ambientale...
    Di fatto il cattolicesimo è passato da una forzatura delle coscienze prima poliziesco e politico, ad uno mediatico ed economico.
    Peraltro le statistiche danno l'irreligiosità in progresso, negli ultimi 20 anni è piu che raddoppiato

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 09-09-11, 23:32
  2. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 13-07-09, 16:07
  3. Reciprocità tra credenti e atei
    Di Upuaut nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 90
    Ultimo Messaggio: 29-12-06, 00:32
  4. Atei o credenti?
    Di Wyatt Earp nel forum Padania!
    Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 08-08-03, 23:16
  5. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 06-11-02, 02:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226