User Tag List

Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 45
Risultati da 41 a 47 di 47
Like Tree20Likes

Discussione: Italia: enorme divario tra ricchi e poveri, soprattutto al Sud.

  1. #41
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 Feb 2017
    Messaggi
    3,750
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia: enorme divario tra ricchi e poveri, soprattutto al Sud.

    Citazione Originariamente Scritto da ciano.scuro Visualizza Messaggio
    Deposta? Ma sai come funziona? Ma che ti pare che era Game of Thrones? Famiglie deposte?
    Deposti da cosa. Vabbe si capisce che racconti panzane.
    Lasciamo perdere il tirarci su le maniche, ma secondo te l'istruzione è uguale per tutti? Nelle università come le vostre incontrerete al massimo la piccola borghesia scarsa, già se son terroni ed hanno qualche soldo li mandano su.
    E detto questo c'è chi tiene in pugno solo perché è nato, i ricchi sono quelli, sotto siete voi rifatti che vi dimenate e vi divorate a vicenda.
    se vuoi ti posto il mio stemma di famiglia ho usato deposta per non essere specifico in quanto fossi preciso ti basterebbe cercare e sapresti il mio cognome, non mi và.
    all'università io ero il povero e pure l'unico italiano soprattutto nelle ultime 2 università , gli altri tutti figli di industriali etc etc.
    Federalismo , Socialismo , Multiculturalismo , Giustizia intransigente e manganellate. Semplice ricetta per un' Italia migliore.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #42
    Forumista senior
    Data Registrazione
    28 May 2019
    Messaggi
    3,207
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia: enorme divario tra ricchi e poveri, soprattutto al Sud.

    Citazione Originariamente Scritto da 8hell8 Visualizza Messaggio
    se vuoi ti posto il mio stemma di famiglia ho usato deposta per non essere specifico in quanto fossi preciso ti basterebbe cercare e sapresti il mio cognome, non mi và.
    all'università io ero il povero e pure l'unico italiano soprattutto nelle ultime 2 università , gli altri tutti figli di industriali etc etc.

    Ma lasciamo perdere e non andiamo fino a lì, nessuno si è permesso di togliere i titoli alle famiglie romane ad esempio che erano in asprissima, la più aspra opposizione ai reali. E voi addirittura vi siete ritrovati senza niente? Cioè, pure gli averi vi hanno tolto? Ma guarda che l'Italia era uno stato diritto eh. Ripeto una cosa è la realtà l'altra è Game of Thrones.
    Ma ti rendi conto che essere deposto significa essere rimossi da una posizione di potere come un trono? Ma spara meno idiozie. Deposto.
    Unico italiano? Quindi hai studiato fuori dall'italia. Quindi studi con figli di industriali stranieri e poi vai a fare il dipendente da 1200 euro con i gelatai con la Panda.
    Precisiamo che ti sto dando corda proprio per farti capire che voialtri non realizzate la totale differenza di premesse che degli individui possono avere dovendo formulare una posizione politica. E che c'è chi vota solo, e manco ci va a votare (sono in tanti) e chi invece influenza il voto altrui semplicemente dando da mangiare a molte famiglie.
    Io sono eterissimo, ma con un trans ci andrei se il suddetto fosse molto femminile ed ovviamente passivo.
    Quindi dipende uno cosa deve farci col trans
    Pestis nigra

  3. #43
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Dec 2010
    Messaggi
    16,012
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia: enorme divario tra ricchi e poveri, soprattutto al Sud.

    Citazione Originariamente Scritto da Robert Visualizza Messaggio
    Adesso che vince salvini apriranno un sacco di multinazionali ahaha
    Non credo ...quelle hanno già aperto con Monti/Fornero e col ducetto quando hanno abolito l'art 18 e approvato il JA erano da decenni dietro la frontiera per aspettare l'abbattimento di questo taboo ora non c'è più un metro edificabile per loro. ahahah

  4. #44
    Anticristiano militante ⊕
    Data Registrazione
    02 Jun 2014
    Località
    Landa anti-democratica.
    Messaggi
    6,171
    Mentioned
    77 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia: enorme divario tra ricchi e poveri, soprattutto al Sud.

    Citazione Originariamente Scritto da ciano.scuro Visualizza Messaggio
    Ma figurati se si può fare qualcosa di buono della vostra gente. Chi è il tuo idolo, Mussolini? La tua gente prima di diventare neoborghese fino agli anni 70 votava per chi l'ha appeso a testa in giù. Non ti vergogni un poco? Non vi vergognate un poco di citare un uomo che avete massacrato? E di cui avete vilipeso il cadavere? Guarda che chi ha causato l'8 settembre siete stati voi eh, altrove quanto meno il proletariato non salvava i prigionieri alleati, ne scioperava. I giapponesi ed i tedeschi ad un certo punto si sono trovati in posizioni difficilissime molto peggiori di quelle italiane durante il primo assalto italiano all'Egitto, e proprio lì avete dimostrato chi eravate, rese di massa e minacce agli ufficiali.
    Ma ancora alberghi speranze? Voi siete questo, traditori comunisti prima ed oggi neoborghesi, anzi borghesi non lo siete, ma da quando abbiamo deindustrializzato l'occidente vi siete accomodati sulle leggi socialiste del Welfare e del lavoro e sul lavoro nel terziario, rinnegando il socialismo.
    Questo ci mostra due cose, che prima tradivate la patria per la tasca, e quando vi si è data la tasca avete tradito il comunismo ed i compagni di tutto il mondo.
    C'è un video famosissimo delle proteste proletarie dell'autunno caldo, bandiere rosse ed in mezzo una bandiera dell'Angola comunista in lotta contro il Portogallo (bianchi, nazionalisti, colonialisti e fascisti). Visto? Pure i negri contavate come fratelli nella lotta. Qual'era il grido? Il nostro Vietnam è la fabbrica!
    Ebbene oggi gli afroasiatici ve li sorbite pure.
    Non avendo partecipato alla deposizione di Mussolini, né avendo poi partecipato alla istituzione del MEC, né alle proteste coi negri dell'Angola - non sono criticabile.
    "L'odio, il piacere della perversità, la brama di rapina e di dominio, e tutto quello che solitamente è chiamato malvagio, (...) ha(n) finora conservato, in una misura comprovata, la nostra razza." [La Gaia Scienza, I, 1]

  5. #45
    Forumista senior
    Data Registrazione
    28 May 2019
    Messaggi
    3,207
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia: enorme divario tra ricchi e poveri, soprattutto al Sud.

    Citazione Originariamente Scritto da Pestis nigra Visualizza Messaggio
    Non avendo partecipato alla deposizione di Mussolini, né avendo poi partecipato alla istituzione del MEC, né alle proteste coi negri dell'Angola - non sono criticabile.
    No aspetta. Il punto è che parlate di voi stessi ad un certo modo.
    Ma in effetti chi manda le figlie a spasso con i negri, chi spaccia a fianco dei marocchini site voi, così come eravate voi proletari a farvi di eroina e morire di overdose negli anni 60-70, non è che adesso siete un drappello di bersaglieri, anzi siete peggio di quelli degli anni 60-70 che almeno qualche disciplina ce l'avevano. Quella comunista magari, una vitalità e disciplina proletaria e comunista.
    Voi di oggi siete un orrore comico, disoccupati, a quanto pare drogati, affetti da problemi dell'alimentazione e quindi comicamente obesi o sottopeso.
    Cioè, siete persone come Sfera Ebbasta capito? Imitate i negri e quella loro goffa musica, di denuncia o di crimine che sia.
    Non so, ma insomma, non è che l'hanno portata i negri la droga in Italia. Ed anche fosse figurati non sono manco gli spacciatori più numerosi, ne tantomeno i consumatori.
    La coppia mista la vedi tra voi poveracci, i giovanotti con le felpe e i coltelli in tasca con le compagnie multietniche sempre tra i poveracci le trovi. Siete artefici del vostro destino e lo siete tuttora. E tu per di più pensi che questa torma di abiettati si meriti qualcosa? Un consiglio, per che vi guarda da fuori fate ridere. La storia è fatta di eventi consecutivi, ma davvero pensi che non abbia importanza il fatto che in ben due guerre mondiali e nel periodo che vi fu di mezzo la tua gente abbia tradito il tricolore e chi si batteva lo stesso?
    Perché in effetti la cosa che mi viene da dire è che forse non è decente ricordarsi della patria solo ora. Ma poi mi chiedo se scoppia una guerra che fate ce le avete le bandiere bianche e le bandiere rosse nascoste in cantina. Non si sa mai.
    Ecco che succede a dare le armi agli iloti. Siete servi, non combattenti.
    Io sono eterissimo, ma con un trans ci andrei se il suddetto fosse molto femminile ed ovviamente passivo.
    Quindi dipende uno cosa deve farci col trans
    Pestis nigra

  6. #46
    ἀναρχία
    Data Registrazione
    07 Jun 2019
    Località
    Pianeta Terra
    Messaggi
    4,026
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    61 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia: enorme divario tra ricchi e poveri, soprattutto al Sud.

    Citazione Originariamente Scritto da Pestis nigra Visualizza Messaggio
    di F. Q. | 12 GENNAIO 2020

    L’Italia è il peggiore tra gli Stati europei più popolosi per differenza di reddito tra i ricchi e i poveri: nel nostro Paese il 20% della popolazione con i redditi più alti può contare su entrate più di sei volte superiori a quelle di coloro che sono nel 20% più in difficoltà. Una forbice che nell’ultimo decennio si è allargata: la differenza era di 5,21 volte nel 2008, è diventata appunto di 6,09 volte nel 2018. I dati sul gap tra le diverse fasce di reddito sono stati aggiornati dall’Eurostat e fotografano la situazione dell’Italia prima del 2019. La lettura delle statistiche evidenzia anche una differenza tra il Nord e il Sud: il minor divario tra ricchi e poveri si registra in Regioni come Friuli Venezia Giulia (4,1) e Provincia di Bolzano (4), mentre la forbice è a livelli record in Campania e Sicilia, dove il 20% benestante ha un reddito 7,4 volte superiore al quintile più disagiato della posizione.

    Nel 2018 il governo aveva rafforzato il Reddito di Inclusione in favore della povertà, con circa 300 milioni, ma a giudicare dai dati forniti dall’istituto di statistica europeo non sarebbe riuscito a contrastare l’aumento del gap tra i ricchi e i poveri. La crescita della distanza tra i due gruppi, a scorrere la tabella dei vari anni, appare quasi inesorabile. Dal 2008, l’anno in cui è scoppiata la crisi negli Usa che ha lambito l’Europa solo nella parte finale dell’anno, il differenziale tra ricchi e poveri è aumentato di una ulteriore unità: se allora valeva 5,21 volte, nel 2016 si era saliti al 6,27 volte (un record), per poi ridiscendere al 5,92 del 2017 e sfondare di nuovo la soglia del sei, a 6,09 volte, nel 2018. Nell’ultimo decennio, insomma, i poveri sono sempre più poveri e i ricchi sempre più ricchi. I dati dell’Eurostat non arrivano al 2019 e quindi non valutano ancora il possibile impatto del reddito di cittadinanza.

    Oltre alla tendenza, per l’Italia non arrivano buone notizie nemmeno dal confronto con il resto d’Europa. L’allargamento della forbice tra ricchi e poveri nel nostro Paesi lo si vede guardando alle medie: nell’eurozona il divario complessivo è di 5,07 volte, quello dell’Ue a 28 di 5,17 volte. L’Italia è ben più su, messa poco peggio della Spagna (6,03 volte), mentre è molto minore la disuguaglianza in Germania (5,07 volte) e soprattutto nella vicina Francia (4,23 volte). L’Italia è la peggiore, per ampiezza del gap, tra le nazioni più popolose. Nella lista dei 28 aderenti – guidata da Serbia, Bulgaria e Romania, con un divario rispettivamente di 8,58, 7,66 e 7,21 volte – si piazza al settimo posto. Fanno peggio di noi solo altri 4 Paesi: Lituania, Albania, Lettonia e Macedonia.

    La lettura dei dati mostra inoltre un ascensore sociale bloccato, un maggior livellamento tra i pensionati ma anche che la differenza tra ricchi e poveri non ‘discrimina’ tra uomini e donne. La difficoltà di passare da una classe all’altra è segnata dai dati sugli under65: nell’età da lavoro il ‘gap’ ricchi-poveri è più alto, di 6,55 volte. Tra i pensionati, invece, si attesta a 4,86 volte. Povertà e ricchezza comunque non guardano al ‘gender gap’: il divario di 6,10 punti degli uomini si affianca quello di 6,8 volte delle donne.

    Il dato per regioni evidenzia che il divario, oltre che tra ricchi e poveri, è anche tra Nord e Sud. O meglio: nelle Regioni storicamente benestanti, è anche meno larga la forbice tra chi ha di più e chi ha di meno. In questo caso le informazioni si fermano al 2017, anno in cui il minor divario si registra a Bolzano (4 volte la differenza tra i redditi) e in Friuli (4,1), seguite da Veneto e Umbria (4,2 volte). Il Lazio segna un indice del 6,5, la Lombardia si ferma a 5,4 mentre Sicilia e la Campania registrano i divari più ampi: il 20% dei più ricchi ha un reddito che è 7,4 volte tanto la corrispondente fascia dei più poveri. In Calabria il divario è di 7,1 volte, in Sardegna di 6,7. Al Sud fanno meglio Basilicata e Puglia, dove la forbice è calcolata in un divario di 5,5 volte.


    https://www.ilfattoquotidiano.it/202...cilia/5666430/
    Ma certo tutta colpa del RDC.
    Invece le politiche della destra salviniana puntano a ridurre la forbice tra ricchi e poveri. Certo, come no!

    Per Salvini più i ricchi diventano ricchi e più potranno assumere. Un metodo intelligentissimo per fare uscire gli italiani dalla povertà
    medisco likes this.
    D'ogni legge nemico e di ogni fede

  7. #47
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 Feb 2017
    Messaggi
    3,750
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia: enorme divario tra ricchi e poveri, soprattutto al Sud.

    Citazione Originariamente Scritto da ciano.scuro Visualizza Messaggio
    Ma lasciamo perdere e non andiamo fino a lì, nessuno si è permesso di togliere i titoli alle famiglie romane ad esempio che erano in asprissima, la più aspra opposizione ai reali. E voi addirittura vi siete ritrovati senza niente? Cioè, pure gli averi vi hanno tolto? Ma guarda che l'Italia era uno stato diritto eh. Ripeto una cosa è la realtà l'altra è Game of Thrones.
    Ma ti rendi conto che essere deposto significa essere rimossi da una posizione di potere come un trono? Ma spara meno idiozie. Deposto.
    Unico italiano? Quindi hai studiato fuori dall'italia. Quindi studi con figli di industriali stranieri e poi vai a fare il dipendente da 1200 euro con i gelatai con la Panda.
    Precisiamo che ti sto dando corda proprio per farti capire che voialtri non realizzate la totale differenza di premesse che degli individui possono avere dovendo formulare una posizione politica. E che c'è chi vota solo, e manco ci va a votare (sono in tanti) e chi invece influenza il voto altrui semplicemente dando da mangiare a molte famiglie.
    ho capito che non faceva per me il mondo per cui ho studiato.
    certo che puoi spogliare di un titolo nobiliare e quando è stato fatto non esisteva l'italia.
    Federalismo , Socialismo , Multiculturalismo , Giustizia intransigente e manganellate. Semplice ricetta per un' Italia migliore.

 

 
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 45

Discussioni Simili

  1. Risposte: 77
    Ultimo Messaggio: 12-05-19, 13:56
  2. Italia 2017: i ricchi sempre più ricchi, i poveri sempre più poveri
    Di Josef Scveik nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 15-07-17, 13:08
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-12-14, 16:46
  4. Ocse: in Italia aumenta divario tra ricchi e poveri
    Di Ludis nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 03-05-11, 22:39
  5. E' di 130 volte il divario tra ricchi e poveri
    Di 22Ottobre nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 14-08-07, 15:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226